Pages in topic:   [1 2 3 4 5 6] >
Tariffe traduttori italiani
Thread poster: xxxFGHI

xxxFGHI  Identity Verified
Local time: 20:17
Spanish to Italian
+ ...
Jul 8, 2009

Scusate lo sfogo, però adesso lo voglio sapere: chi di voi riesce a farsi pagare € 0,18 a parola dalle AGENZIE??? Lo voglio proprio sapere, perché laddove i CLIENTI DIRETTI si scandalizzano per tariffe più basse di questa, voglio proprio sapere se in Italia c'è un'agenzia che paga così tanto, vista la mail che ho ricevuto oggi da una collega, che prima mi ha telefonato per proporsi per un possibile incarico (documento abbastanza generico) e poi mi ha scritto scandalizzata perché per meno di € 0,18/parola non lavora. E ripeto, non stiamo parlando di documenti altamente specialistici. Spero di ricevere con urgenza vostri lumi, così mi precipito anch'io a mandarle un CV a tale/i agenzia/e.icon_wink.gif Grazie!

[Edited at 2009-07-08 21:19 GMT]

[Edited at 2009-07-08 21:35 GMT]

[Edited at 2009-07-08 21:35 GMT]


 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 20:17
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Prezzo Jul 8, 2009

Ciao!
Intendi € 0,18 a parola, vero? E quando scrivi "clienti diretti" intendi in realtà che la tua collega si è scandalizzata?
Io non lavoro per agenzie italiane (per colleghe a volte sì) e il motivo sta proprio nella tua domanda.


 

xxxFGHI  Identity Verified
Local time: 20:17
Spanish to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Intendo che... Jul 8, 2009

come avevo scritto in un post precedente, mi tornano indietro preventivi da € 0,10/ parola da aziende che affermano che il prezzo è eccessivo, in Italia. Certo, non sono tutti così, per fortuna, ce ne sono molti che apprezzano la qualità, però, specialmente in questo periodo, se un'azienda si rifiuta di pagare € 0,10/parola ad un'agenzia, come fa un'agenzia a pagare €0,18 a parola al traduttore??
E poi, se c'è tutta questa abbondanza di colleghi che lavorano per noccioline (stando a quanto riportano le aziende), come fanno quelli da € 0,18 a parola per documenti di argomento generale a rimanere sul mercato? Mistero!


 

xxxFGHI  Identity Verified
Local time: 20:17
Spanish to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Scusa, Jul 8, 2009

Mariella Bonelli wrote:

Ciao!
Intendi € 0,18 a parola, vero? E quando scrivi "clienti diretti" intendi in realtà che la tua collega si è scandalizzata?
Io non lavoro per agenzie italiane (per colleghe a volte sì) e il motivo sta proprio nella tua domanda.


uno zero di troppo


 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 14:17
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Quanto generico? Jul 9, 2009

Posso chiedere cosa significa "abbastanza generico"?

Non metto in dubbio la tua capacità di giudizio ma voglio dire, c'è generico e generico...si va dal documento generico di fisica cosmica al testo generico di culinaria con traduzione degli ingredienti della torta Margherita. Tra i due estremi esiste naturalmente tutta una gamma di grigi e la valutazione delle sfumature è spesso soggettiva.
"Abbastanza generico" è una definizione troppo vaga e lascia spazio a dubbi e critiche.
Diciotto centesimi a parola per un testo generico di meccanica quantistica possono essere pochi, la stessa tariffa per tradurre la ricetta dei supplì dall'inglese all'italiano o viceversa la considererei di fascia alta...mentre per l'identica ricetta dei supplì tradotta dall'italiano al bamdjoun € 0,18 a parola sarebbero pochini.

Grazie in anticipo per l'eventuale risposta



[Edited at 2009-07-09 00:23 GMT]


 

Giuliana Buscaglione  Identity Verified
Austria
Local time: 20:17
Member (2001)
German to Italian
+ ...
Universo della traduzione Jul 9, 2009

Ciao,

sono sulla stessa onda di Texjax:o

Parlando di traduttori italiani nel senso di coloro che lavorano con la lingua italiana, ma non risiedono necessariamente in Italia: non so, io mi muovo nell'orto finanziario e il mercato italiano avrebbe della bella verduretta da boutique di Via della Spiga da trasformare per il consumo, ma se la procura e la colloca a prezzi da penny market, cosicché raramente partecipo e io ci vendo le mie fragole di bosco d'Oltralpe.

La cosa più interessante e che mi lascia sempre a bocca aperta è il fatto che i produttori della verduretta finanziaria li conosco da altre boutique di altri Paesi che acquistano, trasformano e collocano minimo a due volte tanto il prezzo italiano. Evidentemente il produttore lo sa che c'è questa abitudine e insiste con determinati prezzi prospettano l'abbondanza della fornitura.

Ora, a prescindere dal valore della trasformazione su cui ben mi guardo dal sindacare, anzi di cui sono perfettamente convinta, affrontiamo la realtà del mercato dello Stivale: 18 centesimi da un'agenzia italiana mi sembrano fantascienza, anche per la verduretta finanziaria, perché da ciò a cui assisto devo dedurre che la corsa e la politica consistono nel contenere le spese di stoccaggio accaparandosi e collocando il più possibile a prezzi da penny market, in entrata e in uscita scaricando pertanto parte dei costi sulle spalle del(la) manovale delle parole, ma in altri Paesi non lo sono affatto, anzi sono al di sotto della media e vengono pagati eccome (non per lavori una tantum e poi più, non da periodo di vacanze quando non c'è nessuno, non da weekend né super urgenti, ma per lavoro regolare che porta a un reddito e un fatturato costante). E un diretto paga molto molto di più (anche solo per il fatto che comunque assorbe molto più tempo da inizio a fine lavoro, che va spesso oltre la consegna).

Giuliana


 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 12:17
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Non c'è un mercato, ma ce ne sono tanti Jul 9, 2009

FGHI wrote:

come avevo scritto in un post precedente, mi tornano indietro preventivi da € 0,10/ parola da aziende che affermano che il prezzo è eccessivo, in Italia. Certo, non sono tutti così, per fortuna, ce ne sono molti che apprezzano la qualità, però, specialmente in questo periodo, se un'azienda si rifiuta di pagare € 0,10/parola ad un'agenzia, come fa un'agenzia a pagare €0,18 a parola al traduttore??
E poi, se c'è tutta questa abbondanza di colleghi che lavorano per noccioline (stando a quanto riportano le aziende), come fanno quelli da € 0,18 a parola per documenti di argomento generale a rimanere sul mercato? Mistero!


Parlando solo, a grandi linee, delle fasce di mercato ove operano le agenzie:

  1. C'è un mercato dove i clienti sono aziende che rifiutano di pagare 0,10 / parola ai traduttori freelance, ben sapendo che i sono tanti traduttori che accettano di lavorare per le agenzie a 0,08 ... 0,05 ... e meno ancora.

    Queste aziende semplicemente vogliono dai traduttori la stessa tariffa che i traduttori praticano alle agenzie. Se una di queste aziende si deve rivolgere a un'agenzia (ad esempio, per progetti multilingue) cercherà di pagare il meno possibile, ma sarà comunque disposto a pagare, all'agenzia, una somma superiore a quella che pagherebbe al traduttore freelance. Diciamo che questo cliente non vuole pagare più di 8 centesimi a un freelance, o 12-15 a un'agenzia.

    L'agenzia che viene pagata dal cliente 12-15 centesimi, ben difficilmente ne potrà pagare più di 6 o 8 al traduttore.


  2. C'è un mercato dove i clienti sono aziende che si affidano alle agenzie più professionali per lavori plurilingue d'alto volume.

    Questo tipo di cliente normalmente non ha intenzione di lavorare con i freelance. Alle agenzie è disposto a pagare 25-30 centesimi a parola. Le agenzie con cui questo tipo di cliente lavora, se offrono il lavoro direttamente a freelance, potranno pagarli più delle agenzie della fascia più bassa (diciamo, fino a 12 centesimi a parola). Spesso, però, le grosse agenzie di questa fascia affidano le traduzioni ad agenzie monolingue di fascia più bassa.

    Quindi, 25-30 dal cliente all'agenzia di fascia 2, da questa 12-15 all'agenzia di fascia 1, che affida poi la traduzione a freelance per 8 centesimi, 6 centesimi, o meno.


  3. C'è un mercato dove i clienti sono aziende a cui la qualità interessa veramente, ma che, per varie ragioni (ad esempio, di nuovo, progetti multilingue), devono comunque affidarsi ad agenzie.

    Le tariffe in questo mercato sono molto più variabili che nei primi due (arrivando, per certi tipi di progetto, a vari dollari o euro a parola). In questa fascia di mercato i clienti esigono molto di più dalle agenzie, incluso che il lavoro non venga subappaltato ad agenzie di fascia più bassa, o il controllo su quali traduttori verranno impiegati per ogni progetto.

    I traduttori che operano per le agenzie di questa fascia esigono ed ottengono dalle agenzie tariffe molto più alte: a partire da 15 centesimi a parola, ma spesso anche di più (e a volte molto di più).


Non so quante agenzie italiane operino nella terza fascia: sicuramente ben poche, semmai che ce ne sono (come dice Giuliana, qui per l'Italia si entra nel campo della fantascienza).




[Edited at 2009-07-09 05:56 GMT]


 

xxxr_cantillo  Identity Verified
Local time: 20:17
English to Italian
+ ...
tariffe Jul 9, 2009

salve, io credo che 0.18 a parola/source non è male ma vi vorrei chiedere visto che siamo in argomento: perchè prezzare a parola e non, come è molto più comodo fare, a pagina? Per me è molto più facile dire prendo 8 o 10 Euro a cartella (che significa più o meno 500 parole) che inoltre sottolinea il fatto che per meno di una cartella non tradurrei proprio. Voglio dire non è anche più serio? Anche perchè così si creano anche delle distinzioni importanti tra i tipi di traduzioni e di prestazioni e si da più spazio anche agli altri; se io non traduco mai meno di 500 parole (ossia non mi impegno per lavori meno ingenti) significa che se un cliente ha bisogno di tradurre brevi frasi o frammenti di testo si rivolgerà a qualcun altro, che a sua volta guadagnerà- si chiama settorializzazione della professione. Cosa c'entrano le tariffe: c'entrano perchè se io dico 0, 10 a parola il cliente che visita la mia pagina pensa che io sia disponibile anche a tradurre testi più brevi, mentre invece no. Certo nel frattempo ha avuto modo di guardare il mio profilo e quindi ho acquistato dal punto di vista della mia immagine professionale, ma il cliente ha perso tempo perchè non ha trovato il tipo di traduttore che cercava. Voi che dite? E poi come si dice in inglese I can't be bothered to think 'per word' it's way too boring! Ci vorrebbe un sware fatto apposta per calcolare a parola ma poi se si corrompe sono guai..any suggestions? Yours for translational accuracy:)

Raffaella


 

Simona R
Germany
Local time: 20:17
German to Italian
+ ...
Fatturazione a cartella più seria? Jul 9, 2009

r_cantillo wrote:

salve, io credo che 0.18 a parola/source non è male ma vi vorrei chiedere visto che siamo in argomento: perchè prezzare a parola e non, come è molto più comodo fare, a pagina? Per me è molto più facile dire prendo 8 o 10 Euro a cartella (che significa più o meno 500 parole) che inoltre sottolinea il fatto che per meno di una cartella non tradurrei proprio. Voglio dire non è anche più serio? Anche perchè così si creano anche delle distinzioni importanti tra i tipi di traduzioni e di prestazioni e si da più spazio anche agli altri; se io non traduco mai meno di 500 parole (ossia non mi impegno per lavori meno ingenti) significa che se un cliente ha bisogno di tradurre brevi frasi o frammenti di testo si rivolgerà a qualcun altro, che a sua volta guadagnerà- si chiama settorializzazione della professione. Cosa c'entrano le tariffe: c'entrano perchè se io dico 0, 10 a parola il cliente che visita la mia pagina pensa che io sia disponibile anche a tradurre testi più brevi, mentre invece no. Certo nel frattempo ha avuto modo di guardare il mio profilo e quindi ho acquistato dal punto di vista della mia immagine professionale, ma il cliente ha perso tempo perchè non ha trovato il tipo di traduttore che cercava. Voi che dite? E poi come si dice in inglese I can't be bothered to think 'per word' it's way too boring! Ci vorrebbe un sware fatto apposta per calcolare a parola ma poi se si corrompe sono guai..any suggestions? Yours for translational accuracy:)

Raffaella


Forse oggi ho i sensi un po' annebbiati, ma non capisco la questione: perché sarebbe più serio fatturare a cartella?
Quanto al resto del tuo intervento: molti di noi non accettano lavori che rendano meno di un tot. E proprio per questo è usanza fissare un prezzo minimo che il cliente dovrà comunque pagare anche qualora desideri la traduzione di un'unica parola. Basta scrivere nel proprio profilo/sul proprio sito "Tariffa minima per incarico EURXY". Problema risolto senza perdite di tempo per nessuna della parti coinvolte.

Ciao,
simona


 

A_Nespoli  Identity Verified
Italy
Local time: 20:17
Member (2007)
German to Italian
+ ...
che cartelle intendi? Jul 9, 2009

Di solito una cartella è da 1350 o 1500 caratteri, il che significa (per 1500 caratteri spazi inclusi) circa 200-220 parole, non 500.

e 10 euro a cartella (sia che sia da 1500 caratteri sia che sia da 500) non vuol dire 0.8-0,10 a parola.

Se chiedi 8/10 euro per pagine da 500 parole, vuol dire che stai lavorando tra 0,016 e 0,02 euro a parola.
Se li chiedi per cartelle da 1500 caratteri circa il doppio.

Che poi in un thread si passi a parlare da tariffe di 0,18 a tariffe di 0,016 (si spera almeno per la stessa combinazione linguistica) è certamente indice che la nostra professione è settorializzata.

[Modificato alle 2009-07-09 07:44 GMT]


 

Francesca Roiatti
Italy
Local time: 20:17
German to Italian
+ ...
software? Jul 9, 2009

r_cantillo wrote:

Voi che dite? E poi come si dice in inglese I can't be bothered to think 'per word' it's way too boring! Ci vorrebbe un sware fatto apposta per calcolare a parola ma poi se si corrompe sono guai..any suggestions? Yours for translational accuracy:)


Indipendentemente dal tipo di tariffazione (sia a cartella, parola, rigo, ecc.) e fasce di mercato (noto che il mercato anglosassone chiede quasi sempre tariffazione a parola sorgente), argomenti ormai sviscerati a lungo... mi meraviglio che ci si chieda ancora quale software serva per calcolare le parole??icon_confused.gif Perchè dovrebbe corrompersi poi?

Rimango perplessa. icon_rolleyes.gif


 

Rita D'Ettorre  Identity Verified
Italy
Local time: 20:17
English to Italian
CAT Jul 9, 2009

Raffaella,

mai sentito parlare di strumenti CAT? Sono software che, guarda caso, ti permettono proprio, tra le altre cose, di calcolare il numero di parole di un testo. Sono stati inventati già da un po' eh...

Il calcolo a parola non significa assolutamente la disponibilità a tradurre una, due o tre parole. È semplicemente una diversa unità di misura, che coesiste con il calcolo a cartelle e che in determinati settori è l'unica accettata e diffusa. La professionalità (sic!) non c'entra proprio niente!


 

Letizia Ridolfi
Italy
Local time: 20:17
English to Italian
+ ...
caos tariffe Jul 9, 2009

proprio oggi ho partecipato ad una sorta di "lotteria" telematica in cui mi si chiedeva di fare la quotazione per una traduzione (cito testualmente: quotate combinazione linguistica per traduzione di articoli e pubblicazioni, min 2500 parole al giorno).
ecco, ho visto anche quotare € 0,04. sono rimasta allibita perché non essendo io una traduttrice di grandissima esperienza ho ancora un po' di confusione con le tariffe, ma questo mi sembra DAVVERO poco!
la deontologia professionale è qualcosa che non appartiene alla categoria?
no, per sapere, così uno si organizza...


 

Marie-Hélène Hayles  Identity Verified
Local time: 20:17
Italian to English
+ ...
tariffe Jul 9, 2009

A_Nespoli wrote:

Che poi in un thread si passi a parlare da tariffe di 0,18 a tariffe di 0,016 (si spera almeno per la stessa combinazione linguistica) è certamente indice che la nostra professione è settorializzata.


Raffaella Cantillo dice nel profilo di chiedere 8 euro all'ora: ormai è diventato un cliché ma la mia signora della pulizia prende di più (e poi netto, non lordo...)

Raffaella, con le tariffe così ti fai solo male. Non parlo del male alla professione, ma proprio il male che tu fai a te stessa. Dici di avere un dottorato, di avere 10 anni di esperienza e di avere pure delle credenziali, e ti accontenti di una tariffa che ti darebbe un reditto netto più bassa di quello che prenderesti lavorando in un supermercato?icon_confused.gif

Semplicemente non ha senso.


 

Laura Iovanna
Local time: 20:17
English to Italian
+ ...
no comment Jul 9, 2009

Siamo in due ad avere la vista annebbiata... farò finta di non aver letto quello che ho letto...
Purtroppo nel nostro mercato ci sono persone che, pur avendo anni di esperienza alle spalle ed essendo iscritte a svariate associazioni, sono ancora in grado di scrivere cose simili. 10 euro per una cartella da 500 parole, wow!

Mi scuso con il poster per il leggero offtopic, ma bisogna in qualche modo reagire dinanzi a queste affermazioni. Ne va del nostro lavoro, della nostra salute, della nostra vita.

Simona R wrote:

r_cantillo wrote:

salve, io credo che 0.18 a parola/source non è male ma vi vorrei chiedere visto che siamo in argomento: perchè prezzare a parola e non, come è molto più comodo fare, a pagina? Per me è molto più facile dire prendo 8 o 10 Euro a cartella (che significa più o meno 500 parole) che inoltre sottolinea il fatto che per meno di una cartella non tradurrei proprio. Voglio dire non è anche più serio? Anche perchè così si creano anche delle distinzioni importanti tra i tipi di traduzioni e di prestazioni e si da più spazio anche agli altri; se io non traduco mai meno di 500 parole (ossia non mi impegno per lavori meno ingenti) significa che se un cliente ha bisogno di tradurre brevi frasi o frammenti di testo si rivolgerà a qualcun altro, che a sua volta guadagnerà- si chiama settorializzazione della professione. Cosa c'entrano le tariffe: c'entrano perchè se io dico 0, 10 a parola il cliente che visita la mia pagina pensa che io sia disponibile anche a tradurre testi più brevi, mentre invece no. Certo nel frattempo ha avuto modo di guardare il mio profilo e quindi ho acquistato dal punto di vista della mia immagine professionale, ma il cliente ha perso tempo perchè non ha trovato il tipo di traduttore che cercava. Voi che dite? E poi come si dice in inglese I can't be bothered to think 'per word' it's way too boring! Ci vorrebbe un sware fatto apposta per calcolare a parola ma poi se si corrompe sono guai..any suggestions? Yours for translational accuracy:)

Raffaella


Forse oggi ho i sensi un po' annebbiati, ma non capisco la questione: perché sarebbe più serio fatturare a cartella?
Quanto al resto del tuo intervento: molti di noi non accettano lavori che rendano meno di un tot. E proprio per questo è usanza fissare un prezzo minimo che il cliente dovrà comunque pagare anche qualora desideri la traduzione di un'unica parola. Basta scrivere nel proprio profilo/sul proprio sito "Tariffa minima per incarico EURXY". Problema risolto senza perdite di tempo per nessuna della parti coinvolte.

Ciao,
simona


[Edited at 2009-07-09 13:08 GMT]


 
Pages in topic:   [1 2 3 4 5 6] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Tariffe traduttori italiani

Advanced search






Protemos translation business management system
Create your account in minutes, and start working! 3-month trial for agencies, and free for freelancers!

The system lets you keep client/vendor database, with contacts and rates, manage projects and assign jobs to vendors, issue invoices, track payments, store and manage project files, generate business reports on turnover profit per client/manager etc.

More info »
BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search