KudoZ home » English to Italian » Metallurgy / Casting

covering flux

Italian translation: Fondente

Advertisement

Login or register (free and only takes a few minutes) to participate in this question.

You will also have access to many other tools and opportunities designed for those who have language-related jobs
(or are passionate about them). Participation is free and the site has a strict confidentiality policy.
16:42 Nov 10, 2003
English to Italian translations [PRO]
Tech/Engineering - Metallurgy / Casting / foundry
English term or phrase: covering flux
Melt additives and covering fluxes for ferrous cast alloys

Just a heading.

I'm asking this question for the second time, as the target language was not entered.
Paola Gatto
Italy
Local time: 03:44
Italian translation:Fondente
Explanation:
La proposta di Massimo mi ha incuriosito (fluxes tradotti come fondenti...strano, ho pensato) e allora ho fatto un po' di ricerca per scoprire che in effetti di dice "fondente". Dato che ho imparato qualcosa di nuovo, ti riporto quello che ho trovato, potrebbe esserti utile, chissa'!

L'Eurodicautum riporta per "flux covering": materiale che ha la funzione di formare una scoria fluida che assorbe le impurezze del metallo. E riporta "fondente" come termine italiano.

Sul Dizionario di Chimica (http://www.minerva.unito.it/Chimica&Industria/Dizionario/Diz... sotto "Fondente" sono riportati 3 significati. Ti riporto quello inerente alla tua domanda:

"3. Materiale che si addiziona al metallo fuso per renderlo più fluido, per affinarlo e per assorbire l'ossigeno contenuto in un bagno metallico fuso.

Nel significato n.3, e cioè in metallurgia, i fondenti variano con la natura dei minerali o dei metalli in quanto servono per provocare la formazione di composti facilmente fusibili, per es. di silicati; la castina (carbonato di calcio) o lo spatofluoro servono come fondenti dei minerali di ferro all'altoforno, a seconda della composizione dei minerali stessi; si usano inoltre sabbie, argille, borace, ecc. per provocare la formazione delle scorie di depurazione nella metallurgia dei minerali non ferrosi. I fondenti utilizzati nelle operazioni di saldatura hanno la funzione di facilitare il riempimento, da parte del metallo di apporto, di tutti gli spazi liberi dei due pezzi da collegare e di attuare contemporaneamente una disossidazione."

Ho anche trovato questi altri riferimenti su un sito dell'Universita' di Trento (siti in calce). Sono gli unici esempi di siti in italiano dove compare una terminologia un po' differente. Si parla di "flussi depuranti" o "flussi di copertura", quest'ultimo mi sembra proprio un calco dall'inglese. Li riporto solo perche' la fonte e' sicuramente valida, ma credo che la traduzione migliore sia "fondenti".

"Depurazione (o scorificazione). Allo stato liquido l’alluminio dissocia le molecole d’acqua, dovute all’inevitabile umidità ambientale con cui entra in contatto, nei suoi componenti ossigeno e idrogeno. L’ossigeno, nei cui confronti l’alluminio è altamente reattivo, provoca la formazione di ossido sotto varie forme (particelle, grumi, pellicole) sulle superfici dei pani durante la loro produzione e sulla superficie del bagno durante la loro rifusione; l’eliminazione dal liquido di tali impurità (ovviamente dannose se inserite nel corpo dei getti) si realizza trasformandole chimicamente in masse leggere (scorie) affioranti sulla sua superficie e perciò facilmente asportabili. I prodotti in grado di effettuare questa trasformazione vengono generalmente forniti sotto forma di polveri o pastiglie dette "flussi depuranti". I flussi oggi disponibili (le cui formulazioni sono ovviamente note solo ai loro produttori) sono accettabilmente rispettosi dell’ambiente, poco o per nulla igroscopici, in grado di produrre rapidamente scorie molto leggere e con bassa ritenzione di metallo."


"per le leghe da fonderia occorre tener conto che il magnesio, per la sua estrema ossidabilita', si infiamma spontaneamente in presenza di ossigeno atmosferico o anche di acqua; in quest’ultimo caso, data la contemporanea liberazione di idrogeno, possono verificarsi delle vere e proprie esplosioni. Da qui la necessita' di operare sotto vuoto, in atmosfera inerte o piu' convenientemente ricoprendo il metallo fuso di "flussi di copertura" costituiti da cloruri di magnesio, calcio, sodio e potassio, che, disponendosi sul bagno liquido di metallo, lo isolano dall’ambiente esterno."

Ciao,
Costanza
Selected response from:

costanza_p
Grading comment
Thank you.

4 KudoZ points were awarded for this answer

Advertisement


Summary of answers provided
4 +1fondente
Massimo Gaido
2Fondentecostanza_p


  

Answers


10 mins   confidence: Answerer confidence 4/5Answerer confidence 4/5 peer agreement (net): +1
fondente


Explanation:
fondente

Massimo Gaido
United States
Local time: 20:44
Native speaker of: Native in ItalianItalian

Peer comments on this answer (and responses from the answerer)
agree  costanza_p
2 hrs
Login to enter a peer comment (or grade)

2 hrs   confidence: Answerer confidence 2/5Answerer confidence 2/5
Fondente


Explanation:
La proposta di Massimo mi ha incuriosito (fluxes tradotti come fondenti...strano, ho pensato) e allora ho fatto un po' di ricerca per scoprire che in effetti di dice "fondente". Dato che ho imparato qualcosa di nuovo, ti riporto quello che ho trovato, potrebbe esserti utile, chissa'!

L'Eurodicautum riporta per "flux covering": materiale che ha la funzione di formare una scoria fluida che assorbe le impurezze del metallo. E riporta "fondente" come termine italiano.

Sul Dizionario di Chimica (http://www.minerva.unito.it/Chimica&Industria/Dizionario/Diz... sotto "Fondente" sono riportati 3 significati. Ti riporto quello inerente alla tua domanda:

"3. Materiale che si addiziona al metallo fuso per renderlo più fluido, per affinarlo e per assorbire l'ossigeno contenuto in un bagno metallico fuso.

Nel significato n.3, e cioè in metallurgia, i fondenti variano con la natura dei minerali o dei metalli in quanto servono per provocare la formazione di composti facilmente fusibili, per es. di silicati; la castina (carbonato di calcio) o lo spatofluoro servono come fondenti dei minerali di ferro all'altoforno, a seconda della composizione dei minerali stessi; si usano inoltre sabbie, argille, borace, ecc. per provocare la formazione delle scorie di depurazione nella metallurgia dei minerali non ferrosi. I fondenti utilizzati nelle operazioni di saldatura hanno la funzione di facilitare il riempimento, da parte del metallo di apporto, di tutti gli spazi liberi dei due pezzi da collegare e di attuare contemporaneamente una disossidazione."

Ho anche trovato questi altri riferimenti su un sito dell'Universita' di Trento (siti in calce). Sono gli unici esempi di siti in italiano dove compare una terminologia un po' differente. Si parla di "flussi depuranti" o "flussi di copertura", quest'ultimo mi sembra proprio un calco dall'inglese. Li riporto solo perche' la fonte e' sicuramente valida, ma credo che la traduzione migliore sia "fondenti".

"Depurazione (o scorificazione). Allo stato liquido l’alluminio dissocia le molecole d’acqua, dovute all’inevitabile umidità ambientale con cui entra in contatto, nei suoi componenti ossigeno e idrogeno. L’ossigeno, nei cui confronti l’alluminio è altamente reattivo, provoca la formazione di ossido sotto varie forme (particelle, grumi, pellicole) sulle superfici dei pani durante la loro produzione e sulla superficie del bagno durante la loro rifusione; l’eliminazione dal liquido di tali impurità (ovviamente dannose se inserite nel corpo dei getti) si realizza trasformandole chimicamente in masse leggere (scorie) affioranti sulla sua superficie e perciò facilmente asportabili. I prodotti in grado di effettuare questa trasformazione vengono generalmente forniti sotto forma di polveri o pastiglie dette "flussi depuranti". I flussi oggi disponibili (le cui formulazioni sono ovviamente note solo ai loro produttori) sono accettabilmente rispettosi dell’ambiente, poco o per nulla igroscopici, in grado di produrre rapidamente scorie molto leggere e con bassa ritenzione di metallo."


"per le leghe da fonderia occorre tener conto che il magnesio, per la sua estrema ossidabilita', si infiamma spontaneamente in presenza di ossigeno atmosferico o anche di acqua; in quest’ultimo caso, data la contemporanea liberazione di idrogeno, possono verificarsi delle vere e proprie esplosioni. Da qui la necessita' di operare sotto vuoto, in atmosfera inerte o piu' convenientemente ricoprendo il metallo fuso di "flussi di copertura" costituiti da cloruri di magnesio, calcio, sodio e potassio, che, disponendosi sul bagno liquido di metallo, lo isolano dall’ambiente esterno."

Ciao,
Costanza


    Reference: http://www.ing.unitn.it/~colombo/ziodino/HTML/Appendice.htm
    Reference: http://www.ing.unitn.it/~colombo/2002gruppo1_AZ91/centromagn...
costanza_p
PRO pts in category: 4
Grading comment
Thank you.
Login to enter a peer comment (or grade)




Return to KudoZ list


KudoZ™ translation help
The KudoZ network provides a framework for translators and others to assist each other with translations or explanations of terms and short phrases.



See also:



Term search
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search