Condizioni di lavoro per l'interpretariato
Thread poster: Giulia TAPPI

Giulia TAPPI  Identity Verified
France
Local time: 03:26
French to Italian
+ ...
Feb 4, 2010

Cari colleghi,
dopo tutte queste discussioni sulle tariffe di traduzione, in Italia e in Francia, vorrei parlare un po' dell'interpretazione e raccontarvi un'esperienza recente, che mi ha lasciato senza parole.

Un'agenzia SVIZZERA (tra l'altro con una pessima fama sulla Blueboard) mi propone due giorni di consecutiva dal francese all'italiano. Faccio un preventivo, e oggi ricevo una telefonata in cui mi si dice che:
- gli orari sarebbero dalle 8 alle 19 (come disponibilità, anche se non si sa bene ancora quante ore di lavoro effettivo sarebbero)
- non è più una consecutiva, ma una simultanea con il bidule

Rispondo che, a parte il fatto che la tariffa che ho proposto dovrebbe comunque essere maggiorata per via dell'orario, è chiaro che a questo punto ci vogliono due interpreti.

Risposta: altri "colleghi" accettano di lavorare da soli a queste condizioni.

Ora io mi chiedo: i " colleghi" in questione sono francesi, italiani o svizzeri???

Ecco, io trovo che bisognerebbe anche reagire rispetto queste cose, invece di indignarsi solo per le proposte a 0,04 a parola!!

Giulia

PS Sono disponibile a dare in privato, a chi fosse interessato, il nome dell'agenzia


Direct link Reply with quote
 

lanave  Identity Verified
Italy
Local time: 03:26
French to Italian
+ ...
Tutto il mondo è paese Feb 4, 2010

Ciao Giulia,

io non posso darti un parere completo perché non lavoro in simultanea.

Ma posso dire, in base alla mia esperienza in trattativa/consecutiva, che ci sono clienti e clienti. Con alcuni è possibile discutere e capiscono, con altri no.

Comunque sono d'accordo con te sull'importanza di negoziare non solo la tariffa, ma anche e soprattutto le condizioni. Tutelarsi non è mai sbagliato.


Anna

[Modificato alle 2010-02-04 17:21 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Simona R
Germany
Local time: 03:26
German to Italian
+ ...
Maggiorazione Feb 4, 2010

Giulia TAPPI wrote:



Rispondo che, a parte il fatto che la tariffa che ho proposto dovrebbe comunque essere maggiorata per via dell'orario, è chiaro che a questo punto ci vogliono due interpreti.



Sarà che non ho mai visto di buon occhio questo tipo di impianto - e forse questo è un mio problema - ma io avrei aggiunto una maggiorazione, oltre che per i motivi da te già citati, anche per l'uso di un bidule per l'intera giornata.

Chi accetta l'incarico alle condizioni dell'agenzia probabilmente non ha capito a cosa va incontro. O forse è semplicemente masochista.

S.


Direct link Reply with quote
 

Paola Dossan
Italy
Local time: 03:26
English to Italian
+ ...
Improponibile Feb 4, 2010

Ciao Giulia,
parlavo dello stesso argomento oggi pomeriggio con una collega (anche lei proziana). E' improponibile il comportamento dell'agenzia che ci racconti, ma del resto sono tantissimi i colleghi che, per motivi inspiegabili, accettano queste condizioni di lavoro.
Qualche agenzia prova anche a dirti che hanno ricevuto disponbilità per fare una giornata intera di simultanea da interpreti professionisti, ma in loro di professionale non c'è proprio nulla.
Sono gli interpreti (o presunti tali) che stanno rovinando il mercato: fino a quando le agenzie troveranno persone disposte a fare da sole 4/5 ore di simultanea o una giornata intera di consecutiva senza un collega, e ad accettare 160 per 8 ore di consecutiva (caso di cui discutevo oggi con la collega), le agenzie continueranno a proporre queste condizioni e queste tariffe inquietanti.
Del resto, comunque, è facile dire che si è professionisti: è esserlo che è difficile.
Paola


Direct link Reply with quote
 

Sergio Paris  Identity Verified
Italy
Local time: 03:26
German to Italian
+ ...
Di questo passo dove andremo a finire... Feb 4, 2010

Ciao Giulia,

grazie per aver aperto questo interessantissimo filone di discussione. Anche se ormai la mia attività è composta prevalentemente da servizi di traduzione, nella mia esperienza da interprete ne ho viste di cotte e di crude e soprattutto mi è stato proposto spesso, come dice Paola, l'improponibile. Non mi sembra più il caso di star qui ad elencarle tutte anche perché molti di voi, chi soprattutto lavora come interprete, saprà meglio di me quanto è dura riuscire ad imporre una tariffa decente e soprattutto ad avere in cambio condizioni di lavoro "umane". E' per questo motivo che spesso rifiuto molti incarichi di interpretariato a mio avviso denigranti piuttosto che gratificanti. All'inizio della mia carriera ero solito accettare tutto pur di fare esperienza, ma arrivati a questo punto non credo valga più la pena accettare certi lavori, dato che ritengo più giusto risparmiare le proprie forze per attività ovviamente molto più gratificanti dal punto di vista remunerativo. So che questo ha significato per me una forte riduzione della quantità di lavoro da interprete, già di per sé molto ridotto da queste parti, ma in compenso le traduzioni non si fanno mai desiderare. Purtroppo il dilettantismo di tanti interpreti provetti ha rovinato il mercato e le agenzie spesso sembrano non comprendere fino in fondo la gravità della cosa, anche se in alcuni casi fanno finta di non capire pur di avere un più alto margine di guadagno...

Buona serata a tutti !!!

Sergio


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Del resto... Feb 4, 2010

...c'è gente che ha il coraggio di andare a fare l'interprete in televisione, senza averne affatto le capacità:

http://www.youtube.com/watch?v=Po68pqVVA3U


Direct link Reply with quote
 

Giulia TAPPI  Identity Verified
France
Local time: 03:26
French to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie a tutti del sostegno Feb 4, 2010

...ne avevo proprio bisogno! Anche se purtroppo non è la prima volta, queste situazioni mi demoralizzano sempre...

Come hanno detto giustamente Paola e Sergio, è chi accetta l'improponibile che rovina il mercato.

Ho voluto fare un parallelo su quanto si dice riguardo alle tariffe in traduzione, perché secondo me non sono tanto o solo le agenzie ad essere "cattive", quanto le persone che accettano determinate condizioni a creare il problema.

Buona serata a tutti,

Giulia


Direct link Reply with quote
 
Constantinos Faridis
Greece
Local time: 04:26
Greek to Italian
+ ...
non si indigni Feb 5, 2010

da noi, ci pagano 0,032-parola ( in Grecia....)
[da quote]Giulia TAPPI wrote:

Cari colleghi,
dopo tutte queste discussioni sulle tariffe di traduzione, in Italia e in Francia, vorrei parlare un po' dell'interpretazione e raccontarvi un'esperienza recente, che mi ha lasciato senza parole.

Un'agenzia SVIZZERA (tra l'altro con una pessima fama sulla Blueboard) mi propone due giorni di consecutiva dal francese all'italiano. Faccio un preventivo, e oggi ricevo una telefonata in cui mi si dice che:
- gli orari sarebbero dalle 8 alle 19 (come disponibilità, anche se non si sa bene ancora quante ore di lavoro effettivo sarebbero)
- non è più una consecutiva, ma una simultanea con il bidule

Rispondo che, a parte il fatto che la tariffa che ho proposto dovrebbe comunque essere maggiorata per via dell'orario, è chiaro che a questo punto ci vogliono due interpreti.

Risposta: altri "colleghi" accettano di lavorare da soli a queste condizioni.

Ora io mi chiedo: i " colleghi" in questione sono francesi, italiani o svizzeri???

Ecco, io trovo che bisognerebbe anche reagire rispetto queste cose, invece di indignarsi solo per le proposte a 0,04 a parola!!

Giulia

PS Sono disponibile a dare in privato, a chi fosse interessato, il nome dell'agenzia [/quote]


Direct link Reply with quote
 

Simona R
Germany
Local time: 03:26
German to Italian
+ ...
Una "piccola" differenza Feb 5, 2010

Constantinos Faridis wrote:


da noi, ci pagano 0,032-parola ( in Grecia....)



Non sarebbe più corretto dire "ci facciamo pagare 0,032-parola"?

C'è una piccola differenza.

Buona giornata,
Simona


[Bearbeitet am 2010-02-05 07:42 GMT]

[Bearbeitet am 2010-02-05 07:43 GMT]


Direct link Reply with quote
 

lanave  Identity Verified
Italy
Local time: 03:26
French to Italian
+ ...
Semplice Feb 5, 2010

Constantinos Faridis wrote:


da noi, ci pagano 0,032-parola ( in Grecia....)


Ciao Costas,

la soluzione è relativamente semplice: smettete di lavorare per i greci e proponetevi su altri mercati.

Questa affermazione va presa certo con la dovuta cautela, nel senso che dipende molto dalle combinazioni, dal settore, ecc., ma è fattibile. Basta dedicarsi a una campagna ben organizzata di contatto di clienti in altri paesi, si semina per un po' e poi piano pianino si inizia a raccogliere.
Vediamo se così i vostri clienti greci capiscono l'antifona.

Ogni tanto bisogna puntare i piedi, e sicuramente si riesce a farlo meglio se si hanno delle alternative, numerose oppure remunerative, per poter dire: mi dispiace, questa è la mia tariffa, non posso accettare tariffe al di sotto di questo importo.

La tendenza dei clienti greci, da ciò che ho potuto constatare in prima persona, è far tradurre ai greci in attiva e poi far rivedere ai madrelingua, il che crea parecchi problemi... E' chiaro che poi c'è tendenza a fare giochetti al ribasso.

Chiudo il fuori tema e mi scuso per aver divagato.

Anna

[Modificato alle 2010-02-05 09:39 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Daniele Martoglio  Identity Verified
Local time: 03:26
Polish to Italian
+ ...
Abbiamo un punto di riferimento! Feb 5, 2010

Constantinos Faridis wrote:

da noi, ci pagano 0,032-parola ( in Grecia....)
[da quote]Giulia TAPPI wrote:

Cari colleghi,
(...)
Giulia
PS Sono disponibile a dare in privato, a chi fosse interessato, il nome dell'agenzia


Grazie Constantinos, finalmente abbiamo saputo la tariffa a cui vengono pagati quelli che non sanno usare il meccanismo dei "quote".

Sono veramente contento che in Grecia funziona la meritocrazia.

Adesso sarebbe interessante sapere quanto invece chiedono i traduttori, ossia quelli che sanno scrivere UNA parola dentro le parentesi quadre e non due.

Però una cosa la sappiamo: devono sicuramente guadagnare di più, quindi guadagnano da 0,033 in su.

Grazie ancora per averci fornito una cifra che rappresenta il limite inferiore irraggiungibile delle tariffe dei traduttori. Una specie di "velocità della luce", però al contrario...

* - * - * - * - * - * - * - * - *

Cara Giulia fai benissimo a indignarti. Che l'agenzia utilizzi i "colleghi disposti lavorare da soli a quelle condizioni". L'ottimo (e tristissimo) esempio indicato da Giuseppina rende benissimo l'idea di quello che compreranno.

Il fatto è che molti clienti - e parlo dei clienti finali - non si accorgono della differenza. Per loro ricevere un interprete bravo, che rende tutto quello che viene detto, o uno che riporta 1/3 o 1/4 del contenuto è esattamente la stessa cosa.

Capisco che questo può sembrare incredibile, ma è così. Ci sono clienti che non sono in grado di percepire la differenza qualitativa che possiamo offrire, e posso tranquillamente dire che costituiscono la maggioranza. Parlando delle traduzioni, i traduttori automatici bastano per la maggior parte dei clienti che hanno bisogno di traduzioni. Tanto si tratta di gente che nella propria lingua madre non scrive meglio.

In Polonia c'è un proverbio, "na bezrybiu i rak ryba", che letteralmente vuol dire "Là dove non ci sono pesci, anche il gambero è un pesce". [Versioni linguistiche equivalenti: "In der Not frisst der Teufel Fliegen" - "Asino che ha fame, mangia d'ogni strame"].

Io spesso aggiungo che poi, a furia di ricevere gamberi al posto dei pesci, i clienti non sanno più che cosa sono i pesci. Si abituano così tanto ad un livello di servizi approssimativo, che non immaginano che si possa ricevere di più.

Io in Polonia tengo le mie tariffe ad un livello che è troppo alto per il 95% dei possibili clienti. Ma tanto per loro sarebbero troppo alte anche se le dimezzassi, questo è il problema. Allora, perchè farlo?

Esiste quella piccola percentuale di clienti che "vede la differenza", che paga quanto chiedo, non si lamenta, ringrazia, torna.

Anche qui in Polonia ci sono agenzie che chiedono la tariffa "a ore" per le simultanee, che provano a far fare mezze giornate (o giornate intere) di simultanea a un solo interprete, agenzie che offrono 12 EUR/ora per le consecutive...

Che si arrangino, che trovano qualcuno altro. Del resto, come direbbero i "pragmatici" qui nel forum, se queste agenzie non falliscono vuol dire che ai loro clienti andava bene anche il gambero...

Saluti a tutti i pesciolini d'oro


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Condizioni di lavoro per l'interpretariato

Advanced search






BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »
Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search