Traduzione firmata
Thread poster: Grazia-M

Grazia-M
Italy
Local time: 03:00
French to Italian
+ ...
Oct 5, 2010

Ciao a tutti, vorrei fare una domanda a tutti i traduttori più esperti: un cliente diretto mi ha affidato una traduzione (uno statuto societario), ma mi ha chiesto, se possibile, di inviargli sia il file che una copia cartacea firmata da me.
Io sono un po' perplessa: non sono una traduttrice giurata, non so cosa può comportare la mia firma su un lavoro e so che non è una richissta "normale".
Voi che ne dite? Io tendenzialmente gli direi di no...

Grazie mille!!!


 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 03:00
Member (2004)
English to Italian
+ ...
A pagamento Oct 5, 2010

Grazia-M wrote:

Ciao a tutti, vorrei fare una domanda a tutti i traduttori più esperti: un cliente diretto mi ha affidato una traduzione (uno statuto societario), ma mi ha chiesto, se possibile, di inviargli sia il file che una copia cartacea firmata da me.
Io sono un po' perplessa: non sono una traduttrice giurata, non so cosa può comportare la mia firma su un lavoro e so che non è una richissta "normale".
Voi che ne dite? Io tendenzialmente gli direi di no...

Grazie mille!!!


L'asseverazione andrebbe fatta davanti a un notaio o in tribunale. La firma che ti chiede il cliente non fa della tua traduzione una traduzione giurata. E poi non capisco cosa serva la tua sola firma posta sullo statuto societario. Lo statuto di per sé non ti riguarda. Forse il cliente vuole una tua dichiarazione firmata in cui magari confermi che la traduzione è fedele all'originale? Se così fosse, pur non rientrando nelle asseverazioni, potresti firmare, includendo il fatto che "ha valore legale solo l'originale" e facendoti pagare come per un'asseverazione. Può anche darsi che questo smorzi parecchio la creatività del cliente.icon_biggrin.gif

[Edited at 2010-10-05 20:08 GMT]


 

Tom in London
United Kingdom
Local time: 02:00
Member (2008)
Italian to English
Che male c'è? Oct 5, 2010

Grazia-M wrote:

Ciao a tutti, vorrei fare una domanda a tutti i traduttori più esperti: un cliente diretto mi ha affidato una traduzione (uno statuto societario), ma mi ha chiesto, se possibile, di inviargli sia il file che una copia cartacea firmata da me.
Io sono un po' perplessa: non sono una traduttrice giurata, non so cosa può comportare la mia firma su un lavoro e so che non è una richissta "normale".
Voi che ne dite? Io tendenzialmente gli direi di no...

Grazie mille!!!


Una delle tante possibili spiegazioni potrebbe essere che il cliente vorrebbe disporre di una copia cartacea firmata della traduzione allo scopo di impossibilitare eventuali future manomissioni da parte di terzi del documento tradotto; però sono possibili altri scenari.

In ogni caso non vedo che male ci può essere. O forse sono ingenuo io e qualche legal eagle ci spiegherà perché !

[Edited at 2010-10-05 10:22 GMT]


 

Sara Bollati  Identity Verified
New Zealand
Local time: 13:00
Italian to English
+ ...
io tendenzialmente direi di si Oct 5, 2010

perche' prima di tutto essendo traduttore qualificato tu sei un professionista. Per esempio, un avvocato firmerebbe la sua parcella....
secondo se lavori per esempio per l'immigrazione o altri, come dici tu, traduttore giurato, questa e' una prassi normale.
siccome sei un professionista e svolgi un lavoro al meglio delle tue capacita' secondo me non hai niente da perdere nel firmare il tuo lavoro, anzi!
Mi rifaccio al commento di Tom: che male c'e'? secondo me, nessuno. Magari quacun'altro un po' piu' informato ci puo' illuminare....


 

Grazia-M
Italy
Local time: 03:00
French to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
c'è differenza Oct 5, 2010

Sara Bollati wrote:

perche' prima di tutto essendo traduttore qualificato tu sei un professionista. Per esempio, un avvocato firmerebbe la sua parcella....
secondo se lavori per esempio per l'immigrazione o altri, come dici tu, traduttore giurato, questa e' una prassi normale.
siccome sei un professionista e svolgi un lavoro al meglio delle tue capacita' secondo me non hai niente da perdere nel firmare il tuo lavoro, anzi!
Mi rifaccio al commento di Tom: che male c'e'? secondo me, nessuno. Magari quacun'altro un po' piu' informato ci puo' illuminare....


Ma vedi, c'è differenza tra un traduttore professionista e un traduttore giurato. Da quello che so i lavori giurati vengono firmati davanti ad un notaio. E le tariffe sono anche molto alte.
Il fatto è anche che lui mi ha dato indicazioni su alcuna perti da saltare perché dice che si tratta di un documento che rimarrebbe all'interno dell'azienda. A che pro avere il mio "autografo"??
A pensar male direi che vuole qualcosa di giurato (o simile) ma senza pagarne la tariffa.
A pensar bene forse è solo ingenuo/inesperto e crede di essere più tutelato...
Bho...

[Modificato alle 2010-10-05 11:13 GMT]


 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 03:00
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Che male c'è... Oct 5, 2010

Grazia-M wrote:
A pensar male direi che vuole qualcosa di giurato (o simile) ma senza pagarne la tariffa.
A pensar bene forse è solo ingenuo/inesperto e crede di essere più tutelato...
Bho...

[Modificato alle 2010-10-05 11:13 GMT]


Io credo soprattutto nella seconda ipotesi, perché so che la gente non è correttamente informata sull'argomento. A volte facciamo fatica noi a districarci, figurati chi si occupa di altro.
Non dico che ci possa essere qualcosa di male, infatti Grazia può firmare, ma deve tutelarsi.
Non ha senso firmare il solo statuto, perché la firma non vorrebbe dire nulla. Caso mai Grazia può proporre di allegare una dichiarazione con le informazioni di cui ho scritto prima e poi indicare chiaramente che alcune parti (e quali) sono state saltate.

Ha ragione Grazia quando dice che non è una traduttrice giurata, infatti la procedura per l'asseverazione in Italia è proprio diversa. È una semplice dichiarazione e non ci vedo nulla di male, ma si deve precisare cosa si firma. Si firmano dichiarazioni di riservatezza, di non concorrenza, ecc., si può firmare anche questa dichiarazione. Purché sia una dichiarazione e non una firma messa là su uno statuto oltretutto parzialmente tradotto.

Spiegalo tranquillamente al cliente, che per certo è male informato.


 

Yaji  Identity Verified
Italy
Local time: 03:00
Spanish to Italian
+ ...
Si può fare ma... Oct 5, 2010

Premesso che sei una professionista seria e che sai fare il tuo lavoro puoi firmare tranquillamente ma tenendo conto che le parti che il cliente ti ha chiesto di “saltare” e cioè “omettere”, cosa che non si può fare nelle traduzioni (soprattutto se le firmate) le riporti in lingua originale in una nota con la precisazione “non richiesta la traduzione”. Uno statuto societario è depositato e fa parte della documentazione della società che a sua volta è iscritta presso la camera di commercio. Il tuo cliente in buona fede sicuramente vorrà in un secondo tempo modificarlo, e va benissimo, ma se ti chiede a te la firma deve anche sottostare a certe tue condizioni, altrimenti si giura presso un Tribunale e si riporta tutto il testo. Altra questione, e forse io qui sono un po’ troppo pignola, mi farei una fotocopia della traduzione firmata. Non ultimo gli onorari cambiano notevolmente.

 

Pasquale Angiulli  Identity Verified
Spain
Local time: 03:00
English to Italian
+ ...
procedura per l'asseverazione in Italia Oct 5, 2010

Scusate per l'intromissione nell'argomento, ma leggendo questo post mi è venuta la curiosità di sapere qual è la procedura per l'asseverazione in Italia? Una laurea triennale a Trieste è sufficiente? Cos'altro è richiesto?

 

Grazia-M
Italy
Local time: 03:00
French to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
gli ho scritto Oct 5, 2010

gli ho scritto dicendogli che questa non è la procedura e che possiamo trovare un accordo, se mi spiega le ragioni della sua richiesta.
Vedremo...


 

Grazia-M
Italy
Local time: 03:00
French to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
grazie Oct 5, 2010

Yaji wrote:

Premesso che sei una professionista seria e che sai fare il tuo lavoro puoi firmare tranquillamente ma tenendo conto che le parti che il cliente ti ha chiesto di “saltare” e cioè “omettere”, cosa che non si può fare nelle traduzioni (soprattutto se le firmate) le riporti in lingua originale in una nota con la precisazione “non richiesta la traduzione”. Uno statuto societario è depositato e fa parte della documentazione della società che a sua volta è iscritta presso la camera di commercio. Il tuo cliente in buona fede sicuramente vorrà in un secondo tempo modificarlo, e va benissimo, ma se ti chiede a te la firma deve anche sottostare a certe tue condizioni, altrimenti si giura presso un Tribunale e si riporta tutto il testo. Altra questione, e forse io qui sono un po’ troppo pignola, mi farei una fotocopia della traduzione firmata. Non ultimo gli onorari cambiano notevolmente.


terrò conto dei consigli, grazie.


 

Silvia Prendin  Identity Verified
Italy
Local time: 03:00
Member (2009)
English to Italian
+ ...
Quel che avrei fatto io Oct 6, 2010

Visto che la traduzione è ad esclusivo uso interno aziendale, alla richiesta del cliente, avrei proposto di inserire la traduzione su mia carta intestata (con degli estremi per potermi contattare in caso di necessità). Infatti tali tipi di documenti vengono tenuti in raccoglitori permanenti insieme agli originali, mentre tutte le altre carte (ad es. la mia fattura) vengono archiviate per anno, dopo 2 o 3 anni già diventano difficili da reperire perché finiscono in qualche remoto pertugio o inaccessibile scantinato, e allo scadere del 10° anno non è più necessaria la loro conservazione. Quindi è nell'interesse del traduttore mantenere la propria visibilità e aumentare le chance di essere richiamato.

Se il cliente non avesse visto di buon grado tale soluzione avrei cercato di capire il perché, nonché lo scopo dell'apposizione di una firma sul documento. Documenti firmati o dichiarazioni da allegare alla traduzione sono servizi fornibili, ma che devono essere retribuiti.


 

Grazia-M
Italy
Local time: 03:00
French to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
conclusione Oct 7, 2010

Alla fine ho risolto così: gli ho spiegato che era una richiesta un po' insolita e che, se mi avesse spiegato a cosa gli serviva, avremmo trovato insieme la soluzione per soddisfare le sue esigenze.
Mi ha risposto semplicemente di non tenere conto della richiesta...
Comunque grazie a tutti per le dritte!

[Modificato alle 2010-10-07 10:04 GMT]


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Traduzione firmata

Advanced search






Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »
BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search