ProZ.com global directory of translation services
 The translation workplace
Ideas
KudoZ home » English to Italian » Tech/Engineering

toner image

Italian translation: immagine creata dal toner

Login or register (free and only takes a few minutes) to participate in this question.

You will also have access to many other tools and opportunities designed for those who have language-related jobs
(or are passionate about them). Participation is free and the site has a strict confidentiality policy.
GLOSSARY ENTRY (DERIVED FROM QUESTION BELOW)
English term or phrase:toner image
Italian translation:immagine creata dal toner
Options:
- Contribute to this entry
- Include in personal glossary

15:09 Oct 23, 2003
English to Italian translations [PRO]
Tech/Engineering / image forming apparatus
English term or phrase: toner image
image forming apparatus
image transfer
1874
v.s.
Explanation:
direi "immagine fissata, creata, depositata dal toner" ma dipende molto dal contesto..comunque ecco qui il procedimento per creare un'immagine e fissarla sulla carta con una stampante laser, spero ti sia d'aiuto:
http://www.green-sun.com/imaging.htm

Il procedimento inizia con il caricamento statico del Drum attraverso il PCR (Primary Charger Roller).
Un costante flusso di corrente proveniente dal PCR genera uno strato di carica negativa sulla superficie fotosensibile del Drum.

Una volta caricato uniformemente la superficie del drum si passa all'azione del laser.
Il raggio laser scansiona l'area del drum togliendo da essa il caricamento statico (negativo) nelle zone dove il toner non si deve depositare, nella fase successiva di sviluppo.
Si otterrà così sulla superficie del drum un'immagine latente che altro non è che la rappresentazione in negativo dell'immagine da stampare.

La fase di sviluppo avviene attraverso il deposito, da parte del rullo magnetico, della polvere toner sull'immagine latente.
La polvere toner, che nasce dal procedimento di produzione caricata positivamente, si attacca alle zone rimaste sensibili negativamente (immagine latente).
E' compito del rullo magnetico attirare dal serbatoio il toner e avvicinarlo al drum per permettergli di attaccarsi.
Nel sistema interviene ancora a priori una lama dosatrice (Doctor Blade) che regola il deposito di polvere toner sulla superficie del rullo magnetico.
La sua funzione è quella di uniformare il deposito di toner togliendo il superfluo.

Una volta che le particelle di toner sono attaccate all'immagine latente sul drum il successivo passaggio è il trasferimento sul foglio di carta.
Durante il suo passaggio il foglio di carta viene caricato positivamente dal rullo di trasferimento cosìcchè il toner sul drum, caricato negativamente, si trasferisce sul foglio generando l'immagine da stampare.

Ora le particelle di toner presenti sul foglio di carta non sono ancora saldate perfettamente al supporto, necessitano della fase di fusione.
Il foglio deve passare attraverso quella zona della stampante chiamata più comunemente "forno di cottura", creato dal rullo fusore (caldo) e dal rullo pressore.
Il rullo pressore tiene premuto il foglio di carta sul rullo fusore che con il suo calore salda il toner definitivamente alla carta.
Questa operazione non avviene nella cartuccia ma nella stampante.

Nella cartuccia, durante la rotazione, non tutto il toner depositato sul drum si trasferisce sul foglio, quindi avviene una pulizia per permettergli di ripetere le fasi di caricamento successivo.
Alla lama di pulizia (Wiper Blade) viene dato l'incarico di pulire il drum dal toner rimasto, veicolandolo in un apposito serbatoio in quanto non più utilizzabile.
Esiste un'ulteriore lama detta di recupero che ha il compito di impedire al toner residuo di cadere anteriormente al drum e quindi di uscire dalla cartuccia.

Dopo che la lama di pulizia (Wiper Blade) ha tolto il toner residuo, occorre cancellare le tracce di cariche negative ancora presenti sul drum e non utilizzate.
La procedura è contemporanea alla fase 1, in quanto il PCR cancella le cariche presenti "formattando" tutta la superficie del drum ricaricandola negativamente.
Essendo il diametro del drum inferiore alla lunghezza del foglio da stampare occorrono più fasi per completarlo.
Selected response from:

Flora Iacoponi, MCIL
Ireland
Local time: 01:33
Grading comment
grazie mille!
4 KudoZ points were awarded for this answer



Summary of answers provided
4v.s.
Flora Iacoponi, MCIL


  

Answers


17 hrs   confidence: Answerer confidence 4/5Answerer confidence 4/5
v.s.


Explanation:
direi "immagine fissata, creata, depositata dal toner" ma dipende molto dal contesto..comunque ecco qui il procedimento per creare un'immagine e fissarla sulla carta con una stampante laser, spero ti sia d'aiuto:
http://www.green-sun.com/imaging.htm

Il procedimento inizia con il caricamento statico del Drum attraverso il PCR (Primary Charger Roller).
Un costante flusso di corrente proveniente dal PCR genera uno strato di carica negativa sulla superficie fotosensibile del Drum.

Una volta caricato uniformemente la superficie del drum si passa all'azione del laser.
Il raggio laser scansiona l'area del drum togliendo da essa il caricamento statico (negativo) nelle zone dove il toner non si deve depositare, nella fase successiva di sviluppo.
Si otterrà così sulla superficie del drum un'immagine latente che altro non è che la rappresentazione in negativo dell'immagine da stampare.

La fase di sviluppo avviene attraverso il deposito, da parte del rullo magnetico, della polvere toner sull'immagine latente.
La polvere toner, che nasce dal procedimento di produzione caricata positivamente, si attacca alle zone rimaste sensibili negativamente (immagine latente).
E' compito del rullo magnetico attirare dal serbatoio il toner e avvicinarlo al drum per permettergli di attaccarsi.
Nel sistema interviene ancora a priori una lama dosatrice (Doctor Blade) che regola il deposito di polvere toner sulla superficie del rullo magnetico.
La sua funzione è quella di uniformare il deposito di toner togliendo il superfluo.

Una volta che le particelle di toner sono attaccate all'immagine latente sul drum il successivo passaggio è il trasferimento sul foglio di carta.
Durante il suo passaggio il foglio di carta viene caricato positivamente dal rullo di trasferimento cosìcchè il toner sul drum, caricato negativamente, si trasferisce sul foglio generando l'immagine da stampare.

Ora le particelle di toner presenti sul foglio di carta non sono ancora saldate perfettamente al supporto, necessitano della fase di fusione.
Il foglio deve passare attraverso quella zona della stampante chiamata più comunemente "forno di cottura", creato dal rullo fusore (caldo) e dal rullo pressore.
Il rullo pressore tiene premuto il foglio di carta sul rullo fusore che con il suo calore salda il toner definitivamente alla carta.
Questa operazione non avviene nella cartuccia ma nella stampante.

Nella cartuccia, durante la rotazione, non tutto il toner depositato sul drum si trasferisce sul foglio, quindi avviene una pulizia per permettergli di ripetere le fasi di caricamento successivo.
Alla lama di pulizia (Wiper Blade) viene dato l'incarico di pulire il drum dal toner rimasto, veicolandolo in un apposito serbatoio in quanto non più utilizzabile.
Esiste un'ulteriore lama detta di recupero che ha il compito di impedire al toner residuo di cadere anteriormente al drum e quindi di uscire dalla cartuccia.

Dopo che la lama di pulizia (Wiper Blade) ha tolto il toner residuo, occorre cancellare le tracce di cariche negative ancora presenti sul drum e non utilizzate.
La procedura è contemporanea alla fase 1, in quanto il PCR cancella le cariche presenti "formattando" tutta la superficie del drum ricaricandola negativamente.
Essendo il diametro del drum inferiore alla lunghezza del foglio da stampare occorrono più fasi per completarlo.

Flora Iacoponi, MCIL
Ireland
Local time: 01:33
Native speaker of: Native in ItalianItalian
PRO pts in pair: 286
Grading comment
grazie mille!
Login to enter a peer comment (or grade)




Return to KudoZ list


KudoZ™ translation help
The KudoZ network provides a framework for translators and others to assist each other with translations or explanations of terms and short phrases.



See also: