Pages in topic:   [1 2] >
Italia e traduzioni attive
Thread poster: xxxSilvia G.
xxxSilvia G.
Switzerland
Local time: 06:03
German to Italian
+ ...
Jul 9, 2009

Salve a tutti!

La mia domanda è questa: in Italia è davvero così frequente che le agenzie richiedano la traduzione attiva, cioè si servano di madrelingua italiani per tradurre verso le lingue straniere?
Non parlo di traduzioni tecniche per cui ad esempio un esperto dell'argomento o un traduttore che ha seguito per anni la terminologia di un determinato settore può avere più esperienza, parlo proprio di incarichi di carattere generale.

Io ho iniziato da poco a lavorare e non con agenzie italiane. Nell'agenzia dove ho lavorato in house per qualche mese (in Svizzera) non ho mai sentito che un traduttore non fosse madrelingua nella sua lingua target. Anzi in agenzia si scherzava su chi non traduce nella sua lingua madre. Anche gli altri traduttori non italiani che conosco considerano questa pratica fantascienza.

In Italia invece sembra la norma, almeno in una certa fascia di mercato. Io stessa sono stata contattata da un'agenzia italiana che prima mi ha promesso di inviarmi una prova DE->IT e poi di punto in bianco mi ha chiesto una traduzione verso l'inglese.
Quando alle mie colleghe traduttrici italiane laureate da poco o anche con più esperienza racconto che lavoro in Svizzera mi chiedono sempre se traduco verso l'italiano e restano molto stupite nell'apprendere che è così.

Forse io conosco solo una certa fascia di mercato, quella medio-bassa, costituita da neo-laureati e agenzie di basso livello (quella che mi aveva contattata cmq è conosciuta), qualcuno con più esperienza può farmi capire la situazione? Usciti dalla fascia bassa la situazione cambia?

Il ragionamento che ho fatto io è che probabilmente in Italia le tariffe sono cadute così in basso che le agenzie non riescono più a trovare non-italiani che lavorino a quelle tariffe. Vi sfido a trovare un inglese, irlandese, australiano, scozzese etc. che non si mette a ridere di fronte a certe richieste. E' questo il motivo o c'è dell'altro?

Ringrazio chi vorrà intervenire.

Silvia.


Direct link Reply with quote
 

Tom in London
United Kingdom
Local time: 05:03
Member (2008)
Italian to English
Madrelingua Jul 9, 2009

E' in corso, proprio in questo momento, un altro thread nel quale di discute se sia opportuno o meno che un traduttore sia di madrelingua nella lingua di arrivo.

Il thread si svolge in lingua inglese ed è immediatamente evidente, a chi lo legge, chi dei partecipanti è di madrelingua inglese e chi non lo è - e ciò anche nei casi migliori, nei quali il partecipante scrive in un buon inglese.

Non credo che occorre aggiungere altro. Si vede subito che non è di madrelingua. In qualsiasi lingua. Come me in italiano

Ergo - anche nelle traduzioni.

So che le agenzie leggono questi thread; spero che ne prendino nota.

[Edited at 2009-07-09 20:41 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Sergio Paris  Identity Verified
Italy
Local time: 06:03
German to Italian
+ ...
Non tutte le agenzie italiane sono uguali... Jul 9, 2009

Ciao Silvia,

ti assicuro che mai e poi mai mi è stato chiesto di tradurre verso la lingua straniera e nemmeno le agenzie italiane con cui collaboro mi hanno mai chiesto di farlo. Non solo in Italia, ma in tutto il mondo vige il principio del madrelingua, se parliamo ovviamente di servizi di traduzione professionali. Il termine "attiva" si applica più per l'interpretazione per cui magari non si richiede la perfezione del madrelingua, ma comunque una buona capacità comunicativa anche verso la lingua straniera. Dammi retta diffida da chi si spaccia per traduttore professionista pur traducendo verso la lingua straniera e soprattutto dalle agenzie che ti chiedono un servizio del genere. Forse i clienti diretti ti chiederebbero indistintamente di tradurre verso la lingua straniera, ma sappiamo che il cliente diretto talvolta non sa nemmeno cosa voglia dire lavorare come traduttore e per questo si rivolge alle agenzie che dovrebbero veicolare le loro esigenze al loro team di traduttori in base alla combinazione linguistica richiesta...ma questa è un'altra storia !!!

Buona serata

Sergio


Direct link Reply with quote
 

Grazia Mangione  Identity Verified
Local time: 06:03
German to Italian
+ ...
Nulla da aggiungere... Jul 9, 2009

...a quanto appena detto da Sergio.
I clienti diretti sono un discorso diverso: la maggioranza non distingue assolutamente tra conoscenza attiva e passiva di una lingua. E io a volte mi prendo il tempo di spiegare la differenza, mentre altre volte accetto semplicemente il lavoro e lo "giro" a fidati colleghi di madrelingua senza perdere tempo/sprecare fiato (ti assicuro che con alcuni clienti diretti sarebbe proprio fiato sprecato, sob).

Buona serata!

Grazia


Direct link Reply with quote
 

Leanida
Italy
Local time: 06:03
Italian to Russian
+ ...
Altro mondo Jul 9, 2009

Tom in London wrote:
è immediatamente evidente, a chi lo legge, chi dei partecipanti è di madrelingua inglese e chi non lo è - e ciò anche nei casi migliori, nei quali il partecipante scrive in un buon inglese.


Premetto che non traduco verso l'italiano, salvo rarissimi casi e precisando prima che non sarei responsabile per eventuali errori di grammatica e di stile.

Ma questo è solo perchè sono residente in Italia. Esistono invece i mercati, la Russia, per esempio, dove tutti o quasi tutti traduttori traducono verso lingue straniere. Ma semplicemente perche' non esisono abbastanza traduttori madreligua per soddisfare la richiesta della Russia (e altri paesi ex CCCP) per le traduzioni verso, diciamo, inglese. Anche se esistessero, sarebbero troppo cari per molti piccoli committenti russi, perchè residenti nei paesi molto piu' ricchi. In Russia tantissimi testi di massimi livelli (compresi leggi, codici etc.) sono tradotti da traduttori non madrelingua. Esistono i giornali russi in inglese redatti (tradotti) dai russi. E lo si capisce subito, è vero.

Ma quale sarebbe la soluzione?

Presumo che la situazione simile sia con il cinese o con le lingue di piccoli paesi in via di sviluppo o con le lingue rare.

Detto ciò, concordo che non si traduce verso una lingua straniera Ma forse è meglio non generalizzare.


Direct link Reply with quote
 
Lyudmila Gorbunova (married Zanella)  Identity Verified
Italy
Local time: 06:03
Italian to Russian
+ ...
Confermo quello ha detto Leanida Jul 10, 2009

Ho lavorato per 25 anni come interprete/traduttrice in Russia prima di venire a vivere in Italia, il più sovente presso i cantieri delle aziende italiane. In cantiere, si capisce, non ci sono stati traduttori madrelingua italiano, ho tradotto molti documenti non soltanto da russo a italiano, ma anche da inglese a italiano e da francese a italiano (si trattava della documentazione dei buyer del macchinario scritta in queste lingue nel caso se i tecnici italiani ne avevano bisogno). Ma ho tradotto in russo anche i testi legali, commerciali, contratti, di medicina, etc.).
Venuta a vivere in Italia ho saputo che fuori dall'ex'Unione Sovietica si traduce esclusivamente verso la lingua madre! Per me è stata una grande sorpresa, ma ho accettato questa realtà. Ma una volta mi è stato proposto di fare una traduzione tecnica (prospezione geologica) da russo a italiano scritta in un linguaggio poco comprensibile per non madrelingua e mi sono ricordata quante volte nel passato sono andata a chiedere i chiarimenti ai tecnici russi che hanno preparato i documenti da tradurre in italiano e non per problemi di terminologia, ma perchè non riuscivo a capire la frase russa! Da quel momento mi propongo per le traduzioni tecniche nella combinazione RU-IT e scrivo al cliente:"Io traduco anche verso l’italiano, l’ho sempre fatto in Russia. Per molti anni sono stata l’unica traduttrice/interprete qualificata di italiano nella mia regione. Ho fatto le traduzioni da russo a italiano in molti campi, ma soprattutto nel campo delle traduzioni tecniche. Ho fatto molti cantieri con le aziende italiane in Russia e ho fatto le traduzioni di parecchi documenti relativi ai montaggio del macchinario e della messa in marcia degli impianti tra cui i documenti in russo da tradurre in italiano sono stati di almeno 50%. In Russia non c’era e non esiste finora la traduzione solo verso la lingua madre, perciò tutti i traduttori russi traducono dalla/alla lingua straniera.
I documenti scritti dai tecnici russi molto spesso non sono standard e sono scritti in una lingua sgrammaticata poco comprensibile a volte anche per traduttore madrelingua. Utilizzano molto spesso il linguaggio pieno di slang tecnico, i termini che non si trovano sui dizionari ed anche le abbreviazioni che vengono utilizzati solo nella loro azienda. Tutto ciò creerebbe molti problemi per un traduttore non madrelingua russo. Lavorando adesso in Italia ho già tradotto da russo a italiano alcuni testi tecnici e partendo da ciò sopraddetto credo che anche se è giusto il concetto di tradurre verso la lingua madre, non si dovrebbe negare la possibilità ed anche, a volte, la necessità di utilizzare traduttori madrelingua russo per le traduzioni tecniche verso lingue straniere.".
Sorgono gli stessi problemi nella traduzione dei certificati medici. Sono pieni di abbreviazioni che non si trovano sui dizionari, occorre fare le ricerche in Internet russo che non è facile per non madrelingua russo.
Per le altre tipologie dei testi è giusto che siano tradotti da solo madrelingua della lingua target.


Direct link Reply with quote
 
xxxSilvia G.
Switzerland
Local time: 06:03
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Italia come la Russia? Jul 10, 2009

Leanida wrote:
Ma questo è solo perchè sono residente in Italia. Esistono invece i mercati, la Russia, per esempio, dove tutti o quasi tutti traduttori traducono verso lingue straniere. Ma semplicemente perche' non esisono abbastanza traduttori madreligua per soddisfare la richiesta della Russia (e altri paesi ex CCCP) per le traduzioni verso, diciamo, inglese. Anche se esistessero, sarebbero troppo cari per molti piccoli committenti russi, perchè residenti nei paesi molto piu' ricchi. In Russia tantissimi testi di massimi livelli (compresi leggi, codici etc.) sono tradotti da traduttori non madrelingua. Esistono i giornali russi in inglese redatti (tradotti) dai russi. E lo si capisce subito, è vero.


Appunto, il mio timore è che l'Italia si stia trasformando in un mercato "povero" come quello russo, dove le agenzie non si affidano a traduttori che abitano in paesi stranieri perché troppo costosi.

Lyudmila concordo sul punto delle traduzioni tecniche (lo dicevo anche all'inizio del thread), il problema sorge quando sento che a traduttori italiani di poca esperienza viene chiesto, da agenzie conosciute, di tradurre brochure turistiche per il comune xy o altri testi di carattere generale verso inglese o tedesco. il mio dubbio è che a questo punto l'unica ragione sia che un traduttore tedesco o anglofono non accetterebbe mai di lavorare per quelle tariffe. E questo fa scadere ancora di più la qualità media delle traduzioni, che sappiamo non essere comunque altissima..

Sergio, purtroppo ormai ho raccolto diverse testimonianze di agenzie conosciute, magari che fanno parte di franchising europei, che si fregiano di avvalersi di traduttori rigorosamente madrelingua sulla loro pagina web e poi chiedono a neolaureati italiani di tradurre verso l'inglese o il tedesco...forse sono le condizioni di ingresso nel mercato che sono drammaticamente peggiorate, chi è dentro non ha questi problemi..:-?


[Edited at 2009-07-10 10:32 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Tom in London
United Kingdom
Local time: 05:03
Member (2008)
Italian to English
dipende Jul 10, 2009

dipende anche dall'importanza del documento da tradurre.

Esempi a caso:

1. la traduzioni in inglese dal francese del manuale di volo per Airbus 320.

2. La traduzione in farsi dal russo del libro di manutenzione per una centrale nucleare.

3. La traduzione dall'italiano in inglese (US), per i parenti e i legali americani dell'imputata, di tutta la documentazione inerente il processo di Perugia.

In questi tre esempi a casaccio:

1. Ti fideresti se la traduzione venissa fatta da un madrelingua francese? Io no. Ci vuole un madrelingua inglese.

2. Ti fideresti se la traduzione venissa fatta da un madrelingua russo? Io no. Ci vuole un madrelingua farsi.

3. Ti fideresti se la traduzione venissa fatta da un madrelingua italiano? Io no. Ci vuole un madrelingua inglese (US).

Ecco il punto.



[Edited at 2009-07-10 11:57 GMT]


Direct link Reply with quote
 
Fran Cesca
Italy
Local time: 06:03
English to Italian
+ ...
Traduzioni attive Jul 10, 2009

Concordo pienamente con Tom, purtroppo la differenza c'è e si vede sempre, fosse solo per le sfumature...sono anche d'accordo sul fatto che dipende dall'argomento.

Io di solito lavoro in entrambe le lingue e riesco a scrivere direttamente in inglese, senza 'internmediari', ma lo faccio quandi si tratta di rapporti su studi internazionali dove il cliente riceverà rapporti/elaborazioni dati in inglese da italiani, francesi, spagnoli, ecc. Per cui sanno che il lavoro non è effettuato da un madrelingua.

L'unica volta che mi è capitato di farlo extra lavoro (cliente diretto che non capiva un tubo di terminologia, glossari e traduzioni)...non lo farò mai più! Dopo il lavoro mi è stato rimbrottato che si sentiva che il testo è stato tradotto da un'italiana (ma va? perspicace! non ti si può nascondenre nulla!) e che se avessero preso una qualsiasi Erasmus all'Università avrebbe tradotto il testo rendendolo in linea con come si esprime di un inglese (e allora perché non lo hai fatto?), che avevo lasciato in Italiano nomi di pittori quali Raffaello e Michelangelo, e di alcune opere d'arte, per cui il testo non era fruibile ad un pubblico inglese (bella differenza tra Madonna della Seggiola e Virgin and Chair e quando mai qualcuno si è sognato di tradurre in italiano Shakespeare, Keats o Yeats....)

Io non lo farò mai più, per gli altri magari farlo ma con parsimonia


Direct link Reply with quote
 

Sergio Paris  Identity Verified
Italy
Local time: 06:03
German to Italian
+ ...
Mi sembra un po' esagerato... Jul 10, 2009

Silvia S. wrote:

Appunto, il mio timore è che l'Italia si stia trasformando in un mercato "povero" come quello russo, dove le agenzie non si affidano a traduttori che abitano in paesi stranieri perché troppo costosi.

Lyudmila concordo sul punto delle traduzioni tecniche (lo dicevo anche all'inizio del thread), il problema sorge quando sento che a traduttori italiani di poca esperienza viene chiesto, da agenzie conosciute, di tradurre brochure turistiche per il comune xy o altri testi di carattere generale verso inglese o tedesco. il mio dubbio è che a questo punto l'unica ragione sia che un traduttore tedesco o anglofono non accetterebbe mai di lavorare per quelle tariffe. E questo fa scadere ancora di più la qualità media delle traduzioni, che sappiamo non essere comunque altissima..

Sergio, purtroppo ormai ho raccolto diverse testimonianze di agenzie conosciute, magari che fanno parte di franchising europei, che si fregiano di avvalersi di traduttori rigorosamente madrelingua sulla loro pagina web e poi chiedono a neolaureati italiani di tradurre verso l'inglese o il tedesco...forse sono le condizioni di ingresso nel mercato che sono drammaticamente peggiorate, chi è dentro non ha questi problemi..:-?


[Edited at 2009-07-10 10:32 GMT]



Silvia, secondo me quella che stai descrivendo tu non è la realtà "professionale" italiana ma un'altra realtà che oserei definire "sfruttamento"...ora, che nel settore traduzioni l'Italia è un po' arretrata sono d'accordo, ma che addirittura il nostro paese si stia trasformando in un mercato "povero", mi sembra una visione un po' troppo negativa e che a mio avviso non rispecchia l'intero mercato italiano. Se ti posso dare un consiglio, se vuoi far strada, non cedere mai a queste condizioni...anche se sei alle prime armi, cerca di proporti sempre in maniera professionale. A prescindere da questo discorso, dato che sei in Svizzera, mi muoverei più verso il mercato svizzero o comunque di lingua tedesca, cosa che faccio anch'io, dove lo standard tariffario è decisamente più alto e soprattutto offrono condizioni di lavoro migliori...

Sergio

[Edited at 2009-07-10 13:47 GMT]


Direct link Reply with quote
 
Lyudmila Gorbunova (married Zanella)  Identity Verified
Italy
Local time: 06:03
Italian to Russian
+ ...
Risposta a Silvia e Tom Jul 10, 2009

Silvia S. wrote:

Appunto, il mio timore è che l'Italia si stia trasformando in un mercato "povero" come quello russo, dove le agenzie non si affidano a traduttori che abitano in paesi stranieri perché troppo costosi.



[Edited at 2009-07-10 10:32 GMT]


Le agenzie russe non è che "non si affidano a traduttori che abitano in paesi stranieri perché troppo costosi", ma perchè in Russia ci sono moltissimi traduttori molto, ma molto esperti. Il mercato delle traduzioni in Russia (in ex-Unione Sovietica in generale) è povero riguardo alle tariffe, ma è molto ricco in traduttori bravissimi (almeno in quanto riguarda la generazione da 40 anni dell'età in poi).

Per Tom:
La traduzione in farsi dal russo del libro di manutenzione per una centrale nucleare - credo che ci sono più traduttori russi che possono fare bene la traduzione in questa tematica che i madrelingua farsi che possiedono abbastanza esperienza nel settore.

Per le traduzioni effettuate da non madrelingua basterebbe fare la revisione da un traduttore madrelingua per correggere gli eventuali sbagli di grammatica o di stile, ma il (la) non madrelingua in questo caso dovrebbe esser un professionista molto bravo e non quello il meno costoso. Vorrei sottolineare che nelle condizioni dell'Italia sarebbe sempre opportuno fare la traduzione da un madrelingua salvo le situazioni da me sopraccitate, quando il linguaggio del testo source è poco comprensibile per non madrelingua.


Direct link Reply with quote
 

Sergio Paris  Identity Verified
Italy
Local time: 06:03
German to Italian
+ ...
...esatto !!! Jul 10, 2009

Tom in London wrote:

dipende anche dall'importanza del documento da tradurre.

Esempi a caso:

1. la traduzioni in inglese dal francese del manuale di volo per Airbus 320.

2. La traduzione in farsi dal russo del libro di manutenzione per una centrale nucleare.

3. La traduzione dall'italiano in inglese (US), per i parenti e i legali americani dell'imputata, di tutta la documentazione inerente il processo di Perugia.

In questi tre esempi a casaccio:

1. Ti fideresti se la traduzione venissa fatta da un madrelingua francese? Io no. Ci vuole un madrelingua inglese.

2. Ti fideresti se la traduzione venissa fatta da un madrelingua russo? Io no. Ci vuole un madrelingua farsi.

3. Ti fideresti se la traduzione venissa fatta da un madrelingua italiano? Io no. Ci vuole un madrelingua inglese (US).

Ecco il punto.



[Edited at 2009-07-10 11:57 GMT]


Ciao Tom,

sono pienamente d'accordo...eppure ti assicuro che per quanto riguarda il terzo caso (delitto di Perugia), dato che risiedo in zona, ho sentito e letto cose allucinanti...credo che nemmeno nei tribunali valga tanto il principio del madrelingua !!!

Sergio


Direct link Reply with quote
 

A_Nespoli  Identity Verified
Italy
Local time: 06:03
Member (2007)
German to Italian
+ ...
Differenti combinazioni linguistiche Jul 10, 2009

forse sarebbe il caso di non confondere combinazioni linguistiche come IT RU, e DE, EN IT.

Mentre nel primo caso i traduttori madrelingua italiana non sono molti (e quindi un traduttore particolarmente specializzato può anche permettersi di chiedere tariffe elevate che magari in Italia si spuntano, ma forse non nei paesi di madrelingua russa), nel secondo caso i traduttori ci sono e ce ne sono parecchi e anche se nei paesi di lingua tedesca le tariffe sono mediamente più elevate rispetto all'Italia, non c'è poi questo gran divario economico.

Io personalmente traduco solo ed esclusivamente verso l'italiano, una sola volta mi è stata chiesta una traduzione in attiva ed ho rifiutato, e (per le mie combinazioni linguistiche) è l'atteggiamento che in linea di massima mantiene la maggior parte dei traduttori e la maggior parte delle agenzie, per fortuna.
Può, appunto, più facilmente capitare da un cliente diretto, che non abbia ben presente il lavoro del traduttore, una richiesta simile. A quel punto si può tentare di spiegare o, se ne vale la pena, girarlo a un madrelingua.

Oltretutto, per lavori di difficile comprensione, si può anche far presente il problema ed eventualmente chiedere la consulenza di un madrelingua: cioè se il testo nella lingua sorgente presenta delle difficoltà (sgrammaticato, abbreviazioni, etc. etc.) forse per fare un lavoro di qualità, l'ideale sarebbe lavorare a quattro mani.
In ogni caso, a mio parere, un'agenzia professionale è in grado di risolvere questo problema, facendo da tramite tra il traduttore e il cliente, quando il traduttore ha bisogno di un chiarimento. Fa parte del lavoro delle agenzie, no?

In ogni caso, Silvia, anche io ti sconsiglio le traduzioni in attiva, sia perchè in linea di massima una traduzione fatta da un madrelingua ""dovrebbe"" (doppie virgolette) essere migliore, (anche in campo tecnico..io prendo a volte dei lavori da un cliente dei documenti tecnici in tedesco tradotti dal bulgaro da traduttori bulgari per conto di un ditta tedesca che ha filiali in Bulgaria e in Italia, e sinceramente sono un pianto, anche e forse soprattutto in termini di terminologia tecnica), sia, e soprattutto dal punto di vista del traduttore, perchè una traduzione in attiva è un lavoraccio, che richiede più tempo e fatica, tranne i casi di vero bilinguismo.
Quindi, a parità di tariffa, è una briga che non vale la pena prendersi.





[Modificato alle 2009-07-10 15:42 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Dragomir Kovacevic  Identity Verified
Italy
Local time: 06:03
Member
Italian to Serbian
+ ...
concordo (traduzione automatica, brrr....) Jul 10, 2009

Perché?

perché la cultura linguistica nell'Unione Sovietica era enorme, anche la cultura letteraria. Lo è anche oggi. Un livello inesistente altrove. Togliamo il cappello, colleghi!

E concordo perché c'è un male molto maggiore oggi; TRADUZIONE AUTOMATICA.

Rispetto a questo tipo di traduzione, un'opera fatta da un non-madrelingua, è uno sforzo eticamente anche corretto.

Dragomir


Lyudmila Gorbunova (married Zanella) wrote:

La traduzione in farsi dal russo del libro di manutenzione per una centrale nucleare - credo che ci sono più traduttori russi che possono fare bene la traduzione in questa tematica che i madrelingua farsi che possiedono abbastanza esperienza nel settore.

Per le traduzioni effettuate da non madrelingua basterebbe fare la revisione da un traduttore madrelingua per correggere gli eventuali sbagli di grammatica o di stile, ma il (la) non madrelingua in questo caso dovrebbe esser un professionista molto bravo e non quello il meno costoso. Vorrei sottolineare che nelle condizioni dell'Italia sarebbe sempre opportuno fare la traduzione da un madrelingua salvo le situazioni da me sopraccitate, quando il linguaggio del testo source è poco comprensibile per non madrelingua.


[Edited at 2009-07-10 18:21 GMT]


Direct link Reply with quote
 

A_Nespoli  Identity Verified
Italy
Local time: 06:03
Member (2007)
German to Italian
+ ...
Scusa ma non ho capito.... Jul 10, 2009

Dragomir Kovacevic wrote:

E concordo perché c'è un male molto maggiore oggi; rispetto a questo tipo di traduzione, un'opera fatta da un non-madrelingua, è uno sforzo eticamente anche corretto.



Scusa ma non ho capito cosa vuoi dire.


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Italia e traduzioni attive

Advanced search






Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »
BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search