KudoZ home » Italian to German » Other

caruggi

German translation: s.u.

Advertisement

Login or register (free and only takes a few minutes) to participate in this question.

You will also have access to many other tools and opportunities designed for those who have language-related jobs
(or are passionate about them). Participation is free and the site has a strict confidentiality policy.
11:12 Nov 7, 2003
Italian to German translations [Non-PRO]
Italian term or phrase: caruggi
Si tratta sempre di Genova:

Una città che guarda al futuro,
laboratorio di relazioni sociali
ed esempio di riqualificazione
urbana europea, dove un nuovo
fermento culturale trasforma
l’intreccio di ***caruggi*** e piazzette
in “movida”.

Grazie Miriam
Miriam Ludwig
Germany
Local time: 22:50
German translation:s.u.
Explanation:
Ich würde das Wort so lassen.
Definition Zingarelli: (dial.) vicolo, a Genova.
Vielleicht in Klammern erklären.
Selected response from:

Tell IT - Helene Salzmann-Mingardi
Switzerland
Local time: 22:50
Grading comment
Genau das habe ich gemacht. Vielen Dank auch an die anderen für die aufschlussreichen Erklärungen! Miriam
4 KudoZ points were awarded for this answer

Advertisement


Summary of answers provided
5 +2verwinkelte Gassen
MBPa
3 +4s.u.
Tell IT - Helene Salzmann-Mingardi
5"Caruggi"
Aniello Scognamiglio
4Hausdurchgänge
dieter haake


  

Answers


7 mins   confidence: Answerer confidence 3/5Answerer confidence 3/5 peer agreement (net): +4
s.u.


Explanation:
Ich würde das Wort so lassen.
Definition Zingarelli: (dial.) vicolo, a Genova.
Vielleicht in Klammern erklären.

Tell IT - Helene Salzmann-Mingardi
Switzerland
Local time: 22:50
Native speaker of: Native in GermanGerman
PRO pts in pair: 662
Grading comment
Genau das habe ich gemacht. Vielen Dank auch an die anderen für die aufschlussreichen Erklärungen! Miriam

Peer comments on this answer (and responses from the answerer)
agree  Sandra Pecoraro: gibt dem Text mehr Farbe
19 mins
  -> Danke :-))

agree  anusca: unbedingt so lassen, es ist Dialekt, dann in Klammern eine der unteren Lösungen
1 hr
  -> Genau :-)

agree  Christel Zipfel: mit anusca
1 hr
  -> Ja

agree  Aniello Scognamiglio: verleiht Lebendigkeit und Authentizität, siehe mein Extra-Posting:-)
1 hr
  -> Poet und Gentleman - Eine Rarität!!! :-)))))))))))
Login to enter a peer comment (or grade)

12 mins   confidence: Answerer confidence 4/5Answerer confidence 4/5
Hausdurchgänge


Explanation:
die von einer Straße in die Parallelstraße ... führen
und wie man sie in den verwinkelten Altstädten
(und nicht nur dort)
findet.

didi


foto:

http://www.viviandora.org/foto/photoframe.php?image=carruggi...

dieter haake
Austria
Local time: 22:50
Native speaker of: Native in GermanGerman
PRO pts in pair: 1546
Login to enter a peer comment (or grade)

30 mins   confidence: Answerer confidence 5/5 peer agreement (net): +2
verwinkelte Gassen


Explanation:
Ciao Miriam,
ich habe 18 Jahre in Ligurien gewohnt - unter einem "carugio" versteht man dort die engen, verwinkelten, oftmals (aufgrund der Höhe der Häuser - in Ligurien wird aufgrund der Felsküste mehr "hoch" als "breit" gebaut - und eben der Enge der Sträßchen) dunklen Gässchen, die sich - ganz charakteristisch im Hafenviertel von Genua! - durch den Altstadtteil ziehen.

MBPa
Local time: 22:50
Native speaker of: Native in GermanGerman
PRO pts in pair: 145

Peer comments on this answer (and responses from the answerer)
agree  Aniello Scognamiglio: natürlich ist das richtig! Aber der Vorschlag von Helen hat Hand und Caruggi!
1 hr

agree  smarinella: ich würde einfach "carruggi" (= Gassen) schreiben
2 hrs
Login to enter a peer comment (or grade)

1 hr   confidence: Answerer confidence 5/5
"Caruggi"


Explanation:
Nur zur Bestätigung der von Helen vorgeschlagenen Vorgehensweise (stehenlassen mit Erläuterung). "Caruggi" ist genovesischer Dialekt!
"Scugnizzo" (neapolitanisch, meine Spezialität!) würde ich auch nicht übersetzen! Diese dialektalen Begriffe verleihen Authentizität und Lebendigkeit!
Mangels Platz mein Extra-Posting, aber die Punkte gehen natürlich an Helen!!!

***************************************
La Genova dei caruggi
***************************************
"Chi guarda Genova sappia che Genova si vede solo dal mare". Il consiglio non è di una guida turistica qualunque, ma di Ivano Fossati, uno dei più celebri cantautori della ?Superba?
[Campetto] Sarà per le sue strade strette, sarà per i suoi palazzi alti, sarà ma chi cerca una visione d?insieme di Genova è costretto a cercarla dal mare. Noi invece ve ne proponiamo una dall?interno, dai caruggi.
I vicoli ? caruggi in dialetto - sorprendono perché non ci si aspetta che possano girare di continuo, così, senza mai sapere cosa potrà nascondere la prossima curva: una chiesa, una scalinata o una piazzetta piena di gerani.
Genova la Superba, arroccata e ruvida, oggi ha molte ferite aperte, tanti cantieri nei suoi punti più in vista. Ma c?è una Genova più nascosta in cui di questo fermento si ha poca traccia: è quella dei vicoli e dei suoi giganteschi ratti, che ammiccano per niente intimiditi, soprattutto nelle prime ore del mattino.

Un dedalo senza apparente via d?uscita, in cui potete tuffarvi lasciandovi alle spalle Via XX Settembre (cuore dello shopping cittadino) e l?incredibilmente grande ? per essere qui ? Piazza De Ferrari. Subito, una discesa: Vico Falamonica (attenzione ai ciotoli, pericolosi per chi ha i tacchi), in cui fa capolino un buon ristorante arabo, Nabil, dall?improbabile insegna al neon. Qui si è già in un altro mondo, le vetrine di negozi occidentali si alternano a negozietti etnici e a botteghe con oggetti in legno lavorato e conchiglie di bronzo. Sapori e odori di altre terre si mischiano a quelli del posto, come quello della focaccia al formaggio e della ottima farinata di Tristano e Isotta, in Vico del Fieno. E? il primo assaggio di un centro storico ? uno dei più grandi d?Europa ? popolato in gran parte da immigrati, volti colorati che hanno portato qui musica e ricordi.

Stiamo scendendo verso Piazza Soziglia e da qui, sulla sinistra, in Vico della Neve, dove respiriamo aria di musica nel bar (lo riconoscerete: è l?unico ed ha un?insegna al neon azzurra) che è uno dei ritrovi serali della Genova dei cantautori. Proseguendo, eccovi in Piazza Campetto, in origine centro agricolo coltivato a orto, successivamente fulcro economico della città, popolato da botteghe di orefici (in genovese fraveghi), fabbri e artigiani produttori di arnesi e manufatti a supporto dell?attività portuale. Oggi vi bighellonano uomini d?affari nella pausa pranzo o caffè, punkabbestia, casalinghe con le borse della spesa e molti visi orientali.

Avete voglia di shopping elegante? In fondo alla piazza, a destra, Via di Scurreria ? tracciata sui resti di una necropoli romana ? è quello che fa per voi: con le sue vetrine di Hermès, è uno dei volti di una città di contrasti ravvicinati, fatti di eleganza e sporcizia, caos e silenzio, timidezza, ritrosia e l?apertura di chi spalanca le braccia sul mare e accoglie da secoli chi nei suoi fondali getta l?ancora.
A qualche decina di metri da qui, gli amanti dell?antiquariato non resisteranno al richiamo della signorile Galleria Imperiale, con la vendita al minuto di antichità (l?entrata è libera). Non stupitevi se, fatti pochi passi, vi ritroverete nel clima da bazar di Piazza Banchi-Sestiere Molo, con il suo mercatino dei fiori, bancarelle di frutta, quadri, cornici e libri usati. Sospesa in mezzo alla piazza, la Chiesa di San Pietro in Banchi, circondata da vari istituti di credito e risparmio?
Da qui l?odore del mare si fa più aspro e forte, si intravedono scorci di porto e dell?assurda sopraelevata che taglia Genova in due. Siamo a un passo dagli imbarchi e dai portici colorati di pescherie, baretti, take away di calamari, polpi bolliti e alici marinate. Sulla sinistra, il bellissimo Palazzo San Giorgio; sulla destra, Vico del Serriglio e il Quartiere Maddalena, dove in molti vi sconsiglieranno di addentrarvi, soprattutto se avete l?aria da forestieri?Ma come resistere al richiamo della Trattoria Vegia Zena?

[Piazza San Matteo] A questo punto, se siete molto stanchi, potete saltare su un autobus in Piazza Caricamento, ma se le forze non vi hanno abbandonato del tutto, ritornate indietro sulle vostre gambe. Imboccando Vico delle Compere sbucherete in Piazza de Marini e, quindi, dopo aver sterzato e contro-sterzato tra le curve dei vicoli, riposatevi su una delle panchine dell?inaspettato slargo che si apre da Vico degli Indoratori: godetevi il silenzio, i muri colorati e la compagnia dei gatti. Zigzagando tra le curve della Genova nascosta ? silenziosa ma ribollente di vita - arrivate in Piazza San Matteo, un tempo quartier generale della più famosa famiglia genovese ? i Doria ? che qui edificò, nel 1125, la propria chiesa privata. La chiesa - splendido esempio di architettura genovese, con le classiche righe orizzontali bianche e nere - venne dedicata a San Matteo, protettore dei gabellieri, esattori di tasse e dazi.
Non ci crederete ma, tra botteghe d?arte e cornici, siete di nuovo in Vico Falamonica e, quindi, in Piazza De Ferrari. E il cerchio è chiuso.

--------------------------------------------------
Note added at 1 hr 42 mins (2003-11-07 12:55:20 GMT)
--------------------------------------------------

http://www.italiaplease.com/ita/megazine/speciali/2001/07/ge...

--------------------------------------------------
Note added at 5 hrs 37 mins (2003-11-07 16:50:28 GMT) Post-grading
--------------------------------------------------

sorry, mir ist ein Fehler unterlaufen, richtig heißt das Adjektiv:

***genuesisch***

Aniello Scognamiglio
Germany
Local time: 22:50
Native speaker of: Native in GermanGerman
PRO pts in pair: 876
Login to enter a peer comment (or grade)




Return to KudoZ list


KudoZ™ translation help
The KudoZ network provides a framework for translators and others to assist each other with translations or explanations of terms and short phrases.



See also:



Term search
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search