Pages in topic:   < [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16] >
Traduzione certificato di laurea per omologazione in Spagna
Thread poster: ste295
Omologazione laurea giurisprudenza 3+2 Feb 5, 2012

Un "Hola" a tutti i membri di questo blog,

Sto raccogliendo la documentazione necessaria per omologare il mio titolo di "Dottore in Giurisprudenza" in Spagna. Mi sono laureato con l'ordinamento 3+2, quindi ho due lauree: una dopo i primi tre anni e l'altra dopo il biennio magistrale, che è la vera laurea in giurisprudenza. Il mio dubbio è se devo presentare la documentzione dei 5 anni complessivi (con relativa documentazione sia del triennio che dle biennio) o solamente quella relativa ai due anni di magistrale.

Attendo una vostro parere.
Grazie.


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 23:44
Italian to Spanish
+ ...
Entrambe Feb 7, 2012

Ciao Peppi,
se vuoi omologare il tuo titolo all'equivalente spagnolo di "Licenciado en Derecho" sono necessari entrambi i certificati.
Ti consiglio di leggere questa discussione dedicata proprio all'omologazione dei titoli di studio in Spagna.
Saluti


 
Homologacion Feb 7, 2012

María José Iglesias wrote:

Ciao Peppi,
se vuoi omologare il tuo titolo all'equivalente spagnolo di "Licenciado en Derecho" sono necessari entrambi i certificati.
Ti consiglio di leggere questa discussione dedicata proprio all'omologazione dei titoli di studio in Spagna.
Saluti




Buongiorno María José Iglesias e grazie per la sua risposta. Ne approfitto per chiedere un altro chiarimento: la solicitud de homologacion al titulo de licenciado en derecho è solo una o ne devo presentare due (una per laurea)? Stesso dubbio riguardo il pagamento con il modello 790. Devo presentare due bollettini o uno solo comprendente entrambe le lauree, in quanto equivalenti al titolo di Licenciado en derecho?
Grazie per la sua disponibilità.


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 23:44
Italian to Spanish
+ ...
Prego, un piacere :-) Feb 9, 2012

Occorre compilare un solo modulo e fare un unico pagamento pur utilizzando poi per l'omologazione entrambi i certificati.

 
Traduzione certificato di laurea e abilitazione alla professione Feb 26, 2012

Buongiorno a tutti,
mi sono appena laureata in Medicina e Chirurgia e vorrei specializzartmi in Spagna e quindi iscrivermi all'esame MIR 2013.

E' la prima volta che scrivo in questo forum...ho letto i post e mi par di aver capito che è sempre consigliabile far tradurre tutti i documenti da un traduttore iscritto al CTU.
Mi chiedevo però, visti comunque i costi, se non fosse possibile tradurre "per conto proprio", con l'aiuto di un madrelingua spagnolo, il certificato di laurea e il certificato di abilitazione alla professione e, solo dopo, andare in tribunale per l'aseverazione.
Mi è stato detto che ciò è possibile ma vorrei sapere se sia necessaria anche una particolare impaginazione del documento o se lo possa semplicemente tradurre in spagnolo e poi, una volta che lo porto in tribunale per l'asseverazione e tutto il resto, venga correttamente impaginato e asseverato.
Risparmierei qualcosa in questo modo o rischio solo che poi ci siano problemi relativi alla validità dei documenti?

Grazie mille


[Edited at 2012-02-26 16:03 GMT]


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 23:44
Italian to Spanish
+ ...
Esatto Feb 26, 2012

Rischi di brutto.

 

homologacion
Local time: 23:44
homologacion Mar 19, 2012

Buongiorno e complimenti per questo utilissimo forum,
devo omologare la mia laurea in architettura a grado de licenciado en arquitectura. Sul sito del Ministerio de educacion ho letto che non è richiesta alcun tipo di legalizacion per i paesi membri dell'UE. La mia domanda è: non c'è quindi bisogno dell'Apostilla? se invece si, dove mi devo recare per apporla?
Grazie
Homologacion


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 23:44
Italian to Spanish
+ ...
Apostille de l'Aja Mar 19, 2012

homologacion wrote:
Buongiorno e complimenti per questo utilissimo forum,
devo omologare la mia laurea in architettura a grado de licenciado en arquitectura. Sul sito del Ministerio de educacion ho letto che non è richiesta alcun tipo di legalizacion per i paesi membri dell'UE. La mia domanda è: non c'è quindi bisogno dell'Apostilla? se invece si, dove mi devo recare per apporla?
Grazie
Homologacion

In realtà la legalizzazione è stata sostituita dall'Apostille de l'Aja per i Paesi aderenti alla Convenzione dell'Aja.
Passando dall'autorità consolare la Apostille per i certificati accademici non è più richiesta, ma se intendi inviare direttamente la documentazione al Ministerio de Educación a Madrid, come consiglio io per accorciare i tempi, conviene sempre farla apporre, o sull'originale (e in tal caso è competente la Prefettura della stessa città dove ha sede l'Università) oppure sul verbale di asseverazione (e in tal caso ci pensa solitamente al traduttore in Procura, presso lo stesso Tribunale in cui giura).

Come in Italia, anche in Spagna si è sempre purtroppo in balìa del funzionario che riceve la pratica, perché le leggi non sempre sono chiare e di uguale interpretazione dappertutto.
Io propendo a non rischiare. Quindi il timbro dell'Apostille, se lo fai apporre sull'originale in Prefettura non ha alcun costo. Quindi, anche nel tuo caso direi di farlo apporre.
Se deciderai invece farlo apporre sul verbale di asseverazione, ci sarà un costo aggiuntivo per il servizio al traduttore, ma anche in tal caso, meglio non rischiare per 50 euro su o giù.

María José Iglesias


 

homologacion
Local time: 23:44
tempi Mar 20, 2012

Buongiorno e grazie 1000 per il rapido riscontro,
vorrei ancora sapere se, per ottenere l'omologazione, è possibile inviare tutta la documentazione per posta al Ministerio de Educacion, Paseo n. 28 Madrid o bisogna consegnare personalmente. Ho scritto al Ministerio ma non mi hanno risposto. Vorrei anche sapere i tempi, più o meno, per ottenere l'omologazione a grado e quelli per ottenere l'omologazione a titolo.
Grazie
Homologacion

[Edited at 2012-03-20 16:19 GMT]

[Edited at 2012-03-20 16:21 GMT]


 
Reconocimiento Apr 4, 2012

Gentile María José Iglesias,
so che l'argomento della discussione è l' "omologazione",mentre a me serve il reconocimiento, ma credo che le informazioni utili siano le stesse. Mi scuso a priori quindi se vado off-topic.

Dovrei far riconoscere la mia laurea in Medicina e Chirurgia per poter concorrere al MIR 2013. Il riconoscimento deve avvenire entro i primi di Ottobre (dovrei consegnare tutto entro i primi di Maggio,spero di farcela!!). Nel nostro ambiente, quello medico, il riconoscimento si lascia preferire all'omologazione perchè è più rapido e,forse come dicono, più completo.

Mi sono recato al consolato spagnolo di Roma e o visionato il sito del Ministerio de Sanidad y Politica Social per avere un'idea chiara dei documenti necessari.

I documenti necessari sono 5:

1) Certificato di laurea (o Diploma di laurea,alias pergamena).
Al momento non ho la pergamena, ma il certificato di laurea (che alla mia università possono stampare quanti ne voglio) valido per l'estero, ossia con la doppia firma e senza la legge che vuole solo il timbro. L'unico problema è che su questo certificato non è scritta la durata della laurea (ossia i 6 anni), mentre sul certificato storico c'è questa nota. Spero non ci siano problemi.

2) Certificato storico (con gli esami e crediti). Anche qui con doppia firma e senza la legge italiana.

3) Certificato di Abilitazione.

4)Certificato di GOOD STANDING (chiamato anche "certificato di buona condotta": lo rilascia il Ministero della Salute di Roma e attesta che da quando ci siamo abilitati non abbiamo ricevuto procedimenti penali legati alla nostra attività di medico).

5) Certificato di CONFORMITA' (sempre rilasciato dal Ministero della salute).


Ora di questi 5 documenti (sono tutti di 1 pagina, tranne il certificato storico che è di ben 11 pagine) c'è bisogno della "traduccion oficial" in spagnolo.

Al Consolato mi hanno chiesto una cifra esorbitante,ossia 25 euro ogni 1500 caratteri per la traduzione e 30 euro ogni 30 righe per le tasse consolari,che credo consistano nella "legalizzazione" (ma, se ho capito bene dai post precedenti, la legalizzazione si ottiene con l'Apostille e se la traduzione viene fatta da un Consolato Spagnolo non è necessaria l'Apostille,vero? allora questi 30 euro per le tasse consolari che sono?Mah!!).

Lei, orientativamente, potrebbe indicarmi un costo complessivo? Mi rendo conto che è difficile ma almeno inizio a capire se devo prepararmi ad un esborso notevole o meno!

Alcuni miei colleghi hanno invece optato per tradurle per conto loro (magari facendosi aiutare da colleghi che già hanno tradotto l'anno precedente o copiando traduzioni giurate fatte in passato), però mi hanno detto che nella traduzione hanno mantenuto lo stesso numero di righe che era nell'originale italiano, senza rispettare il numero delle 25 righe per pagina. Per non tirarla lunga, la loro traduzione è stata accettata. Secondo Lei è stato un caso fortunato?
Tra l'altro seppur traducessi personalemente i miei documenti, devo comunque chiedere ad un interprete giurato di andare a giurare per me,vero?oppure posso fare tutto io dalla A alla Z?

Altro dubbio:
Una mia amica è registrata al Tribunale (di Napoli) nell'Albo dei Laureati in Lingue (penso che esista questo albo). C'è differenza tra lei ed un interprete giurato? una sua (di questa mia amica) eventuale traduzione (con tanto di suo timbro e di apostille) non sarebbe comunque valida ai fini del riconoscimento?o avrebbe la stessa valenza di una traduzione effettuata da un interprete giurato?

Ultimo dubbio:
Se invece mi affidassi ad un traduttore che vive in spagna (posso inviargli i miei documenti scannerizzati) devo accertarmi che sia iscritto a quale Albo? Devo anche in questo caso per forza apporre le marche da bollo sui documenti tradotti (pur essendo un traduttore spagnolo)?e c'è,sempre in questo caso, comunque la necessità di apporre l'Apostille?

Sono mortificato per la lunghezza del post....ma ho molti dubbi che mi attanagliano e purtroppo non tutti sono preparati,gentili e disponibili come Lei. Spero possa aiutarmi.

La ringrazio per l'attenzione.


[Modificato alle 2012-04-04 22:22 GMT]


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 23:44
Italian to Spanish
+ ...
Iscrizione al MIR - omologazione o riconoscimento Apr 6, 2012

Buonasera,

per l'iscrizione al MIR non è necessario il riconoscimento ma è sufficiente l'omologazione a grado. Concordo comunque sul fatto che il riconoscimento è una pratica più completa perché con esso viene riconosciuta la laurea in Medicina e se in futuro desiderasse esercitare in Spagna come medico, con l'omologazione a grado non potrebbe.
Quindi va benissimo se richiede il "riconoscimento" (che ora il Ministero chiama comunque "omologazione a un titolo del catalogo ufficiale"). La pratica è la stessa per omologazione e per riconoscimento. Cambia solo il modulo di richiesta. Sul sito del Ministero troverà entrambi.

Per quanto riguarda la durata legale del corso di laurea, basta che essa risulti in uno dei due certificati. Va bene, quindi, se risulta sul certificato accademico e non sul certificato di laurea.

Se ha bisogno di avere la risposta del Ministero spagnolo entro il mese di ottobre, le consiglio di non iniziare troppo tardi ad avviare la pratica. La risposta del Ministero arriva in circa 3-4 mesi, e ad agosto in Spagna tutto si ferma (o quasi). Siamo già ad aprile. Il mio consiglio è pertanto di iniziare prima possibile.

Consiglio anche di lasciar perdere il consolato. In base alla mia esperienza, i tempi si allungano di parecchio e non è necessario. Può spedire il tutto lei direttamente alla sede del Ministero, purché la documentazione sia completa, tradotta e giurata come si deve.

Per l'espletamento della pratica, può rivolgersi a un traduttore, meglio se iscritto al CTU del Tribunale, che possa inserire sul verbale di giuramento il numero di iscrizione, e apporre il proprio timbro e firma.
Consiglio di far apporre la Apostille de l'Aja (lei, sugli originali, in PREFETTURA) oppure il traduttore (sul verbale di asseverazione, in PROCURA). Se sceglie di legalizzare lei, si risparmia i soldi di questo ulteriore servizio.

Io ovviamente in un forum pubblico non posso, come lei mi richiede, fornire un preventivo né indicare un prezzo complessivo. Le trattative tra i traduttori e i propri clienti avvengono sempre in privato e dopo aver esaminato la documentazione.

Non consiglio il "fai da te". In Italia non c'è una norma che impedisca a chiunque di assumersi la responsabilità civile e penale per la traduzione svolta. In Spagna chiedono tuttavia che la traduzione sia stata giurata da un traduttore giurato, residente in Spagna (iscritto al Ministero degli Affari esteri) oppure da un traduttore con residenza all'estero, quindi anche in Italia, purché risulti sul verbale il numero di iscrizione al CTU. Questo è un ulteriore garanzia. Perché rischiare? Non esiste in Tribunale un albo di "traduttori laureati in lingue" ma un albo CTU (consulenti tecnici di ufficio) iscritti nella sezione "traduttori e interpreti".

Per rispondere alla sua ultima domanda: se decidesse di affidare il lavoro a un traduttore in Spagna, faccia PRIMA apporre in Prefettura l'Apostille de l'Aja sui suoi originali. Poi fare tradurre il tutto al traduttore (comprese le apostille)
Il traduttore in Spagna dovrà essere iscritto al MAE.

A disposizione, anche in privato, all'indirizzo email pubblicato sul mio profilo, per ulteriori chiarimenti o anche telefonicamente.

Cordiali saluti,

María José Iglesias



[Modificato alle 2012-04-06 16:51 GMT]


 
Reconocimiento Apr 11, 2012

María José Iglesias è stata di una chiarezza e gentilezza unica.

Avrei però altri dubbi e, se non sono di troppo disturbo, chiedo nuovamente il suo prezioso aiuto.

1) E' assolutamente necessario che i miei documenti tradotti e giurati abbiano anche l'Apostille?ci sono traduttori ed interpreti che dicono che l'Apostille (che mi conferma essere la "legalizzazione"?) non è necessaria...persino al consolato hanno detto che l'Apostille non serve. Devo fidarmi di queste voci oppure no? Ognuno dice la sua... Inoltre mi sa quantificare il costo per ogni Apostille?(ammesso che abbia un costo!). E quando Lei mi consiglia di "far apporre la Apostille de l'Aja (sugli originali, in PREFETTURA)", intende sulla traduzione originale (già giurata dall'interprete) oppure sugli originali italiani?(giusto per non entrare in confusione....).

2) Un conoscente, interprete giurato (stavolta non un semplice laureato in lingue), mi ha detto che non servono molte marche da bollo, ma che in realtà spilla tutti i documenti italiani (che sono 5!!) in un unico documento e appone un'unica marca da bollo!! La cosa suona strana ma tant'è che gli hanno permesso il giuramento!!
Secondo Lei questo potrebbe essere plausibile nel tribunale della mia città (Napoli), visto che Lei diceva che ogni tribunale ha una modalità propria? alla fine a me deve interessare che sia stato effettuato il giuramento(con 1,2,3 o 10 marche da bollo), poi che a Madrid vedano 1,2,3 o 10 marche da bollo non sarà un problema ai fini dell'espletamento della mia pratica e quindi del riconoscimento? Vero? Cioè se al mio interprete fanno fare il giuramento (e solo lui sa come!!!) io non devo preoccuparmi più di nulla?

3) Facendo invece tradurre e giurare dall'interprete spagnolo si evita anche l'obbligo delle marche da bollo? e come Lei consigliava l'Apostille la faccio apporre sui documenti italiani così poi il traduttore mi traduce anche l'Apostille?inoltre a quest'interprete devo inviare per forza gli originali oppure posso scannerizzarli e inviarglieli per mail?Nel senso che può giurare con certificati scannerizzati?

4) Concordo con Lei che con una questione così delicata come il riconocimiento e,soprattutto, lottando contro il tempo non è opportuno rischiare affidandosi al "fai da te". Infatti difficilmente farò così, ma giusto per curiosità, sempre i traduttori e gli interpreti ai quali mi sono rivolto dicono che nella traduzione bisogna rispettare fedelmente tutto...(se sono 7 pagine in italiano ne devono essere 7 in spagnolo,se una pagina italiana finisce con Anatomia in spagnolo deve finire con Anatomia). Lei invece disse che ogni pagina deve avere massimo 25 righe. Come hanno fatto a giurare una traduzione impaginata non rispettando le regole che Lei ha menzionato? E' sempre il solito discorso che ogni tribunale fa storia a sè?
Invece i traduttori spagnoli, che giurano in Spagna, hanno comunque queste limitazioni di impaginamento?


Le sono grato anche solo per l'attenzione e la pazienza che mi ha offerto.
Le auguro una buona giornata e un buon lavoro.


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 23:44
Italian to Spanish
+ ...
Risposta alle domande, ancora sull'Apostille, marche, formattazione, ecc. Apr 11, 2012

Doctor Liu wrote:

1) E' assolutamente necessario che i miei documenti tradotti e giurati abbiano anche l'Apostille?ci sono traduttori ed interpreti che dicono che l'Apostille (che mi conferma essere la "legalizzazione"?) non è necessaria...persino al consolato hanno detto che l'Apostille non serve. Devo fidarmi di queste voci oppure no? Ognuno dice la sua...

Se si passa attraverso il consolato, non è necessaria l'Apostille.
Se invia i documenti direttamente al Ministero... funziona come in Italia: funzionario che trovi... Lo so per esperienza.
Quindi, meglio non rischiare e farla apporre.

Inoltre mi sa quantificare il costo per ogni Apostille?(ammesso che abbia un costo!)
Se si rivolge direttamente lei alla Prefettura, la Apostille non ha un costo. Se affida questo ulteriore servizio al traduttore, il costo evidentemente c'è. In Prefettura quasi sempre il servizio viene fornito sul momento, invece se l'Apostille la fa apporre il traduttore in Procura il documento deve essere depositato; si deve tornare e ritirare dopo 2-3 giorni, con altro tempo investito. Per questo se affida questo servizio aggiuntivo al traduttore, ha un costo (l'importo è a discrezione del traduttore). Nei forum non si forniscono tariffe perché ogni traduttore ha le sue.

2) Un conoscente, interprete giurato (stavolta non un semplice laureato in lingue), mi ha detto che non servono molte marche da bollo, ma che in realtà spilla tutti i documenti italiani (che sono 5!!) in un unico documento e appone un'unica marca da bollo!! La cosa suona strana ma tant'è che gli hanno permesso il giuramento!!

La legge stabilisce che venga apposta una marca da bollo da 14,62 per ogni 4 facciate della traduzione e 1 da 3,54 sul verbale di giuramento, ma non in tutti i Tribunali seguono la stessa pratica. In alcuni Tribunali non è necessaria la marca sul verbale; in altri è indispensabile. In alcuni Tribunale basta un'unica marca da 14,62 sulla prima pagina... Siamo in Italia.

Secondo Lei questo potrebbe essere plausibile nel tribunale della mia città (Napoli), visto che Lei diceva che ogni tribunale ha una modalità propria?

Evidentemente sì. Bisogna chiedere. E comunque lei non è legato necessariamente al Tribunale di Napoli. Può farsi asseverare le traduzioni da qualsiasi traduttore e in qualsiasi Tribunale.

poi che a Madrid vedano 1,2,3 o 10 marche da bollo non sarà un problema ai fini dell'espletamento della mia pratica e quindi del riconoscimento? Vero?

No, al Ministero spagnolo non importa un bel niente delle nostre marche da bollo, ma in molti Tribunali italiani non si giura se le marche non vanno apposte come richiesto.

3) Facendo invece tradurre e giurare dall'interprete spagnolo si evita anche l'obbligo delle marche da bollo?

Sì.
e come Lei consigliava l'Apostille la faccio apporre sui documenti italiani così poi il traduttore mi traduce anche l'Apostille?
Sì. La fa apporre sui certificati originali e poi il traduttore traduce anche questo timbro. Questa è la soluzione più economica

inoltre a quest'interprete devo inviare per forza gli originali oppure posso scannerizzarli e inviarglieli per mail?Nel senso che può giurare con certificati scannerizzati?

Si consiglia sempre di consegnare originali (a meno che non sia una pergamena) o in copia conforme all'originale. Una scansione può essere facilmente manomessa e l'autorità richiedente potrebbe rifiutare una tale documentazione.

4) Concordo con Lei che con una questione così delicata come il riconocimiento e,soprattutto, lottando contro il tempo non è opportuno rischiare affidandosi al "fai da te". Infatti difficilmente farò così, ma giusto per curiosità, sempre i traduttori e gli interpreti ai quali mi sono rivolto dicono che nella traduzione bisogna rispettare fedelmente tutto...

Bisogna rispettare in tutto i CONTENUTI. Si devono riportare anche le firme, i timbri e quanto presente sull'originale. Non importa invece la formattazione delle pagine.

(se sono 7 pagine in italiano ne devono essere 7 in spagnolo,se una pagina italiana finisce con Anatomia in spagnolo deve finire con Anatomia).

No, non è necessario. Anzi, se si fa in questo modo si finisce per pagare un sacco di marche in più.

Lei invece disse che ogni pagina deve avere massimo 25 righe

No. Io probabilmente ho detto in qualche occasione che 1 cartella è costituita da circa 25 righe (da 55-60 caratteri, per riga), ma questo è importante per il conteggio e per avere un'idea di quanto prescrive la legge per quanto riguarda le marche, non per la formattazione.

Le sono grato anche solo per l'attenzione e la pazienza che mi ha offerto.

Prego. Si rivolga a un vero professionista e si fidi dei conteggi, impaginazione, tariffe, marche e quanto altro. Ovviamente chieda un preventivo prima di affidare l'incarico.
Si presume che ognuno conosce il settore in cui lavora.
Questo è il mio consiglio.

Le auguro una buona giornata e un buon lavoro.

Grazie, anche a lei.


[Modificato alle 2012-04-11 23:03 GMT]


 
no homologacion? Apr 27, 2012

Ciao Maria José,
approfitto anch'io della tua disponibilità per togliermi un dubbio. Mi piacerebbe iscrivermi al "Máster Universitario en Formación del Profesorado de Educación Secundaria Obligatoria y Bachillerato, Formación Profesional y Enseñanzas de Idiomas" della UNED nella specialità di italiano.

Nel sito della UNED c'è scritto: "Para acceder a las enseñanzas universitarias oficiales de Máster, y/o Doctorado, será necesario estar en posesión de un título expedido en base al nuevo sistema del Espacio Europeo de Educación Superior que faculte en el país expedidor del título para el acceso a los estudios de Máster y/o Doctorado."

Poi: "Los estudiantes con títulos extranjeros, sin homologar, que deseen acceder a las enseñanzas universitarias oficiales de Máster, y/o Doctorado, en la UNED tendran que solicitar al Rector de la UNED, antes del 31 de mayo de 2012, el reconocimiento de su titulación extranjera y la autorización para cursar estudios oficiales de Máster y/o Doctorado".

EXCEPCIÓN MÁSTERES DE PROFESIONES REGULADAS:

"Máster Universitario en Formación del Profesorado de Educación Secundaria Obligatoria y Bachillerato, Formación Profesional y Enseñanzas de Idiomas": Sólo podrán acceder a este máster los titulados extranjeros que dispongan de la Homologación del Ministerio de Educación de España del título extranjero con el que pretenden acceder, salvo que se trate de la especialidad de Italiano o Francés en el que podrán acceder si son autorizados por el Rector de la UNED, con independencia del sistema educativo al que pertenezca su título.

Los interesados deberán enviar la solicitud con la siguiente documentación acreditativa:

Título universitario extranjero ; y traducida, en caso necesario;
Certificación Académica Oficial; y traducida, en caso necesario;
Curriculum Vitae;
Fotocopia cotejada del Pasaporte.

Volevo da parte tua solo una conferma di quello che ho capito. Volendo fare la specialità di italiano, ho quindi solo bisogno delle traduzioni e non dell'omologazione?


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 23:44
Italian to Spanish
+ ...
Master UNED: autorizzazione dal Rettore e non obbligatorietà dell'omologazione Apr 30, 2012

Quello che io intendo è che se intendi fare il Master con specialità italiano, devi solo chiedere l'autorizzazione al Rettore dell'UNED, e non è un requisito avere il titolo omologato dal Ministero.
In ogni caso saranno necessarie le traduzioni giurate della documentazione richiesta.


 
Pages in topic:   < [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Traduzione certificato di laurea per omologazione in Spagna

Advanced search






TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »
Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search