Pages in topic:   [1 2] >
Authorised translation
Thread poster: asmweb
asmweb
Italian to Albanian
Aug 31, 2009

Ho una domanda su authorised translation. Con esso in italiano si intende traduzione giurata oppure una traduzione effettuata da un traduttore riconosciuto dall'ordine degli traduttori interpreti.

Grazie


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 00:23
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Probabilmente traduzione giurata Aug 31, 2009

"Authorised translation" è usato a volte in inglese per indicare genericamente una traduzione giurata. In realtà il termine non corrisponde esattamente, anche perché nei diversi paesi le regole cambiano, per questo motivo è sempre bene precisare e chiedere conferma a un eventuale committente. Tuttavia, poiché in Italia non esiste un ordine di traduttori e interpreti, probabilmente si intende traduzione giurata.

[Edited at 2009-08-31 19:06 GMT]


Direct link Reply with quote
 
asmweb
Italian to Albanian
TOPIC STARTER
Authorised translation Aug 31, 2009

Il paese in questione è la Svezia quindi se per caso qualche d'uno ha una maggiore esperienza sull'argomento sarebbe più che il benvenuto.
A dire la verità anch'io penso più alla traduzione giurata solo che ono sono molto sicuro e non saprei come formulare un'eventuale richiesta di chiarimento alla controporte.


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 00:23
Member (2004)
English to Italian
+ ...
In Italia non ci sono alternative Aug 31, 2009

asmweb wrote:

A dire la verità anch'io penso più alla traduzione giurata solo che ono sono molto sicuro e non saprei come formulare un'eventuale richiesta di chiarimento alla controporte.


In Italia non esistono alternative, per cui puoi solo spiegargli che potrà avere una traduzione giurata da un traduttore in un tribunale italiano e che ha valore legale. Non ti serve sapere come funziona esattamente in Svezia.
Se vuoi avere altre informazioni sulle traduzioni giurate in Italia, questo forum contiene molto materiale. Puoi trovarlo con una ricerca per parole chiave.


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 00:23
Italian to Spanish
+ ...
In Italia è lo stesso ma nel resto dei Paesi è importante chi giura la traduzione Aug 31, 2009

È vero quello che dice Mariella, ma considerando che nella maggior parte dei Paesi non è indifferente se il traduttore che giura la traduzione è il primo che passa per la strada o un traduttore iscritto, io, per non rischiare, mi rivolgerei sempre a un traduttore iscritto al CTU del Tribunale.
Personalmente inserisco nei miei verbali di asseverazione il mio numero di iscrizione al CTU e oltre alla mia firma appongo il mio timbro. Così nel Paese di destinazione non resta il minimo dubbio che la traduzione possa essere stata fatta da chiunque, anche dallo stesso diretto interessato. In Italia questo è permesso e non ci sono leggi che lo vietino ma se la traduzione si utilizza oltre ai confini italiani, per evitare sorprese sgradevoli quando la traduzione arriva all'autorità estera, forse è meglio affidare il lavoro a un traduttore iscritto che possa in qualche modo certificare con un numero e un timbro la traduzione anziché usare il "fai da te".
Giusto per precisare, il CTU non è un ordine. In Italia non esiste l'ordine dei traduttori giurati (e nemmeno dei traduttori). L'elenco dei CTU (consulenti tecnici d'ufficio) è semplicemente un albo, un elenco del Tribunale, nel quale sono iscritti alcuni traduttori o periti che hanno dimostrato con fatture, CV, certificazioni, ecc. la loro capacità per eseguire questo tipo di servizio. È a questi che l'autorità giudiziaria si rivolge in caso di necessità.

María José

[Modificato alle 2009-08-31 20:00 GMT]


Direct link Reply with quote
 
asmweb
Italian to Albanian
TOPIC STARTER
Studio traduttori Aug 31, 2009

Grazie delle precisazioni.
Io mi sono rivolto ad uno studio di traduzione e alla domanda se lo volevo giurata o meno non ho potuto dare una risposta se non quella che sapevo "authorised translation". A dire la verità non so se egli fanno parte di questo CTU e sinceramente non ho neanche chiesto (non sapevo della sua esistenza).


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 00:23
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Tuttavia in Italia si appica la legge italiana Sep 1, 2009

María José Iglesias wrote:

È vero quello che dice Mariella, ma considerando che nella maggior parte dei Paesi non è indifferente se il traduttore che giura la traduzione è il primo che passa per la strada o un traduttore iscritto, io, per non rischiare, mi rivolgerei sempre a un traduttore iscritto al CTU del Tribunale.


In italia si applica la legge italiana che non richiede di essere traduttore iscritto al tribunale per giurare una traduzione, quello che pensano negli altri paesi non ha nessunissima importanza.
Basta rivolgersi ad un buon traduttore e non si corre nessun rischio.

Mariella Bonelli wrote:In Italia non esistono alternative, per cui puoi solo spiegargli che potrà avere una traduzione giurata da un traduttore in un tribunale italiano e che ha valore legale. Non ti serve sapere come funziona esattamente in Svezia.
Se vuoi avere altre informazioni sulle traduzioni giurate in Italia, questo forum contiene molto materiale. Puoi trovarlo con una ricerca per parole chiave.


Esatto, non serve sapere come funziona negli altri paesi, non serve essere CTU e sì, confermo in inglese è a volte usato "authorised translation" per richiedere una traduzione giurata.

Buona giornata a tutti!

Angio


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 00:23
Member (2003)
French to Italian
+ ...
È il timbro del tribunale a togliere qualsiasi dubbio Sep 1, 2009

María José Iglesias wrote:

Personalmente inserisco nei miei verbali di asseverazione il mio numero di iscrizione al CTU e oltre alla mia firma appongo il mio timbro. Così nel Paese di destinazione non resta il minimo dubbio che la traduzione possa essere stata fatta da chiunque, anche dallo stesso diretto interessato.


Il paese di destinazione è garantito dal timbro del tribunale italiano, non da quello del traduttore.

Scusate i due post, ma volevo chiarire questo fatto, sono i nostri tribunali ad essere una garanzia all'estero, non noi traduttori.

Angio


Direct link Reply with quote
 
asmweb
Italian to Albanian
TOPIC STARTER
Lo posso fare anch'io Sep 1, 2009

Ma a questo punto la domanda è: la traduzione lo posso fare anch'io e farlo giurare davanti al cancelliere. Formalmente per la legge italiana la traduzione dovrebbe essere corretta ma ciò non può creare dei dubbi al paese di destinazione?

Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 00:23
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Sì puoi Sep 1, 2009

Se ti senti in grado di farla corretta, certamente sì e poi la giuri (o la fai giurare) davanti ad un cancelliere di un tribunale italiano.

Ovvio che la responsabilità civile e penale della veridicità (correttezza) di quanto giurato ricade su chi giura.

Auguri!


Direct link Reply with quote
 
asmweb
Italian to Albanian
TOPIC STARTER
Problema non è quello Sep 1, 2009

Ciao,
io me la sento di fare la traduzione e di prendermi tutti i rischi penali. Il discorso è che se anche io mi prendessi tale responsabilità quello che riceve la mia traduzione non avrebbe dei dubbi in merito anche se col timbro del tribunale?
Oppure mettiamlo per l'altro aspetto se una instituzione italiana ricevese una traduzione col timbro di un tribunale ma con la firma della persona stessa penso che qualche domanda se lo farebbero.

Grazie


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 00:23
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Ma la traduzione riguarda la tua persona? Sep 1, 2009

Non sono sicura di aver capito bene, però se la traduzione riguarda la tua persona (documenti che riguardano te per intenderci o in cui sei parte interessata) allora no, non puoi giurarla.


Non si possono asseverare (giurare) documenti propri o in cui si è parte interessata.

Se invece non sei parte interessata a nessuno devono venire dubbi con un timbro di un tribunale italiano.

Angio

[Edited at 2009-09-01 13:01 GMT]


Direct link Reply with quote
 
asmweb
Italian to Albanian
TOPIC STARTER
Si Sep 1, 2009

Grazie Angio, hai chiarito il mio dubbio.
Una persona non può giurare su se stessa. (ovviamente).


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 00:23
Italian to Spanish
+ ...
Secondo me sbagli nella tua valutazione Sep 2, 2009

Angio wrote:

In italia si applica la legge italiana che non richiede di essere traduttore iscritto al tribunale per giurare una traduzione, quello che pensano negli altri paesi non ha nessunissima importanza.
Basta rivolgersi ad un buon traduttore e non si corre nessun rischio.


Si sta parlando di traduzioni che vanno all'estero. Così ho detto nel mio post. E a mio avviso ti sbagli quando dici che quello che pensano negli altri Paesi non ha nessunissima importanza, anzi francamente mi sembra superficiale.
In Italia si applica la legge italiana, ma quando all'estero viene specificato che è richiesto un TRADUTTORE AUTORIZZATO (O GIURATO), non è certamente il primo che passa per la strada (e in Italia può asseverare il primo che passa per la stada) né lo stesso studente che traduce certificati che lo riguardano in prima persona. Per quanto possibile - e questo ho detto nel mio post -, visto che all'estero il traduttore giurato appone il proprio timbro e in Italia nessuno vieta di farlo, meglio seguire anche noi questa prassi (indicando magari il numero di iscrizione al CTU). Ovviamente non è obbligatorio ma è una garanzia in più.
E tutto questo lo dico perché tanti studenti che vanno all'estero pensano per risparmiare di non rivolgersi a un traduttore e procedono con il "fai da te". Non è la prima volta che vedo tornare indietro documenti e studenti a testa bassa proprio perché non firmati e timbrati da un traduttore "autorizzato" (giurato, iscritto, legalizzato o come si voglia dire).
Così come all'estero se ne fregano delle nostre marche da bollo, se ne fregano delle nostri leggi assurde. Per loro valgono le loro. Per noi, le nostre.

María José

[Modificato alle 2009-09-02 09:29 GMT]


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 00:23
Italian to Spanish
+ ...
Pensaci bene Sep 2, 2009

asmweb wrote:

Ma a questo punto la domanda è: la traduzione lo posso fare anch'io e farlo giurare davanti al cancelliere. Formalmente per la legge italiana la traduzione dovrebbe essere corretta ma ciò non può creare dei dubbi al paese di destinazione?

Esatto. Può creare dei dubbi e io che vedo centinaia di studenti (la traduzione e asseverazione di certificati è una delle mie specializzazioni) sconsiglio vivamente il fai da te. Puoi farlo, in Italia nessuno te lo vieta, ma pensaci bene. Visto che ti eri rivolto a uno studio di traduzioni, continua su questa strada e se ti chiedono se vuoi la traduzione giurata (o asseverata) dì di sì.

MJ

[Modificato alle 2009-09-02 07:38 GMT]


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Authorised translation

Advanced search






CafeTran Espresso
You've never met a CAT tool this clever!

Translate faster & easier, using a sophisticated CAT tool built by a translator / developer. Accept jobs from clients who use SDL Trados, MemoQ, Wordfast & major CAT tools. Download and start using CafeTran Espresso -- for free

More info »
Across v6.3
Translation Toolkit and Sales Potential under One Roof

Apart from features that enable you to translate more efficiently, the new Across Translator Edition v6.3 comprises your crossMarket membership. The new online network for Across users assists you in exploring new sales potential and generating revenue.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search