Pages in topic:   [1 2] >
Consecutiva: quante ore riuscite a fare?
Thread poster: Martina Rotondi

Martina Rotondi  Identity Verified
Austria
Local time: 03:14
Member (2014)
German to Italian
+ ...
Oct 9, 2012

Ciao a tutti,

ho appena iniziato da 2 settimane a lavorare come interprete stagista di consecutiva verso l'inglese (io sono madrelingua italiana) in un'accademia, quindi traduco le lezioni dei docenti, e anche gli studenti stessi, in quanto alcuni sono stranieri.
E' quindi un po' stressante in quanto spesso ci sono dibattiti tra due o tre persone e io devo tradurre tutti.
Mi sono accorta che nel pomeriggio, dopo una mattinata intera sono abbastanza "fusa".

E' normale?voi quante ore resistete prima di iniziare a perdere la concentrazione?Avete consigli a riguardo?

Martina.


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Ore Oct 9, 2012

Non dovresti lavorare da sola per tante ore in consecutiva, non potrai mai farcela. Dovresti fare a turno con un/a collega.

Direct link Reply with quote
 
Valentina_D  Identity Verified
Local time: 03:14
Member
English to Italian
+ ...
d'accordo con Giuseppina Oct 10, 2012

Ciao,

concordo completamente con la collega.

Il sito Aiti recita:

"Per l'interpretazione consecutiva, la giornata lavorativa è di 7 ore, con due interpreti per ogni combinazione linguistica (es. italiano verso inglese e viceversa). Se si prevede di superare le 7 ore deve essere convocato un altro interprete per permettere adeguati turni di riposo. Prestazioni con un solo interprete sono ammesse per un periodo massimo di due ore per ciascuna combinazione linguistica. La giornata di lavoro non è frazionabile."

Per altre info, vedi: http://www.aiti.org/professione/condizioni-di-incarico/interpreti-di-conferenza


Direct link Reply with quote
 

Sergio Paris  Identity Verified
Italy
Local time: 03:14
German to Italian
+ ...
Verissimo! Oct 12, 2012

Ciao Martina,

nella mia esperienza ti posso dire che si può affrontare da soli una mezza giornata in consecutiva, anche se è comunque rischioso. Meglio sempre considerare eventuali imprevisti. Per una giornata intera e per più giorni consecutivi sempre meglio essere in due. Li affronti decisamente meglio e ogni tanto puoi prenderti una pausa, fondamentale nell'interpretariato. I dibattiti poi tra due o tre persone sono ancor più stressanti. Il botta e risposta è più veloce e di solito si fa una trattativa se non addirittura uno chuchotage. Quindi che tu sia fusa nel pomeriggio è normalissimo.

Buon lavoro!

Sergio


Direct link Reply with quote
 

Martina Rotondi  Identity Verified
Austria
Local time: 03:14
Member (2014)
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
chochutage Oct 12, 2012

Si in effetti a volte mi ritrovo a fare chuchotage, anche se a volte questa tecnica sembra quasi "infastidire" il docente.. in ogni caso grazie per le risposte, purtroppo qui non sembrano prevedere "cambi" di interprete, e penso che quindi mi dovrò abituare..

[Modificato alle 2012-10-12 08:59 GMT]

[Modificato alle 2012-10-12 09:01 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 03:14
English to Italian
+ ...
no invece Oct 12, 2012

Chuchotage o consecutiva, che poi non vedo perché il docente si dovrebbe infastidire (o ti concede pause per parlare o accetta che gli parli sopra), non ti devi far sfruttare.
Oltre a non essere corretto nei tuoi confronti, non è professionale né per te né per loro: se dopo qualche ora sei comprensibilmente lessa, che qualità di interpretariato puoi offrire?


Direct link Reply with quote
 

Timote Suladze  Identity Verified
Russian Federation
Local time: 05:14
Italian to Russian
+ ...
Ma è davvero così? Oct 12, 2012

Quando io leggo le vostre regole europee che per noi sono più che strannissime, mi sento di abitare in un altro universo.
Io ieri ho lavorato come interprete 10 ore di cui 4 in simultanea e 6 in consecutiva. Da solo.
Anzi. In simultanea ho lavorato accanto agli altri due interpreti, ma con le diverse combinazioni linguistiche.
Infatti c'era un relatore tedesco che parlava inglese. Gli ha assistito un interprete dall'inglese in russo. Poi c'era un altro tedesco che parlava tedesco. Rispettivamente un altro interprete lo traduceva dal tedesco in russo. Mentre io traducevo dal russo in italiano tutto ciò che dicevano due miei colleghi interpreti, più le domande poste dal pubblico ai relatori tedeschi, sempre dal russo in italiano perché l'italiano le capisca. Queste domande praticamente sono state tradotte contestualmente da tre interpreti: io dal russo in italiano, un altro dal russo in tedesco e un altro ancora dal russo in inglese (per quel tedesco che parlava inglese). Infine traducevo pocchissime repliche dall'italiano in russo.
Io personalmente durante 10 ore di lavoro ho fatto 2 pause: di 10 e di 30 minuti.
Insomma tutto ciò di che ho scritto, era anche per noi una cosa straordinaria. Però la situazione normale per il progetto dove partecipo al momento è lavorare 8 ore, di cui mediamente 6 ore in consecutivo e 2 in simultanea. Tutto da solo. Con la pausa pranzo da un ora e con alcune piccole pause da 10-15 minuti.
Ecco come lavoriamo noi!

[Редактировалось 2012-10-12 18:19 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Martina Rotondi  Identity Verified
Austria
Local time: 03:14
Member (2014)
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
.. Oct 13, 2012

Timote Suladze wrote:

Quando io leggo le vostre regole europee che per noi sono più che strannissime, mi sento di abitare in un altro universo.
Io ieri ho lavorato come interprete 10 ore di cui 4 in simultanea e 6 in consecutiva. Da solo.
Anzi. In simultanea ho lavorato accanto agli altri due interpreti, ma con le diverse combinazioni linguistiche.
Infatti c'era un relatore tedesco che parlava inglese. Gli ha assistito un interprete dall'inglese in russo. Poi c'era un altro tedesco che parlava tedesco. Rispettivamente un altro interprete lo traduceva dal tedesco in russo. Mentre io traducevo dal russo in italiano tutto ciò che dicevano due miei colleghi interpreti, più le domande poste dal pubblico ai relatori tedeschi, sempre dal russo in italiano perché l'italiano le capisca. Queste domande praticamente sono state tradotte contestualmente da tre interpreti: io dal russo in italiano, un altro dal russo in tedesco e un altro ancora dal russo in inglese (per quel tedesco che parlava inglese). Infine traducevo pocchissime repliche dall'italiano in russo.
Io personalmente durante 10 ore di lavoro ho fatto 2 pause: di 10 e di 30 minuti.
Insomma tutto ciò di che ho scritto, era anche per noi una cosa straordinaria. Però la situazione normale per il progetto dove partecipo al momento è lavorare 8 ore, di cui mediamente 6 ore in consecutivo e 2 in simultanea. Tutto da solo. Con la pausa pranzo da un ora e con alcune piccole pause da 10-15 minuti.
Ecco come lavoriamo noi!

[Редактировалось 2012-10-12 18:19 GMT]


Complimenti allora!


Direct link Reply with quote
 

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 03:14
English to Italian
+ ...
noi e voi Oct 13, 2012

Timote Suladze wrote:

Quando io leggo le vostre regole europee che per noi sono più che strannissime, mi sento di abitare in un altro universo.
Io ieri ho lavorato come interprete 10 ore di cui 4 in simultanea e 6 in consecutiva. Da solo.
Anzi. In simultanea ho lavorato accanto agli altri due interpreti, ma con le diverse combinazioni linguistiche.
Infatti c'era un relatore tedesco che parlava inglese. Gli ha assistito un interprete dall'inglese in russo. Poi c'era un altro tedesco che parlava tedesco. Rispettivamente un altro interprete lo traduceva dal tedesco in russo. Mentre io traducevo dal russo in italiano tutto ciò che dicevano due miei colleghi interpreti, più le domande poste dal pubblico ai relatori tedeschi, sempre dal russo in italiano perché l'italiano le capisca. Queste domande praticamente sono state tradotte contestualmente da tre interpreti: io dal russo in italiano, un altro dal russo in tedesco e un altro ancora dal russo in inglese (per quel tedesco che parlava inglese). Infine traducevo pocchissime repliche dall'italiano in russo.
Io personalmente durante 10 ore di lavoro ho fatto 2 pause: di 10 e di 30 minuti.
Insomma tutto ciò di che ho scritto, era anche per noi una cosa straordinaria. Però la situazione normale per il progetto dove partecipo al momento è lavorare 8 ore, di cui mediamente 6 ore in consecutivo e 2 in simultanea. Tutto da solo. Con la pausa pranzo da un ora e con alcune piccole pause da 10-15 minuti.
Ecco come lavoriamo noi!

[Редактировалось 2012-10-12 18:19 GMT]


Non è questione di "noi" e "voi", chi sarebbero noi e voi? Alieni e terrestri? o viceversa?
illuminati e oscurantisti?
Se ci sono delle regole, la maggior parte delle volte sono state stabilite sulla base di esperienze precedenti, per non ripetere gli errori del passato.
Niente vieta di seguire i propri ritmi di lavoro. Altro è pretendere che chi riesce ad avere certi rendimenti (e parlo di qualità più che di qualità) per n ore ce l'abbia anche per 2n ore perché "altri lo fanno".


Direct link Reply with quote
 

Timote Suladze  Identity Verified
Russian Federation
Local time: 05:14
Italian to Russian
+ ...
Le regole devono essere fondate Oct 13, 2012

Volevo dire solo quello. Se una regola non è fondata, allora per me non esiste.
Manuela Dal Castello wrote:
Se ci sono delle regole

E' inutile regolarizzare quante ore deve lavorare un iterprete in consecutiva (in simultanea ecc.). Se uno può lavorare 2 ore, che lavori 2 ore. Se un altro può lavorare 10 ore, che lavori 10 ore. Chi può impedirglielo? Nessuno. Basta mettersi d'accordo con un cliente.

[Редактировалось 2012-10-13 18:39 GMT]


Direct link Reply with quote
 
Fran Cesca
Italy
Local time: 03:14
English to Italian
+ ...
Associazioni? Oct 14, 2012

Timote Suladze wrote:

Volevo dire solo quello. Se una regola non è fondata, allora per me non esiste.
Manuela Dal Castello wrote:
Se ci sono delle regole

E' inutile regolarizzare quante ore deve lavorare un iterprete in consecutiva (in simultanea ecc.). Se uno può lavorare 2 ore, che lavori 2 ore. Se un altro può lavorare 10 ore, che lavori 10 ore. Chi può impedirglielo? Nessuno. Basta mettersi d'accordo con un cliente.

[Редактировалось 2012-10-13 18:39 GMT]


Non vorrei sbagliarmi, e se lo sto facendo correggetemi pure, ma le regole sono dettate dalle associazioni che sono state citate nel topic - io non lo sono ancora, ma se sei socio AITI non credo tu possa accettare incarichi diversi dalle condizioni citate da Valentina precedentemente. Mi pare di ricordare ci sia qualcosa di corrispondente anche per ANITI.

Certo basta non associarsi e di interpreti che non si associano a bella posta per poter fare come preferiscono ce ne sono abbuste (come diciamo a Roma).

Ma a questo punto lascio la parola ad eventuali associati che volessero chiarire.

Francesca


[Modificato alle 2012-10-15 08:16 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Regole Oct 15, 2012

Timote Suladze wrote:

Volevo dire solo quello. Se una regola non è fondata, allora per me non esiste.
Manuela Dal Castello wrote:
Se ci sono delle regole

E' inutile regolarizzare quante ore deve lavorare un iterprete in consecutiva (in simultanea ecc.). Se uno può lavorare 2 ore, che lavori 2 ore. Se un altro può lavorare 10 ore, che lavori 10 ore. Chi può impedirglielo? Nessuno. Basta mettersi d'accordo con un cliente.

[Редактировалось 2012-10-13 18:39 GMT]


Al paese mio questo modo di lavorare ha un solo nome: scarsa professionalità.


Direct link Reply with quote
 

Chiara Cherubini  Identity Verified
Germany
Member (2010)
German to Italian
+ ...
Regole, associazioni e qualità Oct 15, 2012

Le "regole" secondo me non sono stabilite "tanto per fare" dalle associazioni, anzi semmai il lavoro/la missione delle associazioni è cercare di rendere uno standard certe condizioni di lavoro che sono ritenute adeguate per gli interpreti e garantiscono la qualità del loro servizio. Come diceva qualche collega prima di me, gli standard che le associazioni cercano di far rispettare sono basati sull'esperienza degli interpreti stessi, non una cosa teorica..

Un interprete che lavora una giornata da solo in cabina non è migliore, più resistente, più qualificato o che so io di uno che invece si alterna ogni 30-40 minuti con un collega.. Questo è una specie di mito che secondo me andrebbe sfatato. Mi dispiace, ma io non credo che l'output di un interprete dopo 4 o 5 o 6 ore da solo in cabina possa essere lo stesso di una coppia di colleghi che si è alternata per lo stesso tempo. Il cervello non è una macchina e ha dei tempi di "ripresa" necessari. Questo senza nulla togliere a chi, per un motivo o per un altro, lavora effettivamente tante ore di fila da solo. Però direi che non è una situazione auspicabile nel mercato dell'interpretariato, né in Italia, né in Germania (dove lavoro e sono membro dell'associazione degli interpreti di conferenza che anche qui raccomanda degli standard di lavoro), né in Russia né altrove.

Detto questo, anche io ho l'impressione che alcuni interpreti "evitino" di diventare membri di associazioni perché vogliono continuare a seguire le "loro" regole.. Se questo a lungo termine sia positivo per il mercato non lo so, tendo a dubitare.

Chiara


Direct link Reply with quote
 
Lyudmila Gorbunova (married Zanella)  Identity Verified
Italy
Local time: 03:14
Italian to Russian
+ ...
"Noi" e "Voi" Oct 15, 2012

Per "noi" Timote intende "da noi in Russia o anche nei paesi dell'ex-Unione Sovietica", per "voi" lui intende "da voi in Italia o un altro paese dell'Europa". Lui ha ragione, "da noi" non esistono le regole stabilite dallo stato quante ore al giorno deve lavorare l'interprete e se dev'essere sostituito da un collega dopo un tot ore di seguito. Non so se in Russia esistono le associazioni tipo AITI e ANITI in Italia, non ci credo proprio!
In Russia mi è capitato molte volte di lavorare da sola come interprete per dei mesi (molto spesso più di 8 ore al giorno, compreso sabato e domenica!).

Ma credo che neanche in Italia vengono sempre rispettate le regole che sono riportate sul sito AITI. Quando vengo contattata per un servizio di interpretariato, mi si chiede la mia tariffa per una giornata di lavoro di 8 ore e sono sempre da sola a fare l'interpretariato di 8 ore (quasi sempre si tratta di consecutiva).


Direct link Reply with quote
 
Fran Cesca
Italy
Local time: 03:14
English to Italian
+ ...
Regole associative Oct 15, 2012

Lyudmila Gorbunova (married Zanella) wrote:

Ma credo che neanche in Italia vengono sempre rispettate le regole che sono riportate sul sito AITI. Quando vengo contattata per un servizio di interpretariato, mi si chiede la mia tariffa per una giornata di lavoro di 8 ore e sono sempre da sola a fare l'interpretariato di 8 ore (quasi sempre si tratta di consecutiva).


Infatti non credo che sia obbligatorio seguirle per tutti, seppure come è stato fatto notare non è che il numero massimo di ore sia stato estratto a caso dal bussolotto.

Penso poi che se un socio AITI, ANITI, ecc. ecc. viene 'sorpreso' a 'contravvenire' a queste regole forse dovrà risponderne in qualche modo all'associazione, ma mi ripeto, mi farebbe piacere che qualche associato ci spiegasse come funziona poi nella realtà dei fatti.

Francesca


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Consecutiva: quante ore riuscite a fare?

Advanced search






Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »
TM-Town
Manage your TMs and Terms ... and boost your translation business

Are you ready for something fresh in the industry? TM-Town is a unique new site for you -- the freelance translator -- to store, manage and share translation memories (TMs) and glossaries...and potentially meet new clients on the basis of your prior work.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search