sospetto che il cliente stia fallendo - come muoversi?
Thread poster: Francesco Mai

Francesco Mai  Identity Verified
Spain
Local time: 06:42
Portuguese to Italian
+ ...
Apr 6, 2011

Cari colleghi, ho un problema. Vi espongo la situazione.

Ho un nuovo cliente (Pippo) quindi è la prima volta che lavoro per loro. Quando ho firmato il contratto di traduzione non ho trovato nessuna informazione negativa sul loro conto e, purtroppo, nemmeno ho insistito per avere un anticipo sul pagamento. Fra una decina di giorni, poi, dovrò cominciare a tradurre il loro testo, con consegna prevista per primi di giugno.

Ieri, casualmente, sono venuto a sapere che q
... See more
Cari colleghi, ho un problema. Vi espongo la situazione.

Ho un nuovo cliente (Pippo) quindi è la prima volta che lavoro per loro. Quando ho firmato il contratto di traduzione non ho trovato nessuna informazione negativa sul loro conto e, purtroppo, nemmeno ho insistito per avere un anticipo sul pagamento. Fra una decina di giorni, poi, dovrò cominciare a tradurre il loro testo, con consegna prevista per primi di giugno.

Ieri, casualmente, sono venuto a sapere che questi signori devono svariate migliaia di euro a più traduttori. A questi colleghi non rispondono più alle mail, al telefono, e pare che non siano nemmeno più presenti fisicamente nella loro sede (ça va sans dire, si sono ben guardati dal comunicare il nuovo recapito ai creditori).

Secondo uno di questi colleghi, Pippo starebbe per fallire. Però, da quanto ho capito, è impossibile sapere con certezza che un’azienda sta fallendo finché non deposita i libri in Tribunale, cosa che Pippo non ha (ancora?) fatto.
Ora, è la prima volta che mi trovo in una situazione del genere e non so come comportarmi.
Da un lato, vorrei evitare di non rispettare un contratto che ho firmato: lo trovo scorretto, a priori. D’altra parte, però, non vorrei trovarmi a lavorare 3/4 settimane ad un progetto per un cliente che già sa che non mi pagherà.

Il punto è che io non ho prove concrete della loro “abitudine” di non pagare i traduttori o informazioni sicure sulla loro situazione economica delicata (i colleghi già coinvolti in questa situazione non li conosco personalmente e i due con cui ho scambiato delle e-mail, per vari motivi, mi hanno chiesto espressamente di non fare il loro nome).
Se telefonassi a Pippo, ammesso che mi risponda, cosa potrei dirgli? “Ciao Pippo, ho sentito dire in giro che siete con l’acqua alla gola e i creditori alle costole, è vero?”

Insomma, non so come muovermi. Tutti i consigli sono ben accetti.
Collapse


 

Luca Tutino  Identity Verified
Italy
Local time: 06:42
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Tante possibilità Apr 6, 2011

Se Pippo è un "Gruppo" britannico che già nel suo nome inglese di tre lettere manifesta il suo interesse a "chiedere", sappi che dopo decine di scambi in oltre un anno, per la prima volta da 10 anni ho perso la speranza essere pagato (per fortuna era una cifra moderata).

Se hai delle testimonianze certe sottoscritte da colleghi in privato (sul gruppo di prima io lo farei) credo che queste siano abbastanza concrete da giustificare la rinegoziazione del contratto e la richiesta di u
... See more
Se Pippo è un "Gruppo" britannico che già nel suo nome inglese di tre lettere manifesta il suo interesse a "chiedere", sappi che dopo decine di scambi in oltre un anno, per la prima volta da 10 anni ho perso la speranza essere pagato (per fortuna era una cifra moderata).

Se hai delle testimonianze certe sottoscritte da colleghi in privato (sul gruppo di prima io lo farei) credo che queste siano abbastanza concrete da giustificare la rinegoziazione del contratto e la richiesta di un pagamento anticipato. Se le testimonianze sono affidabili ma non sottoscritte (perché i colleghi sperano ancora di essere pagati) la situazione è molto più complessa, e tutte le opzioni sono aperte in base alle possibili diverse sfumature. In linea di massima probabilmente dovresti parlarne apertamente con loro e valutare il da farsi in base alla trasparenza delle loro risposte.

Ciao,
Luca
Collapse


 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 22:42
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Cosa dice il tuo contratto riguardo al recedere dal contratto stesso? Apr 6, 2011

Francesco Mai wrote:

Cari colleghi, ho un problema. ... ho firmato il contratto di traduzione


Cosa dice il contratto in caso di recesso? Quel che potresti fare è di chiamare il cliente e dire loro

"Caro Pippo, ho sentito voci preoccupanti al vostro riguardo: due traduttori, che mi hanno chiesto di non fare nomi, mi hanno detto che dovete svariate migliaia di euro a più traduttori, che non rispondete più alle mail, al telefono, e che non siete nemmeno più presenti fisicamente presso la vostra sede. Prima di decidere se recedere o meno dal nostro contratto volevo sapere la vostra versione dei fatti, e in particolare in che modo potrete garantirmi il pagamento".

Quello che ti risponderanno (e il modo in cui lo faranno) potrà aiutarti a decidere cosa fare (ma tieni presente che le tue scelte potrebbero essere limitate, a seconda di cosa dice il contratto in caso di recesso di una delle due parti dal contratto).


 

Marika Costantini  Identity Verified
Italy
Local time: 06:42
Member (2009)
English to Italian
+ ...
pagamento anticipato Apr 6, 2011

Ciao Francesco,

se fossi al tuo posto, chiederei un pagamento anticipato (del 20/30% almeno), soprattutto visto che si tratta di un testo abbastanza corposo sembrerebbe (visto che hai detto che ti terrebbe impegnato per 3/4 settimane). Puoi giustificare la cosa proprio facendo leva sulla lunghezza del testo e sul fatto che Pippo è un nuovo cliente (dicendo magari che, di prassi, ti comporti in questo modo). Personalmente, le volte in cui l'ho fatto io (perché magari non conoscevo
... See more
Ciao Francesco,

se fossi al tuo posto, chiederei un pagamento anticipato (del 20/30% almeno), soprattutto visto che si tratta di un testo abbastanza corposo sembrerebbe (visto che hai detto che ti terrebbe impegnato per 3/4 settimane). Puoi giustificare la cosa proprio facendo leva sulla lunghezza del testo e sul fatto che Pippo è un nuovo cliente (dicendo magari che, di prassi, ti comporti in questo modo). Personalmente, le volte in cui l'ho fatto io (perché magari non conoscevo minimamente il cliente e non potevo trovare riscontri, positivi o negativi) non ho mai avuto problemi, hanno sempre accettato. Ovviamente perché erano clienti seri e non avevano problemi finanziari. Se dovessero rifiutare a priori la tua proposta, comincerei a preoccuparmi...
Nel frattempo, ti consiglio anche di cercare di fare qualcosa per reperire ulteriori informazioni, ad esempio prova ad accertarti che stiano effettivamente fallendo o che non siano semplicemente dei truffatori (pur non avendo problemi finanziari..). Potresti richiedere semplicemente una visura dell'agenzia in questione, tanto per vedere qual è (o qual è stato fino a questo momento) il loro volume d'affari.

Ciao e in bocca al lupo!

Marika
Collapse


 

Kipale78
Italy
Local time: 06:42
English to Italian
+ ...
50% o nisba Apr 6, 2011

Marika Costantini wrote:

Ciao Francesco,

se fossi al tuo posto, chiederei un pagamento anticipato (del 20/30% almeno), soprattutto visto che si tratta di un testo abbastanza corposo sembrerebbe (visto che hai detto che ti terrebbe impegnato per 3/4 settimane)


Io farei presente che hai ricevuto un feedback negativo da più colleghi e che richiedi di rinegoziare i termini di pagamento, visto che il lavoro nn è ancora iniziato. Desideri il 50% in anticipo, il 25% alla consegna (tipo: consegno quando pagate) e il resto dopo 30 giorni o quel che è. Questo perché a quanto pare è molto probabile che il resto non lo vedi proprio. Se dicono di no, grazie e arrivederci. Se no non solo perdi un mese di lavoro, un tot di soldi, ma soprattutto ti fai il sangue cattivo per un bel po', a me è capitato e non ne val la pena. Proprio no. Quanto alla questione d'onore.... ecco un caso in cui "dedizione" fa decisamente rima con "cxxxxone".

In bocca al lupo!

Alberto


 

Silvia Prendin  Identity Verified
Italy
Local time: 06:42
Member (2009)
English to Italian
+ ...
Consigli Apr 7, 2011

Francesco Mai wrote:

Cari colleghi, ho un problema. Vi espongo la situazione.

Ho un nuovo cliente (Pippo) quindi è la prima volta che lavoro per loro. Quando ho firmato il contratto di traduzione non ho trovato nessuna informazione negativa sul loro conto e, purtroppo, nemmeno ho insistito per avere un anticipo sul pagamento.
Sarebbe buona prassi richiedere sempre almeno il 50% all'ordine in caso di clienti di cui non si hanno notizie. Tale scelta attutisce il colpo qualora si scopra (sulla propria pelle) che il cliente in questione è un insolvente abituale.

Anzitutto se ti sono giunte solo voci, come fai a sostenere che l'azienda in questione non stia realmente fallendo? Inoltre, si tratta di una società italiana o straniera? Se è in atto un'amministrazione controllata, una semplice ricerca potrebbe risolvere i tuoi dubbi. Tra l'altro, ricevere soldi in anticipo non ti mette al riparo da sorprese. Non so se sia variata la normativa in materia, ma i pagamenti emessi in situazioni finanziarie problematiche possono essere richiesti dalle autorità giudiziarie o procuratore fallimentare che sia e, in tal caso, devono essere ritornati. I fornitori esterni infatti non sono creditori privilegiati, prima ci sono i dipendenti...

Quindi, come Riccardo, suggerisco di leggere bene le clausole di recesso.


 

Francesco Mai  Identity Verified
Spain
Local time: 06:42
Portuguese to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Vediamo cosa mi dicono loro Apr 7, 2011

Grazie a tutti per gli interventi.

Luca, no, non sono inglesi, sono portoghesi.
Ho controllato: il contratto non ha clausole che specifichino i dettagli di un’eventuale recesso. Guardando (un po’ frettolosamente, nel fine settimana lo farò più a fondo) su Biblit, non ho trovato esempi di clausole simili nei vari tipi di contratti di traduzione editoriale: magari non è prassi, ma potrei perfettamente sbagliarmi.

Silvia, io non sostengo che stiano fallendo:
... See more
Grazie a tutti per gli interventi.

Luca, no, non sono inglesi, sono portoghesi.
Ho controllato: il contratto non ha clausole che specifichino i dettagli di un’eventuale recesso. Guardando (un po’ frettolosamente, nel fine settimana lo farò più a fondo) su Biblit, non ho trovato esempi di clausole simili nei vari tipi di contratti di traduzione editoriale: magari non è prassi, ma potrei perfettamente sbagliarmi.

Silvia, io non sostengo che stiano fallendo: come da titolo lo sospetto, nulla più. E circa la buona prassi di richiedere almeno il 50% anticipato, hai ragione. Nel mondo perfetto. Qui in Portogallo, con tutto quello che sta succedendo, spuntare un pagamento a 30gg è stata una guerra, figurati un anticipo.

In conclusione penso di fare come suggeriscono Luca e Riccardo: ne parlerò apertamente con Pippo, chiedendo nel caso di rinegoziare le condizioni di pagamento. Questo, però, non prima di aver parlato con un avvocato che mi spieghi nel dettaglio cosa implica il recesso del contratto e se ci sono le condizioni per farlo.
Collapse


 

Kelly Gill
Italy
Local time: 06:42
Italian to English
trasparenza Apr 7, 2011

Riccardo Schiaffino wrote:

"Caro Pippo, ho sentito voci preoccupanti al vostro riguardo: due traduttori, che mi hanno chiesto di non fare nomi, mi hanno detto che dovete svariate migliaia di euro a più traduttori, che non rispondete più alle mail, al telefono, e che non siete nemmeno più presenti fisicamente presso la vostra sede. Prima di decidere se recedere o meno dal nostro contratto volevo sapere la vostra versione dei fatti, e in particolare in che modo potrete garantirmi il pagamento".

Quello che ti risponderanno (e il modo in cui lo faranno) potrà aiutarti a decidere cosa fare (ma tieni presente che le tue scelte potrebbero essere limitate, a seconda di cosa dice il contratto in caso di recesso di una delle due parti dal contratto).



100% d'accordo!


 

Laura Gentili  Identity Verified
Italy
Local time: 06:42
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Cosa farei io Apr 8, 2011

Io in un caso del genere direi al cliente che non posso più fare il lavoro (se il contratto non prevede penalità in caso di recesso, come mi pare sia il caso). Il mio approccio al risk management è che già con i clienti "sicuri" c'è sempre una percentuale di rischio, se poi mi metto a lavorare con i clienti di cui si sa già che non pagano, allora è finita. Sono una madre single con tre figli a carico, quindi per me è inconcepibile lavorare con clienti rischiosi. Così facendo devo dire c... See more
Io in un caso del genere direi al cliente che non posso più fare il lavoro (se il contratto non prevede penalità in caso di recesso, come mi pare sia il caso). Il mio approccio al risk management è che già con i clienti "sicuri" c'è sempre una percentuale di rischio, se poi mi metto a lavorare con i clienti di cui si sa già che non pagano, allora è finita. Sono una madre single con tre figli a carico, quindi per me è inconcepibile lavorare con clienti rischiosi. Così facendo devo dire che in tanti anni non mi è mai capitato di non essere pagata e i casi di slow payers sono stati 4-5 in 16 anni di attività.

Laura
Collapse


 

Angie Garbarino  Identity Verified
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Concordo Apr 8, 2011

Laura Gentili wrote:

Io in un caso del genere direi al cliente che non posso più fare il lavoro (se il contratto non prevede penalità in caso di recesso, come mi pare sia il caso). Il mio approccio al risk management è che già con i clienti "sicuri" c'è sempre una percentuale di rischio, se poi mi metto a lavorare con i clienti di cui si sa già che non pagano, allora è finita. Sono una madre single con tre figli a carico, quindi per me è inconcepibile lavorare con clienti rischiosi. Così facendo devo dire che in tanti anni non mi è mai capitato di non essere pagata e i casi di slow payers sono stati 4-5 in 16 anni di attività.

Laura


Anche io gestisco il rischio come te.


 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 22:42
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Un po' di rischio ci può anche stare... Apr 9, 2011

...ma bisogna valutarlo bene, sia con la testa, sia con la pancia.

Uno dei nostri clienti migliori aveva, in precedenza, una reputazione pessima per i pagamenti. La prima volta che mi chiamarono, anni fa, dissi loro apertamente che avevo dei dubbi riguardo a collaborare con loro, proprio a causa della loro cattiva reputazione.

Invece che tentare di scusarsi o negare, la persona che mi aveva chiamato ammise che in passato avevano spesso pagato anche con molto ritardo, di
... See more
...ma bisogna valutarlo bene, sia con la testa, sia con la pancia.

Uno dei nostri clienti migliori aveva, in precedenza, una reputazione pessima per i pagamenti. La prima volta che mi chiamarono, anni fa, dissi loro apertamente che avevo dei dubbi riguardo a collaborare con loro, proprio a causa della loro cattiva reputazione.

Invece che tentare di scusarsi o negare, la persona che mi aveva chiamato ammise che in passato avevano spesso pagato anche con molto ritardo, dicendo, però, che ora la ditta aveva non solo un nuovo nome, ma una nuova gestione, e che i nuovi proprietari erano impegnatissimi a pagare tutti in maniera puntuale.

La persona con cui parlai mi fece una buona impressione, quindi mi fidai, magari rischiando (fin dal primo progetto si trattava di lavori abbastanza consistenti).

Se avessi voluto giocare solo sul sicuro mi sarei perso un cliente che ci ha dato negli anni centinaia di migliaia di dollari di lavoro, pagato sempre con la massima puntualità.
Collapse


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

sospetto che il cliente stia fallendo - come muoversi?

Advanced search






TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »
WordFinder Unlimited
For clarity and excellence

WordFinder is the leading dictionary service that gives you the words you want anywhere, anytime. Access 260+ dictionaries from the world's leading dictionary publishers in virtually any device. Find the right word anywhere, anytime - online or offline.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search