Pages in topic:   [1 2] >
collaborazione interrotta
Thread poster: Alessia Del Conte

Alessia Del Conte
Italy
Local time: 11:00
Spanish to Italian
+ ...
Mar 2, 2008

Salve a tutti!
Vi scrivo per chiedere il vostro parere riguardo una cosa che mi successa e che rappresenta uno dei tanti colpi che ho imparato ad attutire svolgendo questo lavoro.
Allora vi racconto un pò cos'è successo...
Circa un mese fa rispondo ad un'offerta di lavoro pubblicata sulla bacheca del sito relativa ad un progetto di 80.000 parole, proponendo al committente la mia tariffa standard di 0.04 centesimi/ parola. Il cliente mi dice che non può accettare dato il costo eccessivo e cosi', essendo particolarmente interessata all'argomento, gli propongo 0,02 centesimi/parola per ottenere il lavoro. La proposta risulta allettante e finalmente mi invia la prima parte del progetto.
Premetto che all'inizio della collaborazione gli ho proposto di firmare una lettera d'incarico che ha rifiutato di sottoscrivere facendomi capire che avrei dovuto accettare le sue condizioni per collaborare con lui.
Scendo a compromessi per l'ennesima volta e mi consegna le prime 13.000 parole del testo da consegnare in tempi record!!!
Durante lo svolgimento della traduzione mi viene continuamente rimproverato di essere troppo pignola e precisa ma la badosta finale arriva dopo la consegna della seconda parte. Dal bonifico bancario mi rendo conto che si è verificato un errore di calcolo delle parole e del compenso. Glielo faccio notare e ricevo una bella mail in cui mi viene detto che il denaro mancante mi verrà accreditato e di interrompere la traduzione della terza parte perché ha intenzione di trovare un altro traduttore.
Vorrei conoscere il vostro parere in merito per capire fin dove può spingersi un libero professionista e per imparare a gestire correttamente i rapporti di lavoro in vista di collaborazioni future.
In attesa di vostre risposte, vi ringrazio per l'attenzione.

Saluti

Alessia


Direct link Reply with quote
 

lanave  Identity Verified
Italy
Local time: 11:00
French to Italian
+ ...
Carissima Alessia Mar 2, 2008

Il compenso finale che hai accettato, corrispondente a 0,02 EUR a parola, è per un lavoro di traduzione?

Perdonami la franchezza, ma in questa storia che ci hai raccontato, a partire dalla tariffa per finire alla comunicazione via email del tizio, ci sono tutte le migliori premesse per una truffa bella e buona.

Non scendo nel merito della tua decisione riguardo ad accettare una tariffa così bassa, perché se n'è discusso fino alla nausea.

Ma io ti chiedo, quando questo tizio non ti ha voluto firmare l'incarico non ti sei insospettita nemmeno un pochino? E' un atteggiamento molto strano per una persona che si spaccia per professionista. Non so se si tratta di una agenzia o di un collega, ma cambia poco.

Ciò che ti consiglio di fare è recarti da un BUON avvocato, con tutte le email e documenti che hai in mano e cercare di ottenere almeno i danni per la cancellazione dell'incarico.

Nella speranza che il tizio ti paghi il dovuto....

Forza e coraggio e tira fuori le unghie che non hai tirato fuori prima.

Anna



[Modificato alle 2008-03-02 14:23]


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 06:00
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Ai tempi dei faraoni Mar 2, 2008

Cara Alessia,

nell'antico Egitto, ai tempi dei faraoni, gli schiavi usati per costruire le piramidi ricevevano come paga il cibo sufficiente a sopravvivere.
Fatte le dovute conversioni per 5000 anni di svalutazione, questa paga aveva valore complessivamente superiore alla tariffa che hai accettato.
Nota che si trattava di prigionieri di guerra e non di liberi professionisti.


ciao
Gianfranco



[Edited at 2008-03-02 14:41]


Direct link Reply with quote
 

Luca Tutino  Identity Verified
Italy
Local time: 11:00
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Semplici regole per evitare questi problemi Mar 2, 2008

Alessia Del Conte wrote:

proponendo al committente la mia tariffa standard di 0.04 centesimi/ parola.



Mi spiace per la tua cattiva esperienza. Per il futuro fonda la tua ricerca dei clienti su fattori più solidi della mera svendita continua. Concentrati su quello che sai e puoi offrire e alza decisamente i prezzi. Ci vorrà un po' di lavoro in più, ma troverai clienti migliori, ai quali avrai comunicato le qualità e i vantaggi per cui pagano. Inoltre eviterai di venire a contatto con pescecani incompententi alla ricerca di "soldi facili", presenti nel campo della traduzione come altrove.

Offrire 0,02 euro a parola (ossia meno di 8 euro l'ora, anzi 4 euro l'ora considerando realisticamente al 50% il rapporto tra preparazione e ricerca clienti e traduzione effettiva per un principiante) non vuol dire lavorare, ma andare in cerca di guai, e probabilmente perdere denaro invece che guadagnarne.

Il prezzo deve essere il risultato di una formula matematica in cui imetti tutte le variabili necessarie, come il guadagno che devi realizzare per vivere o per essere soddisfatta, le ore che puoi effettivamente dedicare alla traduzione e le spese da sostenere. Solo così la tua offerta sarà ricevuta come un'offerta professionale.

Infine non lavorare mai senza un ordine scritto che riporti TUTTI I DATI del cliente, del progetto e dei termini dell'accordo (pagamento ecc.) in un unico documento. Nel più difficile dei casi puoi scriverlo tu e chiedere al cliente di confermarne l'accettazione. Ma mai procedere senza (salvo i casi di pagamento anticipato e di rapporti di fiducia consolidati).

[Edited at 2008-03-02 14:53]


Direct link Reply with quote
 

Alessia Del Conte
Italy
Local time: 11:00
Spanish to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
ragioni a sostegno delle mie scelte Mar 2, 2008

Avete perfettamente ragione però io penso che la gavetta in qualche modo bisogna farla! Come avete potuto evincere dal mio intervento nel forum, con tariffe più alte non accettano le collaborazioni e di conseguenza non ho la possibilità di proseguire il mio cammino in questo settore. Il motivo per cui ho scelto una tariffa cosi' bassa e delle condizioni sfavorevoli è legato al fatto che in tutte le collaborazioni che ho instaurato finora mi è stato chiesto di adeguarmi e ho accettato data la gran voglia che ho di arricchire il mio profilo professionale. Se non l'avessi fatto adesso il mio curriculum sarebbe vuoto!!!
Non ho 20 anni di esperienza, nè una serie di pubblicazioni e collaborazioni importanti alle spalle e tanto meno la possibilità di continuare a studiare e quindi entrare in contatto con dei professionisti pertanto non posso pretendere lo stesso trattamento riservato a veri professionisti in termini di denaro! Ho solo una laurea in traduzione e interpretazione, una gran passione per le lingue e tanta determinazione...questi sono gli unici motivi che mi spingono ad andare avanti...
Detto questo vi ringrazio per aver risposto.
Saluti
Alessia


Direct link Reply with quote
 

Christel Zipfel  Identity Verified
Italy
Member (2004)
Italian to German
+ ...
Mi sembra che tu ti sia già spinta troppo oltre Mar 2, 2008

Alessia Del Conte wrote:

Vorrei conoscere il vostro parere in merito per capire fin dove può spingersi un libero professionista e per imparare a gestire correttamente i rapporti di lavoro in vista di collaborazioni future.
In attesa di vostre risposte, vi ringrazio per l'attenzione.



Un libero professionista è liberissimo di lavorare anche gratis, ma quando si fa pagare, non dovrebbe accettare solo un compenso simbolico.

Putroppo non ho capito perché poi la collaborazione è stata interrotta; forse perché il committente pensava di spendere ancora troppo? In questo caso ti consiglio di lasciarlo andare. Cerca di recuperare i soldi che ancora ti deve, dimenticalo e aumenta le tue tariffe.

Scusa l'acidità, non ce l'ho con te personalmente, ma qui scriviamo fiumi di parole sull'argomento tariffe (basse per non dire peggio), e interventi come il tuo non possono che lasciare perplessi.

[Bearbeitet am 2008-03-02 17:53]


Direct link Reply with quote
 

lanave  Identity Verified
Italy
Local time: 11:00
French to Italian
+ ...
Sacrifici Mar 2, 2008

Alessia Del Conte wrote:

Avete perfettamente ragione però io penso che la gavetta in qualche modo bisogna farla! Come avete potuto evincere dal mio intervento nel forum, con tariffe più alte non accettano le collaborazioni e di conseguenza non ho la possibilità di proseguire il mio cammino in questo settore. Il motivo per cui ho scelto una tariffa cosi' bassa e delle condizioni sfavorevoli è legato al fatto che in tutte le collaborazioni che ho instaurato finora mi è stato chiesto di adeguarmi e ho accettato data la gran voglia che ho di arricchire il mio profilo professionale. Se non l'avessi fatto adesso il mio curriculum sarebbe vuoto!!!
Non ho 20 anni di esperienza, nè una serie di pubblicazioni e collaborazioni importanti alle spalle e tanto meno la possibilità di continuare a studiare e quindi entrare in contatto con dei professionisti pertanto non posso pretendere lo stesso trattamento riservato a veri professionisti in termini di denaro! Ho solo una laurea in traduzione e interpretazione, una gran passione per le lingue e tanta determinazione...questi sono gli unici motivi che mi spingono ad andare avanti...
Detto questo vi ringrazio per aver risposto.
Saluti
Alessia


Questa professione richiede ENORMI sacrifici.

Se non ne fai nella fase iniziale, rinunciando a lavori mal pagati nella speranza di ottenere incarichi adeguatamente retribuiti, ne farai sicuramente nella seconda fase, quando dovrai combattere per non farti truffare da chi nel trattare con te si è basato sulla svalutazione che tu stessa hai operato nei confronti dei tuoi titoli e esperienza.

A te decidere contro cosa preferisci "combattere".

Se cercavi esperienza ripeto, come ho già detto in altre discussioni, meglio lavorare gratis facendo volontariato per associazioni come Amnesty Int., Unicef, ecc. ecc che sono sempre alla ricerca di traduttori.

In bocca al lupo.


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 06:00
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Traduzione come mestiere Mar 2, 2008

Alessia Del Conte wrote:
Ho solo una laurea in traduzione e interpretazione, una gran passione per le lingue e tanta determinazione...


Alessia,
queste sono ottime basi, laurea e passione.
Ora si tratta di capire come si lavora, argomento che a quanto pare all'università non viene neppure sfiorato.

Per prima cosa, devi determinare il valore del tuo servizio e stabilire una politica di tariffe. Questa valutazione va fatta in base al costo della vita, considerando quanto viene pagato sul mercato un servizio simile e altre valutazioni. Non scordare il carico fiscale, i contributi, gli accantonamenti per il futuro (pensione, risparmi) e un equo margine di utle. Non si lavora solo per pagare tutto e tutti, ci vuole un utile netto.
Un professionista che applica una tariffa estremamente bassa, qualunque preparazione o passione abbia, semplicemente non è credibile.

Un altro errore grave che hai commesso, dimezzare la tariffa. È un errore talmente grossolano che non so neppure da che parte iniziare a dirti perché non si fa. Ti consiglio di passare in libreria e comprare un libro su come si conducono le trattative di vendita. Tutte le vendite si fanno seguendo alcuni principi di base, e noi traduttori dobbiamo saper vendere il nostro servizio.

Nota che la traduzione non è arte, e neppure un'attività commerciale di tipo puro. Si tratta di vendere un servizio, ma è pur sempre una vendita. Il prezzo deve essere equo, altrimenti il nostro servizio non ha valore.


ciao
Gianfranco

[Edited at 2008-03-02 15:36]


Direct link Reply with quote
 

Alessia Del Conte
Italy
Local time: 11:00
Spanish to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
L'esperienza... Mar 2, 2008

Per quanto concerne l'esperienza collaboro anche con molteplici associazioni di volontariato dalle quali ho ricevuto grandissime soddisfazioni...detto questo immaginavo
di scatenare l'ira funesta da parte di tutti voi (pienamente giustificata)ma determinate scelte dipendono dal fatto che alcune agenzie per collaborare mi chiedono delle esperienze che siano state regolarmente retribuite, il volontariato secondo le stesse non fa curriculum!


Direct link Reply with quote
 

Luca Tutino  Identity Verified
Italy
Local time: 11:00
Member (2002)
English to Italian
+ ...
La favola della gavetta Mar 2, 2008

Alessia Del Conte wrote:
Se non l'avessi fatto adesso il mio curriculum sarebbe vuoto!!!
Alessia


Il tuo discorso sulla gavetta è una favola come quella di Pinocchio che pianta monete per far crescere l'albero del denaro. Se vivi nel mondo reale te ne accorgi subito.

Il ragazzo che sta pulendo il mio giardino prende 12 euro l'ora. Non ha offerto né studi, né esperienza né referenze ma mi ha convinto il suo approccio al lavoro, l'ho provato e corrisponde alle mie necessità. I traduttori sono più richiesti dei giardinieri.

La persona che ti pulisce lo smalto dei denti due volte a settimana probabilmente non ha la laurea e ti chiede 60-80 euro l'ora (da cui dovrà dedurre alcune spese). Tu non sai niente di questa persona, se non che lavora presso lo studio del tuo dentista. Eppure due volte l'anno le consenti di fare il delicatissimo lavoro di pulire i denti senza rovinarli e la paghi volentieri fino a 100 euro tasse incluse.

Gli idraulici, i commercialisti, gli avvocati, i meccanici... guardati intorno. E' questione di fiducia in se stessi, di credere in quello che si fa e soprattutto di impegno.

In realtà lavorare solo per il curriculum significa essere pigri, mantenere un atteggiamento passivo sperando che il "sacrificio" possa sostituire la mancanza dell'impegno necessario per costruire e presentare un'offerta valida. Il vero lavoro è quello che ti frutta un compenso soddisfacente. Solo questo tipo di lavoro potrà costituire una base utile per trovare altro lavoro.


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 06:00
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Scambio di esperienze Mar 2, 2008

Alessia Del Conte wrote:
... immaginavo di scatenare l'ira funesta da parte di tutti voi


Non si tratta di ira funesta, ma in questo forum, tra colleghi, siamo abituati a dirci le cose in modo chiaro, gentilmente, ma senza troppi giri di parole. Tra l'altro, apprezzo molto che tu abbia descritto candidamente una tua esperienza e per avere chiesto consiglio.

Tutto quello che viene scritto qui, ora, per te, spero che ti sia utile personalmente, ma spero anche che sia letto da decine o forse centinaia di altri giovani colleghi che fanno gli stessi errori e non hanno il tuo coraggio e la tua franchezza.


ciao
Gianfranco


Direct link Reply with quote
 

lanave  Identity Verified
Italy
Local time: 11:00
French to Italian
+ ...
Bari Mar 2, 2008

Forza Alessia! La nostra area ha bisogno di tanta professionalità.

All'inizio della settimana prossima sarò a Bari, se vuoi possiamo vederci per fare due chiacchiere motivanti davanti a un caffè.

In gamba.


Direct link Reply with quote
 

Alessia Del Conte
Italy
Local time: 11:00
Spanish to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
conclusioni in merito alla carriera Mar 2, 2008

Ho sempre cercato di gestire autonomamente il mio lavoro senza ricorrere alla consulenza di altri professionisti proprio per l'atteggiamento di superiorità e acidità che alcuni dimostrano nella valutazione del lavoro degli altri. Detto questo ringrazio Gianfranco, Anna e un altro grande professionista che mi ha contattata privatamente per le critiche costruttive e le spiegazioni fornitemi.
Fortunatamente dalla prossima settimana inizierò a lavorare per una nota organizzazione e contemporaneamente continuerò ad occuparmi di traduzione; finalmente potrò vivere indipendentemente da questo settore e mi potrò permettere di assumere l'atteggiamento critico nei confronti dei clienti di cui tanto si è parlato in questi interventi e soprattutto di lavorare con tariffe adeguate anche se all'inizio della mia carriera ho ricevuto solo porte in faccia con questa filosofia...
Nonostante ciò voglio dare più peso al mio impegno, alle mie competenze e alla mia dignità seguendo i vostri consigli...staremo a vedere se i committenti sapranno apprezzare.
Ringrazio ancora tutti coloro che sanno svolgere la loro professione con umiltà offrendo utili aiuti ai principianti.

Saluti

Alessia


Direct link Reply with quote
 

Silvina Dell'Isola Urdiales  Identity Verified
Italy
Local time: 11:00
Member (2003)
Italian to Spanish
+ ...
Tariffometro di S. Turner Mar 3, 2008

Ciao Alessia,


Mi permetto di segnalarti il sito di S. Turner, in particolare articolo 'Come stabilire la propria tariffa' che troverai molto utile per comprendere le variabili da tenere in considerazione al momento di stabilire la tua tariffa, dedicato a chi inizia la professione ma non solo

http://www.tariffometro.it/


In bocca al lupo

silvina


Direct link Reply with quote
 

Cristina Lo Bianco  Identity Verified
Italy
Local time: 11:00
Member (2008)
English to Italian
+ ...
Boicottaggio delle tariffe d fame? Mar 3, 2008

Scusate se chiedo cose già dette, ma sono nuova e ancora non ho capito come gira il mercato (mi sono iscritta nel dec06 ma poi sono stata "in maternità").

Anche a me 0.02 euro a parola sembra una tariffa da fame, ma proprio oggi ho letto qui sul sito un offerta, riservata ai soli membri, di 0,02 dollari/parola, cioè circa 0,013 euro/parola per 39000 parole. E c'erano già 5 offerte.

Se la tariffa di partenza è così bassa come si fa? Si organizza un boicotaggio, uno sciopero dei traduttori?

Io lavoro abitualmente per una ditta che mi da 0,035 euro lordi a parola; mi sembrava poco e pensavo di trovare qui qualcosa di meglio... illusa?!

Ciao,ciao


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:

Moderator(s) of this forum
Simone Catania[Call to this topic]

You can also contact site staff by submitting a support request »

collaborazione interrotta

Advanced search






TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »
LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums