prima collaborazione con agenzia USA - pagamento e fatturazione?
Thread poster: Giulia Tremolada

Giulia Tremolada  Identity Verified
Italy
Local time: 22:42
English to Italian
+ ...
Jul 13, 2011

Buonasera a tutti,

sono una giovane traduttrice alle prime armi, ho superato un test di traduzione con un'agenzia USA e vorrei chiedervi qualche informazione.

Partiamo dalla scelta del metodo di pagamento, che l'agenzia mi ha chiesto di indicare sul contratto: mi hanno offerto

- Paypal, maggiorato dell'1% di service fee. A questo dovrei aggiungere il 3,4% trattenuto da Paypal per la ricezione di pagamenti, più un eventuale tasso di cambio? (visto che i pagamenti saranno in dollari e il mio conto corrente in euro?

- bonifico bancario al costo di $25

- assegno spedito al mio domicilio.

Il pagamento tramite Paypal mi sembra complicato, più che altro perché non riesco a capire quanto mi verrebbe a costare.
Il bonifico ha un costo fisso, ma che sinceramente mi sembra eccessivo... 18€ per ricevere un bonifico? E' normale che un costo simile venga accreditato al destinatario? Ogni volta che ho fatto un bonifico (e il più caro mi è costato intorno ai 10€, ma perché i dati erano incompleti) ho sempre e solo sostenuto io i costi...
L'assegno spedito a casa mia è l'unico "gratis", ma non mi sembra molto sicuro... E se la busta non arriva?
Cosa mi consigliate di fare?


Seconda domanda: al momento lavoro ancora in R.A., non avendo superato, al luglio 2011, i 5.000€ di collaborazioni occasionali sommando tutti i redditi dai miei vari clienti.
Come dovrò fatturare?

Se prima della fine dell'anno dovessi superare il tetto dei 5.000€ (probabile, tra l'altro, se dovessi iniziare una collaborazione stabile con questa agenzia) come mi dovrò regolare? Mi ero informata riguardo al regime dei minimi, ma con la nuova normativa di pochi giorni fa non so più cosa fare.

Vi ringrazio in anticipo per l'aiuto, sto cercando anche un commercialista per una consulenza ma non ne conosco, men che meno di "specializzati" a lavorare con traduttori, in più l'agenzia si aspetta una risposta in tempi brevi...


 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 14:42
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Ragioni per il costo del bonifico Jul 13, 2011

Mentre in Europa il bonifico è la modalità standard per i pagamenti, negli Stati Uniti non è così: tutti sono abituati a pagare (anche cifre considerevoli) o tramite carta di credito, o inviando un semplice assegno per posta ordinaria.

Quindi, normalmente per un'agenzia USA, il metodo di pagamento standard è tramite assegno. Il bonifico non lo vogliono proprio fare, a causa dei costi altissimi imposti dalle banche: se pago un collaboratore tramite assegno, mi costa il prezzo materiale dell'assegno (poche lire: qui gli assegni te li forniscono a centinaia per volta per pochi dollari, non in libretti degli assegni da dieci, numerati a mano, come in Italia) più il costo del francobollo (44 centesimi, per spedizioni negli USA).

Il costo del bonifico varia da banca a banca, ma diciamo che mi costerebbe dai 30 ai 45 dollari, in media (a prescindere dalla somma da bonificare).

Non mi sembra invece giusto applicare un sovrapprezzo alle transazioni tramite PayPal: se pago un collaboratore tramite PyaPal, il costo per me è o nullo o minimo.

Non ti consiglio, però, di accettare di essere pagata tramite assegno: anche se ti arrivasse (e delle Poste Italiane mi fiderei molto poco), poi avresti probabilmente problemi (e spese) al momento di depositarlo in banca.

Ti consiglio di accettare il pagamento tramite PayPal, ma di negoziare riguardo all'1% che ti vorrebbero detrarre.



[Edited at 2011-07-13 18:04 GMT]


 

2G Trad  Identity Verified
Italy
Local time: 22:42
Member (2000)
English to Italian
+ ...
Homebanking USA? Jul 13, 2011

Riccardo Schiaffino:
Quindi, normalmente per un'agenzia USA, il metodo di pagamento standard è tramite assegno. Il bonifico non lo vogliono proprio fare, a causa dei costi altissimi imposti dalle banche: se pago un collaboratore tramite assegno, mi costa il prezzo materiale dell'assegno (poche lire: qui gli assegni te li forniscono a centinaia per volta per pochi dollari, non in libretti degli assegni da dieci, numerati a mano, come in Italia) più il costo del francobollo (44 centesimi, per spedizioni negli USA).

Il costo del bonifico varia da banca a banca, ma diciamo che mi costerebbe dai 30 ai 45 dollari, in media (a prescindere dalla somma da bonificare).


Ma negli USA non è possibile fare un bonifico tramite homebanking, tagliando i costi dello sportello bancario?

Comunque, come fornitore, puoi decidere tu quali sono i termini del pagamento in base al mezzo di pagamento.

Ciao!
Gianni


 

Angie Garbarino  Identity Verified
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Link Jul 13, 2011

Mentre confermo quanto ti consiglia Riccardo, (Paypal)

ti incollo un link ad un recente topic proprio sull'argomento, http://www.proz.com/topic/202856 e http://www.proz.com/topic/202952

Non esitare a contattarmi se hai bisogno di qualsiasi spiegazione, ProZ.com ha appena istituito la figura della Site Guide.

http://www.proz.com/topic/201308

Buon proseguimento!

[Edited at 2011-07-13 19:34 GMT]


 

Chiara Balboni  Identity Verified
Italy
Local time: 22:42
English to Italian
+ ...
Bonifico su conto multicurrency Jul 19, 2011

Anche io sono alla prima collaborazione con un'agenzia USA, e immagino che sia la stessa poiché le condizioni sono esattamente le stesse...

Io non ho un conto paypal, ma ho un conto corrente bancariodi Fineco multicurrency, cioè oltre al conto normale in Euro ho a disposizione gratuitamente un conto in dollari, uno in sterline e uno in Franchi svizzeri. Per ora non mi è mai capitato di doverli usare, quindi non so bene come funzioni.

Ma la mia domanda è: visto che ho un c/c in dollari, se scelgo la modalità bonifico non potrebbero annullarsi quei 25$ di spese?

Attendo un vostro aiuto in merito.

Grazie!


 

Giulia Tremolada  Identity Verified
Italy
Local time: 22:42
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie a tutti per l'aiuto Jul 21, 2011

Alla fine ho optato per il bonifico: con PayPal, oltre a perdere il 3,4% come commissione (indipendentemente dall'ulteriore 1% che avrebbe voluto trattenermi l'agenzia), avrei anche avuto il cambio sfavorevole $/€ al momento di trasferire i soldi dal conto Paypal al mio conto corrente perché, diversamente da Chiara, il mio conto è solo in euro.

Resta ancora aperta (almeno per me) la questione "fiscale". Come devo muovermi? Qualcuno mi può dare informazioni in merito?

Grazie!!


 

Andrea Piu  Identity Verified
Italy
Local time: 22:42
English to Italian
+ ...
Niente di speciale Jul 21, 2011

Giulia T. wrote:

Alla fine ho optato per il bonifico: con PayPal, oltre a perdere il 3,4% come commissione (indipendentemente dall'ulteriore 1% che avrebbe voluto trattenermi l'agenzia), avrei anche avuto il cambio sfavorevole $/€ al momento di trasferire i soldi dal conto Paypal al mio conto corrente perché, diversamente da Chiara, il mio conto è solo in euro.

Resta ancora aperta (almeno per me) la questione "fiscale". Come devo muovermi? Qualcuno mi può dare informazioni in merito?

Grazie!!


Devi semplicemente compilare una ricevuta con la somma che ti è dovuta. Le tasse le paghi in Italia e quel 20% di IVA + xx% di INPS li pagherai in Italia al momento della compilazione della dichiarazione dei redditi.
In definitiva, se hai eseguito un lavoro per 1.000$, nella ricevuta dovrai indicare che la somma che ti è dovuta è di 1.000$. Niente di più, niente di meno.
Comunque, prova a utilizzare la funzione "Ricerca" e vedrai che troverai tantissime informazioni utili sull'argomento.

Ciao


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

prima collaborazione con agenzia USA - pagamento e fatturazione?

Advanced search






Protemos translation business management system
Create your account in minutes, and start working! 3-month trial for agencies, and free for freelancers!

The system lets you keep client/vendor database, with contacts and rates, manage projects and assign jobs to vendors, issue invoices, track payments, store and manage project files, generate business reports on turnover profit per client/manager etc.

More info »
SDL Trados Studio 2017 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2017 helps translators increase translation productivity whilst ensuring quality. Combining translation memory, terminology management and machine translation in one simple and easy-to-use environment.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search