Pages in topic:   [1 2] >
Nuova finanziaria 2008
Thread poster: ELENA MURARO

ELENA MURARO  Identity Verified
Local time: 18:23
English to Italian
+ ...
Mar 26, 2008

CIAO a tutti. Son in procinto di aprire partita iva, anche perchè praticamnete nn si lavora senza...le agenzie mi "obbligano" ad aprirla.

In teoria però ci sono buone notizie per noi....

il commercialista mi ha detto che anche nella nuova finanziaria nn sono previsti gli studi di settore, per cui chi apre all'inizio come me e non ha un gran lavoro, nn deve preoccuparsi di far quadrare i conti secondo quello che hanno stabilito 4 str...BIIIP!

POI il bello di questa finanziaria è il fatto che per i redditi fino a 30.000 euro, chi emette fattura, non deve subito calcolare l'iva, ma si potrà procedere nel modo seguente: dall'incasso totale, poniamo 5000, devo sottrarre le spese, poniamo 1000; dal ricavo quindi (4.000) calcolo il 20% (800) e da questo avrò il mio imponibile.

Scusate se mi sono spiegata male, ma su queste cose io nn sono molto ferrata. Da quel che ho capito però, converrebbe adeguarsi a questa finanziaria, ovviamnete per chi nn supera i 30.000 euro.

TUTTO QUA...Spero di aver dato un piccolo contributo. Ciao Elena

[Subject edited by staff or moderator 2008-03-27 12:58]


Direct link Reply with quote
 

Agnès Levillayer
Italy
Local time: 18:23
Italian to French
+ ...
L'argomento è stato molto discusso Mar 26, 2008

Per esempio:
http://www.proz.com/topic/91661
nonché in altri topic cercando "forfettone" con la funzione "forum search"



[Modifié le 2008-03-27 14:42]


Direct link Reply with quote
 
johnjack
Belgium
Local time: 18:23
English to Italian
+ ...
str...? Mar 26, 2008

Ciao,
non vorrei entrare nel merito dell'opportunità degli studi di settore, ecc. Tuttavia, se guadagni meno di quanto ipotizzato dal relativo studio di settore, ti basta dichiarare il reddito effettivo.


Direct link Reply with quote
 

ELENA MURARO  Identity Verified
Local time: 18:23
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Commercialista da cambiare... Mar 27, 2008

Agnès Levillayer wrote:



N.B. Non mi risulta proprio che potrai dedurre dal tuo reddito le spese (almeno quelle legate al tuo lavoro)


oddio...allora mi ha dato un'informazione sbagliata il commercialista???

neanche l'iva se mi compro un nuovo pc? o mi faccio un corso di lingua???

adesso mi guardo le discussioni. Grazie mille Agnès


Direct link Reply with quote
 

ELENA MURARO  Identity Verified
Local time: 18:23
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
non è così semplice Mar 27, 2008

johnjack wrote:

Ciao,
non vorrei entrare nel merito dell'opportunità degli studi di settore, ecc. Tuttavia, se guadagni meno di quanto ipotizzato dal relativo studio di settore, ti basta dichiarare il reddito effettivo.



Caro john, non è cpsì semplice che basta dichiarare il reddito effettivo. Se non sei congruo, lo stato già ti considera evasore, ti manda un accertamento e sicuramnete ti trovano qualcosa che nn va...una fattura registrata non correttamnete, una cena aziendale che nn rientra e chi più ne ha , più ne metta.

Mi sembra che più di un collega sia sollevato da questa novità dell'assenza degki studi di settore


Direct link Reply with quote
 

Agnès Levillayer
Italy
Local time: 18:23
Italian to French
+ ...
Ho fatto confusione io Mar 27, 2008

Scusa Elena, mi corrego:
le spese infatti le puoi detrarre dal reddito (stando a certe regole spiegate nella guida) e sulla differenza volume d'affare meno spese pagherai il 20% di Irpef, mentre l'IVA sui tuoi acquisti no, non la puoi detrarre.

http://www.agenziaentrate.it/ilwwcm/connect/Nsi/Documentazione/Guide%20Fiscali/
"Contribuenti "minimi": adempimenti minimi.Il fisco facile per piccoli imprenditori e professionisti"

Nel piccolo depliant illustrativo scaricabile nella stessa pag. del sito si legge:
Iva
Esonero dagli adempimenti ai fini Iva: niente versamenti, dichiarazioni, comunicazioni, tenuta e conservazione dei registri.
ATTENZIONE Le fatture devono essere emesse senza l’addebito dell’Iva e non si detrae l’Iva dagli acquisti: conseguentemente, l’Iva si trasforma in un costo deducibile dal reddito.


Direct link Reply with quote
 

Francesca Pesce  Identity Verified
Local time: 18:23
Member (2006)
English to Italian
+ ...
nota polemica Mar 27, 2008

Se è per questo, c'è l'intera categoria dei commercianti che spinge per l'abolimento degli studi di settore. Tuttavia, il dissenso dei contribuenti non significa di per sé che siano nel giusto...

Aggiungo, senza polemiche questa volta, che l'apertura della partita IVA è piuttosto essenziale per un traduttore professionista, al di là delle pretese delle agenzie. Senza partita IVA non si possono fatturare più di 5.000 euro l'anno, complessivamente, quindi difficile progredire restando in questa fascia.

Il forfettone mi sembra una buona soluzione per chi è agli esordi, fattura poco e tendenzialmente ha un'altra attività lavorativa non autonoma. Semplifica la gestione della contabilità, rende più chiaro quanto si deve al Fisco. Non dimenticare però che aprendo la partita IVA, devi iniziare a pagare i contributi INPS.

Per finire:

Elena Muraro wrote:

dall'incasso totale, poniamo 5000, devo sottrarre le spese, poniamo 1000; dal ricavo quindi (4.000) calcolo il 20% (800) e da questo avrò il mio imponibile.


Per amor di precisione, lo riformulo:


dall'importo lordo fatturato, poniamo 5000, devi sottrarre le spese, poniamo 1000; sul ricavo (4000), detto anche "reddito imponibile" calcolo il 20% (800) che corrispondono alle tasse da pagare


Tu in realtà se fatturi 5000 lordi, non incassi quell'importo, ma incassi 5000 -20% = 4000 (il cliente ti toglie alla fonte il 20%). Alla fine dell'anno, in sede di dichiarazione dei redditi, calcoli quante spese hai avuto, e chiuderai sicuramente con un credito d'imposta IRPEF.


Direct link Reply with quote
 
roby74
Italian
prest. occas. Mar 27, 2008

ti stai riferendo alla prestazione occasionale....che può essere anche superiore a 5000 euro ma bisgna poi a quel punto pagare i contrubuti inps alla gestione semparata....

[Edited at 2008-03-27 15:58]

[Edited at 2008-03-27 16:13]


Direct link Reply with quote
 

ELENA MURARO  Identity Verified
Local time: 18:23
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
nota polemica Mar 28, 2008

Francesca Pesce wrote:

Se è per questo, c'è l'intera categoria dei commercianti che spinge per l'abolimento degli studi di settore. Tuttavia, il dissenso dei contribuenti non significa di per sé che siano nel giusto...



Non ho detto che se i colleghi si lamentano, siamo nel giusto. Secondo me siamo nel giusto al di la´ di questo!!!!

Ho letto anche nel forum che alcuni colleghi, con una certa esperienza nel settore, sono sollevati dal fatto che non saremo soggetti agli studi di settore, e questo mi sembra sintomatico del fatto che tali studi sono un ostacolo al nostro lavoro per tutta una serie di cose.

Che cerchino un altro modo per trovare gli evasori...


Per finire:


Tu in realtà se fatturi 5000 lordi, non incassi quell'importo, ma incassi 5000 -20% = 4000 (il cliente ti toglie alla fonte il 20%). Alla fine dell'anno, in sede di dichiarazione dei redditi, calcoli quante spese hai avuto, e chiuderai sicuramente con un credito d'imposta IRPEF.



io ho capito diversamente e cioe´ che agli 800 applichi l´ aliquota del 23% e quelle sono le tasse da pagare, cioe´ 184 euro.

adesso m ínformero´


Direct link Reply with quote
 

Francesca Pesce  Identity Verified
Local time: 18:23
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Stai scherzando, vero? Mar 28, 2008

ELENA MURARO wrote:

io ho capito diversamente e cioe´ che agli 800 applichi l´ aliquota del 23% e quelle sono le tasse da pagare, cioe´ 184 euro.

adesso m ínformero´


Se tu dovessi pagare di imposte sui redditi quella cifra, significherebbe un'aliquota del 4,6% del reddito imponibile... Un po' pochino, mi sembra.....

Informati bene (come vedrai nelle discussioni precedenti, trovi tutti i link alla documentazione ufficiale, che è piuttosto chiara e divulgativa), ma a grandi linee ti confermo che devi pagare il 20% del reddito imponibile di imposte sul reddito e il 24,72% di contributi INPS (sui redditi del 2008).



Infine, per non abdicare alla mia nota vena polemica:

scrivi
ELENA MURARO wrote:

Che cerchino un altro modo per trovare gli evasori...


Non mi è chiaro di chi stai parlando quando scrivi "cerchino". Il soggetto quale sarebbe? Gli altri? Gli agenti del fisco?
O non è piuttosto lo Stato, cioè noi? Io sono una di quelle che si augura facciano tutto ciò che è lecito, corretto e fattibile per trovare gli evasori, grandi e piccoli, anche a costo di obbligarci a giustificare tutte le singole entrate (e uscite, naturalmente). Sapessi quante cene aziendali vengono scaricate!


Direct link Reply with quote
 

ELENA MURARO  Identity Verified
Local time: 18:23
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
lo stato o chi per esso Mar 28, 2008

É lo stato tramite gli agenti del fisco per me.

ed io nn mi sento Stato sinceramente...

ma qua andiamo off topic


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 15:23
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Non siamo Soli Mar 28, 2008

ELENA MURARO wrote:
ed io nn mi sento Stato sinceramente...


Infatti, immagino che ti senta cittadina, come tutti...
a parte il Re Sole, che disse: "L'Etat c'est moi!"


GF


Direct link Reply with quote
 

ELENA MURARO  Identity Verified
Local time: 18:23
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
no... Mar 31, 2008

gianfranco wrote:

ELENA MURARO wrote:
ed io nn mi sento Stato sinceramente...


Infatti, immagino che ti senta cittadina, come tutti...
a parte il Re Sole, che disse: "L'Etat c'est moi!"


GF



no gianfranco, ci mancherebbe!
la mia risposta è un pò provocatoria e si riferiva alla seguente frase di francesca: "Non mi è chiaro di chi stai parlando quando scrivi "cerchino". Il soggetto quale sarebbe? Gli altri? Gli agenti del fisco? O non è piuttosto lo Stato, cioè noi?

io, sinceramnete, non mi sento proprio parte e rappresentante del deludente stato italiano...

ciao : )

[Modificato alle 2008-03-31 19:32]


Direct link Reply with quote
 

Rita Bilancio  Identity Verified
Local time: 18:23
English to Italian
+ ...
non credo... Mar 31, 2008

roby74 wrote:

ti stai riferendo alla prestazione occasionale....che può essere anche superiore a 5000 euro ma bisgna poi a quel punto pagare i contrubuti inps alla gestione semparata....

[Edited at 2008-03-27 15:58]

[Edited at 2008-03-27 16:13]


Non credo che se superi i 5000euro lordi per qualsiasi committente tu non sia obbligato ad aprire la partita Iva. In teoria si dovrebbe rientrare nel regime dei minimi di cui stanno parlando gli altri colleghi. C'è qualcuno in grado di far luce su questo?


Direct link Reply with quote
 

A_Nespoli  Identity Verified
Italy
Local time: 18:23
Member (2007)
German to Italian
+ ...
... Apr 1, 2008

megtradb wrote:


Non credo che se superi i 5000euro lordi per qualsiasi committente tu non sia obbligato ad aprire la partita Iva. In teoria si dovrebbe rientrare nel regime dei minimi di cui stanno parlando gli altri colleghi. C'è qualcuno in grado di far luce su questo?


Io credo che non ci sia obbligo di aprire la partita IVA se non si ha neanche un committente che retribuisca più di 5000 euro/annui.

Il fatto però è che lavorare senza partita IVA, dovendo iscriversi alla gestione separata e quindi pagando l'INPS, e l'IRPEF con le sue aliquote 'normali' senza forfettoni vari, non è conveniente, in quanto non ci sarebbero un sacco di detrazioni...

In fondo le detrazioni possibili per chi apre la partita IVA non sono poche..affitto, bollette (per chi lavora in casa), telefono, cellulare, macchina, corsi di aggiornamento, materiale vario per la professione...tutte cose che senza partita IVA non vengono detratte dall'imponibile.

La convenienza delle prestazioni occasionali rispetto alla partita IVA, sta soltanto nel non dover pagare l'INPS, ma in teoria, giustamente, non c'èl'obbligo dell'INPS soltanto per le prestazioni occasionali, perchè in Italia i contributi li pagano (o li dovrebbero pagare) tutti i lavoratori.
I liberi professionisti purtroppo avranno delle pensioni irrisorie...però è anche vero che i contributi per un lavoratore dipendente sono al 33%, di cui in parte a carico loro, in parte a carico dell'azienda, ma di fatto sono sempre cifre che escono dal loro lavoro anche se non sono direttamente loro a pagarle. La nostra percentuale versata all'INPS è decisamente più bassa, e il 4% ci viene retribuito sul fatturato, senza contare le detrazioni che faremo in sede di dichiarazione.


Il sistema fiscale in italia ha un sacco di falle, c'è un peso fiscale sul lavoro impressionante e non c'è un gran ritorno in termini di servizi, quantomeno rispetto ad altri stati, però...nel complesso noi liberi professionisti non siamo messi così male.

E...anch'io, senza avere un reddito particolarmente elevato, pur scaricando affitto, bollette etc etc, negli studi di settore son sempre rientrata senza problemi...forse dipende anche dal commercialista a cui ci si rivolge

Spero di non scatenare un putiferio...ma io non credo che i liberi professionisti siano una categoria così mal trattata dal fisco, o meglio, tartassati sì, ma molto meno della max parte degli altri redditi da lavoro.

Ale

[Modificato alle 2008-04-01 01:32]


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Nuova finanziaria 2008

Advanced search






LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »
TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search