Pages in topic:   [1 2 3 4 5] >
Traduttore Giurato e Traduttore ufficiale
Thread poster: Chiara Sandrin

Chiara Sandrin  Identity Verified
Italy
Local time: 04:42
English to Italian
+ ...
Jan 21, 2011

Ciao a tutti,

ho una gran confusione in merito alla differenza tra un traduttore giurato e traduttore ufficale.
uno è iscritto all'albo dei CTU del tribunale e l'altro no?
hanno le stesse facoltà per rendere ufficiale una traduzione?
Non ho mai approfondito la questione per allergia verso la burocrazia dei tribunali..
ma ora mi vedo obbligata ad approfondire il tema perchè sto qualificando la società dove lavoro in un portale per diventare fornitori...
il documento dice:

"I documenti, i certificati e le dichiarazioni sostitutive, se refatti in una lingua diversa dall'italiano, sono accompagnati da una traduzione in lingua italiana certificata conforme al testo originale dalle autorità diplomatiche o consolari italiane del Paese in cui sono stati redatti, oppure da un traduttore ufficiale."

Grazie...

Chiara


 

Sorour
Local time: 04:42
Italian to Arabic
+ ...
Traduttore giurato come il notaio! Jan 21, 2011

Non so se il mio contributo possa aiutare.
Lavorando con alcuni consolati all’estero, molti di essi hanno una specie di traduttore ufficiale, cioè un gruppo di traduttori o agenzie riconosciute dai consolati stessi, a seguito di un iter prestabilito presso il consolato.
L’altra figura, ancor più importante, e vale la sua firma a prescindere dal riconoscimento consolare, sono i traduttori giurati, o meglio sono quelli qualificati per legge (dopo una laurea ..etc) e chi hanno prestato giuramento (come per il notaio in Italia), e chi non hanno bisogno di recarsi al tribunale, tutte le volte, per giurare sul singolo documento tradotto, ma sono autorizzate per legge ad apporre la loro firma, e la dicitura “Traduttore giurato” sul documento, altri no.


 

Eric Dos Santos
Italy
Local time: 04:42
Italian to Portuguese
+ ...
non proprio così... Jan 21, 2011

dipende dalla finalità del documento tradotto. In Italia il traduttore giurato è un traduttore che si è iscritto presso il tribunale e quindi quando giura una traduzione sul verble c'è scritto "traduttore iscritto all'albo ...", ma in realtà "qualsiasi" persona potrebbe giurare, basta recarsi in tribunale e seguire una procedura abbastanza semplice. In altri paesi, come in Brasile ad esempio, ci sono dei concorsi e soltanto chi ha lo status di "traduttore giurato" riconosciuto dallo stato può giurare. Per le traduzione certificate da un consolato non ti so dire molto, lì cambia da consolato a consolato. Sul forum ci sono diverse discussioni interessanti, prova a cercare "traduzione giurata", "ctu", "traduzione certificata" e avrai un sacco di informazioni utili.

 

Chiara Sandrin  Identity Verified
Italy
Local time: 04:42
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
grazie.. Jan 21, 2011

...per le informazioni ragazzi..

tutto questo nasce dal fatto che i bilanci della nostra società così come atti notarili, procure etc sono stati redatti nel paese della casa madre .. e ora per qualificarci nel portale Enel (già sinonimo di grandissima rottura di scatole) chiedono documenti tradotti così... ahhhhhhh maledetta me e quando mi sono offerta per occuparmi delle qualifiche!
buon fine settimanaicon_wink.gif


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 04:42
Italian to Spanish
+ ...
Tre modalità Jan 21, 2011

Ciao Chiara,

rispondo alla tua domanda.
Quello che ti sta richiedendo il cliente è una traduzione giurata dalla lingua straniera verso l'italiano.

Puoi farlo in tre modi:

- Portare i documenti al consolato e far tradurre e asseverare l'atto lì (questo qualche volta si fa per i documenti che vanno all'estero per evitare di apporre l'apostilla o la legalizzazione)
- Far fare la traduzione asseverata a un traduttore iscritto al CTU del Tribunale (e che riporti il n. di iscrizione al CTU e il suo timbro nel verbale)
- Far fare la traduzione giurata a un traduttore giurato nel Paese di origine.

In molti casi, anche se le leggi italiane prevedono la possibilità di far tradurre e asseverare a un traduttore non iscritto al CTU i documenti che restano in Italia, per molti enti, soprattutto all'estero, è imprescindibile che la traduzione venga giurata da un traduttore iscritto, pena l'invalidità dell'atto.

Se a te è stato detto specificamente che la traduzione venga fatta da un traduttore ufficiale, è chiaro che non accettano che la giuri chiunque, ma appunto un traduttore iscritto al CTU o un traduttore giurato nel Paese di origine.

Il modo di denominare il traduttore che giura un atto non è tanto definito. Traduttore ufficiale, traduttore giurato, traduttore certificato... sono sinonimi.


[Modificato alle 2011-01-21 13:51 GMT]


 

Chiara Sandrin  Identity Verified
Italy
Local time: 04:42
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Ottimo Jan 21, 2011

Grazie Maria per avermi chiarito le idee..
non è un cliente che mi chiede una traduzione, ma viene richiesta da un Ente (Enel) alla società c/o la quale sono impiegata, con la funzione a questo punto di factotum...
Mi sento molto sollevata dal fatto che non avendo poteri per poter giurare la traduzione non debba accollarmi anche queste traduzioni oltre la mole di lavoro che già ho in ufficio e fuori..
nel caso leggesse qualche traduttore CTU di Monza... mandatemi i contati in privato e sarò ben lieta di contattarvi al momento del bisogno icon_wink.gif
ancora buon fine settimana


 

Angie Garbarino  Identity Verified
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Posso avere informazioni su questa affermazione? Jan 21, 2011

María José Iglesias wrote:

In molti casi, anche se le leggi italiane prevedono la possibilità di far tradurre e asseverare a un traduttore non iscritto al CTU i documenti che restano in Italia, per molti enti, soprattutto all'estero, è imprescindibile che la traduzione venga giurata da un traduttore iscritto, pena l'invalidità dell'atto.


Questo non mi risulta, ma siccome le leggi possono cambiare, se questo è il caso, gradirei un link o altra indicazione attendibile che specifica quanto affermato sopra.

Ritengo fondamentale che le informazioni di carattere legale, riquardanti la traduzione, su un sito per traduttori possano essere accertate.

Grazie mille

[Edited at 2011-01-22 08:15 GMT]


 

Silvia Prendin  Identity Verified
Italy
Local time: 04:42
Member (2009)
English to Italian
+ ...
L'unione fa la forza... Feb 24, 2011

Mi aggiungo alla richiesta di Angie icon_smile.gif

 

Elisa Comito  Identity Verified
Local time: 04:42
English to Italian
+ ...
Su richiesta del committente Feb 25, 2011

Prof. Angie G. wrote:

María José Iglesias wrote:

In molti casi, anche se le leggi italiane prevedono la possibilità di far tradurre e asseverare a un traduttore non iscritto al CTU i documenti che restano in Italia, per molti enti, soprattutto all'estero, è imprescindibile che la traduzione venga giurata da un traduttore iscritto, pena l'invalidità dell'atto.


Questo non mi risulta, ma siccome le leggi possono cambiare, se questo è il caso, gradirei un link o altra indicazione attendibile che specifica quanto affermato sopra.

Ritengo fondamentale che le informazioni di carattere legale, riquardanti la traduzione, su un sito per traduttori possano essere accertate.

Grazie mille

[Edited at 2011-01-22 08:15 GMT]


Ciao,

intervengo perché proprio ieri ho asseverato dei diplomi di studio per una persona a cui era stato esplicitamente chiesto dall'ufficio destinatario di far scrivere sul verbale di asseverazione che il traduttore era iscritto all'albo CTU del tribunale presso cui avveniva l'asseverazione. Non è la prima volta che mi contatta per un'asseverazione un cliente che ha avuto questa richiesta (che il traduttore sia iscritto all'albo di un tribunale italiano). Certo non è una richiesta della legge italiana (per lo meno non mi risulta), penso sia la politica di determinati uffici. Forse ha un ruolo anche la differenza della procedura di asseverazione che, in diversi paesi, richiede che il traduttore si iscriva a uno specifico albo dopodiché gli viene attribuito un numero e un timbro che deve apporrre sulle traduzioni - senza bisogno che vada in tribunale).
E' ipotizzabile che gli uffici esteri pensino che anche in Italia viga un sistema simile e che, anche se informati (ho dovuto personalmente informare diversi clienti, soprattutto francesi, che non si spiegavano la grande differenza dei costi tra una traduzione semplice e asseverata, non sapendo che qui comporta anche un viaggio in tribunale) chiedano qualcuno iscritto all'albo perché si sentono più tutelati.
Tra l'altro anche una circoscrizione di Roma ha chiesto a una mia amica, per modificare il suo stato civile, la traduzione asseverata dell'atto di matrimonio e della sentenza di divorzio francesi fatta da un traduttore iscritto all'albo CTU di Roma.

Quindi bisogna essere coscienti che in certi casi il fatto che il traduttore non sia iscritto all'albo CTU forse non implica legalmente la non validità dell'asseverazione ma implica il rifiuto della stessa da parte del destinatario. Certo, nel caso dovrebbe essere l'ufficio richiedente a specificare la cosa (come in genere fanno) quindi il rischio che una persona si veda rifiutare a posteriori (e non sia invece avvisata prima della conseguenza) una traduzione asseverata perché non fatta da un traduttore iscritto all'albo di un tribunale dovrebbe essere minimo. Tuttavia se appena uno può (e se si intende puntare molto sulle trad. asseverate) consiglio di iscriversi all'albo di almeno un tribunale. Tra l'altro nel verbale di giuramento del tribunale di Roma c'è una riga speficica dove devi indicare se sei o meno iscritto all'albo CTU .


 

Angie Garbarino  Identity Verified
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Grazie Elisa Feb 25, 2011

Come e' sempre stato, quindi non IMPRESCINDIBILE, e' questa la parola che mi ha indotto a chiedere spiegazioni.

Non che mi preoccupi in quanto CTU, ma e' fuorviante affermarlo qui.

Su richiesta del cliente come e' sempre stato, grazie ancora!


 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 04:42
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Residenza Feb 27, 2011

Elisa Comito wrote:
consiglio di iscriversi all'albo di almeno un tribunale.


Questo significa che dalle tue parti è possibile iscriversi a più tribunali? Qui no, in quanto dipende dalla residenza. Ci si può iscrivere solo nel tribunale competente per la tua città di residenza.icon_frown.gif


 

Lyudmila Gorbunova (married Zanella)  Identity Verified
Italy
Local time: 04:42
Italian to Russian
+ ...
La mia esperienza (molto brutta!) Feb 28, 2011

Due mesi fa ho dovuto tradurre e legalizzare i miei documenti per la richiesta della cittadinanza italiana. Nella provincia di Belluno dove abito non ho trovato via Proz nessun traduttore nella combinazione RU-IT e sono andata al Tribunale con la speranza che hanno l'elenco dei traduttori che potrebbero fare il giuramento. L'impiegato incaricato mi ha detto che non ci sono dei traduttori iscritti presso il tribunale perchè in Italia non esiste l'albo professionale dei traduttori. Ho provato di fargli delle ulteriori domande basandomi sulle informazioni raccolte sui forum, Langit e Proz, ma mi ha sempre interrotto dicendo che io "parlo troppo". Alla fine del colloquio mi ha detto letteralmente questo: "Dopo aver fatto la traduzione dei documenti Lei deve portare qualcuno, Suo fratello, cognato, vicino di casa che pronuncerà il guramento". Va bene, ho fatto io la traduzione dei miei documenti e ho chiamato lo stesso impiegato e gli ho chiesto se va bene mio marito per il giuramento. Riporto il nostro dialogo: "No, cara signora, per fare il giuramento ci vuole un madrelingua russo che conosce bene l'italiano". "Ma Le ho già detto che non conosco qui nessuno tranne qualche badante ucraina, potrebbe fare il giuramento qualcuna di loro?". "No, non vanno bene per il giuramento". "Allora come faccio? Ma ci sarebbe qualcuno iscritto presso il Tribunale per fare il giuramento?". "Le ho già spiegato" e mi ripete il discorso dell'assenza dell'albo professionale dei traduttori in Italia. Poi quello lì ha avuto pietà di me e mi ha dato due numeri di telefono delle donne ucraine che "ognitanto fanno il giuramento presso il tribunale".
Ho ricevuto qualche messaggio dei miei colleghi russi che vivono in Italia di cui segue che in Italia sembra che non esiste la procedura ben definita e "ognuno fa come ci riesce".
Sono stata appena chiamata da una ragazza russa di Padova che aveva bisogno di tradurre e legalizzare i suoi documenti. Le ho consigliato di rivolgersi al Consolato russo a Milano. In questo modo eviterebbe gli stessi miei problemi.


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 04:42
Italian to Spanish
+ ...
All'estero spesso è IMPRESCINDIBILE Feb 28, 2011

Prof. Angie G. wrote:

Come e' sempre stato, quindi non IMPRESCINDIBILE, e' questa la parola che mi ha indotto a chiedere spiegazioni.
Non che mi preoccupi in quanto CTU, ma e' fuorviante affermarlo qui.
Su richiesta del cliente come e' sempre stato, grazie ancora!


In alcuni Paesi, ti sembri fuorviante o meno, è IMPRESCINDIBILE che il traduttore specifichi sul verbale di asseverazionie la sua appartenenza al CTU e apponga il proprio timbro. In molti Paesi, pìù seri in materia di traduzioni giurate, non passa come "traduzione giurata" una traduzione eseguita da chiunque, dal diretto interessato o dalla prima badante che conosce una lingua, ma solo le traduzioni firmate e timbrate da un traduttore giurato ovvero iscritto al CTU. Quindi è sempre importante che sul verbale risulti chiaramente sia il n. di registro del traduttore all'albo del Tribunale sia il suo timbro. Non ci sono altre spiegazioni, la cosa mi sembra abbastanza chiara. Mi sono riferita nel mio intervento precedente alle autorità estere. Sappiamo invece come funzionano certe cose in Italia.




[Modificato alle 2011-02-28 16:04 GMT]


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 04:42
Italian to Spanish
+ ...
Confermo l'intervento di Mariella Feb 28, 2011

Mariella Bonelli wrote:

Elisa Comito wrote:
consiglio di iscriversi all'albo di almeno un tribunale.


Questo significa che dalle tue parti è possibile iscriversi a più tribunali? Qui no, in quanto dipende dalla residenza. Ci si può iscrivere solo nel tribunale competente per la tua città di residenza.icon_frown.gif


Confermo quanto affermato da Mariella. È possibile l'iscrizione al CTU a un solo Tribunale italiano e al momento dell'iscrizione il traduttore si impegna a non iscriversi altrove.
Questo non vuol dire che non si possa asseverare in qualsiasi Tribunale.


 

Angie Garbarino  Identity Verified
Member (2003)
French to Italian
+ ...
In Italia continua ad applicarsi la legge italiana Feb 28, 2011

La quale NON ha i traduttori giurati MA traduzioni giurate.

Il CTU non è equivalente al traduttore giurato ma è un esperto nelle liste del tribunale, non è proprio la stessa cosa se vogliamo cavillare.

Per essere precisi CTU significa consulente tecnico d'ufficio NON traduttore giurato figura che in Italia NON esiste.

E sempre per essere precisi è il tribunale che fa fede NON il consulente tecnico d'ufficio.

Sì a mio parere fai passare messaggi fuorvianti, quando insisti con il termine TRADUTTORE GIURATO che appunto non esiste.

Ti sembri questo paese serio o meno (anche questo, sempre a mio parere ci mancherebbe, non è un bel messaggo).

Prego,nota cortesemente quanto sotto

Contrariamente a quanto si pensa, in Italia non esiste una qualifica di traduttore giurato. La legge italiana prescrive che chiunque può giurare una traduzione di fronte a un Cancelliere del tribunale designato, dichiarando sotto giuramento “di avere bene e fedelmente adempiuto all’incarico affidato al solo scopo di far conoscere la verità”. In alcuni Paesi, il traduttore giurato è un traduttore accreditato a tradurre documentazione di tribunale.
www.interpretetraduttore.com/glossario-glossary-glosario/ -








[Edited at 2011-02-28 16:24 GMT]


 
Pages in topic:   [1 2 3 4 5] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Traduttore Giurato e Traduttore ufficiale

Advanced search






SDL MultiTerm 2019
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2019 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2019 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »
Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search