Una maggiore possibilità di inserirsi nel mondo del lavoro - Chiedo un consiglio!
Thread poster: prettylikedrugs

prettylikedrugs
Local time: 18:56
May 12, 2009

Salve, sono una studentessa di liceo classico dell'ultimo anno. Vorrei proseguire gli studi universitari alla facoltà di scienze della mediazione linguistica dell'università la Sapienza di Roma, per poi passare a frequentare la specializzazione in interpretariato di conferenza dell'università LUSPIO. Purtroppo però molte persone mi sconsigliano di intraprendere questo tipo di carriera a causa della presunta scarsezza di possibilità di trovare un lavoro stabile con questo tipo di laurea. Mi rivolgo a voi che siete del campo per capire se queste informazioni siano più o meno veritiere, e soprattutto in quali lingue ritenete consigliabile specializzarsi se si vuole avere una maggiore possibilità di inserirsi nel mondo del lavoro. vi ringrazio per l'attenzione!

[Subject edited by staff or moderator 2009-05-13 13:36 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 18:56
English to Italian
+ ...
stabilità? May 13, 2009

Ciao, per quanto ti posso dire io la stabilità di questi tempi non la trovi... a meno che tu intenda "il fare la casalinga" e quello sì è un lavoro abbastanza stabile.
Siccome mi sembra che tu abbia le idee chiare, e se intendi frequentare l'università, il mio consiglio è "VAI" ... e se domani o dopodomani ti renderai conto di aver sbagliato bersaglio lo correggerai.
Sulle lingue non mi pronuncio, non sono così "saputa" da poter dare consigli in questo campo. Però se sei al liceo classico il greco moderno non lo vedrei male...
Ciao e in boca al lupo!


Direct link Reply with quote
 

eleonora allegrini  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 17:56
English to Italian
+ ...
Qualche consiglio... May 14, 2009

Ciao...io ti scrivo come traduttrice/interprete alle primissime armi...quindi ancora fresca di studi...posso dirti che se cerchi un lavoro stabile e fisso non credo che l'interpretariato sia l'ideale...ma se scoprirari che ti piace e ti appassiona non preoccuparti della stabilità perché è un lavoro stupendo e che sa dare molte soddisfazioni, per non parlare del fatto che non è mai noioso. Inoltre se posso darti un consiglio, qualora decida, dopo la triennale alla Sapienza, di proseguire alla LUSPIO o altre scuole specializzate per interpreti e traduttori, beh durante il triennio non affidarti solo all'insegnamento universitario, perché alla Sapienza, dato l'elevato numero di studenti, si fa pochissima pratica in mediazione orale, che ti sarà utile per proseguire gli studi per Interprete di conferenza!
Riguardo le lingue beh, le classiche inglese, francese, spagnolo e tedesco vanno sempre...ma se sei un'appassionata magari combina una di queste lingue con una un pò più rara...tipo cinese, russo, arabo o giapponese...sono comunque richieste e ben pagate...ma devi avere la passione, sono lingue difficili che richiedono molto più impegno e anni di studio rispetto le lingue europee, soprattutto come interprete (te lo dico perché da un anno e mezzo ho iniziato a studiare il giapponese e non riesco neanche ad immaginare di poterla usare nell'ambito dell'interpretariato, ma è pur vero che per me al momento è una lingua marginale)!
Spero queste info ti siano utili e sulle combinazioni linguistiche pensaci su e informati anche su quali lingue vengono insegnate meglio alla Sapienza, perché il livello non è lo stesso per tutte.
In bocca al lupo e ricorda che è un mestiere bellissimo


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 18:56
Italian to Spanish
+ ...
Possibilità di lavoro come interprete o come traduttore May 15, 2009

Io ti posso dire, "pretty...", che i bravi interpreti (i bravi), lavorano sempre e molto. E quindi anche dal punto di vista economico quella dell'interprete è una professione remunerativa. Devi tener conto però che se ti vuoi dedicare esclusivamente all'interpretazione è una professione dura. Per dedicarvisi professionalmente come unica attività bisogna passare tante giornate al mese fuori casa...e non sempre vicino. Non so se dopo che avrai lavorato 20 anni sempre in giro avrai voglia e forze di andare avanti (anche ai 40). Sempre ti resta la risorsa delle traduzioni. E anche qui, se sei brava, lavori, (a volte anche troppo)

Intanto ti direi di finire con calma gli studi e di prepararti bene prima di lavorare. Nelle tue scelte accademiche e successive, ricordati che saper tradurre è importante quanto lo è il conoscere un campo specifico nel quale lavorare dopo come traduttore o come interprete.

María José


Direct link Reply with quote
 

prettylikedrugs
Local time: 18:56
TOPIC STARTER
grazie! May 15, 2009

vi ringrazio tantissimo per le risposte e i consigli!
permettetemi però di chiedere qualche precisazione in merito a ciò che avete scritto:)

rosadeiventi82: immaginavo che alla sapienza ci fossero questo tipo di problemi considerando il numero di iscritti :/ cosa mi consigli di fare durante il triennio per migliorare le mie capacità in mediazione orale? mi basterà trovare qualche amico madrelingua con cui chiaccherare o esistono soluzioni alternative di cui non sono al corrente? :/

Marìa Josè Iglesias: a me piacerebbe specializzarmi nell'ambito giuridico-economico, ma i pochi esami di nozionistica generale riguardanti queste materie presenti nella triennale (e anche nel biennio se non vado errata) basteranno a rendermi "specializzata" nella traduzione e interpretazione di quel campo? io ne dubito fortemente ma non riesco a capire come fare a raggiungere una buona preparazione in queste discipline senza frequentare una facoltà di economia o giurisprudenza in lingua!

scusate la puntigliosità delle mie domande ma sono decisamente in crisi e i vostri consigli mi potrebbero aiutare molto!


Direct link Reply with quote
 

eleonora allegrini  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 17:56
English to Italian
+ ...
Fai più pratica possibile... May 16, 2009

Guarda di cose puoi farne tante, ti dico questo perché ho seguito la specialistica in traduzione alla Sapienza, ma ho fatto la triennale in una scuola privata per interpreti e traduttori e sono rimasta un pò delusa alla Sapienza...da soli i corsi non bastano per imparare a esprimersi oralmente e fluentemente in una lingua straniere (io parlo per inglese e francese almeno)...diciamo che ho vissuto di rendita...:-) e poi ho fatto corsi di alta formazione come interpreti fuori la sapienza e privatamente. Per iniziare comunque, durante i tre anni, concentrati bene sulle lingue e a livello orale se puoi, vai all'estero, appena puoi, con l'erasmus, per lavoro...ma parti e se riesci trova anche qui persone con cui fare conversazione...questo ti sarà utile per migliorare il tuo livello nelle lingue straniere. Sulle techniche di mediazione orale, è un pò più complesso, perché io mi riferisco a tecniche di avviamento all'interpretariato di conferenza che da sole è un pò difficile esercitare. Ma se riesci, fai anche da sola, molta traduzione a vista, ascolta testi in lingua e prova a tradurli oralmente in italiano...di modi ce ne sono e le tecniche poi le apprenderai alla specialistica...ma cerca di parlare il più possibile, leggi molti giornali stranieri e italiani, magari inerenti a economia e finanza, diritto...per apprendere la terminologia...e non dimenticare che quando lavorerai lo farai verso l'italiano...quindi non trascurare mai la tua madrelingua...tradurre e "interpretare" non è solo un lavoro, ma anche un'arte...:-)...può sembrare stupido o scontato, ma talvolta conoscere le lingue di partenza è importante e devi saperle bene...poi però devi riuscire a rendere tutto in un italiano ottimo e non sempre è semplice...cmq stai tranquilla...se ti piace questo mestiere le eventuali difficoltà le supererai senza problemi...però ecco l'insegnamento universitario non è sufficiente da solo...devi lavorare molto per conto tuo...tra l'altro se abiti a Roma o dintorni, magari in questi tre anni cerca qualche lavoretto in ambito turistico...hai modo di parlare con persone straniere...di turisti qua ne abbiamo talmente tanti...:-)
Spero di esserti stata utile...per qualunque altra cosa chiedi pure...:-))


Direct link Reply with quote
 

eva maria bettin
Local time: 18:56
German to Italian
+ ...
Forse ho inventato l'acqua calda May 17, 2009

Ciao a tutti/e

data la mia "veneranda" età - posso solo dire come funzionava negli anni 60. E a vedere i risultati di oggi- non mi sembra proprio che sia stato un sistema poco valido.

C'era chi preferiva gli studi filologici- e chi faceva le "scuole" per interpreti/traduttori - alcune ancora oggi conosciute come sinonimi di eccellenza. 4 anni. dopo il biennio gli interpreti si dividono dai traduttori. e si sceglie la specializzazione - con l'obbligo di frequentare- se non altro come uditore- la facoltà corrispondente all'università. (non sto parlando di istituti tipo Berlitz- mi pare evidente)

Un dei trucchi- da noi odiati- era l'acquisto obbligatorio di un quotidiano (della domenica, quindi tante pagine) nella lingua prescelta. da leggere durante la settimana- compresi gli annunci di ogni genere - e non hai idea quant'è complicato leggere un annuncio di vendita immobiliare messo da privati in 2 righe. titoli dei film, gossip, tutto.

e poi i compitini! Ti metton davanti il disegno di un albero. (o di una porta di casa):
trova tutti i termini. Quali forme di foglie, radici, boccioli, tronchi, rami, corteccia. Tempo una settimana. E prova a vedere di quanti pezzi e costituita una porta- se consideri anche la minuteria metallica!
Il discorso del giornale funziona ancora oggi, anzi è fondamentale.
Se vuoi fare giuridico- compra ogni tanto una Gazzetta Ufficiale. secgliete una legge- UE - e oggi con internet- confrontate poi con l'equivalente nella lingua desiderata. Soprese a non finire!

Ti faccio tanti auguri!


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Una maggiore possibilità di inserirsi nel mondo del lavoro - Chiedo un consiglio!

Advanced search






SDL Trados Studio 2017 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2017 helps translators increase translation productivity whilst ensuring quality. Combining translation memory, terminology management and machine translation in one simple and easy-to-use environment.

More info »
Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search