prestazioni occasionali per clienti in Italia e all'estero - possibilità diverse dalla partita IVA
Thread poster: Mara Ballarini

Mara Ballarini  Identity Verified
Australia
Local time: 14:12
Member (2006)
English to Italian
+ ...
May 18, 2009

Dopo tanto cercare (su proz e non) ho deciso di iniziare un nuovo thread perché non sono riuscita a trovare informazioni specifiche e utili al mio caso.
Sono appena rientrata in Italia e non vi rimarrò a lungo per cui non mi conviene aprire la partita IVA. Al di là delle prestazioni occasionali, che hanno un tetto massimo di 5000 euro e sembra anche di 31 giorni lavorativi, con l'applicazione della ritenuta d'acconto, qualcuno sa quali altre opzioni ci sono se si sfora appunto questo tetto? Mi sono stati suggeriti i contratti a progetto, ma qualcuno ne ha fatto esperienza nel nostro campo? I clienti sono generalmente disposti a questo tipo di soluzione?
Inoltre, il mio più grande 'dramma' al momento sono i clienti esteri, la mia più grande fetta di clienti: come funzionano in tal caso le prestazioni occasionali? immagino non si applichi la ritenuta d'acconto, ma come si emettono le fatture/cosa devono contenere? e se dovessi superare il tetto massimo, quali possibilità avrei? i contratti a progetti mi sembrano fuori questione in questo caso, o sbaglio?
Purtroppo il mio commercialista non ha ancora saputo darmi una risposta a riguardo. Grazie mille per ogni suggerimento e buona giornata a tutti!


Direct link Reply with quote
 

Daniele Martoglio  Identity Verified
Local time: 06:12
Polish to Italian
+ ...
E finora come facevi? May 18, 2009

Mara Ballarini wrote:

Sono appena rientrata in Italia e non vi rimarrò a lungo...

...il mio più grande 'dramma' al momento sono i clienti esteri, la mia più grande fetta di clienti...

Purtroppo il mio commercialista...


Dici che hai dei clienti, parli di un commercialista, quindi già esisti "fiscalmente" all'estero. Spero che non abbia già chiuso la tua posizione fiscale li, perchè proprio per il fatto che sei "di passaggio in Italia" potresti continuare a funzionare come hai fatto finora, e poi riinsediarti localmente la dove sarai, appena vai nel tuoi paese definitivo.

Vedi i miei interventi qui:

http://www.proz.com/forum/italian/135266-avere_la_piva_e_abitare_allestero.html


Direct link Reply with quote
 

Mara Ballarini  Identity Verified
Australia
Local time: 14:12
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
ciao Daniele May 18, 2009

e intanto grazie. avevo letto quel thread. Il mio problema è che non ho paese definitivo, mi spiego meglio: anni fa avevo la partita iva in Italia, prima di trasferirmi in Australia l'ho chiusa perché avrebbe comportato troppe spese anche se non sapevo per quanto sarei rimasta là. In Australia è tutto molto più semplice e ho ancora la mia posizione fiscale aperta, ma rimanendo in Italia per più di 180 giorni (un 8/9 mesi in tutto), ho ripreso la residenza qui e pertanto devo pagare le tasse qui ora. Quando tornerò in Australia, là non avrò problemi, ma qui non so come fare per non incorrere in troppa burocrazia. Il fatto è che poi mi fermerò in Australia per un certo periodo (non ho idea quanto), ma non sarà definitivo, perché l'intenzione è quella di continuare ad andare avanti e indietro per altri motivi. Di là no problem, qui devo trovare una soluzione soddisfacente... Essendo l'australia così lontana e cara non posso permettermi di fare soggiorni di meno di 180 giorni e mantenere il "centro dei miei interessi" là per esempio, se è questo il regime di vita che vogliamo provare a tenere, anche per altri motivi e questioni familiari...

Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Avevo chiesto lumi prestazione occasionale per mio figlio... May 18, 2009

La mia commercialista mi ha detto che per un anno si può superare il tetto consentito (che secondo lei è 5000 per cliente), con l'obbligo di aprire la partita IVA per l'anno successivo.

Quindi forse per 180 giorni puoi fare prestazioni occasionali.


Ciao e ben tornata!


Direct link Reply with quote
 

Maria Vita Licata
Local time: 06:12
English to Italian
+ ...
fattura fuori campo iva May 18, 2009

Credo che tu possa tranquillamente emettere una fattura fuori campo iva.
http://www.aiti.org/esempi_fatture.html
In ogni caso perchè cambiare residenza? mantieni quella australiana; ti permette di attenerti alle condizioni fiscali della tua residenza.


Direct link Reply with quote
 

Mara Ballarini  Identity Verified
Australia
Local time: 14:12
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
news dall'ufficio delle entrate May 18, 2009

Ciao Angio e grazie! e ciao Maria. Premetto che la residenza ho dovuto cambiarla per vari altri motivi... Se la vita fosse così semplice, che divertimento sarebbe!!..
Poi, sono stata nel frattempo all'Ufficio delle entrate, dove mi hanno detto che, vista la temporaneità del mio soggiorno, basta semplicemente emettere ricevuta, con ritenuta d'acconto se a soggetti aventi partita IVA, o meno (quindi anche per i clienti stranieri, basta semplicemente indicare l'importo da incassare); poi quando andrò a fare la dichiarazione dei redditi, mi verranno detratte le rispettive tasse (ove non già corrisposte tramite ritenuta d'acconto) e mi verranno indicati i contributi da pagare ove si superi il tetto dei 5000 euro. L'importante è che sussista l'occasionalità delle prestazioni, ovvero per me va benissimo vista la mia situazione attuale in cui prevedo di lavorare comunque per una ditta per un certo periodo con contratto a tempo determinato.
Speriamo bene...
Grazie ancora a tutti per i vari suggerimenti e se qualcuno ne avesse altri, saranno sempre i bene accetti, che per queste cose soprattutto c'è sempre un sacco da imparare - anche chi dovrebbe sapere non ha mai le idee tanto chiare...


Direct link Reply with quote
 

Mara Ballarini  Identity Verified
Australia
Local time: 14:12
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
una precisazione May 18, 2009

grazie Maria per il sito che indica molto esplicitamente i vari modelli di fattura per i possessori di partita IVA, purtroppo non si applica al mio caso, perché tutti gli esempi dati prevedono appunto il possesso della Partita IVA da parte di chi emette fattura con l'applicazione o meno dell'IVA a seconda dei casi.
Grazie comunque!!!


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

prestazioni occasionali per clienti in Italia e all'estero - possibilità diverse dalla partita IVA

Advanced search






CafeTran Espresso
You've never met a CAT tool this clever!

Translate faster & easier, using a sophisticated CAT tool built by a translator / developer. Accept jobs from clients who use SDL Trados, MemoQ, Wordfast & major CAT tools. Download and start using CafeTran Espresso -- for free

More info »
BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search