aiuto sul sistema fiscale italiano
Thread poster: Ana Rita Simões

Ana Rita Simões  Identity Verified
Portugal
Local time: 19:03
Member (2009)
English to Portuguese
+ ...
Dec 16, 2008

Salve,

Ho provato a cercare nel forum la risposta alla mia domanda, ma non sono riuscita - anche se credo che qualcuno abbia già fatto questa domanda prima (in questo caso, scusatemi!).

L'anno prossimo vorrei andare in Italia a fare un Master - mi auguro, con una borsa di studio. Resterei per un anno e mezzo, due, e forse di più se mi piace Per quello dovrei ovviamente lasciare il mio lavoro in-house in un'agenzia qui in Portogallo, ma vorrei continuare a lavorare con gli altri clienti che ho.

Il problema è che la mia fatturazione per questi clienti, per il momento, non è così alta da permettermi continuare a pagare le tasse portoghesi - io lavoro in una specie di "partita IVA" (da quel che ho letto qui sul forum mi sembra che sia simile, ma non sono sicura) - devo pagare 20% di tasse sull'importo, 20% di IVA, e circa 150€/mese per la previdenza sociale (credo che si chiama così in italiano) - questi 150€ li pago tutti i mesi, anche se non ho fatturato nulla.

La mia domanda è, nel sistema fiscale italiano, c'è qualche modalità che mi converrebbe di più (cioè, in cui potrei pagare meno tasse)? Mi sembra che la partita IVA funziona un po' come il sistema che ho adesso, ma ci sono altre possibilità? Oppure non ci sono possibilità e devo proprio aprire la partita IVA, visto che sarei in Italia e non più in Portogallo?

Io di contabilità non capisco quasi nulla, come sicuramente avete notato Quindi gradirei veramente se qualcuno mi potesse "illuminare" su questo argomento.

Grazie mille!

Rita

[Edited at 2008-12-16 17:30 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Emma Drew  Identity Verified
Italy
Local time: 20:03
Italian to English
+ ...
in bocca al lupo Dec 16, 2008

Ciao Ana Rita,
il sistema fiscale italiano cambia in continuazione e quindi forse riesco a rispondere solo in parte alle tue domande. In sintesi, non hai molta scelta, si è più o meno obbligati ad aprire una partita iva per lavorare come freelance in Italia. Comunque, ti conviene informarti da un commercialista perchè ci possono essere dei regime agevolati per chi apre una partita iva nuova (non so com'e la situazione attuale, ma quando ho aperto la mia 8 anni fa per i primi 3 anni si pagava solo il 10% sugli utili). Per quanto riguarda l'iva sì lo paghi, ma lo incassi anche quindi non è un costo. Per quanto riguarda l'altro 20% di cui parli (la ritenuta d'acconto) questo è un anticipo sulle imposte sul reddito che il cliente paga direttamente per te. Sotto il regime di cui ti parlavo prima (che ripeto potrebbe non essere più attuale) la ritenuta non c'era. Se non superi una certa soglia viene rimborsata o vai in credito (ci vogliono anni, ma questa è la teoria). Il vero mostro è la previdenza sociale che è molto più alto per noi che per altri professionisti (22.5% mi pare!).
Ne vale la pena anche informarti se riesci a detrarre il costo del tuo master dal reddito, non si sa mai.
Spero che queste informazioni sono di aiuto e ancora esatte.

Emma


Direct link Reply with quote
 

lanave  Identity Verified
Italy
Local time: 20:03
French to Italian
+ ...
Dipende dal reddito Dec 17, 2008

Cara Ana Rita,

dipende principalmente dagli importi che "prevedi" di fatturare nella tua attività in Italia.

Ecco una ricapitolazione spicciola su cui puoi cominciare a basarti per capire in quale direzione dirigerti:

entro i 5.000 EUR non ti serve la partita IVA, puoi lavorare in regime di ritenuta d'acconto.
Se fatturi oltre questa somma, devi aprire la P. IVA.

entro i 30.000 EUR fai parte dei contribuenti minimi, apri la P. IVA ma sei esente dal versare questa tassa.

Entrambi gli scenari vanno approfonditi dettagliatamente con personale competente, anche perché non sei residente in Italia stabilmente, forse ci sono delle differenze.
Al tuo arrivo quindi, rivolgiti a un commercialista (in base a quella che sarà la tua sede in Italia noi colleghi potremo indicarti qualcuno che è già a conoscenza delle problematiche legate al nostro settore) oppure in alternativa rivolgiti agli impiegati dei CAF o dei vari sindacati che offrono patrocinio a costi contenuti.

Se serve altro, non esitare a chiedere.
Anna


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Mi sa che non hai molta scelta Dec 17, 2008

Ciao Ana Rita,

in tutti gli anni da traduttrice in Italia, ho sempre pagato tantissime tasse e temo che se vai in Italia cadrai dalla padella nella brace. Non mi sembra che in Italia la pressione fiscale sia inferiore a quello che descrivi tu. I 150€ che paghi ogni mese corrispondono in Italia all'INPS e ti assicuro che non sono noccioline (anche se sono commisurati al reddito). Nel mio caso, tutti i soldi che riuscivo a mettere da parte venivano sistematicamente cancellati (per non usare termini più negativi) da INPS e imposte.

Oltre alle imposte e tasse, devi tenere presente anche il costo della vita. Sei sicura che i prezzi in Italia non siano più alti che in Portogallo?

Se dovessi scegliere un posto in Europa, sceglierei un paese fuori dall'UE, tipo ad es. la Svizzera, dove anche se il costo della vita è elevato, almeno l'imposizione fiscale è minore, oppure posti dove c'è un minimo di equità fiscale (cosa che ti garantisco, in Italia non c'è).

Auguri
Giusi (felicissima dell'attuale sistema di imposizione fiscale americano)

[Edited at 2008-12-17 04:24 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Ana Rita Simões  Identity Verified
Portugal
Local time: 19:03
Member (2009)
English to Portuguese
+ ...
TOPIC STARTER
grazie! Dec 17, 2008

Grazie mille a tutte!

Allora mi sa che non ho scelta, dovrei aprire la partita IVA perchè sicuramente fatturerò più di 5000 euro. Ma la differenza tra aprire la partita IVA e il regime di ritenuta d'acconto è solo che si deve versare l'IVA? (che poi non credo di superare i 30.000€, quindi non sarà un problema) Oppure ci sono altre tasse?

Comunque mi sembra un po' meglio (anche se proprio un po' piccolissimo) del regime in Portogallo, soprattutto se c'è ancora quello che dice Emma - che nei primi 3 anni si paga solo il 10% - in Portogallo abbiamo una "toleranza" di 10.000€, ossia, fino ai 10.000€ non facciamo la ritenuta d'acconto nè paghiamo l'IVA, e per un anno non paghiamo l'INPS. Però la vera sola del sistema portoghese è questo INPS che devi pagare anche se non fatturi niente - se ho capito bene, questo nel regime italiano non c'è? Tutte le tasse sono commisurate al reddito?

Per quanto riguarda la scelta del paese... Beh, "purtroppo" mi sono innamorata di Roma e di un romano Quindi anche qui non ho scelta Sono stata a Roma l'anno scorso e ho verificato che il costo della vita non è molto più alto del Portogallo, dove purtroppo negli ultimi anni i prezzi si sono alzati tantissimo. Le maggiori differenze le ho trovate nel prezzo delle case (gli affitti sono una tragedia! mi chiedevo/chiedo ancora come fanno gli studenti senza un lavoro a vivere e studiare a Roma, dove una stanzetta anche lontana dal centro costava minimo 500€!!) e del caffè (in Portogallo nel bar dei miei genitori costa 55 centesimi)



[Edited at 2008-12-17 09:53 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Agnès Levillayer
Italy
Local time: 20:03
Italian to French
+ ...
LASCIATE OGNI SPERANZA, VOI CH’ENTRATE Dec 17, 2008

Benvenuta, Ana Rita, nell'inferno fiscale italiano

Attenzione! non so se i 10% ai quali si riferisce Emma sono dell'INPS ma questa percentuale che era esatta nel 1996 quando è stata istituita la cosiddetta "gestione separata" alla quale sei obbligata ad iscriverti, adesso è ben diversa, ossia 24,72% (e da quanto ne so, aumenta di un punto nel 2009 e di un'altro nel 2010).
Penso che per regolarti ti possono essere utili tutti i precedenti thread aperti nel forum sull'argomento "forfettone" "contributi minimi" ecc. perché il tuo regime sarà quello di qualsiasi italiano o cittadino CE con residenza in Italia che si affaccia alla professione di traduttore.

http://www.proz.com/forum/italian/117133-partita_iva_o_ritenuta_dacconto.html#960328


Direct link Reply with quote
 

Agnès Levillayer
Italy
Local time: 20:03
Italian to French
+ ...
La vie en rose Dec 17, 2008

Ana Rita Simões wrote:
Per quanto riguarda la scelta del paese... Beh, "purtroppo" mi sono innamorata di Roma e di un romano Quindi anche qui non ho scelta


Leggo adesso questo piccolo dettaglio: allora, sarà tutto più dolce

Secondo me, il fisco italiano ci dovrebbe fare un trattamento di favore, a noi, immigrati per amore !!!


Direct link Reply with quote
 

lanave  Identity Verified
Italy
Local time: 20:03
French to Italian
+ ...
Agnès, non vale! Dec 18, 2008

Allora chiedo un trattamento di favore anche per quelli che non emigrano per disperazione!




Buona giornata.


Direct link Reply with quote
 

Ana Rita Simões  Identity Verified
Portugal
Local time: 19:03
Member (2009)
English to Portuguese
+ ...
TOPIC STARTER
grazie ancora Dec 18, 2008

Grazie per i link, Agnès, li leggerò attentamente. Chiederò anche alla zia del mio fidanzato, una traduttrice norvegese anche lei immigrata per amore - siamo in tante

Meno male che vengo dal Portogallo che assomiglia molto l'Italia in tante cose - pure nel sistema fiscale. Quindi per me non sarà molto diverso pagare tasse astronomiche in Italia, le pago già qui, sono abituata

Magari mi fossi innamorata di uno svizzero, ma "purtroppo" non è così


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

aiuto sul sistema fiscale italiano

Advanced search






Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »
Across v6.3
Translation Toolkit and Sales Potential under One Roof

Apart from features that enable you to translate more efficiently, the new Across Translator Edition v6.3 comprises your crossMarket membership. The new online network for Across users assists you in exploring new sales potential and generating revenue.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search