contratti confidenziali
Thread poster: xxxd.quarenghi

xxxd.quarenghi
Italy
Local time: 01:36
English to Italian
+ ...
Oct 17, 2010

Ciao a tutti, vorrei chiedervi un'opinione...
Mi è capitato piu di una volta che davanti ad un'offerta di traduzione alcune agenzie mi richiedono di frimare un contratto.
Si tratta per lo più di contratti per la protezione dei dati, i quali dicono che io non posso divulgare o rendere note le informazioni presenti nelle traduzioni. Poi ci sono clausole che dicono che posso essere soggetta a pagamento di danni o indennità all'agenzia qualora rendessi pubblico le informazioni. Ok nessun problema ma come vi comportate voi di solito? mi è capitato piu di una volta ed ho preferito non firmare alcun tipo di contratto, non conoscendo chi mi trovo dall'altra parte ho fatto cosi ed ho perso dei lavori. Cosa fate voi in questi casi? Vi è capitato?
Ringrazio in anticipo chi mi risponderà...grazie
Daniela


 

Silvia Prendin  Identity Verified
Italy
Local time: 01:36
Member (2009)
English to Italian
+ ...
La non divulgazione Oct 17, 2010

Ciao Daniela,

secondo me è buona prassi di qualsiasi traduttore tenere riservato il contenuto di qualsiasi testo che ci viene affidato, se non diversamente dichiarato dall'agenzia o cliente che ce l'ha trasmesso.

Io ho firmato diversi contratti. Non tutti però lo richiedono, in quanto spesso si dà per scontato che siamo tenuti alla riservatezza, specialmente se la nostra affidabilità è comprovata da referenze, oppure il nostro profilo o sito on-line lo cita espressamente.

Io ho perso dei lavori nel momento in cui mi hanno chiesto estratti di lavori precedenti, e sono rimasta perplessa a riguardo, perché mai mi sognerei di passare a un'agenzia brani di testo di progetti svolti per altri committenti.


 

Annamaria Sondrio  Identity Verified
Italy
Local time: 01:36
Spanish to Italian
+ ...
D'accordo... Oct 17, 2010

Silvia P. wrote:

Ciao Daniela,

secondo me è buona prassi di qualsiasi traduttore tenere riservato il contenuto di qualsiasi testo che ci viene affidato, se non diversamente dichiarato dall'agenzia o cliente che ce l'ha trasmesso.

Io ho firmato diversi contratti. Non tutti però lo richiedono, in quanto spesso si dà per scontato che siamo tenuti alla riservatezza, specialmente se la nostra affidabilità è comprovata da referenze, oppure il nostro profilo o sito on-line lo cita espressamente.

Io ho perso dei lavori nel momento in cui mi hanno chiesto estratti di lavori precedenti, e sono rimasta perplessa a riguardo, perché mai mi sognerei di passare a un'agenzia brani di testo di progetti svolti per altri committenti.


... al 200%.


 

xxxd.quarenghi
Italy
Local time: 01:36
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
ok Oct 17, 2010

...ok infatti il mio problema non era nell'idea di rispettare la privacy e quindi non divulgare le informazioni, il mio problema era il fatto di firmare un contratto con tutte le responsabilità che ne vengono poi. Io non so mai con chi lavoro e non fidandomi ho sempre preferito non sottoscrivere nulla. Quindi posso firmare questi contratti senza alcun problema? io mi preoccupavo solo di questo. grazie mille ciao daniela

 

Silvia Prendin  Identity Verified
Italy
Local time: 01:36
Member (2009)
English to Italian
+ ...
Cautele Oct 17, 2010

dq23 wrote:
Io non so mai con chi lavoro e non fidandomi ho sempre preferito non sottoscrivere nulla.
Solitamente le aziende che chiedono di sottoscrivere un contratto sono grosse agenzie o clienti importanti, cerca informazioni su di loro, consulta la Blue Board e altre bacheche similari, ci sono anche liste yahoo in merito. Se invece subappalti e non sai mai chi ti capita, allora questo sì è un rischio, ma anche per la tua reputazione.

In linea di massima un contratto permette a chi commissiona il lavoro di scremare tra i traduttori, chi per es. lo fa per hobby non si prende certe responsabilità, è anche probabile che non adotti specifiche cautele a livello informatico, di archiviazione dati, ecc.


 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 01:36
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Rispetto della riservatezza Oct 18, 2010

dq23 wrote:

...ok infatti il mio problema non era nell'idea di rispettare la privacy e quindi non divulgare le informazioni, il mio problema era il fatto di firmare un contratto con tutte le responsabilità che ne vengono poi. Io non so mai con chi lavoro e non fidandomi ho sempre preferito non sottoscrivere nulla. Quindi posso firmare questi contratti senza alcun problema? io mi preoccupavo solo di questo. grazie mille ciao daniela


Se il contratto ti richiede solo il rispetto della riservatezza, non mi farei molti problemi, perché, come ti hanno detto, si dà per scontato. Tieni anche conto del fatto che spesso le agenzie hanno degli standard interni oppure aderiscono a certificazioni di qualità e l'unico modo per dimostrare che ai traduttori viene richiesto il rispetto di certe pratiche è avere in archivio la loro dichiarazione firmata. Io di solito firmo senza indugio, a patto di sapere con chi dovrò lavorare e a patto che tutte le altre condizioni (prezzo, tipo di lavori, ecc.) siano già state chiarite.


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

contratti confidenziali

Advanced search






Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »
PerfectIt consistency checker
Faster Checking, Greater Accuracy

PerfectIt helps deliver error-free documents. It improves consistency, ensures quality and helps to enforce style guides. It’s a powerful tool for pro users, and comes with the assurance of a 30-day money back guarantee.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search