Tariffe ad ora e ad edizione(In Italia)
Thread poster: Francesco Damiani

Francesco Damiani  Identity Verified
Local time: 06:52
French to Italian
+ ...
May 1, 2010

Lo so, può sembrare la domanda del cosiddetto "Pulcino di primo pelo",ma quanto si chiede ad ora?
Finora non ero posto praticamente mai il problema, molte agenzie da quanto ho capito richiedono tariffe a parola o a cartella, ed io ho cercato di attenermi al tariffario di Turner
nonché all'esperienza di colleghi che ne sanno(Molto) più di me........
Ragguagli?Grazie!


 

Christel Zipfel  Identity Verified
Member (2004)
Italian to German
+ ...
Semplice.... May 1, 2010

Come si fa a determinare il prezzo all'ora (francamente non ho capito che cosa intendi per edizione)?

Si prende il numero di unità prodotte (= tradotte) in un'ora (nel nostro caso parole, cartelle, righe, caratteri o quant'altro), lo si moltiplica per il loro prezzo unitario et voilà - come per magia abbiamo il prezzo orario, cioé quello che riusciamo a guadagnare in un'ora!

Naturalmente sarebbe auspicabile guadagnare di più della nostra donna delle pulizie, fatti tutti i conti, ma questo ragionamento - spero - si sarà già fatto in fase di determinazione del prezzo unitario (vedi sopra).

Semplice, no?


 

Simona R
Germany
Local time: 06:52
German to Italian
+ ...
Tariffa all'ora May 1, 2010

Ciao Francesco,

con il semplicissimo calcolo descritto da Christel puoi calcolare quanto hai effettivamente guadagnato in un'ora.

Se invece - come mi pare di capire - ti stai chiedendo quale sia la tariffa oraria "consona" le cose sono un pochino più complesse. Forse ti aiuterà leggere l'intervento del collega Gianfranco che trovi in questa vecchia discussione:

http://www.proz.com/forum/italian/155897-messaggio_per_i_giovani_traduttori_e_per_i_meno_giovani.html#1308575

Simona


 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 00:52
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Oppure May 1, 2010

Un altro metodo piuttosto semplicistico è decidere quanto ti sembra ragionevole guadagnare lordo al mese, dividi per le ore lavorative complessive mensili e...voilà.

E ancora, si possono fare molte altre considerazioni, quali: quanto vale il tuo tempo?
Quanto vale il lavoro che produci? E si potrebbe continuare ancora, ma oggi è sabato, il sole splende, e vado a farmi una bella passeggiata.

In ogni caso il Tariffometro è un ottimo strumento per orientarsi (benedetto colui che l’ha inventato icon_wink.gif ), hai fatto bene a consultarlo.

Per quanto riguarda la tariffa per ogni edizione, mi associo alla cara collega

Christel Zipfel wrote:

..francamente non ho capito che cosa intendi per edizione



perché anch’io casco dalle nuvole. Se puoi chiarire forse riusciamo a ragguagliarti.

Buona fortuna

[Edited at 2010-05-01 20:58 GMT]


 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 22:52
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Io non capico May 1, 2010

Scusa Francesco, ma io proprio non capisco: come fai a lavorare nella traduzione da almeno cinque anni (almeno, a vedere il tuo profilo) e non avere un'idea della tua tariffa oraria?

Anche se non avessi mai fatto un lavoro pagato a tempo, avrai bene un'idea di quanto traduci, quanto ci metti e quanto ti fai pagare, o no?


 

Alessandro Marchesello  Identity Verified
Italy
Local time: 06:52
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Non capisco nemmeno io... May 2, 2010

Concordo pienamente con Riccardo.

Mi chiedo come puoi vantare 5 anni di collaborazioni e non esserti mai posto il problema della tariffazione oraria? Hai sempre lavorato gratis?

Io ho la tua stessa "anzianità professionale" e una risposta definitiva alla tua domanda l'ho trovata dopo 2 mesi...e non perché io sia un fenomeno, ma semplicemente perché è la prima cosa che si deve capire se si vuole vivere del proprio lavoro, in altre parole, se si vuole diventare traduttori professionisti.

Per rispondere alla tua domanda, molto semplicemente, non esiste una tariffa valida per tutti. La tua tariffa oraria (come anche la tariffa a parola o a cartella, tutte conversioni dello stesso valore di riferimento) sarà la cifra che i tuoi clienti saranno disposti a pagare per avere una traduzione fatta da te. Per questo motivo c'è chi chiede 20 € all'ora e chi ne chiede 80...dipende dal settore, dalla combinazione linguistica, dal tipo di lavoro richiesto e, soprattutto, dalla qualità del servizio che sei in grado di offrire.

Buona fortuna...


Alessandro Marchesello
www.amtranslations.com


 

Francesco Damiani  Identity Verified
Local time: 06:52
French to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie, ma avete letto bene? May 3, 2010

Buongiorno a tutti.Fermo restando che ringrazio tutti per essere intervenuti, se aveste letto bene quanto ho scritto avreste visto:"Molte agenzie(Questo quantomeno ho visto io) vogliono essere pagate a parola o a cartella, non ad ora".Ecco perché non mi ero posto il problema.Quanto ai cinque anni di esperienza, bisognerebbe valutare quanti lavori la persona in questione abbia fatto in quest'arco di tempo, e con quale modalità sia stata pagata.

 

Francesco Damiani  Identity Verified
Local time: 06:52
French to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Potrebbe andare, così? May 3, 2010

Che ne pensate di quest'impostazione, che tiene anche conto di quanto avete scritto?
Mettiamo che uno traduca otto cartelle al giorno, e che si faccia pagare 15 Euro a cartella.
Dunque, il costo di un agiornata di lavoro è 120 Euro.Ci siamo?Se però questa persona lavora otto ore al giorno, dovrebbe dividere 120 per 8, di conseguenza un'ora del suo lavoro varrebbe 15 Euro.Ma è un prezzo adeguato?
Quanto al farsi pagare " Per edizione", mi è stato testualmente domandato questo:

Rate per word for edition.

Ho cercato di orientarmi da solo, ma non ci sono riuscito.....

n.b.:Non ho ben compreso l'ironia relativa ai "Ragguagli".Grazie e saluti a tutti.
Francesco


 

Simona R
Germany
Local time: 06:52
German to Italian
+ ...
Ore, parole, cartelle... May 3, 2010

Ciao Francesco,
se è vero che per il lavoro di pura traduzione si viene pagati a parola o cartella (o anche a riga nei Paesi germanofoni), è anche vero che spessissimo ci viene chiesto di revisionare traduzioni altrui, di redigere glossari, di controllare la versione PDF di documenti da noi tradotti ecc. ecc.. E queste prestazioni generalmente sono pagate a ora. Ecco perché tanto stupore da parte dei colleghi.
Io credo che nel momento in cui ci si affaccia sul mercato offrendo dei servizi si debba già avere a portata di mano almeno un listino prezzi di base. Se ancora non ne hai stilato uno sarà bene che tu lo faccia al più presto. E a questo proposito torno a ripetermi: dai un'occhiata al link che ho riportato sopra.

Per quanto riguarda il termine "edizione": io credo che Francesco intenda "editing". Francesco, correggimi se sbaglio.

Un saluto,
Simona

[Bearbeitet am 2010-05-03 10:21 GMT]


 

Francesco Damiani  Identity Verified
Local time: 06:52
French to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
No May 5, 2010

No,Simona.Intendo proprio"Edition":ho fedelmente riportato quanto scritto nell'E-mail.
Nel ringraziarti, ricambio il saluto.
Francesco


 

Katia Iacono  Identity Verified
Austria
Local time: 06:52
German to Italian
+ ...
non dimenticare tasse e previdenza May 5, 2010

Quando stili il tuo listino non dimenticarti di considerare anche quello che dal tua tariffa andrà via per previdenza sociale e per le tasse. Il mio consiglio è di togliere sempre un terzo della tariffa dai tuoi conti perchè prima o poi lo dovrai restituire allo stato. Chiediti sempre: quanto mi resta in tasca?
E non dimenticare neanche il tempo per le ricerche perchè ci saranno sempre delle traduzioni per le quali impiegherai moltissimo tempo per le ricerche e una volta detto il tuo prezzo nessuno ti ricompenserà il tempo "perso" tra internet, dizionari ecc...


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Tariffe ad ora e ad edizione(In Italia)

Advanced search






BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search