Gente che rovina il mercato
Thread poster: Francesca moletta

Francesca moletta
Italy
Local time: 13:39
English to Italian
+ ...
Feb 17, 2004

Salve a tutti!

Ho una cara amica e collega che purtroppo rovina il mercato vendendo traduzioni (in attiva!) a 12,5euro/cartella a clienti diretti (che tra l'altro le danno anche poco lavoro) tra i più importanti del mondo nel loro settore. Non vi dico che tariffe fa allae agenzie! Ve lo lascio immaginare!
Lei dice che deve essere così concorrenziale (?!) per mangiare ...
(Da notare che vive con i suoi e quindi non ha spese maggiori)
Datemi per favore qualche consiglio per farla ragionare!
Queste situazioni mi deprimono tantissimo perché penso che da 1 giorno all'altro anche quei pochi contatti che sono riuscita a far fruttare mi saranno sottratti da gente come la mia amica. Gente che rovina il mercato
Grazie


Direct link Reply with quote
 

Wolfgang Schoene  Identity Verified
France
Local time: 13:39
Italian to German
+ ...
Gente che rovina il mercato Feb 17, 2004

Mi sembra un discorso trito e ritrito. Purtroppo esercitiamo un lavoro che richiede un elevato grado di competenza e non poca responsabilità professionale. Per mancanza di una legislazione che regolamenti il settore, noi professionisti dobbiamo subire insulti come "traduttori" avventizi che si svendono per pochi centesimi e i clienti devono affrontare il rischio di avere dei collaboratori di pochi scrupoli (poiché lo fanno per il vil denaro...) e spesso poco competenti. Un professionista vero non si svende!

Direct link Reply with quote
 

langnet  Identity Verified
Italy
Local time: 13:39
Member (2002)
Italian to German
+ ...
Non sono sempre i traduttori che "rovinano il mercato". Feb 17, 2004

Cara Molly,

ti faccio l'esempio di una mia collega, bravissima e preparatissima, che ha lavorato tanto tempo come traduttrice in-house e poi si è licenziata perché non sopportava più l'ambiente e voleva lavorare a casa siccome seguiva ancora un'altra carriera (che non ha a che fare con le traduzioni, ma con la musica).
Bene, ha scelto il momento sbagliato perché era fuori troppo tempo dal giro, per cui ha perso tutti i vecchi clienti, e in quel momento il mercato locale era a terra.
Sta lavorando anche a 8,50 Euro a cartella (già che parliamo di ciffre) in questo momento, pur di mangiare...

Non concordo con Wolfgang che "un vero professionista non si svende". Se si deve pagare l'affitto e mancano le richieste di lavoro ben pagate, o almeno pagate in modo giusto, scommetto che qualsiasi "professionista" si svende. Poco e sempre meglio di niente.

E non concordo neanche molto sulla "cattiva qualità" delle traduzioni fatte da questi "individui" che i "poveri clienti" si devono subire, in quanto a) non è sempre vero (vedasi la mia amica) e b) spesso il cliente se ne frega semplicemente della qualità (in parte anche perché mancano i feedback da parte dei loro partner stranieri). Buona o brutta, fa lo stesso, importante che costa poco.
Col cavolo che puoi metterti davanti e dire "ma io sono bravo/a e valgo 30 Euro a cartella". La risposta sarà: "é vero, ma Tizio Caio la traduzione me la fa a 10, buon giorno e piacere di averla conosciuta".

In più, ci sono determinate piazze dove si può chiedere al massimo tot per lavorare o altrimenti buonanotte, se non hai agganci diversi, p.e. all'estero o fuori regione. Torino è una di queste, se non la peggiore piazza d'Italia, per via del noto gruppo automobilistico che detta i prezzi. Se vuoi lavorare a Torino devi accontentarti di questo, se no devi cercarti il lavoro altrove. Il che non è così facile.
È interessante che per il detto gruppo automobilistico lavorano solo agenzie che pagano una miseria ai propri traduttori e che di qualità... lasciamo stare. Nonostante sono sempre lì, non ho ancora sentito di nessuno che sia entrato perché è bravo. Ma di quelli che sono entrati perché facevano prezzi stracciati ne conosco tanti.

Interessante, però, è che se lavori per lo stesso gruppo automobilistico tramite un appoggio all'estero ti pagano il giusto.

Il problema è che i clienti italiani in particolare sono poco sensibili al fatto che a) la traduzione non significa semplicemente leggere un testo e digitarlo in una lingua straniera come farebbe una dattilografa, b) che tradurre oltre una preparazione linguistica notevole richede anche una profonda conoscenza tecnica e c) che la qualità di una traduzione è importante e ricade anche sulla propria immagine.

Praticano invece l'arte dell'arrangiarsi fregandosi delle brutte figure che fanno. E non imparano: la prossima volta sarà di nuovo la stessa cosa. Importante che costi poco, la traduzione non conta, è l'ultima cosa...

Come pensi che i traduttori possano chiedere tariffe eque con clienti del genere? Che, messi di fronte alla qualità e all'esperienza - e quindi al prezzo più alto - scelgono sempre l'esatto contrario pur rimanendo "fregati" tutte le volte e non imparando mai?

Quello che occorre è una forte sensibilizzazione del cliente. E questo può avvenire solo se ricevono gli opportuni feedback dai propri clienti, a loro volta. Già questo succede raramente.

Non vedo molte prospettive che la situazione possa cambiare prima o poi...


Direct link Reply with quote
 

Giles Watson  Identity Verified
Italy
Local time: 13:39
Italian to English
Quelli che rovinano il mercato ... Feb 18, 2004

... sono gli evasori.

Gli altri sono semplicemente concorrenti.

Spetta a noi convincere il cliente, in primo luogo con il nostro lavoro, che valga la pena pagare di più per un prodotto migliore (in termini di servizio, competenze settoriali ecc).

Saluti,

Giles


Direct link Reply with quote
 

Francesca moletta
Italy
Local time: 13:39
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
d'accordo Feb 18, 2004

langnet wrote:

E non concordo neanche molto sulla "cattiva qualità" delle traduzioni fatte da questi "individui" che i "poveri clienti" si devono subire, in quanto a) non è sempre vero (vedasi la mia amica) e b) spesso il cliente se ne frega semplicemente della qualità (in parte anche perché mancano i feedback da parte dei loro partner stranieri). Buona o brutta, fa lo stesso, importante che costa poco.
Col cavolo che puoi metterti davanti e dire "ma io sono bravo/a e valgo 30 Euro a cartella". La risposta sarà: "é vero, ma Tizio Caio la traduzione me la fa a 10, buon giorno e piacere di averla conosciuta".

E' così : anche la mia amica è brava, competente e laureata in traduzione (a TS) ... il problema sono i clienti ignoranti in materia: è terribile!

In più, ci sono determinate piazze dove si può chiedere al massimo tot per lavorare o altrimenti buonanotte, se non hai agganci diversi, p.e. all'estero o fuori regione. Torino è una di queste, se non la peggiore piazza d'Italia, per via del noto gruppo automobilistico che detta i prezzi. Se vuoi lavorare a Torino devi accontentarti di questo, se no devi cercarti il lavoro altrove. Il che non è così facile.
È interessante che per il detto gruppo automobilistico lavorano solo agenzie che pagano una miseria ai propri traduttori e che di qualità... lasciamo stare. Nonostante sono sempre lì, non ho ancora sentito di nessuno che sia entrato perché è bravo. Ma di quelli che sono entrati perché facevano prezzi stracciati ne conosco tanti.

Interessante, però, è che se lavori per lo stesso gruppo automobilistico tramite un appoggio all'estero ti pagano il giusto.

Che tristezza ... avevo già letto del "caso" torinese.

Quello che occorre è una forte sensibilizzazione del cliente. E questo può avvenire solo se ricevono gli opportuni feedback dai propri clienti, a loro volta. Già questo succede raramente.

Non vedo molte prospettive che la situazione possa cambiare prima o poi...

Soluzione: lavorare con l'estero dove (forse) il nostro lavoro è + apprezzato. Ma come affrontare il fatto che altri colleghi preparati come (o+) di noi si propongono con tariffe molto + basse delle nostre anche all'estero?
Mi sa che c'è un'unica soluzione: abbassare la nostra tariffa. E' un circolo vizioso.


Direct link Reply with quote
 

Francesca moletta
Italy
Local time: 13:39
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
è vero Feb 18, 2004

George Watson wrote:

... sono gli evasori.

Gli altri sono semplicemente concorrenti.

Spetta a noi convincere il cliente, in primo luogo con il nostro lavoro, che valga la pena pagare di più per un prodotto migliore (in termini di servizio, competenze settoriali ecc).

Saluti,

Giles


E' giusto anche il tuo punto di vista effettivamente. In teoria uno è libero di svendersi anche a 1 euro a cartella...


Direct link Reply with quote
 

Francesca moletta
Italy
Local time: 13:39
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
è vero Feb 18, 2004

George Watson wrote:

... sono gli evasori.

Gli altri sono semplicemente concorrenti.

Spetta a noi convincere il cliente, in primo luogo con il nostro lavoro, che valga la pena pagare di più per un prodotto migliore (in termini di servizio, competenze settoriali ecc).

Saluti,

Giles

Sì effettivamente è giusto ancheil tuo punto di vista.

Grazie a tutti


Direct link Reply with quote
 

sabina moscatelli  Identity Verified
Italy
Local time: 13:39
Member (2004)
German to Italian
+ ...
Predicare e razzolare Feb 18, 2004

Sarà che la tua amica rovina il mercato (anche se non credo abbia tale potere), ma almeno lei lo dice! La maggior parte dei traduttori, invece, predica bene e razzola male. Basti guardare quanta gente continua a rispondere a inserzioni che offrono tariffe miserrime. Vai a sbirciare e scopri che ben 60 traduttori si sono buttati a capofitto su 0,03 euro a parola.
E' evidente però che il problema ha più di una faccia (dal traduttore che deve pagare l'affitto a quello che si improvvisa traduttore perché ha fatto le vacanze in Austria nel 1926) e che non si risolverà certo qui, ma che sarà il mercato - con tutte le sue fisiologiche imperfezioni - a decidere della nostra sorte.

Sabina


Direct link Reply with quote
 
Lorenzo Lilli  Identity Verified
Local time: 13:39
German to Italian
+ ...
appunto Feb 18, 2004

sabina moscatelli wrote:

Sarà che la tua amica rovina il mercato (anche se non credo abbia tale potere), ma almeno lei lo dice! La maggior parte dei traduttori, invece, predica bene e razzola male. Basti guardare quanta gente continua a rispondere a inserzioni che offrono tariffe miserrime. Vai a sbirciare e scopri che ben 60 traduttori si sono buttati a capofitto su 0,03 euro a parola.



Appunto: quelle poche volte che ho risposto a degli annunci in proz (non con tariffa fissa ma con offerta) non mi è stato neanche risposto. Non che stia a piagnucolare per questo, ma un paio di volte mi è successo di avere tutte le qualifiche richieste (programmi, esperienza ecc.) e di essere tra i pochissimi a rispondere. Immagino che la discriminante sia stata la tariffa proposta. Non voglio con questo scatenare le solite polemiche sul gioco al ribasso.


Direct link Reply with quote
 

Tell IT - Helene Salzmann-Mingardi
Switzerland
Local time: 13:39
Member (2004)
Italian to German
+ ...
Non ho niente da aggiungere.... Feb 22, 2004



[Edited at 2004-02-22 18:31]


Direct link Reply with quote
 

Tell IT - Helene Salzmann-Mingardi
Switzerland
Local time: 13:39
Member (2004)
Italian to German
+ ...
Ciao Langnet... Feb 22, 2004

langnet wrote:

Col cavolo che puoi metterti davanti e dire "ma io sono bravo/a e valgo 30 Euro a cartella". La risposta sarà: "é vero, ma Tizio Caio la traduzione me la fa a 10, buon giorno e piacere di averla conosciuta".

Condivido in pieno tutto quello che dici!!! Purtroppo è proprio così......





Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Gente che rovina il mercato

Advanced search






Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »
SDL Trados Studio 2017 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2017 helps translators increase translation productivity whilst ensuring quality. Combining translation memory, terminology management and machine translation in one simple and easy-to-use environment.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search