Modello W-8BEN per lavorare con gli USA
Thread poster: xxxHeidee
xxxHeidee
Local time: 08:12
English to Italian
+ ...
Mar 10, 2011

Buonasera a tutti/e,
Mi è stato chiesto di fornire il modello W-8BEN per lavorare con gli USA.
Vorrei sapere se qualcuno di voi l'ha già compilato e se ci sono disposizioni particolari riguardanti la tassazione degli introiti (ovvero se un freelance italiano che lavora dall'Italia per un cliente USA deve pagare tasse anche al fisco americano).
Se vi state chiedendo come mai non chiedo al mio commercialista, la risposta è: glie l'ho chiesto ma non lo sa…
Grazie in anticipo
Francesca


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
No Mar 10, 2011

Non devi pagare tasse al fisco americano. Il presupposto del pagamento di tasse è generalmente collegato alla residenza. Se risiedi in Italia paghi le tasse in Italia, se risiedi in USA paghi le tasse in USA. Anche il più scalcagnato dei commercialisti dovrebbe conoscere questo concetto generico.

Direct link Reply with quote
 
xxxHeidee
Local time: 08:12
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Mar 10, 2011

Hai detto bene: in an ideal world anche il più scalcagnato commercialista dovrebbe saperlo; purtroppo nella realtà a volte i clienti devono diventare investigatori per poi fare da consulenti ai loro commercialisti… salvo poi pagarli salatamente per i loro "servizi"!
Grazie per la tempestiva risposta.
Un saluto
Francesca


Direct link Reply with quote
 

mrippa  Identity Verified
Italy
Local time: 08:12
English to Italian
Modello W-8BEN Mar 10, 2011

Io l'ho compilato per un potenziale cliente, dopo aver superato un test di traduzione e non mi sembra sia un particolare onere.
In pratica è un'autocertificazione della residenza fiscale, nulla di particolarmente fastidioso, oneroso o che richieda l'aiuto di un consulente fiscale e/o linguistico per la compilazione (se si ha un livello di conoscenza almeno di base dell'inglese).

Nemmeno mi semba sia il caso prendersela con il proprio commercialista, o di definirlo meno che scalcagnato, se non può fornire immediatamente notizie su questo particolare modulo, a meno che non si sia scelto come commercialista un professionista laureato in USA.

Se purtuttavia hai quesiti su come rispondere a clausole specifiche, chiedi pure qui; potrebbe essere di aiuto anche ad altri in futuro.

[Edited at 2011-03-10 23:46 GMT]


Direct link Reply with quote
 
xxxHeidee
Local time: 08:12
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Modello W-8BEN Mar 10, 2011

Grazie per le delucidazioni.

Direct link Reply with quote
 

Mirko Mainardi  Identity Verified
Italy
Local time: 08:12
Member
English to Italian
+ ...
Secondo l'IRS si deve pagare il 30%... Mar 15, 2011

O almeno è quanto leggo su sul documento ufficiale dell'IRS per la compilazione del modulo W-8BEN: "Foreign persons are subject to U.S. tax at a 30% rate on income they receive from U.S. sources that consists of:" tra le quali "Compensation for, or in expectation of, services performed;"

Quindi sembrerebbe che ci sia una ritenuta alla fonte del 30% anche per i non cittadini americani e non residenti su suolo americano.

Poi riguardo alle modalità di compilazione del modulo ho anch'io molti dubbi e perplessità, in quanto il modulo sembra puttosto semplice e immediato, ma (come accade in Italia) ci sono riferimenti a normative particolari o a nozioni 'fumose' come ad esempio "notional principal contract" che sia effettivamente connesso o meno "with the conduct of a trade or business in the United States"...

Se qualcuno ha esperienze dirette con questa form e con datori di lavoro americani che la richiedono, la sua opinione sarebbe gradita.

Grazie.


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 00:12
Member (2003)
English to Italian
+ ...
È proprio per documentare che non sei soggeto a tale ritenuta Mar 15, 2011

Main-OZ wrote:

O almeno è quanto leggo su sul documento ufficiale dell'IRS per la compilazione del modulo W-8BEN: "Foreign persons are subject to U.S. tax at a 30% rate on income they receive from U.S. sources that consists of:" tra le quali "Compensation for, or in expectation of, services performed;"

Quindi sembrerebbe che ci sia una ritenuta alla fonte del 30% anche per i non cittadini americani e non residenti su suolo americano.



Se sei cittadino degli Stati Uniti o residente con permesso di soggiorno ("carta verde") sei tenuto a pagare le tasse allo Zio Sam dovunque tu abiti (anche all'estero).

Se non sei cittadino o residente ma si presume o sospetta tu sia domiciliato o lavori negli Stati Uniti, l'agenzia sarebbe tenuta ad applicare una ritenuta. Per evitarlo, ti fanno firmare il W8, che è una dichiarazione che, in qualità di non cittadino e non residente degli Stati uniti, domiciliato all'estero (cioè fuori dagli Stati Uniti), non sei tenuto a pagare le tasse agli Stati Uniti, e quindi non sei soggetto alla ritenuta alla fonte.

Quindi, se uno non firma il modulo W8 potrebbe vedersi decurtato il pagamento del 30% (o quel che è), se invece lo firma è a posto.

Non per dire, ma di W8 se ne è parlato molte volte in passato, sempre con gli stessi dubbi e le stesse risposte - c'è anche una funzione di ricerca sul sito...

[Edited at 2011-03-15 20:28 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Mirko Mainardi  Identity Verified
Italy
Local time: 08:12
Member
English to Italian
+ ...
Grazie per la risposta Mar 16, 2011

Riccardo, e per il consiglio sulla funzione di ricerca.

Avevo in effetti già letto altri thread sull'argomento, ma erano stati iniziati da persone residenti in altri paesi, e del resto è proprio con la preziosissima funzione search (di Google nientemeno) che ho trovato questo stesso thread (che tra l'altro non ho iniziato io...)

Leggendo gli altri thread (e non solo su ProZ, ti assicuro), alcuni vecchi di 6 anni, altri più recenti, ho notato sempre la stessa confusione e gli stessi dubbi, con persone che raccontavano di clienti americani che affermavano essi stessi di dover applicare una ritenuta del 30% (o del 10%) perché così gli era stato riferito dal loro consulente fiscale o semplicmente 'perché sì'... (e del resto la compilazione del W8BEN, se richiesta dal committente, diventa una conditio sine qua non per lavorare ed essere pagati, che tu sappia o meno come compilare il modulo)

Il problema sembra estendersi addirittura ai rapporti di privati con multinazionali quali Microsoft e Apple, quindi difficile pensare che si tratti semplicemente di sprovveduti o male informati... (come me)

Ho letto commenti di persone che affermavano fosse necessario un codice EIN, altre che dicevano fosse necessario fare tutta la trafila burocratica per procurarsi un ITIN, altri ancora che facevano riferimento agli accordi USA-paesi stranieri sulla doppia tassazione (per completezza, ecco quello USA-Italia), altri che sostenevano che il W8BEN non fosse affatto necessario in questi casi, ma usato a sproposito per 'comodità', e per finire altri ancora che, come te, sostenevano fosse sufficiente compilarlo (in qualche modo...) per non incorrere nel 30% di ritenuta.

D'altronde, i commercialisti e gli avvocati esistono per un motivo, e cioè per il fatto che la complessità di determinati aspetti del quotidiano è ormai tale da rendere 'necessari' degli interpreti (paradossale quanto riferito dall'OP in proposito...). Questo secondo me è purtroppo uno di quei casi, nel quale documentandosi, fra 10 opinioni diverse e regolamenti ufficiali che rimandano ad altri regolamenti, è difficile venire a capo di qualcosa (avendo la sicurezza della correttezza della risposta, almeno).

Ad esempio, ho trovato molto sensata la risposta di una cittadina americana che, sempre su ProZ, consigliava al proprio interlocutore (canadese) di compilare il W8BEN segnalando l'articolo rilevante dell'accordo sulla doppia tassazione USA-Canada come motivo per non vedersi applicata la ritenuta. La stessa cosa è possibile per gli italiani, che possono fare riferimento all'articolo 14 del documento che ho linkato sopra. Sembra, come detto, molto sensato, ma si sa (specie in Italia) che la burocrazia spesso ha molto poco a che fare con il buon senso... o con il senso in generale.

Ecco perché avevo semplicemente chiesto se ci fosse qualcuno con esperienze dirette in materia. Chi risiede in Italia e lavora da anni con clienti americani avendo compilato (più di un) W8BEN dovrebbe essere la fonte più attendibile e sicura, sia riguardo la corretta interpretazione della normativa USA che al conseguente trattamento tributario di quei redditi sul territorio italiano.

Ad ogni modo, grazie ancora per la tua risposta.


Direct link Reply with quote
 

mrippa  Identity Verified
Italy
Local time: 08:12
English to Italian
Keep it simple :) Mar 16, 2011

Main-OZ wrote:



Ho letto commenti di persone che affermavano fosse necessario un codice EIN, altre che dicevano fosse necessario fare tutta la trafila burocratica per procurarsi un ITIN, altri ancora che facevano riferimento agli accordi USA-paesi stranieri sulla doppia tassazione (per completezza, ecco quello USA-Italia), altri che sostenevano che il W8BEN non fosse affatto necessario in questi casi, ma usato a sproposito per 'comodità', e per finire altri ancora che, come te, sostenevano fosse sufficiente compilarlo (in qualche modo...) per non incorrere nel 30% di ritenuta.


Mi rendo conto che la burocrazia genera sempre angoscia, ma veramente mi sembra eccessivo pensare di doversi procurare un tax identification number degli USA se si risiede in Italia e si pagano le tasse qui. Credo anche che sia impossibile ottenere un tax identification number senza avere almeno la green card.
Quello che ha scritto Riccardo mi trova concorde: è sufficiente compilarlo (ma non in qualche modo, come dici tu, ma in modo corretto come dice Riccardo).
Avevo qualche dubbio anche io quando l'ho compilato e ho chiesto di verificare la correttezza del mio modulo al mio interlocutore. L'incaricato dell'agenzia (per la cronaca, un esperto contabile di una grossa multinazionale con molti collaboratori esteri) mi ha dato l'OK e chiarito che la parte fondamentale è la Parte IV - Certification, che non puoi modificare o compilare.
In particolare al punto che recita: "The beneficial owner is not a U.S. person."

Spero che tutto sia chiaro.


Direct link Reply with quote
 

Mirko Mainardi  Identity Verified
Italy
Local time: 08:12
Member
English to Italian
+ ...
Grazie Mar 19, 2011

Seguirò i vostri consigli.

Dovessero arrivare gli elicotteri neri dei G-men, farò i vostri nomi ;P


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 08:12
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Puoi fare anche il mio Mar 19, 2011

Main-OZ wrote:

Seguirò i vostri consigli.

Dovessero arrivare gli elicotteri neri dei G-men, farò i vostri nomi ;P


Perche' ne ho firmati parecchi ed e' tutto esattamente come ti hanno detto Riccardo e Massimo


Direct link Reply with quote
 

Giovanni Guarnieri MITI, MIL  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 07:12
Member (2004)
English to Italian
Sei hai paura degli elicotteri degli G-men... Mar 19, 2011

Main-OZ wrote:

Seguirò i vostri consigli.

Dovessero arrivare gli elicotteri neri dei G-men, farò i vostri nomi ;P



pagale queste tasse (inutili)... certo, ci rimetterai qualche spicciolo, però almeno starai tranquillo...


Direct link Reply with quote
 

Mirko Mainardi  Identity Verified
Italy
Local time: 08:12
Member
English to Italian
+ ...
Uh... Mar 19, 2011

...scusa Giovanni, ma il mio intento non è quello di evadere la tassazione, ma solo quello di evitare la c.d. doppia tassazione, cioè di pagare il 30% negli USA e poi di nuovo altre imposte in Italia.

E poi dopo la rassicurazione aggiuntiva di Angie (grazie), credo sia stato detto tutto.

Grazie ancora a tutti, e scuse all'OP per il thread hijacking, ma alla fine l'argomento era esattamente lo stesso.


Direct link Reply with quote
 

Giovanni Guarnieri MITI, MIL  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 07:12
Member (2004)
English to Italian
Era una battuta... Mar 20, 2011

un po' come i tuoi elicotteri....

Direct link Reply with quote
 

fbbest  Identity Verified
Italy
Local time: 08:12
English to Italian
+ ...
W-8 BEN (individuals) - W-8 BENE (entities) Sep 14, 2016

Gentili Colleghi,

Vi ringrazio, mi avete aiutato molto.
Mi avete evitato di compilare il modello W-8BENE che mi aveva inviato il cliente.

Come contributo al forum inoltro il link un video espilcativo.

https://www.youtube.com/watch?v=W3p8dNqhbew&feature=youtu.be

Grazie!


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Modello W-8BEN per lavorare con gli USA

Advanced search






CafeTran Espresso
You've never met a CAT tool this clever!

Translate faster & easier, using a sophisticated CAT tool built by a translator / developer. Accept jobs from clients who use SDL Trados, MemoQ, Wordfast & major CAT tools. Download and start using CafeTran Espresso -- for free

More info »
Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search