Off topic: OT: prezzo libri
Thread poster: Daniela Cappelletti

Daniela Cappelletti  Identity Verified
Switzerland
Local time: 04:51
German to Italian
+ ...
Aug 26, 2011

Proprio adesso ho trovato, sul sito di Jaka book, questa cosa qua....(che non farà piacere a chi compra libri e dizionari fiducioso degli sconti on line....)

http://www.jacabook.it/pdf_news/DDL_PREZZO_LIBRI.htm

insomma una minimanovra culturale


 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 23:51
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Protezione dei piccoli librai indipendenti Aug 26, 2011

Credo che questa regolamentazione sia mirata a tentare di proteggere i piccoli librai tradizionali, quelli col negozio sotto casa nostra, dallo strapotere finanziario dovuto al volume di vendita dei siti di vendita online, come amazon e altri.

Se infatti un libraio avesse, supponiamo, un margine del 30% (faccio una cifra a caso come esempio), forse puo' ancora stare a galla con uno sconto limitato per legge al 15%. Questo potrebbe anche essere prossimo al suo limite massimo e, se lo
... See more
Credo che questa regolamentazione sia mirata a tentare di proteggere i piccoli librai tradizionali, quelli col negozio sotto casa nostra, dallo strapotere finanziario dovuto al volume di vendita dei siti di vendita online, come amazon e altri.

Se infatti un libraio avesse, supponiamo, un margine del 30% (faccio una cifra a caso come esempio), forse puo' ancora stare a galla con uno sconto limitato per legge al 15%. Questo potrebbe anche essere prossimo al suo limite massimo e, se lo applicasse tutto, gli rimarrebbe ancora un margine del 15% con cui pagare locale, personale, e tutti gli altri costi, oltre al suo margine per vivere.

I grandi rivenditori on-line invece, se lasciati liberi, possono permettersi sconti ben superiori, grazie alla loro maggiore efficienza gestionale e ai volumi di vendita molto superiori. Credo che acquistino anche a prezzi inferirori, e quindi potrebbero avere ancora dei buoni profitti vendendo a un prezzo inferiore al prezzo iniziale di acquisto del piccolo libraio.
La concorrenza sarebbe (o forse e' gia' adesso) micidiale e insostenibile dai piccoli operatori.
Insomma, senza qualche tipo di regolamentazione i piccoli librai scomparirebbero.

Non so se questa regolamentazione funzionera', ma mi dispiacerebbe vedere le citta' senza piu' negozi di libri, a parte (forse) le grandi catene e il banco dei libri trash di qualche supermercato. Che tristezza!

GF


[Edited at 2011-08-26 23:07 GMT]
Collapse


 

Graziana M  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 03:51
English to Italian
+ ...
indecisa Aug 27, 2011

Non riesco a decidere da che parte stare: con i piccoli e romantici librai o con Amazon (per fare un esempio)? Sono cresciuta in un paese dove c'erano solo due piccole librerie, con libri bellissimi, rilegatissimi e costosissimi. Acquistavo soprattutto tramite il Club degli editori … alla fine mi ritrovo circondata di libri non voluti e comprati per mancanza di scelta.
Hmmm …


 

Daniela Cappelletti  Identity Verified
Switzerland
Local time: 04:51
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
piccole librerie....ma, non solo.....un ragionamento.... Aug 27, 2011

Anche io ho un profondo affetto per le piccole librerie, soprattutto quelle specialistiche, dove ho sempre amato curiosare.
MA non posso fare a meno di fare un ragionamento sulla tempistica di questo decreto.
Nulla da eccepire per quel che riguarda la tutela dei piccoli librai.....(cosa che forse si potevano pensare altre soluzioni....tipo group buy di associazioni, forse)

MA.... proprio adesso, in estate, all'inizio dell'anno scolastico
MA.... proprio adesso, che
... See more
Anche io ho un profondo affetto per le piccole librerie, soprattutto quelle specialistiche, dove ho sempre amato curiosare.
MA non posso fare a meno di fare un ragionamento sulla tempistica di questo decreto.
Nulla da eccepire per quel che riguarda la tutela dei piccoli librai.....(cosa che forse si potevano pensare altre soluzioni....tipo group buy di associazioni, forse)

MA.... proprio adesso, in estate, all'inizio dell'anno scolastico
MA.... proprio adesso, che amzaon, ibs ecc iniziano a vendere anche i testi scolastici.
Ma....proprio adesso che i testi scolastici per il prossimo anno arrivano sui banchi delle librerie e nei magazzini di amazon e ibs....

sappiamo tutti che le patrie case editrici stanno letteralmente in piedi grazie alla scolastica, ai continui cambiamenti nei testi (e conseguenti edizioni), al ricatto morale verso le famiglie chedevono acquistare l'ultima edizione del testo....(che non sempre trovano al libraccio), alla totale restistenza a mettere parte dell'opera in cd o download (vedi esercizi vari) che poi si potrebbero stampare.,...per finire con l'ebook....cosi come il fatto che ben pochi comuni organizzano un servizio di comodato per gli studenti....e le famiglie devono sborsare....

è vero che i libri hanno un regime di iva tutto loro.....ma pur sempre delle tasse si pagano, poi ci sono i tipografi, la distribuzione ecc.........
Se le tasse sui libri scontati si pagano meno....indi Agenzia delle Entrate intasca meno.


aggiungo: favorire dei prezzi bassi, o comunque convenienti, non sarebbe un mezzo (ovviamente non il solo) per incentivare la lettura e l'acquisto dei libri??? Visto che il problema è che in Italia NON si legge......

[Edited at 2011-08-27 10:31 GMT]

[Edited at 2011-08-27 10:34 GMT]
Collapse


 

Graziana M  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 03:51
English to Italian
+ ...
è la qualità che bisogna migliorare Aug 27, 2011

Daniela Cappelletti wrote:
favorire dei prezzi bassi, o comunque convenienti, non sarebbe un mezzo (ovviamente non il solo) per incentivare la lettura e l'acquisto dei libri??? Visto che il problema è che in Italia NON si legge......

[Edited at 2011-08-27 10:31 GMT]

[Edited at 2011-08-27 10:34 GMT]

Ciao Daniela, sono d'accordo su tutto tranne che sul prezzo, a cui non guardo molto se si tratta di acquistare libri utili al mio lavoro (codici, dizionari ..) e di ottima qualità, se invece si tratta di letture destinate al tempo libero acquisto tutto in inglese su amazon.co.uk - spese di spedizione gratis per ordini superiori alle 25 sterline. Il mercato dei libri in lingua italiana e tutte le sue problematiche comincia a stufarmi e a interessarmi sempre meno.
Graziana


 

Paola Battagliarini  Identity Verified
Italy
Local time: 04:51
English to Italian
+ ...
Delle librerie Aug 27, 2011

ai vari punti che avete già citato voi, aggiungo quanto mi diceva il proprietario di una libreria indipendente della mia città: un parere di parte, se volete, ma che a mio avviso mette in luce un aspetto che non per tutti è evidente. Secondo lui questa misura è utile perché, limitando di fatto lo strapotere delle catene e della grande distribuzione, che potrebbero permettersi prezzi minori, fa sì che possano sopravvivere le librerie indipendenti che tengono tantissimi titoli e quindi aumen... See more
ai vari punti che avete già citato voi, aggiungo quanto mi diceva il proprietario di una libreria indipendente della mia città: un parere di parte, se volete, ma che a mio avviso mette in luce un aspetto che non per tutti è evidente. Secondo lui questa misura è utile perché, limitando di fatto lo strapotere delle catene e della grande distribuzione, che potrebbero permettersi prezzi minori, fa sì che possano sopravvivere le librerie indipendenti che tengono tantissimi titoli e quindi aumentano l'offerta culturale. Mi pare sensato: è vero che al supermercato potremmo pagare meno per l'ultimo best-seller, ma moltissimi altri titoli non "di cassetta" non li troveremmo più.

Ciò premesso, io ormai acquisto solo i libri con cui vado sul sicuro, classici o dizionari: per tutti gli altri (e ne leggo molti) ormai ho una rete di amiche/i con cui facciamo scambi, e poi c'è sempre la biblioteca comunale: quella sì che non dovrà mai chiudere!

Paola


[Modificato alle 2011-08-27 12:23 GMT]

[Modificato alle 2011-08-27 12:23 GMT]
Collapse


 

Daniela Cappelletti  Identity Verified
Switzerland
Local time: 04:51
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
io avevo in testa la lettura amatoriale Aug 27, 2011

nel discorso generale sul poco leggere italico da incentivare, avevo in testa la lettura amatoriale, quello che leggi perchè un tot argomento ti incuriosice o perchè hai voglia di leggerti un bel romanzo.

Diciamo, un target più alto del banco del supermercato, ma più basso della monografia scientifica specialistica (per intendersi, quei testi che costano 80€, sono di carta di riso o simili, e ti ci vuole una laurea o quasi per leggerli con interesse).
E questo target ch
... See more
nel discorso generale sul poco leggere italico da incentivare, avevo in testa la lettura amatoriale, quello che leggi perchè un tot argomento ti incuriosice o perchè hai voglia di leggerti un bel romanzo.

Diciamo, un target più alto del banco del supermercato, ma più basso della monografia scientifica specialistica (per intendersi, quei testi che costano 80€, sono di carta di riso o simili, e ti ci vuole una laurea o quasi per leggerli con interesse).
E questo target che manca (che non è in grado di leggere il lingua), visto che i "forti lettori" + gli studenti tengono in piedi la baracca ci sono.

[Edited at 2011-08-27 13:11 GMT]
Collapse


 

Graziana M  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 03:51
English to Italian
+ ...
risalire all'origine del problema Aug 27, 2011

A me la legge anti amazon mi ha fatto in...viperire molto, è chiaro, ma ho voglia di pensare positivo.

Bisogna far venire la voglia di leggere i libri alla gente, e se è vero che vietare i grandi sconti è sbagliato non è nemmeno giusto credere che un abbassamento del prezzo invogli la gente a leggere di più.
Io preferisco risalire all'origine del problema, e pertanto credo molto in progetti come "Nati per leggere" ... See more
A me la legge anti amazon mi ha fatto in...viperire molto, è chiaro, ma ho voglia di pensare positivo.

Bisogna far venire la voglia di leggere i libri alla gente, e se è vero che vietare i grandi sconti è sbagliato non è nemmeno giusto credere che un abbassamento del prezzo invogli la gente a leggere di più.
Io preferisco risalire all'origine del problema, e pertanto credo molto in progetti come "Nati per leggere" http://www.natiperleggere.it/ o "Reading is fundamental" http://www.rif.org/ che si occupano di invogliare i genitori a leggere i libri ai propri bambini sin dai primi mesi di vita ... avete capito? siamo noi grandi che andiamo educati alla lettura. E basta fare un giro tra i blog americani per vedere la popolarità di iniziative di questo tipo: è pieno di mamme e papà che si "vantano" di quanti libri comprano e leggono insieme ai propri piccoli. E poi ci
sono case editrici come Barefoot books e Usborne che vendono libri con lo stesso sistema della Tupperware ... sì, avete capito bene, l'azienda che produce contenitori per il cibo. E vogliamo parlare di come la Penguin e la Dk invitano all'acquisto dei propri libri? date un'occhiata al progetto "We give books": gli editori mettono online alcune centinaia di libri da leggere gratis, e per ogni libro letto online ne verrà regalato uno vero ad una scuola o altra istituzione che aderisce al progetto. Sono andata un po' fuori tema?
Graziana

[Modificato alle 2011-08-27 16:55 GMT]

[Modificato alle 2011-08-27 17:33 GMT]
Collapse


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

OT: prezzo libri

Advanced search






Protemos translation business management system
Create your account in minutes, and start working! 3-month trial for agencies, and free for freelancers!

The system lets you keep client/vendor database, with contacts and rates, manage projects and assign jobs to vendors, issue invoices, track payments, store and manage project files, generate business reports on turnover profit per client/manager etc.

More info »
WordFinder Unlimited
For clarity and excellence

WordFinder is the leading dictionary service that gives you the words you want anywhere, anytime. Access 260+ dictionaries from the world's leading dictionary publishers in virtually any device. Find the right word anywhere, anytime - online or offline.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search