contratto di traduzione - casa editrice
Thread poster: Silvia Passaquindici

Silvia Passaquindici  Identity Verified
Italy
Local time: 03:19
French to Italian
+ ...
Apr 27, 2010

Buongiorno a tutti! Sono una traduttrice freelance. Mi rapporto per la prima volta con una casa editrice e vorrei sapere se qualcuno ha avuto un'esperienza simile. Sabato scorso ho frequentato un corso di traduzione letteraria, durante il quale mi è stato consegnato un cd con prove di traduzione da effettuare entro un mese. Le prove verranno revisionate e pubblicate su un portale dedicato ai traduttori. Inoltre, in base all'esito delle prove di traduzione, la casa editrice proporrà un contratto per tradurre due libri nel corso dell'anno. Quello che mi rende perplessa è il sistema di pagamento, non a cartella (alla consegna del libro), ma a royalty (il 20% sulle vendite) per 10 anni. Ovviamente c'è il rischio che il libro non abbia successo... In tal caso, lavorerei gratuitamente... e non mi sembra proprio il caso... nonostante la soddisfazione di aver pubblicato due libri. Cosa ne pensate? Mi conviene lasciar perdere? Grazie, ciao!

 

José Henrique Lamensdorf  Identity Verified
Brazil
Local time: 22:19
English to Portuguese
+ ...
Cosa pensi del libro? Apr 27, 2010

Io ho fatto questo qualche volte, ma in ciascuna io avevo scelto il libro, io avevo fato tutte le negoziazioni con l'autore oppure con l'edittore originale che aveva il copyright

Se tu pensi che il libro che andrai a tradurre ha un buon potenziale di vendita, puoi farlo nel tuo tempo libero - ma non come la tua attività principale - perché ci saran qualche mesi prima che l'edittore riceva i primi soldi dalla vendita.

Se veramente non credi che il libro sarà un successo di vendita, esci fuori prima di perdere tempo.


 

Silvia Passaquindici  Identity Verified
Italy
Local time: 03:19
French to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
paura di perder tempo... Apr 27, 2010

Dei due libri da tradurre non so nulla e non credo nemmeno di poterli scegliere... In effetti ho paura di perdere tempo e basta... Da un lato c'è la soddisfazione di poter dire: "Ho tradotto e pubblicato un libro", ma dall'altro c'è affitto e bollette da pagare... e lavorare per dei mesi su un qualcosa che non è sicuro forse non è proprio il caso... Una traduttrice letteraria che conosco mi ha detto che tutte le case editrici per cui ha lavorato pagano a cartella. Inoltre, secondo lei, se la casa editrice è disposta a dare una percentuale così alta al traduttore (in genere non danno più dell'8%), probabilmente lei stessa sa che le vendite non saranno così elevate...
Ti ringrazio per i consigli, ciao!


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

contratto di traduzione - casa editrice

Advanced search






BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »
memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search