Irap che tortura
Thread poster: LINDA BERTOLINO

LINDA BERTOLINO  Identity Verified
Italy
Local time: 15:37
Member (2007)
German to Italian
+ ...
Jul 9, 2013

In data 3 giugno la mia commercialista mi scrive quanto segue dopo avermi comunicato che, come ogni anno pagherò una cifra assurda per l'IRAP:

"Per quanto riguarda l’IRAP la situazione è molto controversa: la tua casistica non è tra quelle ormai “canonizzate” come escluse (agenti di commercio senza ufficio, professionisti che lavorano esclusivamente presso terze strutture….) quindi io non mi fiderei a considerarti esclusa fintanto che non ci sarà una parametrizzazione ufficiale (che per ora non esiste) su chi è dentro e chi è fuori. Se tu volessi considerarti esclusa da IRAP potresti andare incontro ad una contestazione da parte dell’agenzia….. "

I vostri commercialisti la pensano allo stesso modo? Qualcuno di voi ha provato a chiedere il rimborso?

Ah si dimenticavo, la dichiarazione IRAP mi è costata la bellezza di 50 Euro!
Un saluto a tutti
Linda


 

Chiara Santoriello  Identity Verified
Italy
Local time: 15:37
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Non so se le regole siano cambiate... Jul 9, 2013

Ciao Linda,

la mia esperienza sull'IRAP è la seguente: fino al 2007 ero professionista con Partita IVA, pagavo l'IRAP di cui ho chiesto il rimborso che mi è stato pagato.
Dal 2007, essendo diventata snc, come società devo pagare l'IRAP.

Se le regole non sono cambiate, non dovresti versarla oppure versarla e poi chiedere il rimborso. Ai miei tempi la questione era controversa, alcuni sostenevano di non pagarla, altri di pagarla e chiedere il rimborso questo perché, pagandola, in caso di controlli, risultavi comunque adempiente.

Ti consiglio di sentire altri pareri.

LINDA BERTOLINO wrote:

In data 3 giugno la mia commercialista mi scrive quanto segue dopo avermi comunicato che, come ogni anno pagherò una cifra assurda per l'IRAP:

"Per quanto riguarda l’IRAP la situazione è molto controversa: la tua casistica non è tra quelle ormai “canonizzate” come escluse (agenti di commercio senza ufficio, professionisti che lavorano esclusivamente presso terze strutture….) quindi io non mi fiderei a considerarti esclusa fintanto che non ci sarà una parametrizzazione ufficiale (che per ora non esiste) su chi è dentro e chi è fuori. Se tu volessi considerarti esclusa da IRAP potresti andare incontro ad una contestazione da parte dell’agenzia….. "

I vostri commercialisti la pensano allo stesso modo? Qualcuno di voi ha provato a chiedere il rimborso?

Ah si dimenticavo, la dichiarazione IRAP mi è costata la bellezza di 50 Euro!
Un saluto a tutti
Linda


 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Io non la pagherei Jul 9, 2013

Ciao Linda, i commercialisti ti dicono sempre così per proteggere sé stessi. Io l'ho pagata all'epoca e non avrei dovuto, e non ho mai avuto il rimborso, quindi soldi buttati al vento. Tornando indietro non rifarei lo stesso errore, e pagarla per chiedere il rimborso non ha senso (per il semplice fatto che non te lo danno o te lo danno dopo anni, se sei fortunata).

 

LINDA BERTOLINO  Identity Verified
Italy
Local time: 15:37
Member (2007)
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Vorrei non pagarla Jul 9, 2013

sono tentata di farlo dopo tutti questi anni ma sono anche timorosa.
E poi cosa succede? Qualche anno fa, all'inizio dell'attività ho dovuto pagare una mora per un versamento irap tardivo dovuto ai conteggi del vecchio commercialista. L'errore era di qualche centesimo e mi è costato oltre 30 euro e sono stata avvisata dopo due anni.
Mi piacerebbe sapere se qualcuno di voi non la paga proprio e se ha per caso avuto dei controlli a riguardo. La cosa mi tranquillizzerebbe molto

[Modificato alle 2013-07-09 13:27 GMT]


 

Chiara Santoriello  Identity Verified
Italy
Local time: 15:37
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Non è affatto vero... Jul 9, 2013

Non è che i commercialisti dicendoti di pagare proteggono se stessi.
Il rimborso se lo richiedi arriva con tanto di interessi.

Giuseppina Gatta, MA (Hons) wrote:

Ciao Linda, i commercialisti ti dicono sempre così per proteggere sé stessi. Io l'ho pagata all'epoca e non avrei dovuto, e non ho mai avuto il rimborso, quindi soldi buttati al vento. Tornando indietro non rifarei lo stesso errore, e pagarla per chiedere il rimborso non ha senso (per il semplice fatto che non te lo danno o te lo danno dopo anni, se sei fortunata).


 

LINDA BERTOLINO  Identity Verified
Italy
Local time: 15:37
Member (2007)
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Dovrei chiedere il rimborso? Jul 9, 2013

Ma tu Chiara dopo quanti anni l'hai ricevuto?

 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Esperienze diverse Jul 9, 2013

Chiara Santoriello wrote:


Non è che i commercialisti dicendoti di pagare proteggono se stessi.
Il rimborso se lo richiedi arriva con tanto di interessi.

Giuseppina Gatta, MA (Hons) wrote:

Ciao Linda, i commercialisti ti dicono sempre così per proteggere sé stessi. Io l'ho pagata all'epoca e non avrei dovuto, e non ho mai avuto il rimborso, quindi soldi buttati al vento. Tornando indietro non rifarei lo stesso errore, e pagarla per chiedere il rimborso non ha senso (per il semplice fatto che non te lo danno o te lo danno dopo anni, se sei fortunata).


Non sarà vero secondo la tua opinione, secondo la mia lo è. Se arriva un controllo in teoria anche loro potrebbero essere coinvolti/responsabili. Tra l'altro era già incerto da tanto che l'IRAP si applicasse anche a noi, poi ricordo che era uscita una risoluzione secondo cui a noi liberi professionisti non si applicava. Il rimborso dell'IRAP non si può più chiedere nel mio caso, sono scaduti i termini. Attendo un altro rimborso dal 2004, non mi è ancora arrivato. Purtroppo le cose cambiano tanto a seconda dell'Agenzia delle Entrate. Probabilmente al nord funzionano meglio, la mia esperienza con la mia agenzia di Bari è pessima.


[Modificato alle 2013-07-09 15:48 GMT]


 

Susanna Martoni  Identity Verified
Italy
Local time: 15:37
Member (2009)
Spanish to Italian
+ ...
Il mio consiglio Jul 9, 2013

è di non pagarla.
E sono d'accordo con le colleghe: i rimborsi non sempre arrivano, e se arrivano talvolta giungono tardi.
Quindi: la mia commercialista qualche anno fa mi ha fatto scegliere e fortunatamente scelsi di non pagare.

Comunque: per quanto riguarda quest'anno sono ancora all'oscuro delle acrobazie del fisco, in attesa di incontrare i consulenti contabili come li chiamo io; se mi giunge alle orecchie qualche notizia mi faccio sentire.

Ciao
S.


 

LINDA BERTOLINO  Identity Verified
Italy
Local time: 15:37
Member (2007)
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Non hai mai avuto controlli Jul 9, 2013

relativamente al mancato pagamento dell'irap Susanna?

 

Chiara Santoriello  Identity Verified
Italy
Local time: 15:37
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Non ricordo esattamente... Jul 9, 2013

Non ricordo esattamente, ma dopo tre o quattro anni con interessi.
Non pagando l'IRAP se dovuta il rischio è che risulti inadempiente. Però ti ripeto, forse da allora le cose sono cambiate. Io adesso sono società e ahimé mi tocca.


LINDA BERTOLINO wrote:

Ma tu Chiara dopo quanti anni l'hai ricevuto?


 

LINDA BERTOLINO  Identity Verified
Italy
Local time: 15:37
Member (2007)
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Risposta finale della mia commercialista Jul 9, 2013

che mi fa chiudere la questione.
Ciao Linda,

sì sono al corrente di tutta questa storia e ti posso garantire che io per prima evito di far pagare l’IRAP a chi non ha proprio i requisiti conclamati. Il tuo, a mio modesto avviso, è uno di quei casi un po’ dubbi poiché tra la varie caratteristiche per considerare un professionista privo di organizzazione vi è quello che tale soggetto non disponga di un ufficio proprio (ad esempio perché lavora presso il committente), cosa che invece tu hai sempre avuto e di cui scarichi le spese. Tempo fa avevo fatto delle domande di rimborso per alcuni clienti, ma l’Ufficio di Biella è uno di quelli che tendono all’inerzia o, nella peggiore delle ipotesi, al diniego, rendendo a quel punto obbligatorio passare alla fase del contenzioso, che in ogni caso ha dei costi ma soprattutto dei tempi biblici e ovviamente non garantisce che l’esito sia favorevole, costringendo allora a passare all’appello in commissione regionale o addirittura passare alla Cassazione. Si sperava che quest’anno finalmente il legislatore ponesse dei paletti ben precisi per fissare una volta per tutte chi è dentro e chi è fuori (come capitò anni fa con l’ILOR), ma così non è stato e siamo sempre in balia dell’interpretazione del tutto personale del funzionario/giudice di turno, e ti posso garantire che a parità di situazione le conclusioni possono essere diametralmente opposte. Ora io non posso che rimettermi a te: dimmi tu cosa vuoi fare!

PS: se vuoi sbizzarrirti a cercare in rete le sentenze pro e contro vedrai che la questione è tutt’altro che pacifica…….

Fammi sapere cosa decidi…..


 

Susanna Martoni  Identity Verified
Italy
Local time: 15:37
Member (2009)
Spanish to Italian
+ ...
Niente... Jul 9, 2013

LINDA BERTOLINO wrote:

relativamente al mancato pagamento dell'irap Susanna?


No, mai...


 

LINDA BERTOLINO  Identity Verified
Italy
Local time: 15:37
Member (2007)
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
La commercialista ha lasciato a me la scelta Jul 9, 2013

e mi dice "tra la varie caratteristiche per considerare un professionista privo di organizzazione vi è quello che tale soggetto non disponga di un ufficio proprio (ad esempio perché lavora presso il committente), cosa che invece tu hai sempre avuto e di cui scarichi le spese"

Ma voi non scaricate le spese per l'ufficio? A me pareva di aver capito da un recente articolo dell'avv. Giuseppe Bonavia che:
Il presupposto della richiesta di rimborso è normalmente l’assenza di uno degli elementi essenziali per l’applicazione dell’imposta stessa , ed è costituito dal fatto che è tenuto a pagare l’IRAP quel soggetto che si è dotato di una autonoma organizzazione . Giusto per chiarire il concetto, l’ autonoma organizzazione è quell’aggregazione virtuosa di beni e risorse umane che di fatto può lavorare e produrre reddito anche in assenza del titolare dell’azienda ; è pertanto evidente che in quasi tutti i casi un traduttore free-lance, operando con una struttura che coincide quasi esclusivamente con la sua stessa figura personale, quindi senza alcuna autonoma organizzazione, non è tenuto a pagare l’IRAP .

Non ci capisco più nulla io o la mia commercialista non vuole avere grane?


 

Susanna Martoni  Identity Verified
Italy
Local time: 15:37
Member (2009)
Spanish to Italian
+ ...
In balia Jul 10, 2013

delle onde.

In effetti la commercialista lascia decidere a te.

La mia esperienza fino a ora è quella di cui parlavo, altro ancora non so.
Le spese di ufficio, visto che lavoro a casa, le detraggo per metà (luce, linea veloce Internet, telefono).

(I problemi sono sempre quelli: interpretare la legge.)

Un caro saluto


 

LINDA BERTOLINO  Identity Verified
Italy
Local time: 15:37
Member (2007)
German to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Interpretare la legge e dare informazioni univoche e corrette Jul 10, 2013

al professionista.
Avendo cambiato tre commercialisti in pochi anni le informazioni sono state molteplici.
Il primo mi ha fatto stipulare un contratto di comodato gratuito con mio marito, proprietario della casa, per l'utilizzo di una stanza al secondo piano come ufficio: ogni anno mio marito emette una ricevuta per il rimborso di parte delle utente domestiche calcolate in percentuale.
Invece per telefono e Internet il commercialista mi aveva detto di intestare tutto a me come libera professionista con partita Iva, altrimenti non avrei scaricato nulla.
Adesso capisco, leggendo i vostri post che la mia situazione è complicata e non posso affatto chiedere alcun rimborso, grazie ai consigli di chi ha seguito la mia contabilità.
Credo di essermi tirata la zappa sui piedi senza volerlo.


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Irap che tortura

Advanced search






PerfectIt consistency checker
Faster Checking, Greater Accuracy

PerfectIt helps deliver error-free documents. It improves consistency, ensures quality and helps to enforce style guides. It’s a powerful tool for pro users, and comes with the assurance of a 30-day money back guarantee.

More info »
Protemos translation business management system
Create your account in minutes, and start working! 3-month trial for agencies, and free for freelancers!

The system lets you keep client/vendor database, with contacts and rates, manage projects and assign jobs to vendors, issue invoices, track payments, store and manage project files, generate business reports on turnover profit per client/manager etc.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search