Off topic: Minoranze linguistiche storiche in Italia
Thread poster: linguandre Russo

linguandre Russo
Italy
Local time: 12:56
English to Italian
+ ...
Feb 15, 2012

Riprendendo quanto accennato qui, apro una nuova discussione sulle minoranze linguistiche in Italia. (Ho visto che ce n'è una sui dialetti, ma credo che la questione sia un po' diversa.)
Tutto è nato dalla questione del piemontese, riconosciuto come lingua minoritaria dall'Europa ma non inserita nelle legge 482 del 1999, quella che riguarda la tutela delle minoranze linguistiche storiche in Italia.

A_Nespor ha scritto:
«Vale a dire che riconoscere a lingue, come il veneto e il piemontese, lo stato di lingua è un'operazione che ha un costo.
Poi ovviamente, se sia questo il motivo del legislatore o se abbia adottato dei criteri differenti da quelli dall'UNESCO in base a un approccio "linguistico", ovviamente non lo so.
Fosse per me, difenderei tutti i dialetti/le lingue minoritarie, perché la loro perdita secondo me rappresenta un impoverimento culturale, quindi preferisco il criterio dell'UNESCO.
In ogni caso, se l'argomento ti interessa:
http://www.gioventurapiemonteisa.net/?p=2772
http://www.linguaveneta.it/normative.asp
Ce ne saranno certamente tanti altri per altri dialetti/lingue».

(Grazie per i collegamenti, appena ho qualche minuto li leggo.)



Continuando la discussione, non so quell'aggettivo storiche possa fare qualche differenza...
Qualcuno sa per caso qual è la situazione, per esempio, del dialetto veneto? Ci sono rivendicazioni?
Come riportato nel testo di legge, per ora solo il sardo e il friulano, che sono molte volte ritenuti erroneamente dei dialetti, sono considerati delle lingue vere e proprie.


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 12:56
Member (2004)
English to Italian
+ ...
Wikipedia Feb 15, 2012

Abbiamo visto che il piemontese sembra essere stato dimenticato, ma curiosamente Wikipedia c'è anche in questo dialetto...

http://pms.wikipedia.org/wiki/Intrada


Direct link Reply with quote
 

linguandre Russo
Italy
Local time: 12:56
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Wikipedia: la nciclupidìa lìbbira... Feb 15, 2012

Wikipedia in piemontese mi mancava, grazie! Comunque ho visto che c'è pure in siciliano, e chissà in quali altri dialetti.
Comunque, anche tu hai parlato di "dialetto", e qui la questione era proprio vedere se il piemontese è davvero una lingua (come sardo e friuliano) o no. Per l'Europa sí, ma per l'Italia no, a quanto pare.


Direct link Reply with quote
 

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 12:56
English to Italian
+ ...
a bizzeffe... Feb 16, 2012

Di rivendicazioni per il veneto ce ne sono veramente a carriolate. Peccato che, anche in conseguenza alla situazione politica (non giudico, ma la presenza forte di certi partiti ha il suo peso), la questione sia spesso strumentalizzata e trattata in modo poco serio.
Sono d'accordo al 100% con Ale Nespoli, le minoranze linguistiche etniche culturali... tutta la cultura, in senso lato, va difesa perché perderla è un impoverimento assurdo e grave.
Faccio però notare, riportando quanto dichiarato da un intellettuale vicentino - tanto per far nomi e cognomi, si tratta di Bepi De Marzi, musicista, compositore, autore della nota "Signore delle cime" - "peccato" che le persone che sbandierano a destra e a manca la cultura veneta, la lingua veneta ecc., in casa parlano in italiano anche con il gatto (parole testuali) e hanno figli che si chiamano Jennifer, Brian, Jasmine....

Comunque qui dalle mie parti abbiamo anche il cimbro, su cui diatribe sono in corso da anni (perché in realtà i cosiddetti cimbri non hanno nulla a che vedere con il popolo cimbro di romana memoria, perché secondo alcuni il cimbro è solo un'invenzione ad uso turistico, ecc.), e la minoranza etnica dei Mòcheni.

Concludo, visto che siamo in tema, con un saluto in cimbro - che in realtà sarebbe baiuvaro, per la precisione - così chi mastica il tedesco farà i suoi confronti:
Ich gunneach an alla boole (vi auguro ogni felicità).

Manuela


Direct link Reply with quote
 

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 12:56
English to Italian
+ ...
aggratis Feb 16, 2012

Aggiungo a quanto ho scritto prima: wikipedia è, notoriamente, gratuita. Quindi creare la versione in lingua klingon è solo una questione "tecnica", non so che cosa comporti ma di sicuro non esborso monetario a chi lo propone e in cambio l'organizzazione Wikipedia ne guadagna in fatto di notorietà, attenzione alle minoranze, reputazione di apertura mentale e via di questo passo.
Infatti esistono versioni di wikipedia in tantissimi dialetti, anche in veneto e anche se mi fa ridere, in Veneto come in altre zone la varietà linguistica è talmente notevole...
Ad esempio, esiste la versione emiliano-romagnola (tanto per dire, come unificare il pane e il formaggio), lombarda, arpitana (il territorio arpitano include anche parte del piemonte e della Val d'Aosta), piemontese, napoletana, siciliana... forse anche altre. Senza parlare dell'Alto Adige.

Quando si tratta invece di aprire il portafoglio, le cose cambiano.
So che la regione Friuli-Venezia Giulia ha speso un patrimonio qualche anno fa per creare il dizionario T9, o come diavolo si chiami precisamente, ma intendo dire il meccanismo che suggerisce le parole quando si scrive un SMS:
http://guide.supereva.it/italiano_dialetti/interventi/2009/10/gli-sms-si-scrivono-in-friulano
http://www.corriere.it/cronache/09_settembre_03/furlan_dialetti_io_donna_567d18ea-9892-11de-b8d4-00144f02aabc.shtml

Manuela


Direct link Reply with quote
 

Stefano Papaleo  Identity Verified
Italy
Local time: 12:56
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Meraviglioso! Feb 29, 2012

Manuela Dal Castello wrote:

Aggiungo a quanto ho scritto prima: wikipedia è, notoriamente, gratuita. Quindi creare la versione in lingua klingon è solo una questione "tecnica", non so che cosa comporti ma di sicuro non esborso monetario a chi lo propone e in cambio l'organizzazione Wikipedia ne guadagna in fatto di notorietà, attenzione alle minoranze, reputazione di apertura mentale e via di questo passo.
Infatti esistono versioni di wikipedia in tantissimi dialetti, anche in veneto e anche se mi fa ridere, in Veneto come in altre zone la varietà linguistica è talmente notevole...
Ad esempio, esiste la versione emiliano-romagnola (tanto per dire, come unificare il pane e il formaggio), lombarda, arpitana (il territorio arpitano include anche parte del piemonte e della Val d'Aosta), piemontese, napoletana, siciliana... forse anche altre. Senza parlare dell'Alto Adige.

Quando si tratta invece di aprire il portafoglio, le cose cambiano.
So che la regione Friuli-Venezia Giulia ha speso un patrimonio qualche anno fa per creare il dizionario T9, o come diavolo si chiami precisamente, ma intendo dire il meccanismo che suggerisce le parole quando si scrive un SMS:
http://guide.supereva.it/italiano_dialetti/interventi/2009/10/gli-sms-si-scrivono-in-friulano
http://www.corriere.it/cronache/09_settembre_03/furlan_dialetti_io_donna_567d18ea-9892-11de-b8d4-00144f02aabc.shtml

Manuela


Haha non lo sapevo... meraviglioso... anche se qua i soldi spesso li gettano al vento. Io ho sempre voluto invece il T9 in triestino!:))) Infatti il T9 non lo uso praticamente mai visto che scrivo la maggior parte degli SMS in dialetto;) Tanto uno può benissimo crearsi da solo le abbreviazioni per le parole o frasi che usa di più, come in Word e via.

Qui in FVG poi di minoranze linguistiche ne abbiamo a bizzeffe... non indico il friulano perché, oltre ad essere già stato citato, in realtà lo vedo più come maggioranza che minoranza;) Anche se ormai tutti parlano in italiano (o presunto tale!!!). Qui abbiamo minoranze slovene, croate, tedesche... in fondo il famoso melting pot l'avevano fatto gli Asburgo qui ben prima che oltreoceano;) Pure meglio;)

Interessante il cimbro!


Direct link Reply with quote
 

linguandre Russo
Italy
Local time: 12:56
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Soldi buttati? Mar 10, 2012

Comunque, per quanto riguarda il T9, penso che farlo adesso per qualche altra minoranza linguistica sia dimolto inutile, dato che molti cellulari hanno la cosiddetta tastiera qwerty (cioè quella dei computer). Probabilmente molti usano il T9 ugualmente, ma non ne vedo l'utilità.
A ogni modo, è un tentativo come un altro di mostrare che si tiene alla propria lingua (nel caso del friulano) o dialetto.


Direct link Reply with quote
 

Stefano Papaleo  Identity Verified
Italy
Local time: 12:56
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Genitori... Mar 16, 2012

Sì, tutto bello e tutto vero ma il problema sta a monte. Non è che le lingue minoritarie o i dialetti siano in pericolo per via di strane malattie o stragi indiscriminate. Una lingua va parlata ogni giorno, a maggior ragione il dialetto locale. Non è "imponendo" trasmissioni televisive, documenti ecc. che risolvi davvero il problema. Queste cose dovrebbero essere il risultato naturale della presenza costante nella vita degli abitanti della propria lingua. La causa? Un'assurda abitudine nata qualche decennio fa da parte dei genitori di parlare sempre in italiano (o presunto tale) ai figli, idem i nonni. A volte si sentono delle vere e proprie "chicche". Il risultato è che il dialetto si perde e si imbastardisce e i ragazzi non imparano un buon italiano e sono anche meno aperti e abituati alla diversità e flessibilità (linguistica e mentale) che invece conoscere dialetto e lingua comporta.

Nonostante un minimo di confusione sia normale (v. anche bilinguismo), tranne casi disperati non ho mai visto gente che ha problemi a cambiare registro/lingua/dialetto a seconda del destinatario, sia in situazioni private che pubbliche. Ossia saper utilizzare lo strumento adatto a seconda della situazione.

Non servono i milioni, serve parlare (posto che ci sia l'interesse a farlo).

[Edited at 2012-03-16 16:45 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 12:56
English to Italian
+ ...
d'accordo al 100% Mar 16, 2012

Stefano Papaleo wrote:

Sì tutto bello e tutto vero ma il problema sta a monte. Non è che le lingue minoritarie o dialetti siano in pericolo per via di strane malattie o stragi indiscriminate. Una lingua va parlata ogni giorno, a maggior ragione il dialetto locale. Non è "imponendo" trasmissioni televisive, documenti ecc. che risolvi davvero il problema. Queste cose dovrebbero essere il risultato naturale della presenza costante nella vita degli abitanti della propria lingua. La causa? Un'assurda abitudine nata qualche decennio fa da parte dei genitori di parlare sempre in italiano (o presunto tale) ai figli, idem i nonni. A volte si sentono delle vere e proprie "chicche". Il risultato è che il dialetto si perde e si imbastardisce e i ragazzi non imparano un buon italiano e sono anche meno aperti e abituati alla diversità e flessibilità (linguistica e mentale) che invece conoscere dialetto e lingua comporta.

Nonostante un minimo di confusione sia normale (v. anche bilinguismo), tranne casi disperati non ho mai visto gente che ha problemi a cambiare registro/lingua/dialetto a seconda del destinatario, sia in situazioni private che pubbliche. Ossia saper utilizzare lo strumento adatto a seconda della situazione.

Non servono i milioni, serve parlare (posto che ci sia l'interesse a farlo).


Più d'accordo non potrei essere.
Non mi capita spesso
Manuela


Direct link Reply with quote
 

Stefano Papaleo  Identity Verified
Italy
Local time: 12:56
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Corcordiamo Mar 16, 2012

Manuela Dal Castello wrote:

Stefano Papaleo wrote:

Sì tutto bello e tutto vero ma il problema sta a monte. Non è che le lingue minoritarie o dialetti siano in pericolo per via di strane malattie o stragi indiscriminate. Una lingua va parlata ogni giorno, a maggior ragione il dialetto locale. Non è "imponendo" trasmissioni televisive, documenti ecc. che risolvi davvero il problema. Queste cose dovrebbero essere il risultato naturale della presenza costante nella vita degli abitanti della propria lingua. La causa? Un'assurda abitudine nata qualche decennio fa da parte dei genitori di parlare sempre in italiano (o presunto tale) ai figli, idem i nonni. A volte si sentono delle vere e proprie "chicche". Il risultato è che il dialetto si perde e si imbastardisce e i ragazzi non imparano un buon italiano e sono anche meno aperti e abituati alla diversità e flessibilità (linguistica e mentale) che invece conoscere dialetto e lingua comporta.

Nonostante un minimo di confusione sia normale (v. anche bilinguismo), tranne casi disperati non ho mai visto gente che ha problemi a cambiare registro/lingua/dialetto a seconda del destinatario, sia in situazioni private che pubbliche. Ossia saper utilizzare lo strumento adatto a seconda della situazione.

Non servono i milioni, serve parlare (posto che ci sia l'interesse a farlo).


Più d'accordo non potrei essere.
Non mi capita spesso
Manuela


Wow! Allora chiudo la settimana in bellezza. Grazie. Dico semplicemente quello che vedo e che è sotto l'occhio di tutti. Considera poi che qui, rispetto a tante altre città e zone d'Italia, in realtà si parla molto in dialetto, compresi negozi, uffici pubblici ecc. ma più che altro da gente che ha almeno 25 anni.

Discorso a parte per la minoranza slovena, dove non c'è età. Pur in realtà parlando più che altro un dialetto sloveno del Carso spesso imbastardito dal triestino/italiano.


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Minoranze linguistiche storiche in Italia

Advanced search






WordFinder
The words you want Anywhere, Anytime

WordFinder is the market's fastest and easiest way of finding the right word, term, translation or synonym in one or more dictionaries. In our assortment you can choose among more than 120 dictionaries in 15 languages from leading publishers.

More info »
TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search