Partita IVA - ALBO- Traduzioni
Thread poster: NiaK

NiaK
Local time: 14:23
Jul 17, 2012

Ciao a tutti!



Un traduttore con partiva IVA deve essere scritto al ALBO di traduttori per poter svolgere l'attività? Oppure può farlo senza problemi e usare la partita IVA per fatturare normalmente?

Grazie mille per le risposte.


 

Befanetta81
Italy
Member (2007)
Italian to German
+ ...
Albo??? Jul 17, 2012

Ciao,

Quale albo??? Non esiste!!!! E non devi neppure avere obbligatoriamente la P.IVA per cimentarti nell'attività di traduzione. Lavora all'inizio con la ritenuta d'acconto. Tetto massimo 5.000€ annui.

Buon lavoro


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 14:23
Italian to Spanish
+ ...
Ciao Niak Jul 17, 2012

Un traduttore deve anzitutto essere un traduttore per poter esercitare la professione con professionalità.icon_smile.gif

In Italia non c'è un albo di traduttori che impedisca di esercitare la professione a chiunque lo sappia fare e sia stato debitamente formato e preparato per esercitarla.

Normalmente i traduttori professionisti sono muniti di Partita IVA e fatturano i propri lavori.
Associano la propria P. IVA a un codice ATECO specifico.



[Modificato alle 2012-07-17 16:23 GMT]


 

NiaK
Local time: 14:23
TOPIC STARTER
Grazie mille! Jul 17, 2012

Oh Grazie mille! per le vostre risposte, avevo mille dubbi, ne ho sentito parlare di un ALBO apposito per traduttori qui in Italia, ma purtroppo per essere ammessi nel esame di stato bisogna fare il Master, ed io ancora non l'ho fatto, sono madrelingua spagnola, e da tre mesi mi sono laureata in Mediazione Linguistica e culturale, ho trovato dei clienti per tradurre volantini, ogni tanto traduzione simultanea, e roba simile e mi chiedono sempre fattura, e stavo pensando di aprire la partita IVA ma visto che si può fare con la ritenuta d'acconto sono tranquilla.

Grazie mille ancora! ^^


 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 14:23
Italian to Spanish
+ ...
Nessun albo e nessun master Jul 17, 2012

Qui in Italia ti assicuro che non c'è nessun "albo" per poter lavorare come traduttore freelance.
C'è solo il registro dei traduttori e periti esperti presso la Camera di Commercio (a cui potrai iscriverti dopo qualche anno di esperienza dimostrata) e l'albo del Tribunale per i periti CTU (consulenti tecnici d'ufficio). Mai sentito che qui in Italia venga richiesto un master per esercitare la professione di traduttore.

Si può lavorare nei primi tempi emettendo una notula con ritenuta d'acconto se il cliente vuole. Potrebbe volere invece una fattura vera e propria, che può rilasciare soltanto un traduttore con Partita IVA.

Ti consiglio di prepararti bene alla professione prima di iniziare. La laurea da sola non basta. Bisogna anche imparare a gestire in proprio l'attività, conoscere bene le tariffe, sapere come funziona il mercato.


 

Francesco Amormino  Identity Verified
Local time: 14:23
German to Italian
+ ...
Cosa deve prendere in considerazione chi rientra in Italia come libero professionista affermato? Aug 22, 2012

Tra circa 6-8 settimane potrei rientrare in Italia dopo 11 anni di permanenza all'estero. "Porterei" con me i miei clienti esteri. Ho la partita IVA in Germania, ma da quello che mi pare di capire è che qui (in Italia), prima di poter aprire la partita IVA dovrei lavorare fino a comprovare 5.000 EUR di reddito (o fatturato?).

Se così fosse dovrò emettere ricevuta fiscale con ritenuta d'acconto per i miei clienti esteri?

Ovviamente, una volta qui mi affiderò a un commercialista nella mia zona. Nel frattempo se qualcuno ha qualche suggerimento in merito, sono pronto a leggerlo ben volentieri ^_^

Grazie mille a chi mi risponderà.


 

Angie Garbarino  Identity Verified
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Puoi aprire la partita iva anche subito... Aug 22, 2012

Francesco Amormino wrote:

Tra circa 6-8 settimane potrei rientrare in Italia dopo 11 anni di permanenza all'estero. "Porterei" con me i miei clienti esteri. Ho la partita IVA in Germania, ma da quello che mi pare di capire è che qui (in Italia), prima di poter aprire la partita IVA dovrei lavorare fino a comprovare 5.000 EUR di reddito (o fatturato?).

Se così fosse dovrò emettere ricevuta fiscale con ritenuta d'acconto per i miei clienti esteri?

Ovviamente, una volta qui mi affiderò a un commercialista nella mia zona. Nel frattempo se qualcuno ha qualche suggerimento in merito, sono pronto a leggerlo ben volentieri ^_^

Grazie mille a chi mi risponderà.



Non sei obbligato a passare per la strada della ritenuta d'acconto, quello era solo un consiglio di una collega ad una persona che inizia, ma anche all'inizio si può aprire la partita iva subito, ma un commercialista sicuramente ti chiarirà tutto per bene.

Angie


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Partita IVA - ALBO- Traduzioni

Advanced search






PerfectIt consistency checker
Faster Checking, Greater Accuracy

PerfectIt helps deliver error-free documents. It improves consistency, ensures quality and helps to enforce style guides. It’s a powerful tool for pro users, and comes with the assurance of a 30-day money back guarantee.

More info »
Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search