Studi di settore
Thread poster: David Madsen
David Madsen  Identity Verified
Local time: 03:48
Member (2009)
Italian to Danish
+ ...
Nov 1, 2012

Buongiorno a tutti,
Sono danese e vivo e lavoro come traduttore frelance in Italia da diversi anni.
Lavoro con partita iva e la mia attivita va abbastanza bene, ma sento purtroppo a volte la mancanza di richiesta sicuramente dovuto alla crisi.
Dal anno scorso ho avuto dei problemi con gli studi di settore, l'anno scorso sono riuscito a stare dentro ma secondo una simulazione fatto dal mio commercialista basato sul fatturato dei primi 9 mesi di ques'anno, dovrei fatturare tra 34.000 e 37.000 euro per essere congruo con lo studio (questo basato sullo studio del 2011, i numeri reali per il 2012 arriveranno forse in primavera 2013). Io non so se arrivo a questa ciffra, devo mettermi a fare fatture invece di notule per tutti i lavori degli ultimi 2 mesi del anno e anticipare iva, etc., per cercare di stare dentro). Il mio commercialista mi ha detto che se non arrivo alla ciffra stabilita dovrei dichiarere un fatturato superiore di quello che ho fatto per evitare una verifica della Finanza (non conosco il termine tecnico). Devo in pratica autotassarmi su soldi che non ho mai incassati. Mi sembra a dire il minimo metodi mafiosi...
Vorrei chiedere se qualcuno di voi ha esperienze simili con gli studi di settore, se ci sono vie di uscita (a parte ovviamente fatturare di più)? Sapete se esistono sistemi simili in altri paesi europei (io non ho mai sentito)? Insomma vorrei un po' essere assicurato che io non sono l'unico ad avere questi problemi e sentirmi trattato proprio come un delinquete dallo Stato Italiano.
Spero che volete condividere le vostre esperienze.

Saluti
David


Direct link Reply with quote
 

Tom in London
United Kingdom
Local time: 02:48
Member (2008)
Italian to English
A me... Nov 1, 2012

...sembra che dovresti cambiare commercialista. Se fai come dice lui potrebbe essere frode contabile - un reato molto grave. Non e' lecito dichiarare un guadagno che non esiste.

[Edited at 2012-11-01 10:23 GMT]


Direct link Reply with quote
 
David Madsen  Identity Verified
Local time: 03:48
Member (2009)
Italian to Danish
+ ...
TOPIC STARTER
Mi sono espresso male Nov 1, 2012

Mi sono espresso male, come ho scritto non conosco il termine tecnico. Non si tratta di dichiarare reddito in più ma di fare sì che sei congruo con lo studio. Vuol dire pagare IVA, INPS e IRPEF sulla differenza tra il tuo fatturato effettivo e quello che avresti dovuto fare per essere congruo allo studio.
Tu lavori con partita Italiana, come fai?
/David


Direct link Reply with quote
 

Silvia Carmignani  Identity Verified
Italy
Local time: 03:48
French to Italian
+ ...
Buongiorno David Nov 1, 2012

Negli SdS è importante risultare sempre congrui e coerenti.
Ti consiglio di scaricare dal sito dell'Agenzia delle Entrate il software Gerico e di fare un po' di prove da te.
Per es. le ore/settimane di lavoro influiscono sulla coerenza mentre il valore dei beni strumentali influisce sulla congruità. Magari hai dei beni interamente ammortizzati che non utilizzi più e puoi dismettere...?


Direct link Reply with quote
 

Sara Colombo  Identity Verified
Italy
Local time: 03:48
English to Italian
+ ...
Anch'io... Nov 1, 2012

...mi sono trovata nella tua stessa situazione lo scorso anno; credo capiti a molti altri colleghi, soprattutto quelli alle prime armi.

Le vie d'uscita sono due: o dichiari di lavorare part-time, e quindi il tuo fatturato per forza di cose sarà minore di un lavoratore full-time; oppure paghi tutto ciò che devi, ma non quello che ti viene richiesto in più, se ritieni di avere la coscienza pulita e di non temere un eventuale controllo.

Attenzione: non è un incitamento all'evasione, il mio, ma un invito a dichiarare tutto ciò che guadagni e a pagare tutte le tasse sul tuo fatturato; non a pagare tasse su un possibile profitto in "nero" che tu non hai mai effettuato.

Perché come diceva la mia commercialista: "se paghi anche quello, vuol dire che quest'anno avresti lavorato praticamente gratis".


Sara


Direct link Reply with quote
 
David Madsen  Identity Verified
Local time: 03:48
Member (2009)
Italian to Danish
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Nov 1, 2012

della risposta Silvia...
Non sapevo che si poteva scaricare questo software. Sto già scaricando così posso fare delle prove da solo.
Avevo fatto delle simulazioni con il mio commercialista nel suo gestionale per gli sds(non conosco il nome - ma potrebbe essere lo stesso Gerico). Cambiando le ore settimanali e le settimane lavorate nel anno non cambiava nulla sul fatturato da fare per essere congrue. Perciò se scelgo di lavorare 6 mesi all'anno nel azienda agricola di mia moglie oppure fare 3 mesi di ferie non cambia. L'unica cosa che avevo visto cambiava era il numero di cartelle/parole tradotte nel anno.
Di nuovo grazie della risposta e spero che qualcun'altro vuole dividere le proprie esperienze.
/David


Direct link Reply with quote
 
David Madsen  Identity Verified
Local time: 03:48
Member (2009)
Italian to Danish
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Sara Nov 1, 2012

del tuo input.
Come scrivevo prima sul discorso part/full-time non so se si può cambiare qualcosa: Cambiando le settimane lavorate nel anno non cambiava nulla. Non so se bisogna fare una dichiarazione di full/part-time prima di iniziare la proprio attivita.

Lavorare a nero, magari...
Lavoro soppratutto con le agenzie e faccio fattura per TUTTO.
So che non devo per forza scegliere di pagare tasse sulla differenza, però mi è stato detto che se non si fa ci sono ca. 80% di probabilita che ti vengono a fare un controllo. E devo purtroppo dire che anche se ho la coscienza a posto, ci credo poco che non trovano qualcosa che non è in ordine se controllano (devono pur pagarsi la giornata) e da li partono le multe da spavento (magari mi sbaglio, ma questa è la mia idea).
/David


Direct link Reply with quote
 

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 03:48
English to Italian
+ ...
da quello che so io Nov 1, 2012

David Madsen wrote:

del tuo input.
Come scrivevo prima sul discorso part/full-time non so se si può cambiare qualcosa: Cambiando le settimane lavorate nel anno non cambiava nulla. Non so se bisogna fare una dichiarazione di full/part-time prima di iniziare la proprio attivita.

Lavorare a nero, magari...
Lavoro soppratutto con le agenzie e faccio fattura per TUTTO.
So che non devo per forza scegliere di pagare tasse sulla differenza, però mi è stato detto che se non si fa ci sono ca. 80% di probabilita che ti vengono a fare un controllo. E devo purtroppo dire che anche se ho la coscienza a posto, ci credo poco che non trovano qualcosa che non è in ordine se controllano (devono pur pagarsi la giornata) e da li partono le multe da spavento (magari mi sbaglio, ma questa è la mia idea).
/David


Invece di parlare di lavorare in nero, che non si deve fare e tenendo che tra l'altro quello che scrivi in questi forum può essere letto da chiunque e quindi anche da eventuali ispettori della finanza, assicurati di essere in ordine con i conti e basta.
Da quello che so io, in caso di accertamento ti fanno le pulci, controllano l'impossibile, ma se riscontrano che tutto è in ordine lo dichiarano, firmano il verbale conclusivo e basta.


Direct link Reply with quote
 
David Madsen  Identity Verified
Local time: 03:48
Member (2009)
Italian to Danish
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Manuela Nov 1, 2012

Nemmeno io voglio parlare di lavoro a "nero" che non lo faccio.
La mia domanda era semplicemente se anche voi altri traduttori freelance con partita iva italiana (che lavorate tutto in regola come me) avete questa problema con gli Sds in questo periodo difficile. So che non va bene parlare di soldi, ma vorrei capire se anche voi dovete fare un fatturato di 34-37 K euro per essere congrue allo Sds? Se lo dovete fare e lo fate bene per voi, sono contento che riuscite a lavorare bene. Ma non c'è nessuno che ha la mia stessa problema?
/David


Direct link Reply with quote
 
Post removed: This post was hidden by a moderator or staff member because it was not in line with site rule

Magdalena Legerska Brighetti  Identity Verified
Italy
Local time: 03:48
Member
Czech to Italian
+ ...
se hai la coscienza e la contabilità a posto Nov 2, 2012

Magdalena Legerska Brighetti wrote:
non ti preoccupare. A me nel passato è arrivata la lettera dall'Agenzia delle Entrate che non sono congrua con l'invito di pagare la differenza che secondo le statistiche avrei dovuto versare ma non ho pagate nulla a non ho avuto nessun controllo. Già paghiamo tanto e se dobbiamo pagare anche per quello che non abbiamo guadagnato sarebbe il massimo.

David Madsen wrote:

Nemmeno io voglio parlare di lavoro a "nero" che non lo faccio.
La mia domanda era semplicemente se anche voi altri traduttori freelance con partita iva italiana (che lavorate tutto in regola come me) avete questa problema con gli Sds in questo periodo difficile. So che non va bene parlare di soldi, ma vorrei capire se anche voi dovete fare un fatturato di 34-37 K euro per essere congrue allo Sds? Se lo dovete fare e lo fate bene per voi, sono contento che riuscite a lavorare bene. Ma non c'è nessuno che ha la mia stessa problema?
/David


[Modificato alle 2012-11-02 15:49 GMT]


Direct link Reply with quote
 
sailingshoes
Local time: 03:48
Spanish to English
coscienza Nov 6, 2012

Avere la coscienza apposta vuol dire non evadere? Con metodi come questi? Interessante.

Direct link Reply with quote
 

Magdalena Legerska Brighetti  Identity Verified
Italy
Local time: 03:48
Member
Czech to Italian
+ ...
a quali metod ti riferisci? Nov 6, 2012

sailingshoes wrote:

Avere la coscienza apposta vuol dire non evadere? Con metodi come questi? Interessante.

come puoi leggere nella mia risposta non ho utilizzato nessun stratagemma e nessun metodo tranne quello di stare tranquilla, dato che avevo e continuo ad avere tutto in regola.

[Modificato alle 2012-11-06 15:08 GMT]


Direct link Reply with quote
 
sailingshoes
Local time: 03:48
Spanish to English
Metodi della AE Nov 7, 2012

Mi riferivo ai metodi usati dallo stato per strappare soldi ai cittadini. Sono a priori leciti, ma non per quello legittimi.

Direct link Reply with quote
 
xxxCerDan  Identity Verified
Italy
Local time: 03:48
Italian to English
+ ...
petizione per abolire gli studi di settore Jan 23, 2014

David Madsen wrote:

Buongiorno a tutti,
Sono danese e vivo e lavoro come traduttore frelance in Italia da diversi anni.
Lavoro con partita iva e la mia attivita va abbastanza bene, ma sento purtroppo a volte la mancanza di richiesta sicuramente dovuto alla crisi.
Dal anno scorso ho avuto dei problemi con gli studi di settore, l'anno scorso sono riuscito a stare dentro ma secondo una simulazione fatto dal mio commercialista basato sul fatturato dei primi 9 mesi di ques'anno, dovrei fatturare tra 34.000 e 37.000 euro per essere congruo con lo studio (questo basato sullo studio del 2011, i numeri reali per il 2012 arriveranno forse in primavera 2013). Io non so se arrivo a questa ciffra, devo mettermi a fare fatture invece di notule per tutti i lavori degli ultimi 2 mesi del anno e anticipare iva, etc., per cercare di stare dentro). Il mio commercialista mi ha detto che se non arrivo alla ciffra stabilita dovrei dichiarere un fatturato superiore di quello che ho fatto per evitare una verifica della Finanza (non conosco il termine tecnico). Devo in pratica autotassarmi su soldi che non ho mai incassati. Mi sembra a dire il minimo metodi mafiosi...
Vorrei chiedere se qualcuno di voi ha esperienze simili con gli studi di settore, se ci sono vie di uscita (a parte ovviamente fatturare di più)? Sapete se esistono sistemi simili in altri paesi europei (io non ho mai sentito)? Insomma vorrei un po' essere assicurato che io non sono l'unico ad avere questi problemi e sentirmi trattato proprio come un delinquete dallo Stato Italiano.
Spero che volete condividere le vostre esperienze.

Saluti
David




Ciao David,

Capisco esattamente cosa intendi. Segui il thread qui sotto, è un link per firmare una petizione per abolire gli Studi di Settore:

https://secure.avaaz.org/it/petition/Aboliamo_gli_Studi_di_Settore/?ffjiDeb&pv=2


"Firma per abolire o riformare profondamente gli Studi di Settore, partendo dall'addossare all'Agenzia delle Entrate la dimostrazione dell'evasione fiscale. L'articolo 53 della Costituzione Italiana recita: "Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva..." E' giusto che ognuno contribuisca per quello che guadagna effettivamente e non in base ai dati presunti dagli Studi di Settore, uno strumento ingiusto che molto spesso penalizza i contribuenti onesti costretti, per evitare multe, sanzioni e complicati ricorsi, che al 50% vengono respinti, ad adeguarsi ai parametri degli Studi di Settore pagando imposte che non sono dovute."


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Studi di settore

Advanced search






Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »
memoQ translator pro
Kilgray's memoQ is the world's fastest developing integrated localization & translation environment rendering you more productive and efficient.

With our advanced file filters, unlimited language and advanced file support, memoQ translator pro has been designed for translators and reviewers who work on their own, with other translators or in team-based translation projects.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search