«Ecco qua la candela! Attendete alla traduzione!»
Thread poster: Alessandro di Francia

Alessandro di Francia
Italy
Local time: 09:26
Italian to English
+ ...
Mar 4, 2009

Per tutti i "traduttori letterari" prozziani, questo articolo mi pare riassuma molte delle questioni più o meno delicate che leggo sovente in questo forum:

http://www.nazioneindiana.com/2009/03/02/«ecco-qua-la-candela-attendete-alla-traduzione»/

E per inciso, ho smesso di leggere i classici inglesi della Mondadori e BUR quando mi sono reso conto che di tanto in tanto incappavo in frasi di senso quanto meno "oscuro". All'inizio pensavo "ammazza quant'è erudito questo Dickens/Swift/...; scrive che manco lo capisco!", poi mi rendevo conto che la frase era senza senso perché il traduttore non gliel'aveva dato, e se mi ci soffermavo un attimo di più vedevo pure in quale errore fosse incappato il traduttore.

Da allora, solo Oxford World's Classics!


Direct link Reply with quote
 
Silvia Barra  Identity Verified
Italy
Local time: 09:26
English to Italian
+ ...
Non solo per traduttori letterari Mar 9, 2009

Ciao,
sono una traduttrice tecnica, però sono anche una lettrice accanita e ho letto l'articolo da te segnalato.
Devo dire che è molto interessante e,p er la mia esperienza, applicabile anche al campo delle traduzioni tecniche, almeno in parte.
Ciao
Silvia


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 05:26
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Qualche esempio...? Mar 9, 2009

Alessandro di Francia wrote:
...ho smesso di leggere i classici inglesi della Mondadori e BUR quando mi sono reso conto che di tanto in tanto incappavo in frasi di senso quanto meno "oscuro". All'inizio pensavo "ammazza quant'è erudito questo Dickens/Swift/...; scrive che manco lo capisco!", poi mi rendevo conto che la frase era senza senso perché il traduttore non gliel'aveva dato, e se mi ci soffermavo un attimo di più vedevo pure in quale errore fosse incappato il traduttore.


Sarebbe interessante, forse anche divertente, leggere qualche esempio reale.

Gianfranco


Direct link Reply with quote
 

Alessandro di Francia
Italy
Local time: 09:26
Italian to English
+ ...
TOPIC STARTER
Ah, metti il dito sulla piaga Mar 9, 2009

gianfranco wrote:

Sarebbe interessante, forse anche divertente, leggere qualche esempio reale.

Gianfranco



Caspita, si potrebbe aprire un nuovo topic con tutti gli errori che gli utenti di Porz.com hanno riscontrato in testi di narrativa et similia, in effetti!

Per quanto riguarda me, devo ammettere che è passato un bel pò di tempo dalla lettura delle edizioni incriminate, ma solo un mese fa stavo cercando una edizione ben tradotta di "Tre uomini in barca" di Jerome K. Jerome e devo ripetermi: le grosse case editrici hanno traduzioni davvero poco allettanti. Non farò menzione di quale edizione ho alla fine preso, ma ne ho dovute scartarne due perché sin dalla prima frase l'italiano usato faceva immediatamente perdere mordente alla scittura di JKJ.

Credo di non offendere nessuno se dico che il P.G. Wodehouse della vecchia (e defunta, per questo credo di non offendere nessuno) casa editrice Bietti aveva lo stesso brio di un triciclo con le ruote a terra.

Toodle pip!


Direct link Reply with quote
 

Maurizio Spagnuolo  Identity Verified
Italy
Local time: 09:26
English to Italian
Riferimento Mar 10, 2009

gianfranco wrote:

Alessandro di Francia wrote:
...ho smesso di leggere i classici inglesi della Mondadori e BUR quando mi sono reso conto che di tanto in tanto incappavo in frasi di senso quanto meno "oscuro". All'inizio pensavo "ammazza quant'è erudito questo Dickens/Swift/...; scrive che manco lo capisco!", poi mi rendevo conto che la frase era senza senso perché il traduttore non gliel'aveva dato, e se mi ci soffermavo un attimo di più vedevo pure in quale errore fosse incappato il traduttore.


Sarebbe interessante, forse anche divertente, leggere qualche esempio reale.

Gianfranco



Forse già lo conoscete, ma lo segnalo lo stesso:

Carlo Rossetti, Dizionario delle difficoltà e delle ambiguità nella lingua inglese. Mondadori

Lo trovai una ventina di anni fa su una bancarella, è un libro scritto nel 1936 e poi riveduto e ampliato dalla figlia Marina.

Riporta tutti i false friends, corredati da citazioni di traduzioni letterarie, ad esempio:

"The Barrack-room Ballads" di Kipling tradotto come "Le ballate della baracca"

Traduzione cinematografica di "home made sausage" > "salsiccia di carne umana"

Macaroons > Maccheroni

e molti altri.

Rossetti era un funzionario del Ministero degli Esteri dell'epoca, il libro è anche interessante per alcuni spunti di storia della conoscenza dell'inglese in Italia.


Direct link Reply with quote
 

Alessandro di Francia
Italy
Local time: 09:26
Italian to English
+ ...
TOPIC STARTER
Belle queste Mar 10, 2009

Maurizio Spagnuolo wrote:

"home made sausage" > "salsiccia di carne umana"




HAHAHA! Devo mettermi in caccia di quel libro!

Grazie Maurizio.


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

«Ecco qua la candela! Attendete alla traduzione!»

Advanced search






memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »
BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search