Pages in topic:   [1 2] >
La crisi: verità o scusa?
Thread poster: Paola Dentifrigi

Paola Dentifrigi  Identity Verified
Italy
Local time: 02:09
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Nov 17, 2008

Prendo spunto da quanto letto sul thread del ramo secco e da una discussioncina avuta questa mattina con una mia agenzia cliente per farvi un paio di domande.
Non pensate che la storia della crisi sarà parecchio utilizzata per farci abbassare le tariffe visto che come al solito manchiamo di solidarietà e coordinamento?
Ad esempio, a te che vuoi alzare perché da troppo tempo ormai hai la stessa tariffa, l'agenzia dice: eh, guarda, con la crisi ormai le tariffe sono in ribasso (sottointeso: considerati fortunato
che non ti propongo io di abbassarle).
Secondo voi hanno ragione o se ne approfittano?
Diminuiranno in maniera proporzionale le tariffe al cliente finale?
Sono troppo maliziosa?icon_wink.gif

Sono curiosa di conoscere le vostre riflessioni.

Ciao,
Paola


 

Marie-Hélène Hayles  Identity Verified
Local time: 02:09
Italian to English
+ ...
Secondo me è una scusa Nov 17, 2008

Però credo che la nostra professione è così articolata che forse non c'è nessuna tendenza universale.

 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 02:09
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Esatto Nov 17, 2008

Marie-Hélène Hayles wrote:

Però credo che la nostra professione è così articolata che forse non c'è nessuna tendenza universale.


E in ogni caso per il nostro settore non è verosimile che le ripercussioni di una crisi siano così immediate.

Quello che ho notato è che quando la gente si spaventa, cioè in corrispondenza di grandi crisi a livello mondiale (tipo attacco alle torri gemelle, crollo della borsa), sembra che anche i nostri committenti stiano con il fiato sospeso. Poi tutto più o meno riparte.


 

Paola Dentifrigi  Identity Verified
Italy
Local time: 02:09
Member (2003)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
la mia malignità Nov 17, 2008

Mariella Bonelli wrote:

Quello che ho notato è che quando la gente si spaventa, cioè in corrispondenza di grandi crisi a livello mondiale (tipo attacco alle torri gemelle, crollo della borsa), sembra che anche i nostri committenti stiano con il fiato sospeso. Poi tutto più o meno riparte.


E' la manipolazione di questa paura, un po' come lo spavento usato in politica (e giustamente hai citato le famose torri). Io non voglio starci a questo ricatto, ma è difficile distinguere quello che è vero da quello che è propaganda ad uso e consumo interno (nel nostro caso dei committenti, siano esse agenzie che clienti finali).


 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 02:09
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Paura Nov 17, 2008

Paola Dentifrigi wrote:
E' la manipolazione di questa paura, un po' come lo spavento usato in politica (e giustamente hai citato le famose torri). Io non voglio starci a questo ricatto, ma è difficile distinguere quello che è vero da quello che è propaganda ad uso e consumo interno (nel nostro caso dei committenti, siano esse agenzie che clienti finali).


Io però non lo considero un ricatto, ma una reazione molto umana. Mi è sempre sembrato di vedere la situazione: c'è un manuale pronto per la traduzione, ma si è verificata una crisi tremenda. Ho paura: scoppierà la guerra, perderemo tutti i soldi che abbiamo investito? E io lo venderò ancora il mio prodotto in Italia? Per ora è meglio aspettare prima di spendere altri soldi.
Parlo comunque delle aziende, non delle agenzie che cercano di ottenere tariffe più basse. Quella è un'altra storia.


 

Paola Dentifrigi  Identity Verified
Italy
Local time: 02:09
Member (2003)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
ricevo or ora e voglio parlarne Nov 17, 2008

Un invito da un buon cliente (inviato anche ad altri) a rivedere le tariffe al ribasso, per la crisi, l'uso di internet ecc. ecc. ecc. perché tanto ormai i clienti si rivolgono ad agenzie che praticano prezzi stracciati e quindi loro rischiano di perdere il cliente. Tipo: veniamoci incontro. Questo il succo. No, dico, ma è la giornata?

 

Elisa Comito  Identity Verified
Local time: 02:09
English to Italian
+ ...
Scusa Nov 17, 2008

Io non ho dubbi che nella stragrande maggioranza dei casi sia una scusa.

Comunque ai clienti che chiedono ribassi per la crisi si può rispondere che è solo in considerazione della crisi che non abbiamo (ancora) rialzato le tariffeicon_razz.gif

Mi dispiace per il tuo ultimo cliente, Paola, capisco che se per te è importante ti spaventi l'idea di perderlo ma tieni duro. Articola una bella risposta diplomatica mettendo in luce il valore aggiunto di non agire come la massa che abbassa tariffe (e qualità); fai presente che alla fine saranno le agenzie che NON seguno questa politica (nei riguardi dei clineti e dei fornitori) le uniche che rimarranno un punto di riferimento per i clienti che badano alla qualità e sono disposti a pagare meglio.


 

Paola Dentifrigi  Identity Verified
Italy
Local time: 02:09
Member (2003)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
resistere resistere resistere Nov 17, 2008

Infatti ho risposto che non intendevo fare dumping a me stessa, abbassando le tariffe.
Ho scritto che chi lavora a prezzi stracciati avrà traduzioni da non madrelingua, non da professionisti e che poi alla fine torneranno da loro (e quindi da me).
La cosa che mi sconvolge è come si possa affermare che le lingue dell'Europa Centro-orientale sono equiparabili come prezzi a quelle europee. Non lo sono. Punto e basta.
Mancano i traduttori madrelinga specializzati, mancano le risorse (dizionari, documentazione...). Il PL (come il CS, l'HU...) è una lingua difficilissima da apprendere. Mi dispiace: tutto questo si paga. Io tengo duro, poi se ne accorgeranno quando riceveranno documenti senza gli articoli e consecutio temporumicon_wink.gif
E' come chi compra pomodori pelati al discount: compra una volta, compra due volte... alla terza ti intossichi. E ben ti sta.


 

Luciano drusetta
Italy
Local time: 02:09
Hungarian to Italian
+ ...
Abbiamo ricevuto anche noi... Nov 17, 2008

...che lavoriamo proprio con quelle lingue dell'Europa Centro-orientale che secondo quel comunicato, hanno subito un forte ribasso nelle tariffe.

Ammesso e non concesso che un calo ci sia stato, non è certamente avvenuto per i motivi indicati nel loro comunicato (adesione all'UE), ma, ahinoi, per l'esistenza di traduttori che accettano di lavorare per tariffe al di sotto di quelle minime di mercato.

Comunque nella nostra risposta all'agenzia non abbiamo voluto dilungarci troppo: abbiamo confermato anche per il 2009 le tariffe di quest'anno (che poi sono invariate da alcuni anni, a ben guardare).

Penso anch'io che se teniamo duro, passerà anche questa.

Luciano


 

Federica Agnetti  Identity Verified
Italy
Local time: 02:09
English to Italian
+ ...
temo sia proprio la giornata! Nov 17, 2008

Paola Dentifrigi wrote:

Un invito da un buon cliente (inviato anche ad altri) a rivedere le tariffe al ribasso, per la crisi, l'uso di internet ecc. ecc. ecc. perché tanto ormai i clienti si rivolgono ad agenzie che praticano prezzi stracciati e quindi loro rischiano di perdere il cliente. Tipo: veniamoci incontro. Questo il succo. No, dico, ma è la giornata?



Ho appena ricevuto un invito del tutto simile al tuo, e inizio a preoccuparmi. Mi auguro si tratti dello stesso cliente e che non si tratti di una sorta di nuova tendenza.


 

Paola Dentifrigi  Identity Verified
Italy
Local time: 02:09
Member (2003)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Luciano e Marianna Nov 17, 2008

Anche a me quelle motivazioni sono sembrate assurde: l'adesione all'UE significa un aumento del lavoro, ma non capisco perché debba seguire una diminuzione delle tariffe. Ora, sappiamo bene che per queste lingue, diversamente dalle scandinave, ci sono sempre state persone che si sono svendute, soprattutto non madrelingua residenti in paesi come Polonia, Romania e Ungheria nei nostri casi.
Anche qui però... il fatto dell'adesione avrebbe dovuto giocare al rialzo, perché il costo della vita nei paesi dell'ex blocco sovietico sono cresciuti in maniera esponenziale. Ma lasciamo stare. Io mi sono sempre messa su un piano diverso, proprio perché madrelingua, proprio come te Luciano che traduci da HU. Allora... c'è qualche sciocchino madrelingua che si butta sul mercato e traduce a prezzi stracciati, mi pare ovvio, che pensa di fregare e ci rimarrà fregato.
Io come voi tengo duro ed ho risposto in maniera identica: le tariffe non le abbasso.
Magari ci sarà un calo all'inizio, ma poi credo in una selezione naturale e che da questa tanto abusata crisi possa risultare una rinascita.


 

Paola Dentifrigi  Identity Verified
Italy
Local time: 02:09
Member (2003)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
@ Federica Nov 17, 2008

Non so se sia lo stesso, ma tieni duro anche tuicon_smile.gif

 

Michele Treves
Local time: 02:09
Italian to Croatian
+ ...
Solite scuse Nov 17, 2008

Sono le solite scuse estratte da un vecchio e consunto cappello da prestigiatore.
Colui che le utilizza, se ne vergogni molto. Mi fermo qui per non passare da maleducato.

Michele Treves


 

Yaotl Altan  Identity Verified
Mexico
Local time: 19:09
Member (2006)
English to Spanish
+ ...
Scusa Nov 17, 2008

Paola Dentifrigi wrote:

Prendo spunto da quanto letto sul thread del ramo secco e da una discussioncina avuta questa mattina con una mia agenzia cliente per farvi un paio di domande.
Non pensate che la storia della crisi sarà parecchio utilizzata per farci abbassare le tariffe visto che come al solito manchiamo di solidarietà e coordinamento?
Ad esempio, a te che vuoi alzare perché da troppo tempo ormai hai la stessa tariffa, l'agenzia dice: eh, guarda, con la crisi ormai le tariffe sono in ribasso (sottointeso: considerati fortunato
che non ti propongo io di abbassarle).
Secondo voi hanno ragione o se ne approfittano?

Sí, veramente se ne approfittano.


Diminuiranno in maniera proporzionale le tariffe al cliente finale?

Chi lo sa! Ma c'è una manipolazione della paura usata non solo in politica ma anche negli ambiti economichi.


Sono troppo maliziosa?icon_wink.gif

No, sei una ragazza intelligente con domande e pensieri nitidi e necessari per difendere il prodotto del nostro lavoro.


 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Potreste dire almeno... Nov 18, 2008

...visto che i nomi ovviamente non si possono fare, le nazioni di provenienza dei vostri clienti? Sarebbe interessante (io non ho ancora ricevuto alcuno sproloquio sulla crisi, speriamo bene...)

 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

La crisi: verità o scusa?

Advanced search






SDL Trados Studio 2017 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2017 helps translators increase translation productivity whilst ensuring quality. Combining translation memory, terminology management and machine translation in one simple and easy-to-use environment.

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search