Pages in topic:   [1 2] >
etiquette per la consegna di traduzioni
Thread poster: Letizia Ridolfi

Letizia Ridolfi
Italy
Local time: 02:52
English to Italian
+ ...
Feb 5, 2010

Mi assale un dubbio atavico...
Ho iniziato da poco una collaborazione con un'agenzia che mi ha chiesto di tradurre manuali RC. Caso vuole che, essendo anche un mio hobby, ed avendo quindi dimestichezza con il linguaggio utilizzato nei manuali in italiano, grazie ovviamente anche a Trados, riesco quasi sempre a terminare il mio lavoro prima della deadline stabilita dal contratto. Secondo voi, devo comunque mandare la traduzione nella data stabilita o posso inviarla prima? So che può sembrare una domanda sciocca, ma davvero mi sono posta il problema: e se poi iniziano a darmi scadenze troppo ravvicinate? Non è che dò l'impressione di non aver lavorato scrupolosamente? Si vede che ho poca dimestichezza con le formalità, vero?
Grazie a tutti per le vostre osservazioni
Letizia


Direct link Reply with quote
 

Marie-Hélène Hayles  Identity Verified
Local time: 02:52
Italian to English
+ ...
I clienti sono contenti di ricevere le traduzioni in anticipo Feb 5, 2010

Non penso due volte a mandare la traduzione una volta finita. Certo, non consegnerei una traduzione di 30.000 parole due giorni dopo di aver ricevuto l'incarico! Però non è una segno di mancanza di scrupolosità - anzi, i clienti lo apprezzano.
Poi per eventuali futuri incarichi, sei tu a decidere se la consegna proposta è fattibile o no.

Modificato per corregere un refuso e per aggiungere che per la maggior parte parlo di agenzie.

[Edited at 2010-02-05 16:59 GMT]


Direct link Reply with quote
 

José Henrique Lamensdorf  Identity Verified
Brazil
Local time: 23:52
English to Portuguese
+ ...
Il più presto possibiie Feb 5, 2010

Io spero che nessun dei miei clienti pense che sia l'único. Dunque faccio il possiblie per finire e consegnare tutti i miei lavori il più presto possibile. Preferisco consegnare due giorni avanti al deadline che due ore in ritardo. Cosí, in 37 anni, non ho mai consegnato una traduzione in ritardo.

Se ci sarà qualcun problema, forse stesso istruzioni sbagliate, avremo il massimo di tempo per avere tutto fatto esatamente como il cliente finale voleva.


Direct link Reply with quote
 

Barbara Turchetto  Identity Verified
Italy
Local time: 02:52
Member (2008)
German to Italian
+ ...
Di solito lo faccio Feb 5, 2010

Ciao Letizia,

anche a me a volte capita di finire un lavoro con un certo anticipo rispetto alla scadenza. Io generalmente invio il lavoro quando sono sicura di aver fatto tutti i controlli, anche se in anticipo. Mi è stato utile in più di una occasione per chiedere, quando c'era la necessità, un termine di consegna un po' più lungo per qualche lavoro (ad esempio nel mese di dicembre ho traslocato e sapevo che avrei avuto qualche giornata "difficile" e sicuramente qualche problema con il nuovo collegamento internet!) Il cliente non ha fatto alcuna difficoltà ad accettare, anche in considerazione del fatto che ho sempre consegnato i lavori, quando possibile, anche prima del termine stabilito (dato che TUTTI I LAVORI SONO URGENTI!).
Tieni presente, però, che io non lavoro con agenzie ma solo con clienti diretti, quindi non so se la mia esperienza può essere utile anche nei rapporti con lem agenzie.

Buon lavoro!

Barbara


Direct link Reply with quote
 

Letizia Ridolfi
Italy
Local time: 02:52
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Tre su tre Feb 5, 2010

mi pare già una buona media!
E già qualche dubbio si è dipanato.
Grazie infinite a tutti!


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 18:52
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Non consegnare sempre in anticipo Feb 5, 2010

Non consegnare mai in ritardo, ovviamente, ma non abituare il cliente a ricevere sempre tutto in anticipo, se no ti potresti trovare con deadline sempre più strette, o, peggio, un cliente che si aspetta, come di diritto, una consegna anticipata.

Direi di consegnare qualche volta in anticipo, e qualche volta puntuale.


Direct link Reply with quote
 
Michelor
Italy
Local time: 02:52
English to Italian
+ ...
Non consegnare in anticipo Feb 6, 2010

Ciao Letizia,

sono d'accordo con Riccardo. La consegna anticipata può essere solo un fatto eccezionale così come i favori che si fanno ai clienti (il cliente che merita un favore è 1 su 100 mentre quelli pronti ad approfittarsene sono 99 su 100, fai il favore solo se pensi possa tornarti utile, possibilmente fai piccoli favori presentandoli come grandi).
Non conseganre in anticipo innanzitutto per non dare al cliente cattive abitudini ma anche perché è bene dare sempre l'impressione che sei molto occupata, che devi incastrare la traduzione per lui con quelle per altri, e che deve comunque aspettare il suo turno.
Fatti sempre desiderare, fagli intendere che sei molto contesa e che è già una grande fortuna che tu abbia accettato di lavorare per lui. Bisogna sempre far cadere le cose dall'alto, mai mostrarsi troppo premurosi e condiscendenti.
Non dare mai il sospetto che un lavoro ti richiede meno tempo e ti risulta più facile di quello che il cliente crede perché rischi che svaluti l'incarico dentro di sé e magari pensi di averti dato troppo tempo, di aver sopravvalutato l'impegno richiesto... da qui a pensare di averti anche pagato troppo il passo è breve.

Ricorda: un traduttore lavora sul cliente prima che sul testo; la capacità di capire i clienti è altrettanto importante di quella di capire le parole. Bisogna interpretare testo e contesto, solo così possiamo affermarci nel nostro settore.

Buon lavoro,

Michele

[Edited at 2010-02-06 16:35 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 02:52
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Farsi desiderare? Feb 6, 2010

Michelor wrote:
Fatti sempre desiderare, fagli intendere che sei molto contesa e che è già una grande fortuna che tu abbia accettato di lavorare per lui. Bisogna sempre far cadere le cose dall'alto, mai mostrarsi troppo premurosi e condiscendenti


Anche io sono d'accordo che non è bene consegnare sempre in anticipo, ma per le motivazioni indicate da Riccardo, sul farsi desiderare non sono assolutamente d'accordo, se un cliente ti trova disponibile, preciso/a e puntuale si rivolgerà di nuovo a te, se ti fai desiderare si rivolge altrove perché gli serve gente disponibile, almeno al suo posto farei così, la buona produzione interessa, non un fornitore che si fa desiderare.

Questo è lavoro, c'è concorrenza di gente capace, bisogna servire bene il cliente che vuol dire farsi desiderare?.

Angio


Direct link Reply with quote
 

Agnès Levillayer
Italy
Local time: 02:52
Italian to French
+ ...
Oltre alla puntualità, imprescindibile, l'efficienza può fare la differenza Feb 7, 2010

Nel mondo delle traduzioni dove è sempre urgente al punto che non significa più nulla, sarà difficile consegnare "sempre" in anticipo credo...
Se le scadenze date da questo cliente sono confortevoli, significa che a lui va bene cosi (anzi al cliente finale in questo caso). Si tratta di manuali non di dossier di un appalto che scade o di materiale per un convegno che si svolge fra 2 giorni... Un agenzia di traduzioni non ha nel DNA di spremere sistematicamente i suoi fornitori...
L'importanza è che consegna anticipata sia sempre sinonima di efficienza, non di lavoro affrettato e quindi non impeccabile. Tu parli di inizio della collaborazione: in questo caso non avrei nessun dubbio su come comportarmi (ossia consegnare quando ho la traduzione pronta): farai presto ad accorgerti se i tempi che ti vengono proposti si assottigliano

Personalmente, la consegna o la decido io o valuto quella che mi viene richiesta e se posso rispettarla accetto il lavoro.
Tutti i miei clienti agenzia sanno che quando comunico una data, si tratta della data massima che tiene conto di molte variabili (ovviamente, non dei casi di forza maggiore).
E' quindi tacito che se il lavoro l'ho finito prima per vari motivi (semplicità, TM ben fornita, altri impegni saltati) lo consegno. Se uno si dovesse abituare "male" pensando che posso sistematicamente anticipare le consegne rispetto a tempi ragionevoli, le cose verrebbero presto riaggiustate da me. Siamo noi, in quanto fornitori della prestazione, gli unici a decidere come svolgerla (e rifiutarla se le richieste non sono compatibili con il nostro modo di lavorare).
Non vedo nessun vantaggio a fare la "preziosa", anzi: se consegno prima e che lo stesso cliente riceve qualcos'altro nella mia combinazione linguistica nel frattempo, questo ulteriore lavoro mi verrà probabilmente assegnato. Sono fermamente convinta che questo atteggiamento, in più di 25 anni di carriera, sia servito a fidelizzare i miei clienti, non certo a farmi sfruttare.
Per i clienti diretti, il problema non si pone, spesso non hanno minimamente l'idea del tempo necessario, si affidano a me e non chiameranno comunque nessun altro. La deadline è più o meno data in questi termini: "appena può, siamo nelle sue mani, come bene sa" (fa bene al mio ego leggere queste cose)


Direct link Reply with quote
 

Letizia Ridolfi
Italy
Local time: 02:52
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Come è andata a finire... Feb 10, 2010

Alla fine l'ho mandata un giorno prima, facendolo passare come una gran cortesia da parte mia. Non l'ho montata troppo per non sembrare una che se la tira, ma ho seguito un po' il consiglio di Agnès.
Risultato? Ne hanno mandato una stasera alle 16.00 con consegna domattina alle 10.00.
Ho rifiutato.
Innanzi tutto perché ho davvero lasciato in sospeso un'altra cosa per fare la loro, e devo assolutamente finirla.
Poi perché non voglio abituarli a fantaprestazioni (passatemi il termine).
E infine, si, ci sta, perché vorrei passare la serata con mio figlio, che nn ha neanche un anno.

Insomma, si è verificato un po' di tutto quello che mi avevate detto.
Grazie a tutti per i preziosi consigli di cui farò tesoro...

Buon lavoro a tutti voi!


Direct link Reply with quote
 
Fran Cesca
Italy
Local time: 02:52
English to Italian
+ ...
Fantaprestazioni Feb 10, 2010

Letizia Ridolfi wrote:

Alla fine l'ho mandata un giorno prima, facendolo passare come una gran cortesia da parte mia. Non l'ho montata troppo per non sembrare una che se la tira, ma ho seguito un po' il consiglio di Agnès.
Risultato? Ne hanno mandato una stasera alle 16.00 con consegna domattina alle 10.00.
Ho rifiutato.
Innanzi tutto perché ho davvero lasciato in sospeso un'altra cosa per fare la loro, e devo assolutamente finirla.
Poi perché non voglio abituarli a fantaprestazioni (passatemi il termine).
E infine, si, ci sta, perché vorrei passare la serata con mio figlio, che nn ha neanche un anno.

Insomma, si è verificato un po' di tutto quello che mi avevate detto.
Grazie a tutti per i preziosi consigli di cui farò tesoro...

Buon lavoro a tutti voi!


Non ci dici il quantitativo, ma se era fattibile io me la sarei tirata ancora un pochino accettando ma applicando la mia tariffa per l'urgenza. Di solito quando l'ho paventata io (l'ultima volta lo scorso week end) il lavoro poteva essere 'magicamente' consegnato il mercoledì entro le 12.30

Buon lavoro anche a te,
Francesca


Direct link Reply with quote
 
Michelor
Italy
Local time: 02:52
English to Italian
+ ...
Brava Feb 14, 2010

Letizia Ridolfi wrote:

Risultato? Ne hanno mandato una stasera alle 16.00 con consegna domattina alle 10.00.
Ho rifiutato.


Hai fatto benissimo perché il ragionamento che c'era dietro è che tu fossi la loro serva, pronta a tralasciare il tuo da fare e sacrificare la famiglia, nonché la notte, a loro capriccio. Clienti del genere meglio perderli che ritrovarli. Dimostrano di essere a livello zero umanamente oltre che professionalmente.


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 02:52
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Ma è lavoro... Feb 14, 2010

Michelor wrote: il ragionamento che c'era dietro è che tu fossi la loro serva, pronta a tralasciare il tuo da fare e sacrificare la famiglia, nonché la notte, a loro capriccio. Clienti del genere meglio perderli che ritrovarli. Dimostrano di essere a livello zero umanamente oltre che professionalmente.


Non sappiamo il numero di parole quindi da dove deduci il ragionamento che con tanta sicurezza indichi?

Ovviamente ognuno rifiuta quel che gli pare, ma dire che un cliente che offre lavoro ci tratta da servi mi sembra quanto meno azzardato.

Allora non lamentiamoci quando abbiamo poco lavoro.

Inoltre, scusa ma chi l'ha detto che la famiglia viene prima del lavoro? Per qualcuno certo, è una libera scelta, ma non è un dogma che vale per tutti.







[Edited at 2010-02-14 18:30 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Vincenzo Di Maso  Identity Verified
Portugal
Local time: 01:52
Member (2009)
English to Italian
+ ...
caso non raro purtroppo Feb 14, 2010

Michelor wrote:

Letizia Ridolfi wrote:

Risultato? Ne hanno mandato una stasera alle 16.00 con consegna domattina alle 10.00.
Ho rifiutato.


Hai fatto benissimo perché il ragionamento che c'era dietro è che tu fossi la loro serva, pronta a tralasciare il tuo da fare e sacrificare la famiglia, nonché la notte, a loro capriccio. Clienti del genere meglio perderli che ritrovarli. Dimostrano di essere a livello zero umanamente oltre che professionalmente.

Sono d'accordo.
E'assurdo come molti clienti vogliono che sacrifichi notte e weekend solo per le loro tempistiche di consegna. Non tutti sono così, per fortuna.
Questi offrono lavoro, ma poi cercano di imporre, spesso cambiando i patti.
La famiglia, la salute e la serenità vengono prima del lavoro. Ovviamente. E' nostro sacrosanto diritto lavorare per vivere e viceversa.
Se tu, cliente, mi metti deadline "disumane", per contro voglio una maggiorazione più che sostanziale. Quando parlo con persone fuori dall'ambiente di alcuni dei miei clienti, queste persone restano giustamente senza parole. Sotto una certa forma, dobbiamo fare la voce grossa. Nessuno dice che non puoi aver bisogno di un lavoro urgente, ma ti devi porre sotto una certa forma e l'urgenza va remunerata. Non transigo poi ritardi nel pagamento. Mi è capitato spesso un cliente che ha cercato di imporre le condizioni, ma dopo una serena telefonata in cui gli si spiegavano le ragioni, i testi non sono diventati più così urgenti...
In maniera papale papale, ciò si chiama "saper campare". Se tu, cliente, ti sai porre, il traduttore si rapporterà con te nello stesso modo. Ma se tu, cliente, sei arrogante, perderai sempre i migliori e la qualità dei testi ne risentirà molto.
Riguardo il sonno e gli impegni familiari, per me quelli sono sacri. Da un anno a questa parte, solo 2 giorni ho fatto la nottata ed erano casi eccezionali.
Complimenti per il post: mi ci trovo totalmente d'accordo


Direct link Reply with quote
 

Vincenzo Di Maso  Identity Verified
Portugal
Local time: 01:52
Member (2009)
English to Italian
+ ...
deadlines Feb 14, 2010

Agnès Levillayer wrote:

Nel mondo delle traduzioni dove è sempre urgente al punto che non significa più nulla, sarà difficile consegnare "sempre" in anticipo credo...
Se le scadenze date da questo cliente sono confortevoli, significa che a lui va bene cosi (anzi al cliente finale in questo caso). Si tratta di manuali non di dossier di un appalto che scade o di materiale per un convegno che si svolge fra 2 giorni... Un agenzia di traduzioni non ha nel DNA di spremere sistematicamente i suoi fornitori...
L'importanza è che consegna anticipata sia sempre sinonima di efficienza, non di lavoro affrettato e quindi non impeccabile. Tu parli di inizio della collaborazione: in questo caso non avrei nessun dubbio su come comportarmi (ossia consegnare quando ho la traduzione pronta): farai presto ad accorgerti se i tempi che ti vengono proposti si assottigliano

Personalmente, la consegna o la decido io o valuto quella che mi viene richiesta e se posso rispettarla accetto il lavoro.
Tutti i miei clienti agenzia sanno che quando comunico una data, si tratta della data massima che tiene conto di molte variabili (ovviamente, non dei casi di forza maggiore).
E' quindi tacito che se il lavoro l'ho finito prima per vari motivi (semplicità, TM ben fornita, altri impegni saltati) lo consegno. Se uno si dovesse abituare "male" pensando che posso sistematicamente anticipare le consegne rispetto a tempi ragionevoli, le cose verrebbero presto riaggiustate da me. Siamo noi, in quanto fornitori della prestazione, gli unici a decidere come svolgerla (e rifiutarla se le richieste non sono compatibili con il nostro modo di lavorare).
Non vedo nessun vantaggio a fare la "preziosa", anzi: se consegno prima e che lo stesso cliente riceve qualcos'altro nella mia combinazione linguistica nel frattempo, questo ulteriore lavoro mi verrà probabilmente assegnato. Sono fermamente convinta che questo atteggiamento, in più di 25 anni di carriera, sia servito a fidelizzare i miei clienti, non certo a farmi sfruttare.
Per i clienti diretti, il problema non si pone, spesso non hanno minimamente l'idea del tempo necessario, si affidano a me e non chiameranno comunque nessun altro. La deadline è più o meno data in questi termini: "appena può, siamo nelle sue mani, come bene sa" (fa bene al mio ego leggere queste cose)


Mi riallaccio al tuo discorso.
In sintesi questo è il mio pensiero: se vedi che puoi inviare il lavoro in anticipo, fallo, ma non abituare troppo il cliente a ciò. Questa settimana ho avuto un lavoro da un cliente diretto al quale ho dato come tempistica 3 giorni. Essendo riuscito ad incastrarlo tra gli altri lavori, era pronto dopo un giorno. Alla fine lo ho inviato dopo 2. Ovviamente il cliente è stato molto contento e non ha cambiato la deadline per il prossimo lavoro. Mi è capitato invece di consegnare un lavoro molto lungo 30 minuti prima della deadline. Cioè piuttosto vicino alla scadenza, date le 2 settimane avute a disposizione. Era un contratto ara-ita con termini tecnici estremamente complicati. A quel punto comunque ho fatto presente al cliente tutti i dettagli del testo inviando un file con tutte le annotazioni, in quanto senza queste ultime vi sarebbero stati problemi per la fruizione.
Riguardo il fatto di fare il prezioso, sono d'accordissimo con Agnes. Ad ogni modo, in media stat virtus


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

etiquette per la consegna di traduzioni

Advanced search






WordFinder
The words you want Anywhere, Anytime

WordFinder is the market's fastest and easiest way of finding the right word, term, translation or synonym in one or more dictionaries. In our assortment you can choose among more than 120 dictionaries in 15 languages from leading publishers.

More info »
PerfectIt consistency checker
Faster Checking, Greater Accuracy

PerfectIt helps deliver error-free documents. It improves consistency, ensures quality and helps to enforce style guides. It’s a powerful tool for pro users, and comes with the assurance of a 30-day money back guarantee.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search