KudoZ home » Italian to English » Law (general)

RSA psichiatriche

English translation: Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA)

Advertisement

Login or register (free and only takes a few minutes) to participate in this question.

You will also have access to many other tools and opportunities designed for those who have language-related jobs
(or are passionate about them). Participation is free and the site has a strict confidentiality policy.
GLOSSARY ENTRY (DERIVED FROM QUESTION BELOW)
Italian term or phrase:RSA psichiatriche
English translation:Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA)
Entered by: GAR
Options:
- Contribute to this entry
- Include in personal glossary

09:38 Apr 1, 2004
Italian to English translations [PRO]
Law (general) / Membership
Italian term or phrase: RSA psichiatriche
I don't know what "RSA" stands for.
Pls help me!
Many thanks
GAR
Local time: 04:23
Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA)
Explanation:
La Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) è una struttura extraospedaliera socio-sanitaria integrata a prevalente valenza sanitaria, destinata a persone anziane non autosufficienti non assistibili a domicilio e richiedenti trattamenti continui, affetti da patologie cronico-degenerative a tendenza invalidante che non necessitano di specifiche prestazioni ospedaliere.


urp.comune.bologna.it/ WebCity/WebCity.nsf/0/a749dd5858bc96dc41256a8700326886?OpenDocument

--------------------------------------------------
Note added at 2004-04-01 09:46:27 (GMT)
--------------------------------------------------

I think you need to describe it in English to give an idea of what sort of healthcare structure an RSA is
Selected response from:

Giorgia P
Local time: 04:23
Grading comment
Thank u!

4 KudoZ points were awarded for this answer

Advertisement


Summary of answers provided
4 +1Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA)Giorgia P
4Local Authority Residential Care Units
Simon Sobrero
4sheltered homes
cleobella


  

Answers


6 mins   confidence: Answerer confidence 4/5Answerer confidence 4/5 peer agreement (net): +1
Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA)


Explanation:
La Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) è una struttura extraospedaliera socio-sanitaria integrata a prevalente valenza sanitaria, destinata a persone anziane non autosufficienti non assistibili a domicilio e richiedenti trattamenti continui, affetti da patologie cronico-degenerative a tendenza invalidante che non necessitano di specifiche prestazioni ospedaliere.


urp.comune.bologna.it/ WebCity/WebCity.nsf/0/a749dd5858bc96dc41256a8700326886?OpenDocument

--------------------------------------------------
Note added at 2004-04-01 09:46:27 (GMT)
--------------------------------------------------

I think you need to describe it in English to give an idea of what sort of healthcare structure an RSA is

Giorgia P
Local time: 04:23
Works in field
Native speaker of: Native in ItalianItalian
PRO pts in category: 8
Grading comment
Thank u!

Peer comments on this answer (and responses from the answerer)
agree  rabenante
2 hrs
Login to enter a peer comment (or grade)

6 mins   confidence: Answerer confidence 4/5Answerer confidence 4/5
sheltered homes


Explanation:
RSA shoud stand for "Residenza Sanitaria Assistita".
Don't know if "sheltered" is used for psychiatric units too but that's the meaning behind RSA.
Sorry, for not providing ref. but I'm in a hurry!
Cheers!

cleobella
Italy
Local time: 04:23
Works in field
Native speaker of: Native in ItalianItalian
Login to enter a peer comment (or grade)

744 days   confidence: Answerer confidence 4/5Answerer confidence 4/5
Local Authority Residential Care Units


Explanation:
1. Centro di pronta accoglienza: presidio residenziale dedicato esclusivamente alle situazioni di emergenza.
Ha lo scopo di garantire soluzioni immediate, anche se temporanee, ai bisogni urgenti di alloggio, vitto e
tutela derivanti dal verificarsi di circostanze impreviste. La permanenza degli ospiti nel presidio deve limitarsi
al periodo necessario al reperimento di una sistemazione più idonea alle loro esigenze e non dovrebbe
superare, di norma, i 30/40 giorni.
Non rientrano in questa categoria i presidi residenziali dotati di una riserva di posti per la pronta
accoglienza.
2. Centro di accoglienza notturna: presidio residenziale dedicato al ricovero notturno e occasionale di
persone con grave disagio economico, familiare e sociale. Tali centri sono aperti in orari serali prestabiliti e
Page 3
3
prevedono che ogni accoglienza sia limitata ad una sola notte, eventualmente con possibilità di rinnovo. Al
mattino, nell’orario fissato per la chiusura, gli ospiti sono tenuti a lasciare il presidio e a portare con sé i
propri oggetti.
3. Comunità familiare: presidio residenziale che accoglie soggetti con limitata autonomia personale, per i
quali si ritenga opportuno sperimentare modelli di vita comunitaria e ricevere prestazioni assistenziali da
parte di personale specializzato. La convivenza fra gli ospiti e gli operatori è organizzata secondo il modello
relazionale della famiglia ed è situata, solitamente, in un appartamento. Un esempio sono le comunità
familiari per minori (o case famiglia), che si caratterizzano per la convivenza continuativa e stabile di un
piccolo gruppo di minori con due o più adulti, che assumono le funzioni genitoriali.
4. Comunità socio educativa per minori: presidio residenziale a carattere educativo, rivolto
prevalentemente a preadolescenti e adolescenti sprovvisti di figure parentali idonee a seguirli nel processo
formativo. L’assistenza è fornita da educatori professionali che esercitano in quel contesto la loro specifica
professione in forma di attività lavorativa. Ogni educatore esercita la propria funzione su un piccolo gruppo
di ospiti (generalmente inferiore a 12) ed è tenuto a rispettare dei turni lavorativi che garantiscano la
presenza costante di almeno un adulto per ogni gruppo di minori.
5. Comunità socio riabilitativa: presidio residenziale che accoglie individui con problemi sociali di varia
natura: anziani con limitata autosufficienza, portatori di handicap fisici, psichici o sensoriali,
tossicodipendenti, alcolisti, dimessi dal carcere e altre persone in difficoltà. Questo tipo di comunità si
caratterizza per l’adozione di progetti specifici di riabilitazione e di recupero delle capacità personali. I
progetti sono attuati con l’ausilio di operatori specializzati e sono finalizzati, se è possibile, al reinserimento
dei soggetti nella società
6. Comunità alloggio: presidio residenziale a carattere familiare, finalizzato ad accogliere un piccolo gruppo
di persone con insufficiente autonomia economica e prive di validi riferimenti familiari, ma in grado di gestire
autonomamente la propria vita comunitaria. Le attività disponibili per gli utenti sono prevalentemente
ricreative, quindi poco adatte ai bisogni di utenti non autosufficienti. Non essendo prevista la presenza di
personale specializzato, la convivenza è basata sulla solidarietà reciproca e si avvale dei servizi socio-
assistenziali territoriali, compresi quelli di assistenza domiciliare.
Le comunità alloggio possono essere composte da più unità abitative (ad esempio appartamenti situati
all’interno di uno stesso edificio). Rientrano in questa categoria gli “alloggi protetti”, ovvero appartamenti
destinati a persone completamente autosufficienti, le quali usufruiscono unicamente di agevolazioni
economiche nell'accesso alle abitazioni.
Page 4
4
7. Istituto per minori: presidio residenziale socio-educativo, in grado di accogliere un alto numero di minori.
Le prestazioni fornite sono prevalentemente educative, ricreative e di assistenza tutelare.
8. Residenza assistenziale per anziani autosufficienti: presidio residenziale destinato prevalentemente ad
anziani autosufficienti. Gli ospiti beneficiano di prestazioni assistenziali, ricevono assistenza alberghiera
completa e sono stimolati a prendere parte ad attività ricreative e culturali.
9. Residenza socio sanitaria per anziani: presidio residenziale destinato prevalentemente ad anziani non
autosufficienti, dotato di personale medico e infermieristico specializzato. Le prestazioni offerte sono ad alta
integrazione sociale e sanitaria e perseguono l’obiettivo di ottenere il massimo recupero possibile delle
capacità psico-motorie degli ospiti.
10.Residenza Sanitaria Assistenziale (R.S.A.): presidio residenziale accreditato come R.S.A., destinato
ad anziani non autosufficientio a persone disabili, che necessitano di un supporto assistenziale specifico e di
prestazioni mediche, infermieristiche, riabilitative. L’assistenza fornita prevede un livello medio di assistenza
sanitaria, integrato da un livello alto di assistenza tutelare ed alberghiera.
11. Centro di accoglienza per immigrati: presidio residenziale destinato a stranieri soggiornanti in Italia per
motivi diversi dal turismo e temporaneamente impossibilitati a provvedere autonomamente alle proprie
esigenze di alloggio e di sussistenza. L'accoglienza è finalizzata all'inserimento sociale degli ospiti e al
raggiungimento della loro autosufficienza nel più breve tempo possibile. L'assistenza erogata comprende,
ove possibile, occasioni di apprendimento della lingua italiana, di formazione professionale, di scambi
culturali con la popolazione autoctona, nonché prestazioni sanitarie per gli stranieri impossibilitati a
provvedervi autonomamente.



    Reference: http://66.249.93.104/search?q=cache:vvCds2My4AIJ:www.istat.i...
    Reference: http://66.249.93.104/search?q=cache:bDq10nO6VAUJ:www.medical...
Simon Sobrero
United Kingdom
Local time: 03:23
Works in field
Native speaker of: English
Login to enter a peer comment (or grade)




Return to KudoZ list


KudoZ™ translation help
The KudoZ network provides a framework for translators and others to assist each other with translations or explanations of terms and short phrases.



See also:



Term search
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search