Pages in topic:   [1 2] >
Problemi con un collaboratore
Thread poster: Franco Rigoni

Franco Rigoni  Identity Verified
Italy
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Jun 14, 2009

Cari colleghi/e,
Come posso comportarmi nella situazione seguente?

Qualche giorno fa un mio cliente canadese per il quale collaboro sia come interprete che come traduttore (un fabbricante di collanti) mi ha chiesto di tradurre il sito aziendale in italiano, spagnolo, francese, tedesco e olandese. Per le lingue del primo gruppo non avevo problemi dal momento che collaboro da tempi con alcuni difati colleghi madrelingua. Per l'olandese però non avevo nessuno da proporre e ho fatto una selezione tramite PROZ. Ho selezionato un traduttore che sembrava avere un buon CV e con dei commenti positivi nella casella WWA.
Ho detto al mio cliente la verità e che non sapevo bene come lavorava questo professionista, anche perchè non conosco l'olandese. Mi ha risposto che non c'erano problemi dal momento che avrebbe chiesto al suo distributore olandese di verificare il testo tradotto.

Morale della favola? Il distributore ha datto un'occhiata a 5 pagine a campione e ha fornito un feedback molto negativo, dicendo che:
1. parole come "collante" erano state tradotte come "sostanza appiccicosa";
2. le frasi non avevano nemmeno senso e che sembravano tradotte con un software per la traduzione automatica;
3. le parole tecniche non erano state cercate;
4. certamente il traduttore non era madrelingua;
5. il testo faceva morire dalle risate.

Ora non so bene come comportarmi. Prima di conferire l'incarico avevo mostrato il testo al traduttore e mi aveva detto che era in grado di farlo. Avevo inoltre detto che dal momento che conosco benissimo il settore, poteva contattarmi in qualsiasi momento in caso di dubbi, cosa che non ha mai fatto.

Ho mostrato il feedback al traduttore e mi ha risposto che il distributore non è un linguista, quindi probabilmente non sa giudicare, tuttavia, accetta le correzioni ed è disponibile a parlare con il distributore olandese per verificare con lui il testo.

Cosa posso fare? E' vero che il distributore non è un linguista, ma conosce benissimo i prodotti, quindi sa di che cosa si sta parlando. D'altro canto anche il traduttore ha lavorato al testo, quindi andrebbe retribuito. Potrei magari chiedere uno sconto al traduttore e pagare il distributore per fare la revisione? (Quest'ultimo si è reso disponibile a sistemare il testo dietro compenso).

Qualsiasi aiuto è ben accetto!

Grazie mille


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 17:53
Italian to Spanish
+ ...
Cosa potresti fare Jun 14, 2009

Ciao, Franco.

Potresti affidarla al distributore oppure, forse meglio, a un altro collega traduttore. Facendo così avresti modo di capire da te se ha ragione il cliente o il collega.icon_wink.gif
E in caso la revisione risultasse impegnativa dal punto di vista economico (vorrebbe dire che il traduttore ha lavorato male) levi dal compenso del traduttore il costo della revisione e magari ancora una percentuale per la tua gestione e per la figura fatta con il tuo cliente.

María José


 

bergazy  Identity Verified
Croatia
Local time: 17:53
Croatian to Italian
+ ...
Classifica punteggi Kudoz Jun 14, 2009

Ciao Franco

ti consiglio di controllare la lista Kudoz per combinazione linguistica desiderata.
In cima alla lista per combinazione italiano-olandese sono:
1: Jan VERHEYDEN

2: Joris Bogaert

3: Sherefedin MUSTAFA

Per la combinazione inglese-olandese i primi quattro sono:

1: Henk Peelen

2: Jack den Haan

3: Harry Borsje

4: Evert DELOOF-SYS

Hai provato a mettersi in contatto con loro?

Saluti

Marko


 

Leanida
Italy
Local time: 17:53
Italian to Russian
+ ...
Attenzione con distributori Jun 14, 2009

Caro Franco,

una volta un cliente insieme all'incarico mi ha inviato come riferimento il testo gia' tradotto dal suo distributore russo esperto nel settore. Era orrendo compresa la terminologia. Ho detto al cliente che potevo usare la terminologia del distributore, ma in tal caso non sarei responsabile per la qualità della traduzione. Lui mi ha pregato di tradurre al modo mio, dopo di che ha mandato la traduzione allo stesso distributore per il controllo. Per fortuna il distributore l'ha approvata, ma poteva benissimo non farlo, visto che difatti era ammissione della pessima qualità della sua.

Gli esperti di settore non traduttori spesso usano il gergo settoriale, che non puo' essere usato nel testo scritto, senza rendersene conto. Per non parlare del aspetto linguistico e della traduzione stessa (traduzione letterale, per esempio).

Non sto dicendo che è il caso tuo, ma secondo me è meglio ed è piu' sicuro far revisionare il testo da un altro traduttore.


 

Franco Rigoni  Identity Verified
Italy
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
il traduttore la prenderà male? Jun 14, 2009

Ciao Maria José,
A dire il vero è dall'inglese all'olandese, quindi io non saprei giudicare se la traduzione in olandese è fatta bene o meno. Conosco di persona anche il distributore olandese, un'ottima persona, e dal momento che il sito in olandese è uno strumento pubblicitario che serve a lui per presentare il prodotto ai suoi clienti, forse è meglio farlo fare a lui piuttosto che a un secondo traduttore (anche perchè i traduttori di olandese non sono affatto economici). Mi dispiace però anche penalizzare il traduttore, anche se lui stesso proprio oggi ha ammesso che il lavoro era al di fuori della sua portata!
Tra l'altro secondo me il traduttore prenderà malissimo il fatto che io gli tolga una parte del compenso. Meglio se chiedo anche al cliente.
Grazie per il momento, sei sempre disponibilissima e gentilissima!


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 17:53
Italian to Spanish
+ ...
È sempre un piacere Jun 14, 2009

Capisco, Franco, il tuo punto di vista, ma se il traduttore ha ammesso che l'argomento era fuori dalla sua portata e la traduzione non era qualitativamente soddisfacente, anziché fare brutta figura (e fartela fare a te) il traduttore avrebbe dovuto non accettare l'incarico... Questo è il motivo per il quale forse non merita tutto il compenso... (ovviamente glielo devi dimostrare).
Io ti suggerivo un altro traduttore, diverso dal distributore, perché non vorrei che il distributore abbia detto al cliente che la qualità non è buona perché vuole occuparsene lui...
Se però tu lo conosci, dici che è un'ottima persona e non c'è effettivamente motivo per pensare che abbia torto, allora fa proprio come ti dice il cuore. L'importante è che il tuo cliente sia contento e che tu non debba farti carico di tutta la spesa che comporta questo secondo lavoro.

È sempre un piacere, Franco. Conservo sempre quella tua cartolina...icon_smile.gif

María José


[Modificato alle 2009-06-14 21:06 GMT]


 

Giuseppe C.  Identity Verified
Italy
Local time: 17:53
Member
English to Italian
Concordo in pieno Jun 15, 2009

María José Iglesias wrote:

Capisco, Franco, il tuo punto di vista, ma se il traduttore ha ammesso che l'argomento era fuori dalla sua portata e la traduzione non era qualitativamente soddisfacente, anziché fare brutta figura (e fartela fare a te) il traduttore avrebbe dovuto non accettare l'incarico... Questo è il motivo per il quale forse non merita tutto il compenso... (ovviamente glielo devi dimostrare).
Io ti suggerivo un altro traduttore, diverso dal distributore, perché non vorrei che il distributore abbia detto al cliente che la qualità non è buona perché vuole occuparsene lui...
Se però tu lo conosci, dici che è un'ottima persona e non c'è effettivamente motivo per pensare che abbia torto, allora fa proprio come ti dice il cuore. L'importante è che il tuo cliente sia contento e che tu non debba farti carico di tutta la spesa che comporta questo secondo lavoro.

È sempre un piacere, Franco. Conservo sempre quella tua cartolina...icon_smile.gif

María José


[Modificato alle 2009-06-14 21:06 GMT]



Sono totalmente d'accordo. Credo anch'io che, una volta appurato l'errore da parte del traduttore nell'avere accettato un lavoro fuori dalla sua portata, come pare abbia alla fine ammesso (era meglio che lo avessse ammesso subito dopo le osservazioni della verifica di qualità), il minimo che dovrebbe fare il traduttore è proporre lui stesso un bel taglio del suo compenso pari almeno al costo della revisione e del lavoro di gestione associato, proprio a tutela della sua correttezza professionale che gli imporrebbe di ammettere con lealtà e umiltà di avere commesso un errore di valutazione e quindi di essere pronto a fare quanto più possibile per attutire i danni dovuti al suo errore. Errare umanum. L'importante è fare pagare il meno possibile agli altri per i propri errori. Anche perché un giorno, chissà, tu potresti anche avvalerti comunque della sua collaborazione in un settore in cui potrebbe essere davvero tra i migliori e dargli l'occasione di dimostrare la sua capacità tenendo conto della professionalità del suo comportamento in questa circostanza.
Pretendendo invece di essere pagato comunque per intero o restandoci male se gli viene decurtato parte del compenso, sicuramente non fa un favore a se stesso.

Capitasse mai a me di commettere un simile errore di valutazione, dopo avere appurato la correttezza di osservazioni sulla qualità del lavoro come quelle riportate, non emetterei nemmeno la fattura e farei dono del mio lavoro come possibile base utile almeno per una revisione, scusandomi mille volte con tutti gli interessati. Sono certo che mi sentirei molto meglio con me stesso agendo in questo modo che a farmi pagare una simile traduzione.

Ciao ad entrambi,

Giuseppe

[Edited at 2009-06-15 04:30 GMT]


 

Chiara Santoriello  Identity Verified
Italy
Local time: 17:53
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Come mi comporto io Jun 15, 2009

Ciao Franco,

io gestisco solo ed esclusivamente le mie coppie di lingue di lavoro questo perché se ci sono problemi con un collaboratore, con un cliente diretto o con un'agenzia, sono esattamente in grado giudicare l'operato mio o di terzi.
È molto difficile far capire al cliente straniero quali sono i reali problemi, constatare se il testo presenta davvero problemi linguistici o se si tratta solo di preferenze stilistiche.
Il collaboratore , da parte sua, se ha svolto il suo dovere in modo professionale dovrebbe essere in grado di giustificare in modo esauriente le proprie scelte e di commentare quelle proposte dal cliente.

I miei due cents.

Chiara Santoriello


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 17:53
Italian to Spanish
+ ...
Sembra che invece il traduttore non abbia svolto il lavoro in modo professionale Jun 15, 2009

Chiara Santoriello wrote:

Il collaboratore , da parte sua, se ha svolto il suo dovere in modo professionale dovrebbe essere in grado di giustificare in modo esauriente le proprie scelte e di commentare quelle proposte dal cliente.

Questo è il punto e sarebbe l'ideale, ma se invece il traduttore NON ha svolto il suo dovere in modo professionale e non è in grado di giustificare le proprie scelte semplicemente perché sono sbagliate di brutto, semplicemente glielo si fa capire.
E il modo, a mio parere, è esattamente quello descritto da Giuseppe che non poteva espressare meglio quanto penso anch'io.

Questo esempio sta a dimostrare che non sempre i traduttori sono ineccepibili come sembra da molte discussioni aperte su questi forum e che non sempre le agenzie o chi agisce da intermediario ha sempre tutti i torti...icon_wink.gif

María José


 

Franco Rigoni  Identity Verified
Italy
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
come sta evolvendo Jun 15, 2009

Ieri sera mi ha chiamato il distributore e ha detto che in giornata darà un occhio all'intero lavoro e che mi dirà se è tutto da buttare o se ci sono parti da salvare. Per fare la revisione si è reso disponibile lui stesso oppure mi ha detto che se voglio posso affidarla a un terzo traduttore. In generale mi ha detto che se dovesse dare un voto alla parte che ha letto, darebbe un 5.

Il traduttore di olandese però al momento non ha parlato di applicare riduzioni al compenso pattuito, quindi dovrò parlarci io (non avessi già abbastanza cose da fare!).

X Chiara, hai proprio ragione, bisognerebbe fidarsi solo di se stessi, però ho sempre trovato persone in gamba e il mio cliente mi chiedeva un pacchetto completo di varie lingue. La prossima volta saprò regolarmi e proporrò solamente traduzioni effettuate dei miei collaboratori abituali.

X Leanida, mi fido di questo distributore dal momento che l'ho conosciuto personalmente durante un interpretariato e a livello terminologico mi ha aiutato anche per l'italiano (mi ha aiutato anche di più del cliente stesso e della sua squadra di collaboratori).


 

Paola Dentifrigi  Identity Verified
Italy
Local time: 17:53
Member (2003)
English to Italian
+ ...
be', ora non esageriamo :-) Jun 15, 2009

Franco Rigoni wrote:

X Chiara, hai proprio ragione, bisognerebbe fidarsi solo di se stessi



Fermo restando che non faccio praticamente mai servizi di agenzia o simili, se mi trovo a che fare con una combinazione diversa dalle mie (anche solo per fornire nominativi ad agenzie cliente), prima di buttare un lavoro o rifiutare un favore, chiedo ad esempio a colleghi fidati se conoscono chi fa ad es. EN>NL (per citare il tuo caso). Infatti ho quella che chiamo la mia pusher preferitaicon_smile.gif

Ciao,
Paola

[Edited at 2009-06-15 14:07 GMT]


 

Fiona Grace Peterson  Identity Verified
Italy
Local time: 17:53
Member
Italian to English
Ma perchè devi sentirti in colpa? Jun 15, 2009

Franco Rigoni wrote:

Mi dispiace però anche penalizzare il traduttore, anche se lui stesso proprio oggi ha ammesso che il lavoro era al di fuori della sua portata!
Tra l'altro secondo me il traduttore prenderà malissimo il fatto che io gli tolga una parte del compenso.


Caro Franco, non capisco perchè ti devi sentire in colpa per eventualmente sottrarre una parte del compenso da un traduttore che ha lavorato male; se uno ha lavorato male - e lo sa benissimo, perchè l'ha ammesso se stesso!!! - non vedo perchè non dovrebbe prendere responsibilità per il lavoro svolto male e quindi accettare un compenso inferiore.

[Edited at 2009-06-15 15:36 GMT]


 

Giuliana Buscaglione  Identity Verified
Austria
Local time: 17:53
Member (2001)
German to Italian
+ ...
"Ci rompe paga e i cocci sono suoi" Jun 15, 2009

Ciao Franco,

a prescindere da qualsiasi normativa, parlo semplicemente per me, se il "danno" arrecato è dimostrabile e quantificabile chiunque l'abbia arrecato dovrebbe accettare di pagarne le conseguenze. Per dirla più semplicemente: mi sembra corretto detrarre il costo della revisione, fermo restando che la revisione non sia una sequela di sinonimi o una riscrittura totale della traduzione secondo il gusto e lo stile del revisore (c'è anche questa forma molto discutibile, a mio avviso, di revisione; non mi sembra che sia questo tuttavia il caso, cito solo altri scenari). Personalmente, se mi si dovesse dimostrare che una mia traduzione ha completamente mancato il segno, non presenterei manco la fattura (oltre a vergognarmi e a chiedermi com'è potuto succedere).

Aprendo una parentesi meditativa: ancora una volta appare chiaro che non voler dire di non sentirsi qualificati per la traduzione di un testo (per paura di essere ritenuti incapaci di tradurre in genere? Non capisco, onestamente, ma potrebbe essere una ragione) è una potenziale fonte di problemi. Non c'è nulla di poco professionale nel dire "non fa per me", anzi vale semmai il contrario, secondo me. Io dico apertamente ciò che non so tradurre... a dire il vero faccio prima a elencare i miei due campiicon_biggrin.gif che escludono tutto il resto.

Giuliana

[Edited at 2009-06-15 20:29 GMT]


 

Franco Rigoni  Identity Verified
Italy
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
D'accordo Jun 15, 2009

Allora, è vero che chi rompe paga e i cocci sono suoi, mi dispiace però anche per lui, che comunque ha dedicato del tempo per fare questo lavoro, anche se ha dimostrato di non essere stato in grado di farlo.
Il distributore sta ora revisionando il testo e ho comunicato al traduttore che mi vedo costretto a ridurre l'importo pattuito in base alla revisione (ovviamente potrà vedere la versione corretta ed esprimere il suo parere). Ha accettato e mi ha detto che voleva propormi lui stesso uno sconto visto il pasticcio che ha combinato.
La questione sembra quindi quasi risolta. Ora sono in attesa della revisione.
Grazie a tutti/e ancora una volta per i consigli!


 

Giuseppe C.  Identity Verified
Italy
Local time: 17:53
Member
English to Italian
I kudoz? Jun 16, 2009

bergazy wrote:

Ciao Franco

ti consiglio di controllare la lista Kudoz per combinazione linguistica desiderata.
In cima alla lista per combinazione italiano-olandese sono:
1: Jan VERHEYDEN

2: Joris Bogaert

3: Sherefedin MUSTAFA

Per la combinazione inglese-olandese i primi quattro sono:

1: Henk Peelen

2: Jack den Haan

3: Harry Borsje

4: Evert DELOOF-SYS

Hai provato a mettersi in contatto con loro?

Saluti

Marko




Non per fare polemica, nemmeno minima, ma c'è davvero qualcuno che si intende sul serio di traduzioni e privilegia contattare un traduttore soprattutto in base al punteggio kudoz?

Personalmente ho partecipato solo quando ne avevo tempo e il termine era da me ritenuto intrigante e meritevole di discussione e condivisione oppure per fornire un aiuto su un termine davvero insolito o estremamente specifico a me noto anche se non tradurrei mai in quel determinato campo, senza preoccuparmi affatto che la mia risposta fosse quella prefereita.

Ma se i possibili clienti dovessero servirsi ciecamente della marea di termini kudoz allucinanti selezionati come migliori, credo che dovrei chiudere bottega, sia perché non avrei clienti, dato che alle domande più banali da dizionario standard hanno già risposto i primi in classifica e io mi vergognerei a morte a rispondere a un sedicente traduttore che chiede un termine che potrebbe trovare benissimo sfogliando la versione ridotta del più banale Garzanti di suo padre o sua madre, sia perché avrò poco più di un centinaio di punti kudoz in svariati anni di presenza su Proz, data la mia filosofia di partecipazione, sia perché un buon 70% dei termini kudoz non potrei mai accettarlo e utilizzarlo per fare felici i clienti.
Per fortuna esistono clienti che non guardano solo i kudoz, o magari osservano l'effettiva qualità e utilità delle risposte. Non saprei e non mi interessa. L'importante è che io ne abbia.

Quando ero io, una decina e passa di anni addietro, a selezionare traduttori per lavoro, la prima cosa a cui ponevo immediata attenzione era il tono e la forma delle loro risposte e successivamente soprattutto la capacità di concentrazione e di accuratezza nell'esecuzione del lavoro, tenendo ovviamente presenti i tempi a loro disposizione, nonché la voglia costante di continuare a imparare a fare il proprio mestiere, senza sosta, con passione e umiltà, confrontandoci alla pari e imparando a vicenda l'uno dall'altro e insieme quando cercavamo le fonti migliori da cui attingere per consegnare al cliente finale quanto di meglio di era possibile fornire.

Adesso il mercato è ovviamente più dinamico e competitivo e forse si è a caccia di possibili scorciatoie a buon mercato per cercare di mantenere la tempistica ossessiva imposta da certi clienti finali.

Scusate, forse sono andato fuori argomento, ma ormai ho scritto e non mi va di gettare tutto nella pattumiera.icon_wink.gif


 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Problemi con un collaboratore

Advanced search






BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »
memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search