Pages in topic:   [1 2 3] >
Agenzia propone di abbassare tariffe
Thread poster: clerol

clerol
Local time: 13:28
Italian to English
+ ...
Mar 11, 2010

Cari colleghi,

un'agenzia italiana con bellissima BB propone in mail anonima a tutti i collaboratori di abbassare le tariffe a EUR 0,04 a parola (no match). Ogni altro tipo di match viene pagato a un'ottima tariffa: EUR 0,00. La causa è la crisi economica e il provvedimento è assolutamente necessario e a lungo termine (almeno 12 mesi). Le tariffe offerte negli ultimi anni erano tassative e si muovevano sugli EUR 0,05, ragione per cui non ho mai lavorato con questa agenzia. Noto però che oltre cento persone hanno dato giudizi così positivi. Non comprendo come questo sia possibile. Voi che ne dite?


Direct link Reply with quote
 

Silvia Nigretto  Identity Verified
Local time: 13:28
English to Italian
+ ...
la riduzione è per tutti i progetti/clienti di quell'agenzia? Mar 11, 2010

Ciao Clerol!
Il fatto che ci siano almeno 100 commenti non significa che i colleghi si svendono.
Innanzitutto, bisogna vedere quando sono stati inseriti quei commenti e, esperienza insegna, occorre considerare se la riduzione è stata chiesta su tutti i progetti di tutti i clienti che quell'agenzia ha.
E' anche probabile che il discorso dell'agenzia sia: "Il cliente XXX ci ha chiesto una riduzione delle tariffe"... quindi la riduzione andrebbe eventualmente accettata (0,04 è un furto a mano armata!) per quel cliente solo.
Sai darci qualche informazione in più?
In bocca al lupo!
silvia


Direct link Reply with quote
 

Silvia Nigretto  Identity Verified
Local time: 13:28
English to Italian
+ ...
Agenzia PROPONE... Mar 11, 2010

Dimenticavo...
l'agenzia PROPONE o IMPONE?


Direct link Reply with quote
 

Silvia Barra  Identity Verified
Italy
Local time: 13:28
English to Italian
+ ...
Stessa mail Mar 11, 2010

Ciao, ho ricevuto la stessa mail e ne stavo discutendo in privato con altri colleghi. Ho notato anche io la sfilza di 4 e 5 sulla BB. (A parte che in vari thread recenti si parla proprio dell'utilità della BB).
Oltre tutto non che la tariffa di prima fosse molto più elevata. E a me non avevano mai offerto un lavoro.
Io ho risposto che indipendentmenete dalla crisi (vera o presunta - mi fa stupire che la crisi arrivi solo adesso) non accettavo tariffe così basse. Mi è stato risposto "beata te che te lo puoi permettere".
Anche a me fanno stupire i numerosi giudizi positivi. Forse perché più che le tariffe è importante che l'agenzia paghi. So comunque di agenzie che hanno abbassato di 2-3 cent a parola la tariffa offerta ai traduttori nel giro di qualche anno. Magari nel 2003 avevano tariffe migliori.
In ogni caso non credo molto alla scusa della crisi.
Ho apprezzato di più il cliente che mi ha scritto che causa crisi si trovano obbligati a svolgere il lavoro internamente invece di affidarlo a collaboratori esterni. Almeno non propongono cifre ridicole.

Buon lavoro
Silvia


Direct link Reply with quote
 

Silvia Barra  Identity Verified
Italy
Local time: 13:28
English to Italian
+ ...
IMPONE Mar 11, 2010

Silvia Nigretto wrote:

Dimenticavo...
l'agenzia PROPONE o IMPONE?


L'agenzia impone, per battere i concorrenti che offrono ai loro clienti tariffe più basse. Quindi io intendo che la tariffa è imposta per tutti i progetti, indipendentemente dal cliente.
Notare che si tratta di traduzioni tecniche.

Silvia


Direct link Reply with quote
 

clerol
Local time: 13:28
Italian to English
+ ...
TOPIC STARTER
Esatto, impone Mar 11, 2010

Per tutti i clienti e tutti i traduttori inseriti nel database. Nessuno spazio per trattative. I giudizi positivi tipo 5 dovrebbero riguardare tutti i rapporti con l'agenzia, giusto? Quindi comunicazione, tariffe, puntualità nei pagamenti. Si tratta in effetti di traduzioni tecniche e anche a volte delicate (ho visto dei sample). I giudizi positivi arrivano a maggio 2009, quando le tariffe erano ancora EUR 0,05, con tempi di consegna anche limitati, a volte il venerdì sera per il lunedì mattina. Le richieste venivano inviate automaticamente a tutti i traduttori nel database.

Clelia


Direct link Reply with quote
 

Luca Tutino  Identity Verified
Italy
Local time: 13:28
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Lasciate ogni speranza voi ch'entrate ...su questa via delle tariffe ribassate Mar 13, 2010

Silvia Nigretto wrote:
Il fatto che ci siano almeno 100 commenti non significa che i colleghi si svendono.


Invece per me è un gran brutto segno. Volendo evitare giudizi, se è vero che l'agenzia propone abitualmente 5 centesimi, vuol dire che ci sono centinaia di membri di ProZ che non sono professionisti, e probabilmente si fingono tali.

Purtroppo i risultati si vedono: nelle ultime settimane sto passando più tempo a dimostrare l'ignoranza di certi pretesi revisori delle mie traduzioni e l'impossibilità di utilizzare materiali di riferimento, che a fare il mio lavoro di traduttore... Queste perdite di tempo sono gravi e dispendiose, e difficilmente sono remunerate - di solito sono anzi considerate dovute, se non vuoi perdere il lavoro futuro...

Se continua così questi insistenti tentativi di deformare il mercato mi costringeranno ad alzare le tariffe (che sono già un multiplo di quelle citate) solo per potere far fronte alle mie spese di sopravvivenza.

Anche qualche escursione nei KudoZ mi conferma la stessa impressione, quando ad esempio ricevo commenti completamente fuori luogo, sulla valutazione di fonti web chiarmente discutibili o su altre osservazioni che dovrebbero risultare evidenti: commenti scritti con un tono che le fanno sembrare provenienti come minimo da un magnifico rettore, da chi crede di potere passare per un gran musicista perché conosce conosce la tecnica usata per intonare lo strumento...

Il mio consiglio è di marcare la distanza. Non cercate di seguire questi falsi colleghi, che spesso finiscono per autoingannarsi per disperazione, per quanto numerosi essi siano. Altrimenti potreste trovarvi ad affondare miserabilmente, prima di quanto non immaginiate, insieme a loro e a chi li incoraggia per questa strada...

Augh, ho detto. --icon_smile.gif (a scanso d'equivoci)

[Edited at 2010-03-13 22:55 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Bene Mar 14, 2010

Sono contenta di non essere nel loro database e di non aver ricevuto il loro delirante messaggio. Comunque sia, ultimamente mando a quel paese in media circa un'agenzia alla settimana, sempre per "colpa" delle tariffe...
Secondo me, fino a quando ci sarà gente che lavora soprattutto per "passione" (v. il recente poll su Proz), niente cambierà per il meglio.


Direct link Reply with quote
 

Giles Watson  Identity Verified
Italy
Local time: 13:28
Italian to English
Il traduttore è un contadino... Mar 14, 2010

... o per dirlo più precisamente, il traduttore che si ostina a lavorare esclusivemente per le agenzie si mette in una posizione analoga a quella del contadino che vende alla grande distribuzione: accetta il prezzo del cliente, che decide a suo - in pratica insindacabile - giudizio se il prodotto è conforme ai requisiti da lui prescritti.

Per il contadino oculato, e anche per il traduttore, la strategia vincente è quella di "accorciare la filiera" e vendere quantomeno una fetta consistente della propria produzione direttamente al consumatore. Naturalmente, bisogna avere un progetto: ci sono degli investimenti da fare, anche perché il consumatore finale ha diverse aspettative rispetto alla grande distribuzione, ed è necessario acquisire "visibilità" sul mercato proponendo prodotti di eccellenza, ma in compenso si può trattarre con il cliente da pari a pari.

E dire educatamente addio alle agenzie che scelgono la strada opposta.


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Una domanda Mar 14, 2010

In quale nazione si trova l'agenzia in questione?

Buona domenica a tutti


Angio

P.S. Ovviamente solo la nazione, mi serve per una mia statistica personale che sto facendo, a tempo perso, sulla tendenza dei prezzi a livello globale divisi per nazione.





[Edited at 2010-03-14 11:38 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Antonella Berardi  Identity Verified
Italy
Local time: 13:28
Member (2009)
French to Italian
+ ...
Agenzia Mar 14, 2010

Angio Garbarino wrote:

In quale nazione si trova l'agenzia in questione?

Buona domenica a tutti


Angio

P.S. Ovviamente solo la nazione, mi serve per una mia statistica personale che sto facendo a tempo perso sulla tendenza dei prezzi a livello globale divisi per nazione.





[Edited at 2010-03-14 11:37 GMT]


L'agenzia è italiana (ho ricevuto anche io lo stesso messaggio..).
Buona domenica anche a te!


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Grazie Antonella Mar 14, 2010

E scusate, mi sono appena resa conto che la nazionalità era indicata nel primo post di Clerol.

Angio


Direct link Reply with quote
 

Valentina Matone  Identity Verified
Local time: 13:28
Japanese to Italian
+ ...
Se esistessero i tariffari di categoria... Mar 16, 2010

Ciao a tutti!
La mia solidarietà va a tutti i colleghi che quotidianamente devono confrontarsi con il dilemma: "ma davvero vale così poco il mio lavoro"? Mi confronto spesso con amici e colleghi sulle ingiustizie subite nella valutazione del nostro lavoro rispetto agli altri professionisti. Forse solo gli esperti di IT e di computer in genere sono maltrattati come noi, in effetti se ci fate caso il settore dell'informatica e quello della traduzione hanno un infelice punto in comune: l'alta percentuale di persone che si improvvisano!
Sicuramente il suggerimento di Giles ha un fondamento, ma non mi sento di addossare tutta la responsabilità alle agenzie, dopo tutto anche loro sono costituite da traduttori e anche loro vivono le nostre stesse problematiche. Piuttosto, direi che il problema è la mancanza di una "coscienza" di categoria o settore, in parole povere non ci riconosciamo esponenti di un "gruppo professionale". Finché non riconosceremo noi per primi il prestigio del nostro lavoro (il fatto che sia una cosa unica che soltanto noi professionisti possiamo offrire) anche i nostri clienti faranno di conseguenza. Ho faticato a convincere i miei amici e familiari o semplici conoscenti che io sono traduttrice, senza scorgere nei loro sguardi il bisogno di cedere alla tentazione di chiedermi. "e poi?", vale a dire che fare il traduttore è considerata una professione marginale, da fare a tempo perso, o da affiancare a qualcos'altro.
Io sono da anni convinta che questo si risolverebbe con la creazione di tariffari nazionali ai quali agenzie e clienti privati devono attenersi, proprio come quelli delle "professioni di tutto rispetto". A questo proposito non mi dilungo, ma vi suggerisco un thread su questo argomento iniziato nel lontano 2005 e da cui sono emersi interessantissimi spunti...fatemi sapere cosa ne pensate.
ciao!
ecco il link: http://www.proz.com/forum/italian/30266-proposta_albo_professionale:_discussione_sui_tariffari-page2.html#224342

[Edited at 2010-03-16 20:37 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Pierluigi Bernardini  Identity Verified
Italy
Local time: 13:28
English to Italian
+ ...
Condizione della professione Mar 16, 2010

Ciao a tutti. Mi sono iscritto da pochissimo a Proz, pur conoscendolo da anni.
D'accordissimo con quanto detto da Valentina.
L'assenza di una consapevolezza diciamo "interna" si accompagna drammaticamente alla totale ignoranza che il mondo esterno ha della nostra professione che non solo si riflette nei già sentiti "ah il traduttore, sì, ma, di lavoro che fai?" (ridere o piangere?) ma produce anche aberrazioni quali i sopracitati traduttori improvvisati che talvolta magari riescono a "rubarci" il mestiere inserendosi nel mercato.
I committenti intanto possono approfittarsene, crisi o non crisi. Purtroppo credo che non sempre un cliente sia disposto a pagare adeguatamente per avere un prodotto di qualità, semplicemente perché non sa cosa è la qualità di una traduzione e non dispone degli strumenti per capirlo. Parlo perlopiù di clienti che si rivolgono per la prima volta a traduttori e magari è il caso di traduttori che sono agli inizi da liberi professionisti. Ovvio che um committente che si rivolge a Proz forse sarà molto più consapevole e apprezzerà maggiormente la qualità di una traduzione.
Detto ciò, si fa sempre più pressante in Italia il bisogno di un tariffario, assieme, direi, all'ormai semi-utopia di un albo professionale.


Direct link Reply with quote
 

Giles Watson  Identity Verified
Italy
Local time: 13:28
Italian to English
Tariffe Mar 17, 2010

Valentina Matone wrote:

Sicuramente il suggerimento di Giles ha un fondamento, ma non mi sento di addossare tutta la responsabilità alle agenzie,



Infatti, parlavo delle "agenzie che scelgono la strada opposta": esistono anche quelle che pretendono la qualità, e che stentano a trovare traduttori specializzati competenti.



Ho faticato a convincere i miei amici e familiari o semplici conoscenti che io sono traduttrice, senza scorgere nei loro sguardi il bisogno di cedere alla tentazione di chiedermi. "e poi?",



Coraggio, Valentina: sono loro ad avere problemi di percezione, non tuicon_wink.gif



Io sono da anni convinta che questo si risolverebbe con la creazione di tariffari nazionali ai quali agenzie e clienti privati devono attenersi, proprio come quelli delle "professioni di tutto rispetto".



Nell'UE è da un pezzo che non esistono tariffari di categoria obbligatori (nazionali, poi? nell'Unione Europea con un mercato globale? Suvvia...).


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2 3] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Agenzia propone di abbassare tariffe

Advanced search






memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search