Regime dei minimi e finanziaria in discussione
Thread poster: Manuela Dal Castello

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 12:52
English to Italian
+ ...
Sep 24, 2009

Ciao, mi rivolgo in particolare a coloro che lavorano in regime di contribuente minimo. Visto che la finanziaria è in discussione, secondo voi c'è la possibilità che prendano in esame il fatto che chi lavora in questo regime non detrae neppure un cent per spese mediche eccetera?
Avevo cercato un indirizzo e-mail del ministero delle finanze ma non ho trovato...

Ciao
Manuela


Direct link Reply with quote
 

Silvia Carmignani  Identity Verified
Italy
Local time: 12:52
French to Italian
+ ...
Spese mediche Sep 24, 2009

Ciao Manuela,

Non sono in regime dei minimi, ma che io sappia, già ora, non è possibile detrarre le spese mediche, né sono ammesse detrazioni per familiari a carico, assicurazioni sulla vita e altro ancora....

Puoi dedurre esclusivamente le spese effettuate per l'esercizio della professione (esempio: computer, software, benzina, telefono, ecc.) e i contributi previdenziali.

Inoltre l'iva sugli acquisti non è detraibile.


Direct link Reply with quote
 

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 12:52
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
... che si rendano conto che è una stortura? Sep 24, 2009

Silvia, appunto per questo sarebbe necessaria una modifica: non trovo giusto che pur pagando le tasse regolarmente non possa aver diritto alle detrazioni più elementari.
Ma dubito che i nostri parlamentari si rendano conto da soli di questa "stortura" , per cui bisognerebbe forse fargliela presente in questo modo. Se poi non la vorranno raddrizzare pazienza, ce ne sono tante di cose storte al mondo...
Solo che non saprei da che parte muovermi per porre il problema.
Ciao
Manuela


Direct link Reply with quote
 

Silvia Carmignani  Identity Verified
Italy
Local time: 12:52
French to Italian
+ ...
A chi conviene? Sep 24, 2009

Evidentemente ritengono di fare già un bel regalo riducendo l'aliquota Irpef al 20% ed esentando dal pagamento di Irap e addizionale regionale.
Inoltre chi aderisce al regime dei minimi non è tenuto a compilare gli studi di settore e altre scritture contabili né alla liquidazione e al versamento dell'iva.
È un regime che conviene in modo particolare:
- ai professionisti che hanno pochi costi da scaricare e non risultano quindi danneggiati dalla indetraibilità dell'IVA (i vantaggi aumentano avvicinandosi alla soglia limite dei ricavi di 30.000 euro)
- chi ha come clienti i privati (non viene effettuata ritenuta e quindi non si rischia di restare perennemente con un credito d'imposta)
- chi ha altri redditi (es. lavoratore dipendente che decide di aprire partita iva), poiché ciò consente di poter scaricare appunto le spese mediche e le altre spese di cui sopra.


Direct link Reply with quote
 

Emanuela Clodomiro  Identity Verified
Italy
Local time: 12:52
Member (2007)
English to Italian
+ ...
Spese mediche Sep 24, 2009

Io sono in regime dei minimi e detraggo le spese mediche.
Non so se dipenda dal fatto che sono registrata come ditta individuale e non come professionista. Questo comporta l'iscrizione al REA alla camera di commercio.

Qualcuno è nella mia stessa situazione?


Direct link Reply with quote
 

mariant  Identity Verified
Italy
Local time: 12:52
Member (2006)
German to Italian
+ ...
Regime dei minimi e spese mediche Sep 25, 2009

Emanuela Clodomiro wrote:

Io sono in regime dei minimi e detraggo le spese mediche.
Non so se dipenda dal fatto che sono registrata come ditta individuale e non come professionista. Questo comporta l'iscrizione al REA alla camera di commercio.

Qualcuno è nella mia stessa situazione?


Anche io sono nel regime dei minimi, sono registrata come ditta individuale e iscritta al REA ma NON posso detrarre le spese mediche.
Sia il commercialista che gli impiegati dell'Agenzia delle Entrate mi hanno spiegato che se si è nel regime dei minimi le spese mediche non si possono detrarre (se n'è parlato anche precedentemente nel forum).

L'unica possibilità di detrarle sarebbe avere un altro reddito = un lavoro (anche part-time), in cui si è inquadrati da dipendenti, per esempio insegnante, segretario, collaboratore ecc. In questo caso, le spese mediche ecc. (spese per familiari a carico, assicurazioni, mutuo...) sono detraibili dall'IRPEF, che nel regime dei minimi non c'è (sostituita dall'imposta "sostitutiva", appunto, del 20%).

Emanuela, quindi probabilmente tu hai un altro lavoro da dipendente?


Direct link Reply with quote
 

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 12:52
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
per detrarre le spese Sep 25, 2009

mariant wrote:

L'unica possibilità di detrarle sarebbe avere un altro reddito


Esatto, non necessariamente da dipendente ma che sia reddito IRPEF e non reddito da imposta sostitutiva: ad esempio un CO.CO.PRO. o anche una ricevuta per prestazione di lavoro occasionale (anche se mi sfugge il motivo per cui chi ha partita IVA dovrebbe emettere tale ricevuta anziché la fattura... a parte, per l'appunto, il poter detrarre qualcosa), oppure un reddito da fabbricati dati in locazione.... qualsiasi cosa costituisca un reddito soggetto ad IRPEF.

Ho la fortuna di avere un commercialista molto serio e disponibile, quindi mi ha spiegato per bene la cosa.

Ciao
Manuela


Direct link Reply with quote
 

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 12:52
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
potere delle parole! Sep 25, 2009

Silvia Carmignani wrote:

Evidentemente ritengono di fare già un bel regalo riducendo l'aliquota Irpef al 20%


Ciao... scusate se scrivo tanto ma l'argomento mi "tange". Il problema è proprio una parola, e cioè che l'imposta non si chiama IRPEF.
Non lo considero un regalo, viste anche le tante chiacchiere che fanno sull'agevolare le piccole imprese ecc.ecc.
Hanno fissato un'aliquota forfettaria e io la pago (sono imposte, quindi vanno a contribuire anche a tutte le spese generali per welfare e via dicendo). Quello che non trovo giusto è che, a differenza di tutti gli altri contribuenti, non posso detrarre niente: l'anno scorso le mie spese mediche - ginecologiche, quindi non potevo farle intestare né a mio marito né a mia figlia che ha 3 anni - sono state più di 1000 Euro, ovviamente detrazione 0 .
Poi, se il ragionamento è "ti abbiamo già agevolato a sufficienza (il termine regalo non lo accetto) e quindi arrangiati" mi può anche stare bene, ma non vedo perché si dovrebbe rinunciare in partenza.

Manuela


Direct link Reply with quote
 

Silvia Carmignani  Identity Verified
Italy
Local time: 12:52
French to Italian
+ ...
L'IRPEF scompare Sep 25, 2009

Sì, in effetti il regime dei minimi (detto anche forfettone) non prevede Irpef, ma un'imposta sostitutiva di Irpef, Irap e Addizionale regionale, con un'aliquota fissa del 20%.
Ma sei vincolata a restare in questo regime per quanto tempo?


Direct link Reply with quote
 

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 12:52
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
no limits... Sep 25, 2009

Silvia Carmignani wrote:
Ma sei vincolata a restare in questo regime per quanto tempo?


Ciao Silvia,
Non ci sono limiti di tempo: io ho aperto la partita IVA l'anno scorso ad aprile, ho scelto subito questo regime; se già dopo qualche mese avessi visto che sforavo la quota di 30.000 euro avrei potuto, "con una semplice comunicazione", passare al regime normale.

Ciao
Manuela


Direct link Reply with quote
 

Agnès Levillayer
Italy
Local time: 12:52
Italian to French
+ ...
Possibilità di scelta Sep 25, 2009

Manuela Dal Castello wrote:

Silvia Carmignani wrote:
Ma sei vincolata a restare in questo regime per quanto tempo?


Ciao Silvia,
Non ci sono limiti di tempo: io ho aperto la partita IVA l'anno scorso ad aprile, ho scelto subito questo regime; se già dopo qualche mese avessi visto che sforavo la quota di 30.000 euro avrei potuto, "con una semplice comunicazione", passare al regime normale.

Ciao
Manuela


E' automatico se uno ha i requisiti ma non è obbligatorio: anche se non si sfora il tetto dei 30.000 € si può scegliere il regime ordinario (con tutti i vincoli/vantaggi/svantaggi che ne conseguono) esercitando una semplice opzione. Tale scelta pero è vincolante per 3 anni.

http://www.hercole.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1314&Itemid=152
Per rimanere con il regime ordinario
I contribuenti che, pur possedendo i requisiti per essere considerati "minimi", desiderano continuare ad applicare il regime normale di applicazione dell'Iva e le imposte sui redditi, possono optare per i modi ordinari.
L'opzione, sarà vincolante per almeno un triennio e deve essere comunicata con la prima dichiarazione annuale.
Trascorso un triennio, l'opzione resta valida di anno in anno, fino a quando permane l'applicazione del regime normale.
Solo in via transitoria, per l'anno 2008, può essere revocata con effetto dal periodo d’imposta successivo.


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Regime dei minimi e finanziaria in discussione

Advanced search






memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »
BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search