International Translation Day 2018

Join ProZ.com/TV for a FREE event September 25-26th celebrating International Translation Day! 50+ hours of content, Chat, Live Q&A & more. Join 1,000's of linguists from around the globe as ProZ.com/TV celebrates International Translation Day.

Click for Full Participation

Voglio Studiare!!! Solita richiesta di consigli
Thread poster: Olly85

Olly85
Local time: 15:02
Italian to English
+ ...
Feb 17, 2010

Ebbene dopo mesi e mesi di ricerche di lavoro (con relative fregature) ho deciso di incanalare tutte le mie conoscenze nel campo studio! Farei volentieri un lavoro part time qualsiasi per mantenermi agli studi.

Chi sa dirmi qual'e' la migliore facolta' per interpretariato-traduzione in giro per il mondo?

So che in Italia e' quella di Trieste e per il resto del mondo?


 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 15:02
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Consultazione del materiale esistente Feb 17, 2010

Ciao Olly,

ti consiglio innanzitutto di consultare il materiale esistente in questo forum, che contiene numerose discussioni soprattutto sulle facoltà italiane.

Per quanto riguarda l'estero, ti consiglio di consultare il forum della lingua che ti interessa (ci sono forum dedicati per principali lingue e paesi), oppure le sezioni in cui si discute di formazione, in lingua inglese (ad es. Teaching and Learning Languages...).

In bocca al lupo.


 

Giuseppe Orlando
Italy
Local time: 15:02
English to Italian
+ ...
Trieste di qua e Forlì di là Feb 17, 2010

Olly85 wrote:

Ebbene dopo mesi e mesi di ricerche di lavoro (con relative fregature) ho deciso di incanalare tutte le mie conoscenze nel campo studio! Farei volentieri un lavoro part time qualsiasi per mantenermi agli studi.

Chi sa dirmi qual'e' la migliore facolta' per interpretariato-traduzione in giro per il mondo?

So che in Italia e' quella di Trieste e per il resto del mondo?



La migliore è quella in cui riesci ad iscriverti e a studiare sodo...
Io, anni fa, provai l'esame di ammissione di Forlì (che è la "migliore" da qualche anno, benché Trieste goda ancora di ottima reputazione) e arrivai intorno alla 500a posizione su 740 candidati, malgrado non fossi un asino! Così mi iscrissi alla Scuola privata di Palermo e fu una gran bella scelta. Ottimo ambiente, professori preparati e amichevoli (pretendono che gli si dia del TU) e, perfino, lezioni di interpretazione consecutiva e simultanea passiva e ATTIVA sin dal primo anno, lezioni che a Forlì e Trieste vengono tenute solo a partire dal biennio di specializzazione.

Con queste mie considerazioni non voglio affatto scoraggiarti. Ti dico semplicemente che è un percorso duro, ci vuole anche una certa vocazione e talento e, poi, idee chiare, altrimenti entrerai nel club affollatissimo di quegli studenti che al primo anno dicono che sperano di diventare interpreti, al secondo anno almeno traduttori e al terzo anno dicono che accetteranno quel che passa il convento!

Comunque sia, buona decisione!

PS: A livello internazionale, un'eccellentissima scuola per interpreti e traduttori è l'ETI di Ginevra, che offre corsi anche in italiano proprio come se fosse un'università italiana anziché della Svizzera francofona, ma mi sa che è davvero dura passare l'esame di ammissione, dato che ti troveresti a gareggiare contro tanti svizzeri bilingue e trilingue.icon_frown.gif

[Modificato alle 2010-02-17 18:44 GMT]

[Modificato alle 2010-02-17 18:45 GMT]

[Modificato alle 2010-02-17 18:46 GMT]


 

Mattia Marcon  Identity Verified
Local time: 15:02
English to Italian
+ ...
hmmm Feb 18, 2010

"professori preparati e amichevoli (pretendono che gli si dia del TU) e, perfino, lezioni di interpretazione consecutiva e simultanea passiva e ATTIVA sin dal primo anno, lezioni che a Forlì e Trieste vengono tenute solo a partire dal biennio di specializzazione."


Premesso che di dare del "tu" agli insegnanti non a tutti interessa molto e non ci vedo particolari vantaggi, ti sei chiesto perché le lezioni di interpretazione a trieste e forlì iniziavano dal secondo biennio e se esiste un legame tra questo e la qualità del corso di studi?

: ))

Concordo invece sul fatto che Ginevra sia da provare, ma poi il problema è sempre uscire...


 

lucagandi
Italy
Local time: 15:02
English to Italian
+ ...
Mah... Feb 18, 2010

Giuseppe Orlando wrote:

La migliore è quella in cui riesci ad iscriverti e a studiare sodo...
Io, anni fa, provai l'esame di ammissione di Forlì (che è la "migliore" da qualche anno, benché Trieste goda ancora di ottima reputazione) e arrivai intorno alla 500a posizione su 740 candidati, malgrado non fossi un asino! Così mi iscrissi alla Scuola privata di Palermo e fu una gran bella scelta. Ottimo ambiente, professori preparati e amichevoli (pretendono che gli si dia del TU) e, perfino, lezioni di interpretazione consecutiva e simultanea passiva e ATTIVA sin dal primo anno, lezioni che a Forlì e Trieste vengono tenute solo a partire dal biennio di specializzazione.

Con queste mie considerazioni non voglio affatto scoraggiarti. Ti dico semplicemente che è un percorso duro, ci vuole anche una certa vocazione e talento e, poi, idee chiare, altrimenti entrerai nel club affollatissimo di quegli studenti che al primo anno dicono che sperano di diventare interpreti, al secondo anno almeno traduttori e al terzo anno dicono che accetteranno quel che passa il convento!

Comunque sia, buona decisione!

PS: A livello internazionale, un'eccellentissima scuola per interpreti e traduttori è l'ETI di Ginevra, che offre corsi anche in italiano proprio come se fosse un'università italiana anziché della Svizzera francofona, ma mi sa che è davvero dura passare l'esame di ammissione, dato che ti troveresti a gareggiare contro tanti svizzeri bilingue e trilingue.icon_frown.gif

[Modificato alle 2010-02-17 18:44 GMT]

[Modificato alle 2010-02-17 18:45 GMT]

[Modificato alle 2010-02-17 18:46 GMT]


Permettimi di dissentire: non credo proprio sia una buona idea offrire lezioni di interpretazione (sia in simultanea che in consecutiva) al primo anno di triennale (o alla triennale tout court, per quanto mi riguarda), a studenti cioè che verosimilmente non hanno una conoscenza linguistica estremamente approfondita, dal momento che verranno da un liceo linguistico o simili. Credo ci siano dei buoni motivi alla base dell'organizzazione dei corsi di studio della SSLMIT di Trieste e di Forlì, che appunto riservano lo studio di queste tecniche alla laurea specialistica, a cui peraltro è possibile accedere soltanto dopo aver passato un test attitutidinale d'ingresso.

Per quanto riguarda l'ETI, conosco personalmente alcuni studenti - italianissimi - che sono entrati e si sono pure laureati nei tempi. Come tutto, se si è bravi e si lavora al massimo ce la si può fare.


 

Olly85
Local time: 15:02
Italian to English
+ ...
TOPIC STARTER
ETI soltanto un sogno Feb 18, 2010

Beh ho scritto alla segreteria dell'Universita' dell'ETI ma mi hanno risposto in modo piuttosto brusco che bisogna per forza conoscere il francese per essere ammessi...qualcuno di voi conosce una buona Universita' inglese?

 

Giuseppe Orlando
Italy
Local time: 15:02
English to Italian
+ ...
Pro domo mea Feb 18, 2010

Mattia Marcon wrote:

"professori preparati e amichevoli (pretendono che gli si dia del TU) e, perfino, lezioni di interpretazione consecutiva e simultanea passiva e ATTIVA sin dal primo anno, lezioni che a Forlì e Trieste vengono tenute solo a partire dal biennio di specializzazione."


Premesso che di dare del "tu" agli insegnanti non a tutti interessa molto e non ci vedo particolari vantaggi, ti sei chiesto perché le lezioni di interpretazione a trieste e forlì iniziavano dal secondo biennio e se esiste un legame tra questo e la qualità del corso di studi?


Ah, beh, sul fatto del "tu" ti dico che a me ha sempre messo un po' a disagio come a diversi altri miei colleghi; infatti ho sempre cercato svariati modi per evitare di dare sia del "tu" sia del "lei". Comunque, penso che sia meglio un professore che cerca di instaurare un minimo di rapporto umano (propedeutico, come dicono i miei professori, a un futuro rapporto tra colleghi interpreti o traduttori) che a Forlì e Trieste, mi dicono, non esiste al punto tale che i professori neanche ricambiano i saluti... Poi, come dici, ognuno la vede in modo differente riguardo a come un professore dovrebbe comportarsi.
Sul fatto delle lezioni di interpretazione (che nella mia scuola cominciano sì al primo anno con qualcosina di simultanea passiva francese verso maggio e consecutiva passiva d'inglese e francese sin da marzo), ti assicuro che danno i loro frutti. Non a caso gli unici due ammessi alla specialistica di Forlì dello scorso anno non provenienti dalla stessa triennale di Forlì sono stati due ex studenti della mia scuola e, tra l'altro, riescono pure ad essere fra i migliori dato che conoscevano già la tecnica.icon_smile.gif

[Modificato alle 2010-02-19 00:10 GMT]


 

Giuseppe Orlando
Italy
Local time: 15:02
English to Italian
+ ...
d'accordissimo Feb 18, 2010

lucagandi wrote:
Permettimi di dissentire: non credo proprio sia una buona idea offrire lezioni di interpretazione (sia in simultanea che in consecutiva) al primo anno di triennale (o alla triennale tout court, per quanto mi riguarda), a studenti cioè che verosimilmente non hanno una conoscenza linguistica estremamente approfondita, dal momento che verranno da un liceo linguistico o simili.
Per quanto riguarda l'ETI, conosco personalmente alcuni studenti - italianissimi - che sono entrati e si sono pure laureati nei tempi. Come tutto, se si è bravi e si lavora al massimo ce la si può fare.


Beh, veditela con il direttore della mia scuola, se ti va.icon_smile.gif
Personalmente, io avrei evitato del tutto qualunque forma di interpretazione e raddoppiato le ore di traduzione.icon_biggrin.gif

Sulla tua chiosa ti do perfettamente ragione dato che è pure il mio motto.


 

Giuseppe Orlando
Italy
Local time: 15:02
English to Italian
+ ...
Indagare Feb 19, 2010

Olly85 wrote:

Beh ho scritto alla segreteria dell'Universita' dell'ETI ma mi hanno risposto in modo piuttosto brusco che bisogna per forza conoscere il francese per essere ammessi...qualcuno di voi conosce una buona Universita' inglese?


Beh, se ti hanno risposto bruscamente è perché magari sono nel momento più stressante per via delle preiscrizioni e, soprattutto, perché la risposta alla tua domanda è scritta già da qualche parte nel sito. Anche se il piano di studi è in italiano per gli italofoni, in inglese per gli anglofoni ecc., la conoscenza del francese è comunque richiesta e verificata attraverso un test prima dell'immatricolazione.

Sul Regno Unito non ti so dire. Ma anni fa diedi un'occhiata a un'indagine dell'aiic e ricordo che una valida università è quella di Monterey. Magari trovi i dati aggiornati.


 

lucagandi
Italy
Local time: 15:02
English to Italian
+ ...
Regno Unito Feb 19, 2010

Per il Regno Unito ho sentito parlare bene dell'Università di Westminster (Londra) e di quella di Leeds, che offrono master di un anno in interpretazione di conferenza (si può scegliere tra Master of Arts e PostGraduate Diploma, mi sembra).
Entrambe fanno parte del circuito EMCI (http://www.emcinterpreting.org/). Tra l'altro a Leeds avevo anche frequentato delle lezioni e non erano male; l'unico problema per quanto riguarda il Regno Unito sono le tasse di iscrizione, salatissime.
Ti segnalo inoltre un forum molto interessante per studenti di interpretazione di conferenza e aspiranti tali: http://interpreters.free.fr/

In bocca al lupo!


 

Katia Iacono  Identity Verified
Austria
Local time: 15:02
German to Italian
+ ...
io eviterei i corsi di solo 1 anno Feb 19, 2010

per esperienza eviterei i corsi di solo 1 anno di interpretariato perchè secondo me occorrono almeno due anni per interiorizzare bene le tecniche della simultanea e della consecutiva...

per l'Inghilterra purtroppo non so darti nessuna dritta ma so che Trieste e Forlì sono le università italiane per interpreti più rinomate!
in bocca al lupo


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Voglio Studiare!!! Solita richiesta di consigli

Advanced search






Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »
SDL Trados Studio 2019 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2019 has evolved to bring translators a brand new experience. Designed with user experience at its core, Studio 2019 transforms how new users get up and running and helps experienced users make the most of the powerful features.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search