Pages in topic:   < [1 2 3] >
Off topic: Tempi di presentazione domanda dell'indennità di maternità (2008)
Thread poster: Angelica Perrini

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
English to Italian
+ ...
Magari... Nov 9, 2009

Karolina Aniela Wilk wrote:

Ciao a tutte,

ho appena letto i vs. post relativi all'INPS ed alla maternità.
Mi pongo questa domanda:
Ad esempio, se una neomamma ha appena partorito e vuole presentare la domanda dell'indennità di maternità deve presentare quella dell'2007 e dell'2008, giusto?
Se la neomamma ha il reddito pari ai 12.000E annui (l'ipotesi di uno dei vs. post precedenti), allora prenderà circa 4000E lordi. Ma se la neomamma è una che guadagna molto di più, ad es 29.000E o 24.000E annui, l'INPS le darà 8.000E ?

Non è che per caso hanno introdotto qualche limite come in caso della disoccupazione per i dipendenti (se non mi sbaglio max è di 1200E/mensili).
Non mi stupirebbe affattoicon_smile.gif

Attendo le vs. risposte.
Saluti e buona serata!
KAROLINAicon_smile.gif


Sicuramente se guadagni il doppio non prendi il doppio. Ora non ti so dire cifre precise perché è passato tanto tempo, ma non ti illudere troppo sugli importi...


 

Angelica Perrini  Identity Verified
Local time: 06:29
Member (2005)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Cautela con gli importi Nov 10, 2009

Karolina Aniela Wilk wrote:

Ciao a tutte,

ho appena letto i vs. post relativi all'INPS ed alla maternità.
Mi pongo questa domanda:
Ad esempio, se una neomamma ha appena partorito e vuole presentare la domanda dell'indennità di maternità deve presentare quella dell'2007 e dell'2008, giusto?
Se la neomamma ha il reddito pari ai 12.000E annui (l'ipotesi di uno dei vs. post precedenti), allora prenderà circa 4000E lordi. Ma se la neomamma è una che guadagna molto di più, ad es 29.000E o 24.000E annui, l'INPS le darà 8.000E ?

Non è che per caso hanno introdotto qualche limite come in caso della disoccupazione per i dipendenti (se non mi sbaglio max è di 1200E/mensili).
Non mi stupirebbe affattoicon_smile.gif

Attendo le vs. risposte.
Saluti e buona serata!
KAROLINAicon_smile.gif


Benritrovate!

A questo punto, mi sembra doveroso intervenireicon_smile.gif

Proprio un mesetto fa ho ricevuto il bonifico INPS per la maternità: sono rimasta alquanto delusa perché la cifra è davvero ridicola, benché il reddito prodotto nel 2008 (in cui ricade per intero l'indennità) sia stato più o meno di 20.000 E lordi.

Ho telefonato all'ufficio territoriale di competenza e mi hanno confermato che si tratta dell'intera somma (io pensavo potesse trattarsi di una prima _rata_)...
Probabilmente, molto dipende dal fatto che ho aperto la partita IVA solo nel 2007 e che per quasi un anno, la libera professione era condotta solo part-time (lavoravo anche come dipendente), per cui i contributi versati a oggi sono quelli che sono.icon_frown.gificon_frown.gificon_frown.gif

I miei 2 cents,

Angelica


 

Elena Simonelli  Identity Verified
Italy
Local time: 06:29
English to Italian
+ ...
Conferma Nov 10, 2009

Devo confermare quanto detto dalle colleghe, anche se non so riportare cifre precise.
L'INPS mi ha versato come contributo di maternità 650 euro per 5 mesi. Sinceramente non ho avuto tempo di andare a verificare, ma non mi sembra che corrisponda esattamente all'80% di quello che fatturavo al mese prima della maternità...per fortuna!
Non so se c'entrano davvero gli anni di contributi (io ho aperto la p. iva in Italia nel 2004). Voi sapete come vengono fatti esattamente i calcoli? C'entra il fatto che, lavorando con l'estero, ho pagato poche ritenute d'acconto?

[Modificato alle 2009-11-10 14:02 GMT]


 

Angelica Perrini  Identity Verified
Local time: 06:29
Member (2005)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Allora io non posso lamentarmi... Nov 10, 2009

Elena Simonelli wrote:

Devo confermare quanto detto dalle colleghe, anche se non so riportare cifre precise.
L'INPS mi ha versato come contributo di maternità 650 euro per 5 mesi. Sinceramente non ho avuto tempo di andare a verificare, ma non mi sembra che corrisponda esattamente all'80% di quello che fatturavo al mese prima della maternità...per fortuna!
Non so se c'entrano davvero gli anni di contributi (io ho aperto la p. iva in Italia nel 2004). Voi sapete come vengono fatti esattamente i calcoli? C'entra il fatto che, lavorando con l'estero, ho pagato poche ritenute d'acconto?

[Modificato alle 2009-11-10 14:02 GMT]


Ciao Elena,

che piacere ritrovarti!

Alla luce del tuo post, devo proprio ricredermi sul mio concetto di ridicolo: nel mio caso, infatti, la cifra si aggira intorno ai 2.000 Euro...
Per quanto riguarda la tua domanda sulle R.d.A., non saprei. Anch'io lavoro molto con l'Italia e con il mio regime attuale (agevolato) non è prevista RdA ma solo IVA.

Ah, questa pazza, pazza Italia!


Angelica


 

Rita D'Ettorre  Identity Verified
Italy
Local time: 06:29
English to Italian
condivido la delusione! Nov 10, 2009

ciao ragazze,

anch'io sapevo che veniva calcolato l'80% della dodicesima parte del fatturato dell'anno precedente. Anch'io come voi ho ricevuto il bonifico da un po', circa 3500 euro, ma sinceramente dai calcoli che avevo fatto mi aspettavo di ricevere quasi il doppio... Non ho ancora avuto modo di andare personalmente in sede per chiedere informazioni e al telefono non riesco a parlare con l'ufficio di competenza.

Non so se c'entrano le rda versate o gli anni di partita iva. Mi hanno inviato dopo un po' una lettera in cui confermano l'effettuazione del versamento, ma non specificano né l'importo, né se si tratta solo di una parte o dell'importo totale.


 

Elena Simonelli  Identity Verified
Italy
Local time: 06:29
English to Italian
+ ...
calcoli più precisi Nov 11, 2009

Buongiorno care colleghe!
(piacere mio di ritrovarvi)
Sono andata a verificare: la dichiarazione dei redditi allegata (l'INPS non mi ha mai chiesto l'aggiornamento con quella presentata lo scorso giugno) era di 18.600 euro netti. Fatti i calcoli all'80%, direi che anch'io potevo aspettarmi di ricevere quasi il doppio di quello che l'INPS mi ha versato di fatto.
Ho scritto una mail al mio commercialista: se mi dà qualche risposta utile ve la comunico.
Un bacio ai vostri bimbi.
Elena


 

Elena Simonelli  Identity Verified
Italy
Local time: 06:29
English to Italian
+ ...
Errori? Nov 26, 2009

Rieccomi!
Il commercialista dice si sono sbagliati e che infatti dovevano darmi più del doppio di quanto versato. Forse, non avendo portato la dichiarazione del 2008 (perché non me l'hanno chiesta) hanno considerato i primi mesi del 2008 a reddito zero.
Ho cercato di telefonare all'INPS per un controllo ma non rispondono a nessuno dei numeri di telefono forniti. Che fare? Dovrò presentarmi in ufficio?
Vi ricordate quando scade il termine per i ricorsi?


 

Angelica Perrini  Identity Verified
Local time: 06:29
Member (2005)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Mal comune... ma speriamo che il GAUDIO sia completo (lunghetto) Nov 26, 2009

Elena Simonelli wrote:

Rieccomi!
Il commercialista dice si sono sbagliati e che infatti dovevano darmi più del doppio di quanto versato. Forse, non avendo portato la dichiarazione del 2008 (perché non me l'hanno chiesta) hanno considerato i primi mesi del 2008 a reddito zero.
Ho cercato di telefonare all'INPS per un controllo ma non rispondono a nessuno dei numeri di telefono forniti. Che fare? Dovrò presentarmi in ufficio?
Vi ricordate quando scade il termine per i ricorsi?


Cara Elena e cari tutti,

mi spiace infinitamente non aver potuto scrivere prima, ma adesso lascio tutto e vi racconto.

Due settimane fa, spinta dagli interventi in questo filone e dalla pulce nell'orecchio che mi ha messo mio marito, ho telefonato al numero verde INPS per verificare lo stato dei miei contributi previdenziali per l'anno 2008 (quello di mio interesse ai fini del calcolo dell'indennità, interamente ricadente nell'anno solare/fiscale 2008), in quanto ero impossibilitata a farlo da me, perché non ancora dotata di PIN per l'accesso al portale E-INPS.
In sostanza, l'operatrice mi ha comunicato che i mesi di copertura per il 2008 erano 12 (avendo prodotto reddito sufficiente a coprire, per l'INPS, tutto l'anno). Mi sono inoltre presa la briga di chiedere quali sono le basi per il calcolo dell'indennità. È presto detto:

Reddito dei 12 mesi di competenza DIVISO 12, MOLTIPLICATO per 5 (i mesi di maternità), MOLTIPLICATO per 80%

Facendo io il calcolo, mi sono accorta che qualcosa non andava...

Dal momento che l'ultima stampa fornitami dall'ufficio INPS locale a luglio indicava solo 4 mesi di copertura, mi sono premurata di telefonare all'ufficio locale per contro-verificare. L'incaricato che si è occupato della mia pratica (una persona estremamente professionale, questo va detto), mi ha detto che a loro risultavano solo 6 mesi di copertura, con tanto di discrepanza in termini di imponibile (quasi la metà, se non anche meno).
La cosa ha iniziato a preoccuparmi. Dopo aver fissato un appuntamento per chiarire la faccenda di persona, questo è quanto è emerso (vi risparmio tanti dettagli):
Il sistema computerizzato INPS, alla data 15 settembre, presumendo versati tutti gli importi INPS dovuti (ACCONTI e SALDI), ha fatto il calcolo su quelli che erano i dati al momento disponibili, con la conseguenza che il mio imponibile è risultato pari a meno della metà di quello reale.
L'errore, se così vogliamo, è dipeso dal fatto che a settembre il sistema ha rilevato come già interamente versati i contributi dovuti all'INPS (solitamente, chi versa in un'unica rata, paga a fine agosto), dato che l'ultimo versamento visualizzato risaliva ad agosto, appunto, ed era accompagnato dalla dicitura SALDO. Peccato che nel mio caso, fosse solo la prima rata (di 5!) e che tutte le rate successive non erano visualizzate/visualizzabili, un po' per ritardi di elaborazione, un po' perché metà settembre è troppo presto per vederle tutte (l'ultima rata di solito la pago a metà novembre). Ma guarda un po', l'INPS (l'uomo? la macchina?) interpreta il concetto di "SALDO" come chiusura definitiva del debito, in contrapposizione all'ACCONTO.
Questo è quanto mi è stato detto dal direttore dell'ufficio locale, che ha evidenziato come definire SALDO ciò che saldo non è (?!) sia un errore, perché il versamento di più saldi in successione, dopo la data prevista di agosto potrebbe dar luogo al sospetto che il contribuente, in malafede, voglia assicurarsi un'indennità superiore a quella spettante…  Io sono caduta dalle nuvole. E lì per lì ho anche dubitato della professionalità del mio commercialista...
Per stringere, ho sottoscritto una domanda di riliquidazione dell'indennità già liquidata, lasciando l'ufficio con la rassicurazione che la pratica sarebbe stata riaperta e io liquidata con il resto della somma che mi spetta.
Una volta a casa, sbollito il nervosismo, ho contattato il mio commercialista, per scoprire cosa? Che lui ha agito secondo le norme e i tempi e che, il presunto equivoco tra SALDO e ACCONTO in realtà non è attribuibile a una decisione umana: è il sistema telematico per i pagamenti degli F24 che assegna una delle due categorie in funzione della data di versamento! Niente errore, niente problemi, mi sono detta.
E invece no. Sono passate due settimane e proprio oggi ho saputo che le cose all'ufficio INPS sono ancora ferme e, cosa peggiore, si continua a parlare di errore/mancanza da parte mia/del commercialista…
Sono determinata ad andare fino in fondo, però, e rivendicare ciò che mi spetta.
Ad Elena che teme la prescrizione vorrei dire che ho chiesto proprio oggi e mi hanno detto che i termini di prescrizione cadono all'anno dalla fine della maternità.
Cionondimeno, diamoci da fare!!!

I miei consigli a chi ha presentato domanda sono:
1) Accertatevi di consegnare tutti i documenti richiesti entro i tempi previsti (possibilmente, presentatevi di persona presso l'ufficio competente)
2) Iscrivetevi al portale E-INPS per tenere sotto controllo la vostra situazione contributiva (io purtroppo, per una serie di problemi tecnici, non posso ancora farlo)
3) Con l'aiuto del commercialista, cercate di fare una previsione su quello che potrebbe essere l'importo dell'indennità spettante (alla luce anche dei contributi che avrete versato all'INPS per l'anno/gli anni di competenza; utile riferimento si trova al rigo RR5, colonna 6 della dichiarazione dei Redditi, modello Unico per le persone fisiche).
4) Non perdete mai la pazienza, la calma e la speranza.

Vi terrò aggiornate,
Angelica, che anche grazie a voi è stata spronata a indagare e ha scoperto la magagna


[Modificato alle 2009-11-26 21:22 GMT]


 

Christel Zipfel  Identity Verified
Member (2004)
Italian to German
+ ...
Controllate sempre attentamente i versamenti Nov 26, 2009

riportati dall'INPS nel loro estratto conto che mandano ogni tanto. Già due volte son dovuta andare di persona alla sede più vicina, ricevute dei versamenti alla mano, perché a loro non figuravano. Lo so, è un lavoraccio, ma vale la pena.

Preciso che nel mio caso la maternità però non c'entra perché mia figlia è nata molto prima che nascesse la gestione separataicon_smile.gif Peccato, perché l'indennità di maternità mi sembra molto più conveniente della misera pensione che ci spetterà, semmai.

Per questo dico sempre: fate più figli che potete, intanto Vi prendete l'indennità, e poi qualcuno di loro un giorno forse Vi manterrà. Non voglio essere sarcastica, è la pura verità

Perché con 100.000 Euro versati, prenderete (a oggi) meno di 6.000 Euro di pensione lorda all'anno. Ma qui sto andando OT.

[Bearbeitet am 2009-11-26 22:49 GMT]


 

Francesca Pesce  Identity Verified
Local time: 06:29
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Che io sappia: nessun limite Nov 26, 2009

Karolina Aniela Wilk wrote:

Mi pongo questa domanda:
Ad esempio, se una neomamma ha appena partorito e vuole presentare la domanda dell'indennità di maternità deve presentare quella dell'2007 e dell'2008, giusto?

Se la neomamma ha il reddito pari ai 12.000E annui (l'ipotesi di uno dei vs. post precedenti), allora prenderà circa 4000E lordi. Ma se la neomamma è una che guadagna molto di più, ad es 29.000E o 24.000E annui, l'INPS le darà 8.000E ?

Non è che per caso hanno introdotto qualche limite come in caso della disoccupazione per i dipendenti (se non mi sbaglio max è di 1200E/mensili).
Non mi stupirebbe affattoicon_smile.gif


Per rispondere a Karolina:

1) Se una donna ha appena partorito, deve presentare le dichiarazioni dei redditi relativi agli anni in cui cadono i 12 mesi precedenti all'inizio del periodo di maternità. Se partorisci il 5 giugno 2009, vai indietro di due mesi (5 aprile 2009) e vedi gli anni in cui ricadono i 12 mesi precedenti: quindi in questo caso 2008 e 2009.

2) Confermo che se guadagni il doppio prendi il doppio di maternità.

E vi invito caldamente, alla luce degli ultimi post, a controllare gli importi e, se non vi quadra qualcosa, andare di persona all'INPS a chiedere. LA MATERNITA' E' UN NOSTRO DIRITTO. L'unico che ci offre la gestione separata dell'INPS. Facciamolo valere fino in fondo. E' un diritto, peraltro, che non grava sulla collettività generale, ma la paghiamo noi con i nostri contributi previdenziali. Non è proporzionata a null'altro che al nostro reddito imponibile e ne abbiamo diritto se siamo iscritte all'INPS mi sembra da almeno 12 mesi.

Quando io ho partorito (2003), si poteva ancora continuare a lavorare, e gli impiegati dell'INPS avevano molto l'atteggiamento di chi ti stava facendo una grande cortesia, un regalo, un privilegio. Io ho preso un sacco di soldi (a me parevano tanti), e non ho mai smesso di lavorare.

Però ricordatevi di non spenderveli tutti, perché poi ci dovete pagare le tasse come reddito.

P.S. Per Angelica, anche mio figlio è nato l'11 febbraio. E' un giorno fortunato!

[Edited at 2009-11-26 23:44 GMT]


 

Angelica Perrini  Identity Verified
Local time: 06:29
Member (2005)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Buone nuove... all'orizzonte Nov 30, 2009

Francesca Pesce wrote:


Però ricordatevi di non spenderveli tutti, perché poi ci dovete pagare le tasse come reddito.

P.S. Per Angelica, anche mio figlio è nato l'11 febbraio. E' un giorno fortunato!

[Edited at 2009-11-26 23:44 GMT]


Che coincidenza...icon_smile.gif E il tuo quanto ha?

Questa cosa del pagare le tasse sull'indennità non la sapevo...icon_frown.gificon_frown.gificon_frown.gif

Intanto, pare che le acque si stiano muovendoicon_smile.gif Ma prima di darvi la bella notizia, attendo di vedere il denaro sonante sul conto bancario!

Non perdiamoci d'animo.


 

Francesca Pesce  Identity Verified
Local time: 06:29
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Confermo che si tratta di un reddito Nov 30, 2009

Angelica,

mio figlio adesso ha 6 anni e mezzo. E' nato nel 2003.

E ancora mi ricordo il mio commercialista che all'epoca mi diceva di non spendermi tutta l'indennità perché l'avrei dovuto inserire nella dichiarazione dei redditi tra i redditi imponibili.

un abbraccio e in bocca al lupo!


 

Barbara Bocedi
Italy
Local time: 06:29
English to Italian
+ ...
problemi anch'io Dec 6, 2009

ciao a tutte
ho avuto anch'io problemi con l'indennità di maternità inps, ho due bimbi nati in gennaio 2007 e ottobre 2008. Per la seconda mi è stata recapitata a casa la lettera dopo un anno esatto dalla nascita che diceva che non avevo diritto all'indennità perché non avevo contribuito al minimo necessario di 3 mesi. Pur avendo chiesto lumi al commercialista (si occupa lui, o meglio, la sua segretaria, di tutto...), mi è stato detto che non c'era nulla da fare. Da sola, aiutata da un'amica che lavora presso un altro commercialista, mi sono fatta spedire dalla mia sede inps il mio estratto contributivo e pur non essendo esperta della materia mi sono accorta di cose che non andavano. Le ho esposte al commercialista una settimana fa: loro non avevano mai richiesto il mio estratto contributivo per capire il perché del rifiuto!!! in effetti è risultato un errore grossolanissimo, ancora da chiarire:
secondo l'inps dal 2006 al 2009 io avrei lavorato pochissimi mesi, addirittura l'anno del secondo parto, 2008, non avrei all'attivo nemmeno un mese di lavoro, cioè alla voce Mesi di lavoro (contrapposti ai Mesi di maternità) la casella è VUOTA!!!!!! e le cifre relative agli altri anni sono tutte sbagliate!!! Sto ancora aspettando chiarimenti dal commercialista, comunque è vero, dobbiamo sempre essere noi a controllare tutto, domani chiamerò di nuovo, sono alquanto ALTERATA!!


 

espatrad
Local time: 06:29
Un'info aggiuntiva Dec 30, 2009

Oltre a tenere in considerazione la dichiarazione dei redditi dell'anno precedente bisogna anche essere iscritte alla gestione separata dell'INPS da almeno 2 anni (sempre se non è cambiata la legge ultimamente!).
Da quel che ho letto comunque lavorate tutte già da molto tempo come libere professioniste, ma magari può essere utile a qualche "nuova"!

Un grosso in bocca al lupo alle future mamme!icon_smile.gif

Espatrad


 

Angelica Perrini  Identity Verified
Local time: 06:29
Member (2005)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
VITTORIA! Jan 2, 2010

espatrad wrote:

Oltre a tenere in considerazione la dichiarazione dei redditi dell'anno precedente bisogna anche essere iscritte alla gestione separata dell'INPS da almeno 2 anni (sempre se non è cambiata la legge ultimamente!).
Da quel che ho letto comunque lavorate tutte già da molto tempo come libere professioniste, ma magari può essere utile a qualche "nuova"!

Un grosso in bocca al lupo alle future mamme!icon_smile.gif

Espatrad


Ciao Espatrad,

credo invece che il periodo di iscrizione necessario sia di almeno 1 anno (e non 2), altrimenti io non ne avrei avuto diritto.

Colgo inoltre l'occasione per darvi la bella NOTIZIA: l'INPS ha provveduto a versare la restante parte della mia indennità (per un totale complessivo pari a poco più del doppio del primo versamento). VITTORIA!!!!


 
Pages in topic:   < [1 2 3] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Tempi di presentazione domanda dell'indennità di maternità (2008)

Advanced search






BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »
TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search