Mobile menu

Amare confessioni di un traduttore.Aspirante
Thread poster: Francesco Damiani

Francesco Damiani  Identity Verified
Local time: 14:01
French to Italian
+ ...
Jan 16, 2008

Tanti anni fa decisi di studiare il Russo, spinto da un enorme interesse verso questa lingua.
Varie circostanze col tempo mi hanno indotto a non sceglierlo come idioma di specializzazione e a non puntarci tantissimo; la situazione non mi appariva ideale, né come nazione né come risultati(?) di quei(Pochissimi) che l'avevano studiato.
Ciò che non mi sarei aspettato, quest'anno, era di acquisire la "Fluency" in Spagnolo, lingua che conosco da molto, grazie alla radio, e di perderla nel Russo.......
Col quale però cominciano ad arrivare offerte di lavoro, a differenza proprio dello Spagnolo, forse per i tre esami all'Università.In compenso c'ho una bella laurea in Francese, che non volevo prendermi se non per l'insegnamento.........Lo so che è inutile piangere sul latte versato.
Consigli, a questo punto?Grazie!


Direct link Reply with quote
 

Liliana Roman-Hamilton  Identity Verified
Local time: 05:01
English to Italian
un'idea Jan 16, 2008

Qualche bel corso intensivo di Russo presso un istituto di lingua e cultura russa.

Direct link Reply with quote
 
xxxLatin_Hellas
United States
Local time: 14:01
Italian to English
+ ...
Dipende dalle circostanze Jan 17, 2008

A prima battuta sono d'accordo con Liliana: tenta a ripescartelo il russo.

In realtà, certo, dipende dalle tue circostanze, però se hai l'appoggio della familia, per esempio, durante il periodo necessario di riprenderlo, certamente vale la pena di fare questo investimento in te stesso e nel tuo business come traduttore: la Russia è sempre di più uno dei paesi più importanti, in particolare nel campo energetico, imprese italiane investono molto in Russia, e quindi le opportunità di lavoro anche nel campo delle traduzioni nei prossimi anni non mancheranno.

In boca al lupo!

[Edited at 2008-01-17 14:52]

[Edited at 2008-01-17 14:52]

[Edited at 2008-01-17 15:11]


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 14:01
Italian to Spanish
+ ...
Coltivare la propria lingua prima di tutto e non smettere mai di approfondire le altre Jan 17, 2008

Francesco Damiani wrote:

la situazione non mi appariva ideale, (...)
Ciò che non mi sarei aspettato, quest'anno, era di acquisire la "Fluency" in Spagnolo, lingua che conosco da molto, grazie alla radio, e di perderla nel Russo.......
Col quale però cominciano ad arrivare offerte di lavoro, a differenza proprio dello Spagnolo, forse per i tre esami all'Università.

Perché non ti sembrava ideale il russo? Sarei curiosa di sapere quali difficoltà hai trovato nel lavorare con questa precisa combinazione linguistica. Ti sembra che ci sia poco lavoro? Senti forse di aver perso un po' di dimestichezza con la lingua?

La mia opinione è che il lavoro c'è, sia per il russo sia per lo spagnolo. Ma per farsi veramente strada bisogna spesso essere molto bravi e continuare a coltivare le lingue di lavoro. Per essere un buon traduttore e avere continuità nella professione non basta la "fluency" in una lingua, non bastano le tariffe “competitive”, non è sufficiente avere ascoltato tanto una lingua alla radio o sparare nei kudoZ a indovinare… (anche se è certamente un buon allenamento). Anzitutto bisogna saper scrivere nella propria lingua con garbo, con arte, avere una scrittura attenta, certa, chiara, curata, scorrevole. Tutto questo non lo improvvisa qualsiasi madrelingua solo per il fatto di esserlo; è la cultura, il talento, il senso estetico e altre prerogative a “modellare” un traduttore, a distinguerlo, a caratterizzarlo, a farlo emergere nel tempo.
Se c’è la base, non c’è da scoraggiarsi; tutto si può coltivare con costanza. Ma nella mia opinione è la propria lingua che va coltivata prima di tutto, cercando di scrivere correttamente, senza errori, senza interferenze dialettali, utilizzando come si deve la punteggiatura...
Almeno così è come la penso io.

Fatto questo, visto che hai avuto la fortuna di studiare la lingua russa, io sfrutterei questa chance. Certo, se la lingua continua a interessarti e ti senti portato, altrimenti meglio fare un’altra cosa. Nella combinazione russo>italiano forse il numero di traduttori è minore e di lavoro ce n’è comunque parecchio; per le lingue del primo gruppo è invece più difficile emergere perché di traduttori bravi, professionali e specializzati ce ne sono molti.

Poi, il terzo passo è quello del marketing. Saper presentarsi ai clienti e vendersi bene è un'arte nella quale bisogna allenarsi. Anche in rete ci sono alcune pubblicazioni che a me sono sembrate molto utili. Da ogni email, curriculum o lettera di presentazione che uno scrive (e da ogni risposta che si riceve) si dovrebbe imparare sempre qualche cosa.

¡Mucha suerte!

María José


[Modificato alle 2008-01-17 18:22]


Direct link Reply with quote
 
Deschant
Local time: 13:01
Risposta Jan 17, 2008

Aggiungerei solo che, da liberi professionisti, il nostro lavoro è talvolta condizionato dal mercato, ma è anche vero che il mercato bisogna cercarselo da soli. Vorresti lavorare col russo, con lo spagnolo, con le due (e non bisogna avere tante coppie di lingue per avere lavoro, ci sono tanti traduttori che ne fanno solo una e di lavoro ne hanno fin troppo)? Cerca la tua nicchia in modo creativo, non limitarti solo a inviare il CV alle solite agenzie di traduzione. Questo non esclude la propria preparazione, come ha sottolineato María José.

Saluti,
Eva

[Editado a las 2008-01-17 21:46]


Direct link Reply with quote
 

Francesco Damiani  Identity Verified
Local time: 14:01
French to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Mi spiace Jan 28, 2008

Purtroppo non vi ho risposto, soprattutto perché non avevo accesso ad Internet.
Lo so che la radio non è sufficiente, e tantomeno i KUDOZ..........soltanto, mi sono accorto che in Spagnolo ho una "Fluency" che non ho in Russo, anche se -Ripeto- dovrei migliorare la grammatica e la sintassi.
Tuttavia in questa lingua non ho attestati di nessun tipo..........


Direct link Reply with quote
 

Francesco Damiani  Identity Verified
Local time: 14:01
French to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Col Russo? Jan 28, 2008

Ma davvero col russo esistono tutte queste posibilità?
A me persone che fanno i traduttori, specializzate nel Russo, avevano detto il contrario....................................


Direct link Reply with quote
 

Francesco Damiani  Identity Verified
Local time: 14:01
French to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Ancora Jan 28, 2008

Mi spiace, Maria Josè, se la mia risposta è "spezzettata"..............
Non ho continuato col Russo per via di problemi all'Università e perché non mi sembrava una lingua spendibile.Certo che ora APPROFONDIRLA mi viene sempre più difficile....Leggere giornali ed ascoltare la radio- Cosa difficile, peraltro_ non mi è sufficiente..........


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

Amare confessioni di un traduttore.Aspirante

Advanced search






Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »
Across v6.3
Translation Toolkit and Sales Potential under One Roof

Apart from features that enable you to translate more efficiently, the new Across Translator Edition v6.3 comprises your crossMarket membership. The new online network for Across users assists you in exploring new sales potential and generating revenue.

More info »



All of ProZ.com
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs