Pages in topic:   [1 2] >
Tedesco o russo?
Thread poster: Didismile
Oct 2, 2012

Salve,
probabilmente sembrerò assillante ma prometto che non disturberò più!
Sto compilando il mio piano di studi ma sono indecisa su quale seconda lingua scegliere tra tedesco e russo (la prima lingua è inglese). Ho studiato la prima alle medie e al liceo ma anche la seconda mi affascina (sarà forse per la letteratura?). Cosa consigliate da un punto di vista lavorativo (tenete conto che sceglierò come terza lingua cinese, giapponese o portoghese)?
Inoltre qualcuno che ha studiato russo alla SSLMIT di Forlì sa dirmi come viene insegnato? Ho avuto opinioni discordanti in merito e vorrei avere il maggior numero di informazioni possibile.
Grazie mille

[Edited at 2012-10-02 18:50 GMT]


Direct link Reply with quote
 

ele gorbatcheva  Identity Verified
Italy
Local time: 22:24
Member
Italian to Russian
+ ...
RUSSO! Oct 3, 2012

Ciao, la mia risposta sarà molto soggettiva in quanto sono madrelingua russa.
Ovviamente ti consiglierei in modo assoluto il RUSSO senza nulla togliere ad altri lingue europee. A mio avviso (ma anche a quello delle agenzie e delle imprese che si rivolgono a me) oggi come oggi le lingue più richieste sono l'inglese, il cinese e il russo. Mi pare di capire che con l'inglese non hai dei particolari dubbi, con il cinese neanche. A questo punto la terza lingua che ti manca è proprio il russo. Ovviamente, lo studio del russo non sarà una passeggiata, ma alla fine di tutte le fatiche sicuramente riceverai sia un compenso materiale che una bella soddisfazione personale (considerando il tuo interesse per la cultura e letteratura. La letteratura russa è una delle più grandi nel mondo).
Mi sembra di aver fatto una bella e completa "pubblicità" della mia lingua quindi manca solamente di augurarti una buona fortuna e tanta pazienza negli studi.


Direct link Reply with quote
 
johnjack
Belgium
Local time: 22:24
English to Italian
+ ...
Dipende Oct 3, 2012

La risposta ovvia è segui le tue passioni, ciò che ti piace. Ma da un punto di vista lavorativo, dipende da quello che vuoi fare. Personalmente ti posso dire cosa fare se aspiri a diventare interprete per le istituzioni UE. Devi studiare inglese e tedesco, cui aggiungere francese, ma ancora meglio una lingua dell'est europa (da polacco a lettone, ecc).
Avessi la tua (presumo giovane) età - e la chiara idea di fare l'interprete per l'UE - basterebbe concentrarsi su inglese, tedesco e ad es. polacco. Auguri


Direct link Reply with quote
 

Luca Ruella  Identity Verified
United States
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Tedesco Oct 3, 2012

Didismile wrote:

Salve,
probabilmente sembrerò assillante ma prometto che non disturberò più!
Sto compilando il mio piano di studi ma sono indecisa su quale seconda lingua scegliere tra tedesco e russo (la prima lingua è inglese). Ho studiato la prima alle medie e al liceo ma anche la seconda mi affascina (sarà forse per la letteratura?). Cosa consigliate da un punto di vista lavorativo (tenete conto che sceglierò come terza lingua cinese, giapponese o portoghese)?
Inoltre qualcuno che ha studiato russo alla SSLMIT di Forlì sa dirmi come viene insegnato? Ho avuto opinioni discordanti in merito e vorrei avere il maggior numero di informazioni possibile.
Grazie mille

[Edited at 2012-10-02 18:50 GMT]


Per quello che è la mia esperienza nel campo delle traduzioni, la combinazione DE>IT è molto più richiesta della combinazione RU>IT.

Ti consiglierei inoltre di puntare su combinazioni realistiche che ti consentano di ottenere l'eccellenza nel tuo campo. Se già il tedesco e il russo sono lingue impegnative, lo studio del cinese e del giapponese è ESTREMAMENTE impegnativo. Il mio parere personale è che l'apprendimento da zero di più di una lingua di quel grado di difficoltà è sconsigliabile poiché difficilmente una persona normale (poi ci sono sempre i geni che fanno eccezione) riuscirà a raggiungere un livello di profonda competenza in entrambe.


Direct link Reply with quote
 

Rossinka
Italy
Local time: 22:24
Italian to Russian
+ ...
Sono d'accordo con Luca Oct 3, 2012

per quanto riguarda la scelta, azzardata a mio avviso,
di due lingue così impegnative.

scegli o il Russo o il Cinese, e la terza lingua "facilina" come una neolatina o, cmq, dell'Europa Occidentale.

Quelle "baltiche" tipo lettone-estone-lituano, lascia perdere.
Piccoli paesi- piccole lingue. Intendo, l'uso, come conseguenza degli scambi commerciali. Della letteratura pure.


Direct link Reply with quote
 

Timote Suladze  Identity Verified
Russian Federation
Local time: 00:24
Italian to Russian
+ ...
Certo che russo! Oct 3, 2012

Se lo impari bene, allora potrai venire a Mosca e avrai moltissime possibilità di guadagnare una valanga di soldi visto che tu sei di madrelingua italiana e visto che oggi solo a Mosca risiedono migliaia di italiani più i turisti, più gli eventuali investitori ecc.
Dunque il tuo russo sarà richiesto e aprezzato qui da molti.

[Редактировалось 2012-10-03 18:13 GMT]


Direct link Reply with quote
 
smarinella  Identity Verified
Italy
Local time: 22:24
Member (2004)
German to Italian
+ ...
ucraino Oct 3, 2012

al posto tuo, studierei russo e ucraino. Vi sono decine (se non centinaia) di migliaia di ucraini o per meglio dire di ucraine (donne) che vivono in Italia ma mancano del tutto i traduttori dalla lingua ucraina. Il giorno non lontano in cui l'Ucraina (molti non lo sanno ma è il secondo paese europeo per grandezza, dopo la Russia) entrerà nell'UE o avrà anche solo lo status di candidata, mancheranno i traduttori da quella lingua, che non è una varietà o un dialetto del russo (come molti pensano) ma una lingua a se stante.

Così io studierei l'ucraino; magari a Kiev dove al tempo stesso potresti imparare in contemporanea anche il russo.

Per quanto riguarda il giapponese o il cinese come terza lingua avrei qualche dubbio: si tratta di lingue di una complessità enorme, per imparare le quali - s'intende a livello tale da potervi lavorare - sono necessari lunghi, lunghissimi anni di soggiorno nel Paese, una laurea in orientalistica serve a ben poco se non si sono passati vari anni (non mesi) nel Paese, sai quanti centinaia di laureati in cinese vivono in Cina da anni, anche quelli che pensano di rientrare un giorno in Italia?

Perfino per poter affrontare il russo o l'ucraino (anche il tedesco, ovvio), i giovani che non conoscono il latino hanno bisogno di corsi propedeutici, in quanto devono prima far proprio il sistema dei casi (genitivo, dativo ecc.), conditio sine qua non per studiare le lingue slave



[Edited at 2012-10-03 21:00 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Timote Suladze  Identity Verified
Russian Federation
Local time: 00:24
Italian to Russian
+ ...
D'accordissimo Oct 4, 2012

smarinella wrote:
Perfino per poter affrontare il russo o l'ucraino (anche il tedesco, ovvio), i giovani che non conoscono il latino hanno bisogno di corsi propedeutici, in quanto devono prima far proprio il sistema dei casi (genitivo, dativo ecc.), conditio sine qua non per studiare le lingue slave

Bravissima! Niente da aggiungere.


Direct link Reply with quote
 
Valentina_D  Identity Verified
Local time: 22:24
Member
English to Italian
+ ...
tedesco Oct 10, 2012

Ciao,

premesso che non posso fare confronti con il russo perché non ho esperienza diretta, posso consigliarti senza esitazioni il tedesco, per la quantità di lavoro e le tariffe, sicuramente più interessanti di altre combinazioni linguistiche.

Se poi come traduttrice ti indirizzerai verso la traduzione tecnica, considerando che la Germania (e non solo) è grande esportatrice di tecnologia, il lavoro non ti mancherà.

D'accordo con Luca anche sulla scelta della terza lingua.

In bocca al lupo!

Valentina


Direct link Reply with quote
 

Sergio Paris  Identity Verified
Italy
Local time: 22:24
German to Italian
+ ...
Bisogna considerare molti fattori! Oct 12, 2012

Di base ti consiglierei tedesco. Da questa lingua di lavoro ce n'è sempre tanto, anche se bisogna vedere l'uso effettivo che vorrai fare delle tue lingue di studio. Dal punto di vista delle traduzioni tecniche la combinazione DE>IT va sempre alla grande e nei miei dieci anni di esperienza ho lavorato per l'80% se non addirittura per il 90% sempre con questa combinazione. Dall'inglese ho sempre lavorato poco, se non come interprete, e a detta di colleghi con molti più anni di esperienza di me la combinazione EN>IT sta un po' scendendo, soprattutto dal punto di vista delle tariffe. Certo, se il tuo obiettivo è lavorare come simultaneista o comunque come interprete in ambito europeo, prediligerei le lingue europee più diffuse, tra cui l'inglese ovviamente. Con la lingua tedesca ho lavorato molto anche come interprete, direi un 50/50 rispetto all'inglese. Il russo, come anche il cinese, è una lingua importante a livello mondiale e combinarla con il tedesco non sarebbe male. Tuttavia, come è già stato fatto notare, iniziare da zero due lingue impegnative come tedesco e russo potrebbe essere un sovraccarico eccessivo. Anch'io ritengo che ci si debba specializzare e diffido sempre da chi offre una marea di lingue. In fin dei conti c'è sempre una lingua dominante, almeno per me è così. Alcuni colleghi che traducono dal russo dicono che la combinazione RU>IT non offra molto lavoro. Mi è sembrato di capire che non vige il principio del madrelingua per il settore delle traduzioni e sul mercato ci sono colleghi di madrelingua russa che traducono anche verso l'italiano. Più di un collega mi ha confermato questa tendenza. Magari nell'interpretariato ci sono più possibilità visto che si può lavorare anche verso la lingua straniera. Molte delegazioni di operatori russi vengono in Italia per instaurare legami commerciali con aziende italiane e a quel punto sapere il russo andrebbe sicuramente a tuo vantaggio. Da trattativista ho lavorato per molte delegazioni non solo di madrelingua tedesca e inglese e ti posso dire che mi sono capitati gruppi di tante nazioni ma mai russi. Preferiscono di gran lunga interpreti di russo. Come vedi sono molti i fattori da prendere in considerazione. In bocca al lupo anche da parte mia!

Sergio

[Edited at 2012-10-12 05:07 GMT]


Direct link Reply with quote
 
Criteri di scelta Oct 12, 2012

Buongiorno,
mi scuso se mi introduco in questo topic in maniera brusca, ma desideravo far conoscere la mia opinione in merito.
Anche io sono una studentessa di traduzione, anche se in maniera ufficiosa. Sto concludendo un corso di laurea per poter dedicarmi a ciò che realmente amo fare.

Sto studiando il tedesco perché mi affascina come lingua, ma sono anche appassionata dalla storia e dalla cultura di quel popolo.
Tenendo presente che chi ha iniziato questa discussione voleva solo conoscere determinati pareri, mi chiedo: è possibile che il mercato del lavoro debba essere l'unico criterio di scelta?

Mi riferisco a chi consigliava l'ucraino (anche se era solo un esempio, chiaramente). Io non riuscirei mai a studiare una lingua solo perché "dà lavoro", ma forse ho ancora una visione troppo romantica della professione che mi piacerebbe svolgere.

Giulia


Direct link Reply with quote
 
Valentina_D  Identity Verified
Local time: 22:24
Member
English to Italian
+ ...
criterio dell'asker Oct 12, 2012

GiuliaMil wrote:

Tenendo presente che chi ha iniziato questa discussione voleva solo conoscere determinati pareri, mi chiedo: è possibile che il mercato del lavoro debba essere l'unico criterio di scelta?

Giulia


Ciao,

l'asker mi pare facesse specificamente riferimento all'aspetto lavorativo nell'aprire il topic ("Cosa consigliate da un punto di vista lavorativo?"), da qui, ad esempio, la mia risposta.
Poi non è detto che le due cose non possano coincidere successivamente. Io, ad esempio, ho studiato il tedesco alle superiori e l'ho continuato, diciamo così, per convenienza, all'Università, ma è stato quando ho fatto l'Erasmus in Germania che me ne sono definitivamente innamorata (soprattutto grazie alla bellissima amicizia con alcune ragazze tedesche).


Direct link Reply with quote
 

Augusta Habas
France
Local time: 22:24
Italian to French
+ ...
Birra o vodka? Oct 12, 2012

Ciao,

Il titolo del mio messaggio è un po' provocativo, certo, ma è più per ridere.
Comunque, io non posso consigliarti quale combinazione scegliere verso l'italiano, in quanto io sono di madrelingua francese, ma in generale sono un po' d'accordo con Giulia: quando scegli una lingua di lavoro, vuol dire che dovrai spendere molto tempo della tua vita nel paese in questione, o a contatto con quella popolazione. Almeno te lo consiglio. Io ho scelto le mie lingue per la loro musicalità (italiano, poi polacco), ma quando sono andata in Polonia, non mi è poi piaciuto così tanto (finchè non ho sposato un Polacco), e ho deciso che la prossima volta, sceglio prima il paese, poi la lingua. In termini di lavoro, secondo me se sei brava e se hai molta motivazione, la vita ti darà sempre occasione di lavorare, non si sa quali saranno le tendenze tra dieci o venti anni.
In bocca al lupo!

Augusta


Direct link Reply with quote
 

Timote Suladze  Identity Verified
Russian Federation
Local time: 00:24
Italian to Russian
+ ...
Sono d'accordo. Oct 12, 2012

Sergio Paris wrote:
Alcuni colleghi che traducono dal russo dicono che la combinazione RU>IT non offra molto lavoro. Mi è sembrato di capire che non vige il principio del madrelingua per il settore delle traduzioni e sul mercato ci sono colleghi di madrelingua russa che traducono anche verso l'italiano. Più di un collega mi ha confermato questa tendenza.

Esatto. Il principio della madrelingua da noi non esiste. Per lo più noi riteniamo questo principio inutile e arretrato. Forse è proprio quel motivo per cui i colleghi italiani che traducono dal russo non hanno molto lavoro. Perché quasi tutto traduciamo noi, con le tariffe più che competitive rispetto ai colleghi italiani.
Allora da quel punto di vista che l'asker pensi al tedesco. Però che ci pensi bene.

[Редактировалось 2012-10-12 19:56 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Gennady Lapardin  Identity Verified
Russian Federation
Local time: 00:24
Italian to Russian
+ ...
Tedesco Oct 12, 2012

Russia è il pianeta del sistema Glaciale. Ci si viene per prolungare il resto di una vita lunga
Quando sarai espertissima in tedesco e in giapponese, non avrai bisogno di conoscere il russo per venire a Mosca.
E poi, tranne l'Italia e la Francia, il resto del mondo parla (o crede di parlare) l'inglese!
Un saluto,



[Edited at 2012-10-12 21:09 GMT]


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Tedesco o russo?

Advanced search






WordFinder
The words you want Anywhere, Anytime

WordFinder is the market's fastest and easiest way of finding the right word, term, translation or synonym in one or more dictionaries. In our assortment you can choose among more than 120 dictionaries in 15 languages from leading publishers.

More info »
CafeTran Espresso
You've never met a CAT tool this clever!

Translate faster & easier, using a sophisticated CAT tool built by a translator / developer. Accept jobs from clients who use SDL Trados, MemoQ, Wordfast & major CAT tools. Download and start using CafeTran Espresso -- for free

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search