Perplessità
Thread poster: sara_missy

sara_missy
Italy
Local time: 05:05
English to Italian
+ ...
Aug 15, 2010

Buongiorno e buon Ferragosto a tutti!

scusate il disturbo in giorno di festa e vacanze, ma sono veramente perplessa: ho appena ricevuto un messaggio da un Cliente e vorrei l'opinione di qualcun altro. Si tratta di una traduzione, tra l'altro decisamente semplice, che ho fatto qualche tempo e il cui pagamento è in ritardo di oltre un mese. Dopo vari solleciti, oggi ricevo un messaggio, che oltre al solito "pagheremo a breve", include un report con le correzioni al mio lavoro e relativi commenti. Secondo il collega la traduzione era piena di errori grammaticali e di sintassi! Ho prontamente controllato e mi ritrovo con correzioni praticamente insensate (tipo la sostituzione di "sabbiosa" con "di sabbia" o di "stupefacenti" con "meravigliose", parola già usata nella riga precedente). E ancora la frase "scappa con il tuo partner" diventa "scappate con il tuo partner".
Non so come comportarmi: innanzitutto vorrei capire perchè, se la traduzione fa così schifo,il cliente non mi ha informato quando ho consegnato, ovvero più di 2 mesi fa (oltretutto, non ricevendo il pagamento ho chiesto più volte se non fossero stati soddisfatti del mio lavoro: mai nessuna risposta). Cosa ne pensate? E' la prima volta che un Cliente si lamenta e non so come comportarmi...non voglio sembrare arrogante dicendo che le correzioni sono sbagliate, ma onestamente non mi sembrano nemmeno tutte così azzeccate!


 

José Henrique Lamensdorf  Identity Verified
Brazil
Local time: 01:05
English to Portuguese
+ ...
Questo è normale Aug 15, 2010

Si la tua traduzione è buona, il revisore almeno bisogna dimostrare che veramente l'ha letto. Si non trova niente sbagliato da cambiare, almeno farà qualche alterazioni "estetiche" per far credere che non solo ha letto tutto, ma anche per far credere che è migliore di te (un pò di marketing...) come traduttore.

Ti sugerisco di scrivergli che sono soltanto delle cose estetiche, e che ciascun tradutore le scriverebbe diverso. Lascia stare, se i soldi sono ormai in ritardo, non credo che sia un cliente che vorresti mantenere.

(Don't worry! I don't translate from/into Italian.)icon_frown.gif


 

Maria Antonietta Ricagno  Identity Verified
Local time: 05:05
Member
English to Italian
+ ...
Niente panico Aug 15, 2010

Ciao Sara

ti racconto cosa ho fatto io in un caso esattamente uguale al tuo.
Ho letto per bene le correzioni, le ho confutate una per una, ho preparato una fattura per il tempo speso in inutili retro-correzioni del geniale proofreader e l'ho mandata al cliente, chiedendogli il nome del proofreader per poterlo citare per danni in quanto aveva danneggiato la mia immagine ingiustamente di fronte al cliente. Inoltre, gli ho comunicato che avrei fatto revisionare il testo da un terzo traduttore e gli avrei addebitato anche il suo costo.
Risultato: scuse immediate e pagamento della fattura della revisione. Ovviamente, inutile che quel cliente si faccia risentire da me con qualche altro lavoro.
Nessun problema nel correggere errori reali, ma quando sono correzioni fatte in malafede - poi chissà per quale motivo - no.
Quando hai ragione e puoi dimostrarlo, non temere di esprimere la tua opinione. L'importante è sempre motivare le proprie spiegazioni in modo che nessuno possa obiettare nulla.

Antonella


 

sara_missy
Italy
Local time: 05:05
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
grazie Aug 15, 2010

Grazie a tutti e due! Devo dire che ci sono proprio rimasta male, forse perchè quando mi capita di fare proofreading ho il massimo rispetto del lavoro altrui, e non correggo nulla che non sia strettamente necessario. E inoltre il fatto che questo reclamo salti fuori solo ora mi fa dubitare sulle buona fede del Cliente, anche se loro dichiarano che il ritardo di pagamento non c'entra nulla con la qualità del lavoro!
Penso che inizialmente farò come dice Josè, con una risposta "interlocutoria", ma se dovessero insistere e i soldi proprio non dovessero arrivare procederò comunque come suggerisci tu Maria Antonietta.
E dire che nella BlueBoard hanno un rating eccellente, tutti 5!


 

T F F  Identity Verified
Italy
Local time: 05:05
English to Italian
Nel mulino che vorrei, traduttori e revisori lavorerebbero in collaborazione e non in competizione! Aug 15, 2010

Ciao Sara,

mhm...situazione tanto antipatica quanto frequente...

Tieni presente che un PM può non conoscere tutte le lingue di cui è composto un progetto e potrebbe quindi non capirci nulla nel merito di quelle correzioni (se io ti dessi un testo in arabo o coreano, pieno di segni rossi, tu riusciresti a capire se le correzioni sono sensate o no?): sono certo che il tuo cliente è più "perplesso" di te!

D'altra parte, il revisore è a tutti gli effetti un concorrente in affari del traduttore, e se non è animato da un - almeno sufficiente - livello di professionalità, è facile che si lasci andare qui o lì, dicendo che in serena coscienza secondo lui/lei è meglio dire così o cosà...

Purtroppo - ad eccezione dei casi in cui questo spirito di competizione, si trasforma in mania di grandezza, che dà vita a regole grammaticali inventate di sana pianta o peggio, assurdità logico/tecniche facilmente confutabili - anche quando si offre un'ampia spiegazione al cliente - siccome lui non ci capisce niente - resterà sempre la propria parola contro quella dell' "improvvisato professionista", così che il cliente resterà sempre con un dubbio che magari lo porterà a non chiamare più nessuno dei due...

... io ricordo sempre quel campione di correttezza e sapienza che mi cambiò "procuratore" in "praticante avvocato", avvisando il cliente che io "sembravo ignorare che in Italia non si dice più procuratore"...Questo, quando il testo source faceva riferimento al "Procuratore della Republica" (il PM!)...E pensa che si trattava di una "revisione terza" da me stesso sollecitata al cliente per supportare le perplessità che la mia revisione gli avrebbe suscitato, visto che avevo dovuto segnalare una cifra blu di errori in un testo cortissimo, che il cliente aveva affidato - come al solito da 10 anni - al suo traduttore legale di fiducia!

Ecco perché io continuo a sostenere che quello delle "tariffe basse" sia un falso problema, e che il problema vero sia piuttosto nell'assenza di un valore "chiaramente vendibile" ai clienti...Se tariffe, clienti, incarichi, credito professionale, occasioni lavorative etc., venissero concesse alle persone in funzione del valore da essi concretamente offerto, la categoria sarebbe informata ad un modello di "carriera", tra l'altro anche fondato sul merito!

In un modello del genere, i traduttori ed i revisori potrebbero lavorare insieme e non l'uno contro l'altro...

Scusami, Sara...la sto buttando in politica! Abbi pazienza: mò agosto finisce e torniamo tutti normaliicon_smile.gif


 

sara_missy
Italy
Local time: 05:05
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Magari... Aug 16, 2010

Quello che scrivi tu Renato è assolutamente giusto, quanto irrealizzabile, temo. Ci saranno sempre revisori "furbi" e anche agenzie furbe, come ci saranno sempre persone disposte a lavorare a 1 centesimo di Euro, parlando di tariffe (tra l'altro, giusto stamattina un potenziale Cliente mi ha praticamente scritto "la tua tariffa è troppo alta, possiamo offrire USD 0.03 a parola, e ci aspettiamo anche sconti in quanto forniremo una TM"...)

In ogni caso, penso che appena finito il lavoro attualmente in corso troverò il tempo di controbattere ad ogni correzione sbagliata, giusto per far sentire le mie ragioni. Probabilmente non vedrò mai i soldi che mi devono, e di sicuro non lavorerò più per loro. Hai perfettamente ragione quando dici che un PM non può certo conoscere tutte le lingue del mondo, e quindi prende per buono quanto dichiarato dal revisore, ma quello che mi dà più fastidio è che la questione salti fuori più di 2 mesi dopo la consegna del lavoro, ed in corrispondenza al mio sollecito di pagamento....


 

T F F  Identity Verified
Italy
Local time: 05:05
English to Italian
...A sensazione... Aug 16, 2010

Sara Mariani wrote:
Hai perfettamente ragione quando dici che un PM non può certo conoscere tutte le lingue del mondo, e quindi prende per buono quanto dichiarato dal revisore, ma quello che mi dà più fastidio è che la questione salti fuori più di 2 mesi dopo la consegna del lavoro, ed in corrispondenza al mio sollecito di pagamento....


...A sensazione? Credo che il PM si sia un po’ incartato: forse il revisore di cui parliamo qui non è un collega, ma un interno del cliente finale…Forse il PM sta solo cercando di capire come fare a tirare fuori i soldi che meriti da un cliente convinto che non li meriti…Forse stiamo parlando di una buona fede reale e di un po’ di inesperienza in chi ti gestisce…

Se così fosse - fermo il tuo diritto al pagamento - potresti provare ad aiutare il tuo PM a venirne fuori fornendogli quelle spiegazioni che gli serviranno a confutare la posizione...Se lo fai con educazione ed equilibrio, conquisterai due volte il tuo cliente, per avergli dato modo di venire fuori dalla situazione e per avergli permesso di dimostrare al cliente finale una competenza superiore alle sue stesse fonti interne!

...Se invece così non fosse - ovvero se hai a che fare con il solito “campione di professionalità” che pensa di guadagnarci qualcosa gettando fango addosso ai colleghi, beh allora abbiamo tutti il dovere di fare qualcosa...
...Per parte mia, mi auguro di avere presto il tempo di aprire un thread apposito su questo tema, perché penso che occorra un po' più di riflessione ed autocritica in tutti noi per isolare questa gente e questi atteggiamenti che sono - poco metaforicamente - un cancro per la nostra professione!


 

Chiara Santoriello  Identity Verified
Italy
Local time: 05:05
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Purtroppo... Aug 17, 2010

In alcuni casi le agenzie non fanno fare la revisione o il QA da un madrelingua con i risultati che ne conseguono. Continuo ad arrabbiarmi con questo genere di agenzie.
Settimana scorsa ho rifiutato a un cliente la quinta e-mail con richiesta di modifica di traduzione da me effettuata correttamente che doveva essere sostituita con la precedente sbagliata e, chiaramente, nessuno ha capito che se non ho usato la precedente era perché avevo forti dubbi che fossero sbagliate confermate dai glossari.
In questi casi c'è veramente da piangere.


 

Lyudmila Gorbunova (married Zanella)  Identity Verified
Italy
Local time: 05:05
Italian to Russian
+ ...
C'è veramente da piangere! Aug 17, 2010

Chiara Santoriello wrote:

In alcuni casi le agenzie non fanno fare la revisione o il QA da un madrelingua con i risultati che ne conseguono. Continuo ad arrabbiarmi con questo genere di agenzie.
Settimana scorsa ho rifiutato a un cliente la quinta e-mail con richiesta di modifica di traduzione da me effettuata correttamente che doveva essere sostituita con la precedente sbagliata e, chiaramente, nessuno ha capito che se non ho usato la precedente era perché avevo forti dubbi che fossero sbagliate confermate dai glossari.
In questi casi c'è veramente da piangere.


Anche io ho ricevuto un messaggio da un'agenzia per cui ho fatto la traduzione IT-RU. Ma in questo caso l'agenzia non c'entra, anzi mi hanno scritto che hanno già avuto le contestazioni dallo stesso cliento diretto con cui non erano d'accordo.

Il cliente diretto voleva la traduzione letterale, ma questo non era possibile! Il testo italiano tradotto letteralmente farebbe ridere i russi talmente alcune frasi non erano comprensibili per la mentalità russa! Un esempio solo. Nel questionnario si dà del tu il che assolutamente inaccettabile per i russi! Ho tradotto molti testi in cui ho sempre sostituito il tu con il voi che è la forma di rispetto. Anche gli altri miei "sbagli" erano dello stesso tipo.


 

Tony Keily  Identity Verified
Local time: 05:05
Italian to English
+ ...
Strano tempismo Aug 20, 2010

Ciao Sara,

Se c'era un problema con il tuo lavoro, il cliente doveva parlarti di quello subito, non dopo diverse richieste di pagamento.

Penso che nel contesto è assurdo inoltrarti 'report' scritti da terzi sul tuo lavoro. Mi sembra incivile. Non è giusto neanche nei confronti del correttore (che di sicuro non si aspettava di avere il suo lavoro usato come arma in una disputa). Nei casi in cui mi è stato sollecitato un commento sul lavoro di un collega, l'ho sempre fatto a patto che non sia rivelato al interessato.

Tony


 

sara_missy
Italy
Local time: 05:05
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Mal comune, direi... Aug 21, 2010

Vedo che non sono l'unica a cui è capitata una cosa del genere. Mi sembra anzi che sia una (brutta) abitudine.
Alla fine il cliente si è deciso a pagare, ma, come dice Tony, il tempismo con cui ha tirato fuori questa cosa è un po' strano. Il lavoro dovrebbe andare bene o meno a prescindere dal pagamento. Se me l'avesse contestato subito non ci avrei trovato nulla di male e avrei analizzatto senza problemi le varie correzioni "esagerate" del revisore (concordo, Chiara, sicuramente non era di madrelingua italiana) esponendo le mie ragioni. Ma usare una presunta bassa qualità del lavoro per "giustificare" un ritardato pagamento mi sembra scorretto, tutto qui.
Quel che è certo è che non lavorerò più per questa agenzia.


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Perplessità

Advanced search






SDL MultiTerm 2019
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2019 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2019 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »
WordFinder Unlimited
For clarity and excellence

WordFinder is the leading dictionary service that gives you the words you want anywhere, anytime. Access 260+ dictionaries from the world's leading dictionary publishers in virtually any device. Find the right word anywhere, anytime - online or offline.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search