Traduttori e interpreti: una norma per la professione?
Thread poster: claudiabi
claudiabi
Local time: 08:06
Oct 21, 2012

E' il titolo di un articolo pubblicato il 3 sett 2012 sul sito dell'UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione).

In settembre è stata infatti svolta un'inchiesta pubblica preliminare da questo Ente su un "progetto di norma" per definire i profili professionali di traduttori, interpreti e interpreti di conferenza.

Nell'articolo si legge in particolare:

"Attualmente i requisiti per operare come traduttore e interprete sono definiti esclusivamente dalle associazioni professionali di riferimento o dagli standard promossi da organismi nazionali, europei e internazionali. Il principale beneficio dell’attività di normazione proposta è offrire un’ulteriore garanzia dell’adeguata preparazione e qualificazione professionale, in conformità con il quadro europeo delle qualifiche (EQF)."

E' interessante secondo me, peccato averlo scoperto in ritardo, in quanto credo che si potessero mandare loro osservazioni/consigli da chi svolge queste professioni (se non ho capito male).

E' un sito web da tenere presente per gli eventuali sviluppi di questo progetto di norma.

Spero che questa segnalazione sia stata utile.


Direct link Reply with quote
 

Orietta G  Identity Verified
Italy
Local time: 08:06
Yes, una norma per la professione Oct 22, 2012

Cara Claudiabi,

grazie per aver introdotto l'argomento su Proz. AITI è il proponente di questa norma tecnica UNI, alla cui stesura collaborano le maggiori associazioni di T/I del settore, come hai correttamente segnalato.

Il progetto di redigere una norma tecnica per i traduttori e gli interpreti fa riferimento al disegno di legge 3270, attualmente in carico alla X Commissione del Senato, che vuole regolamentare le professioni non organizzate in ordini o collegi, tra cui anche la nostra. Il testo del ddl si trova qui: http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/00658074.pdf

Il ddl, così come formulato e approvato alla Camera il 17 aprile scorso, prevede la possibilità di autoregolamentazione volontaria tramite le norme UNI (Art. 6). Non sappiamo se il Senato inserirà degli emendamenti in tal senso, ma come associazione siamo, per così dire, 'sul pezzo'.

In base all'iter dell'UNI (http://www.uni.com/index.php?option=com_content&view=article&id=361&Itemid=936&lang=it&limitstart=1 ) le norme tecniche prevedono un'inchiesta pubblica preliminare, appena conclusa, e una finale (http://www.uni.com/index.php?option=com_wrapper&view=wrapper&Itemid=900&lang=it) allo scopo di raccogliere i commenti e ottenere il consenso più allargato possibile.

Chi volesse, può condividere già pareri e osservazioni a questo indirizzo prog-uni@aiti.org

Un saluto,

Orietta Olivetti
Vicepresidenza AITI
Coordinatore del gruppo di lavoro T/I all'UNI


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Traduttori e interpreti: una norma per la professione?

Advanced search






Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »
WordFinder
The words you want Anywhere, Anytime

WordFinder is the market's fastest and easiest way of finding the right word, term, translation or synonym in one or more dictionaries. In our assortment you can choose among more than 120 dictionaries in 15 languages from leading publishers.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search