Tradurre gli appellativi
Thread poster: Elisa Merola

Elisa Merola
Local time: 00:39
English to Italian
+ ...
Sep 23, 2011

Sto traducendo il mio primo libro dallo spagnolo all'italiano; ovviamente davanti ai nomi spagnoli spesso si trovano gli appellativi Don e Doña equivalenti dei nostri Signor e Signora. Secondo voi è meglio lasciare l'appellativo spagnolo o tradurlo?

 

Manuela Ribecai  Identity Verified
Italy
Local time: 00:39
English to French
+ ...
Lascerò don - doña Sep 24, 2011

Ho solo pensato a Zorro : Don Diego della Vega ^^

 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 00:39
Italian to Spanish
+ ...
Io probabilmente tradurrei il trattamento Sep 24, 2011

Io non vedo perché non tradurre il trattamento.

Non sono una traduttrice di letteratura, ma non mi capita di leggere traduzioni di libri italiani in spagnolo dove venga lasciato Sig., Dott., = Signore, Dottore, ecc.
Analogamente, non vedo perché nella traduzione dallo spagnolo verso l'italiano debbano essere lasciati i trattamenti originali.
Tradurrei tranquillamente señor/señora y don/doña come signore o signora.

Questa è la scelta che io, personalmente, probabilmente farei (dovrei avere davanti il libro per confermarlo o meno). Ma a noi, spagnoli, da fastidio, in generale, trovare termini stranieri quando leggiamo nella nostra lingua. E anche nel linguaggio parlato li utilizziamo molto poco. In genere, traduciamo tutto, quando si può. Voi, italiani, siete invece più propensi ad ereditare parole straniere.
In questo caso, può darsi che per un lettore italiano non sia pesante trovare continuamente in un'opera letteraria un "barbarismo". Per me lo sarebbe se il trattamento "don" o "doña" non sta a precisare proprio il carattere spagnolo (solo allora lo lasciarei il trattamento), ma ribadisco, gli spagnoli siamo in questo più puristi.

Vediamo cosa dicono i colleghi italiani magari più abituati a tradurre letteratura.

María José

[Modificato alle 2011-09-24 12:55 GMT]


 

lidija68  Identity Verified
Italy
Local time: 00:39
Italian to Serbian
+ ...
E se fosse in un'altra lingua.... Sep 24, 2011

Lasceresti Herr Meier, Frau Meier
oppure Mr. Jones, Mrs. Jones
per non parlare di gospodin Petrović, gospođa Petrović?

Forse non ti saresti nemmeno posta la domanda.


Buongiorno, Herr Meier, bentornato a casa! Non lo so....non mi convince...


 

Esegeda
Italy
Local time: 00:39
Russian to Italian
+ ...
dipende... Sep 24, 2011

María José Iglesias wrote:

...se il trattamento "don" o "doña" non sta a precisare proprio il carattere spagnolo (solo allora lo lasciarei il trattamento)...


Infatti, anche a me sembra che dipenda molto dalla "spagnolità" (in questo caso) del contesto.


 

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 00:39
English to Italian
+ ...
Dipende Sep 24, 2011

lidija68 wrote:

Lasceresti Herr Meier, Frau Meier
oppure Mr. Jones, Mrs. Jones
per non parlare di gospodin Petrović, gospođa Petrović?

Forse non ti saresti nemmeno posta la domanda.


Buongiorno, Herr Meier, bentornato a casa! Non lo so....non mi convince...


Ciao,
penso che una risposta "infallibile" al 100% non esista, non conoscendo il contesto: "Buongiorno Herr Maier" sta benissimo se chi lo pronuncia dà importanza al fatto che la persona in questione sia di lingua tedesca o se è implicito che, per motivi inerenti la narrazione, il fatto di mantenere l'appellativo in lingua originale serva a qualche cosa (non è una scelta neutra... dipende anche dal target del libro, potrebbe anche capitare che qualche lettore meno accorto pensi che un appellativo non comune sia invece il nome, come potrebbe essere nell'esempio di "Gospodin").

Se non ci sono motivi sensati di tipo "narratologico", lo tradurrei.

Per quel che può valere... da traduttrice non letteraria ma da accanita lettrice.
Buona domenica!

Manuela


edit: aggiungo un esempio per rendere più chiaro quello che intendo dire.
Mi sta benissimo che in un testo in italiano si dica che "mangiamo paella": non c'è un corrispondente italiano, quindi o usi almeno 20 parole per spiegare che cos'è, ma in realtà non serve perché paella si capisce e se uno non lo sa e ritiene indispensabile saperlo lo cerca in un dizionario.
Invece se trovo scritto che "mangiamo noodles" ci deve essere un motivo ben serio per non tradurlo, o per usare la traduzione in un'altra lingua (lasciare la parola originale se il resto del testo viene tradotto potrebbe essere una scelta traduttologica fondata ma contestabile e, secondo me, da concordare con autore / editore).
Se ieri auguravo buona domenica, oggi auguro buona settimana!

[Edited at 2011-09-25 14:53 GMT]


 

Angie Garbarino  Identity Verified
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Susate... Sep 25, 2011

Ma che cosa vuol dire TRATTAMENTO in questo contesto? Non ho mai sentito usare questo termine per indicare un appellativo/titolo.

Grazie in anticipo se vorrete spiegarmelo.

Angie

Edit:
ho capito (mi ci è voluto qualche minuto ma ce l'ho fatta) è la versione italianizzata dello spagnolo "TRATAMIENTO" (título de cortesía)

In italiano però non ha nessun senso.



[Edited at 2011-09-25 14:21 GMT]


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Tradurre gli appellativi

Advanced search






Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »
WordFinder Unlimited
For clarity and excellence

WordFinder is the leading dictionary service that gives you the words you want anywhere, anytime. Access 260+ dictionaries from the world's leading dictionary publishers in virtually any device. Find the right word anywhere, anytime - online or offline.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search