Spesometro - Inserimento clienti Extra UE e Black List
Thread poster: Franco Rigoni

Franco Rigoni  Identity Verified
Italy
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Dec 6, 2013

Buongiorno a tutti,

Il mio commercialista mi ha chiesto se per caso so se nello spesometro vanno inseriti anche i clienti extra UE e Black List (ho dei clienti negli Stati Uniti e in Svizzera).

Qualcuno ha informazioni in merito?

Grazie mille

Franco


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 07:20
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Ma... Dec 6, 2013

Franco Rigoni wrote:

Il mio commercialista mi ha chiesto se per caso so se nello spesometro vanno inseriti anche i clienti extra UE e Black List (ho dei clienti negli Stati Uniti e in Svizzera)



...non dovrebbe essere lui a dirtelo?



Direct link Reply with quote
 

Franco Rigoni  Identity Verified
Italy
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Lo so, ma ... Dec 6, 2013

texjax DDS PhD wrote:

Franco Rigoni wrote:

Il mio commercialista mi ha chiesto se per caso so se nello spesometro vanno inseriti anche i clienti extra UE e Black List (ho dei clienti negli Stati Uniti e in Svizzera)



...non dovrebbe essere lui a dirtelo?




Lo so, ma ha problemi di salute ed è spesso in ospedale, pertanto mi ha chiesto di aiutarlo a reperire questa informazione.


Direct link Reply with quote
 

Giuseppe C.  Identity Verified
Italy
Local time: 13:20
Member
English to Italian
Dipende Dec 6, 2013

Franco Rigoni wrote:

Buongiorno a tutti,

Il mio commercialista mi ha chiesto se per caso so se nello spesometro vanno inseriti anche i clienti extra UE e Black List (ho dei clienti negli Stati Uniti e in Svizzera).

Qualcuno ha informazioni in merito?

Grazie mille

Franco


I clienti USA non sono "rilevanti ai fini IVA" in quanto le fatture emesse per clienti USA sono fuori campo IVA ovvero "nopn soggette". Il Sole24ore ha interpretato il tutto in questo senso, ma molti commercialisti vorrebbero ulteriori chiarimenti dall'Agenzia delle Entrate su questo punto. Tuttavia mi pare che l'intepretazione del il Sole24ore sia corretta e i clienti extra UE non in Black List a mio parere non vanno inseriti nello Spesometro per quanto riguarda noi traduttori (fanno infatti eccezione solo le cessioni all'esportazione). Per quanto riguarda la Svizzera, ho l'impressione che essendo, se non erro, un paese inserito in Black List, occorra inserire le fatture nell'apposito riquadro BL.

Tuttavia, sappi che esiste ancora parecchia confusione su faccende come queste tra gli addetti ai lavori e ti invito a leggere le FAQ dell'Agenzia delle Entrate a proposito di Spesometro, giacché hanno modificato continuamente, fino a qualche giorno addietro, interpretazioni, modulistica e software di compilazione, nonché mopdalità di arrotondamento delle cifre. Insomma, trattasi di "italianata" stile IMU, dove ancora non sappiamo, a una decina di giorni dalla scadenza, se occorre pagarla e in quale percentuale.

Ciao,

Giuseppe


Direct link Reply with quote
 

Franco Rigoni  Identity Verified
Italy
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Dec 6, 2013

Ciao Giuseppe,
Ti ringrazio tantissimo per queste preziose informazioni!
Buona serata
Franco


Direct link Reply with quote
 

2G Trad  Identity Verified
Italy
Local time: 13:20
Member (2000)
English to Italian
+ ...
Operazioni incluse Dec 6, 2013

Franco Rigoni:
Il mio commercialista mi ha chiesto se per caso so se nello spesometro vanno inseriti anche i clienti extra UE e Black List (ho dei clienti negli Stati Uniti e in Svizzera).


Vanno inserite le operazioni rilevanti ai fini IVA che non siano già incluse in altre comunicazioni all'autorità fiscale.

Quindi le operazioni già comunicate con Black list e Intrastat non vanno inserite, così come non vanno inserite le spese per le utenze (già verificate in altro modo), né gli acquisti di beni (verificati dalla dogana).

Restano le operazioni con clienti extra UE (non in paesi black list) e quelle con clienti black list < 500 euro (che non vengono inserite nelle comunicazioni periodiche black list).

Questo tipo di operazioni vengono inserite nel quadro BL dello spesometro se si è optato per la compilazione in forma aggregata delle operazioni, inserendo per un unico cliente/fornitore l'importo totale delle transazioni.
Oppure nel quadro FN se si è optato per la compilazione analitica (operazione per operazione).

Nel quadro BL possono essere indicate:
• Operazioni con paesi con fiscalità privilegiata (black-list)
• Operazioni con soggetti non residenti in forma aggregata (Operazioni Imponibili, non imponibili ed esenti)
• Acquisti di servizi da non residenti in forma aggregata

Inoltre questo module (quadro BL) d'ora in poi verrà usato per la compilazione della black list periodica.

Un elenco di operazioni escluse dallo spesometro

Gianni


Direct link Reply with quote
 

Giuseppe C.  Identity Verified
Italy
Local time: 13:20
Member
English to Italian
Quando citi Dec 6, 2013



Restano le operazioni con clienti extra UE (non in paesi black list)...

Gianni


intendi quelle rilevanti ai fini IVA vero? Perché quelle fuori campo IVA non dovrebbero essere citate né in forma aggregata né in forma analitica.


Direct link Reply with quote
 

Silvia Carmignani  Identity Verified
Italy
Local time: 13:20
French to Italian
+ ...
Black List < 500 euro Dec 7, 2013

Per quanto riguarda le operazioni con paesi Black list inferiori o uguali a 500 euro, l’AdE ha specificato che restano escluse dalla comunicazione annuale relativa alle operazioni rilevanti IVA (v. link seguente al quesito n. 1).

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/ComunicareDati/operazioni%20rilevanti%20fini%20Iva/Normativa%20e%20prassi/FAQ%20Comunicazine%20polivalente/faq%20spesometro.pdf

La presentazione è stata inoltre prorogata al 31/01 con possibilità di rettificare o sostituire le precedenti dichiarazioni (quesito n. 10).


Direct link Reply with quote
 

James (Jim) Davis  Identity Verified
Seychelles
Local time: 16:20
Italian to English
Che paese in cui fare gli affari! Dec 8, 2013

Chiedo scusa per la mia traduzione orrende di "What a country to do business in!". avevo fatto la mia 740 e poi l'unico da solo, senza commercialista, per decenni fino a solo pochi anni fa, ma ora non so se sarei in grado di farlo da solo con sempre più adempimenti da fare. L'anno prossimo continuerò a lavorare ma non più fisicamente in Italia. Mi metterò su un bel limited, un srl inglese. Costo circa 25 euro, tempi 24 ore tutto fatto online (e non il notaio non è necessario). Adempimenti black list: zero. Per un azienda srl (e anche un libero professionista), se i ricavi lordo sono al di sotto £77.000 (€90.000) non bisogna neanche registrare per iva, figurati il spesometro. Il commercialista costa secondo il lavoro effettivamente eseguito. Quindi se si presenta a lui fatture e spese documentate chiaramente, ben ordinate, costa meno (del commercialista italiano).
Inghilterra sembra un paradiso fiscale, ma invece non lo è. E' solo un paese normale. Invece è solo ora che sto per andare, che mi rendo conto che vivo da oltre 30 anni in un inferno fiscale. Avevo dimenticato, che esistono altri paesi. L'italia mi mancherà molto, ma che bello uscire dal inferno fiscale.
Ragazzi telefonate o email il vostro deputato, senatore, e spiegare a lue or lei che è ora di diventare normale. Franco immagino che il tuo commercialista sta soffrendo anche lo stress.

[Edited at 2013-12-08 20:58 GMT]


Direct link Reply with quote
 

gianfranco  Identity Verified
Brazil
Local time: 10:20
Member (2001)
English to Italian
+ ...
Noi non scriviamo al nostro MP Dec 9, 2013

James (Jim) Davis wrote:
Ragazzi telefonate o email il vostro deputato, senatore, e spiegare a lue or lei che è ora di diventare normale.


Jim, ti capisco e concordo con te. Le incombenze amministrative, fiscali e burocratiche italiane hanno poco di umano e in Inghilterra, in generale, è tutto molto più facile e meno costoso.

Per quanto riguarda la tua proposta di fare pressione sul nostro 'rappresentante' in Parlamento, come forse sai, in Italia è impossibile in quanto abbiamo un sistema diverso dall'Inghilterra.
L'Italia ha un sistema tale che l'elettore non sa esattamente chi ha eletto 'personalmente'. Infatti, non abbiamo collegi uninominali, dove i rappresentanti sono vincolati a un territorio o circoscrizione specifica, sanno esattamente chi li ha eletti e quali sono le istanze e i problemi della circoscrizione, e sanno a chi dovranno rispondere se vorranno candidarsi di nuovo.

Mi fermo qui perché il discorso sui sistemi elettorali (attualissim proprio in questi giorni) è complesso e sarebbe abbastanza fuori tema.
Dico solo che forse tanti mali e il distacco tra cittadini e politica, di cui tutti si lamentano, forse dipende dal fatto che in Italia i rappresentanti del popolo non rispondono direttamente ai loro elettori ma ai loro partiti, o segreterie di partito, o peggio ancora, ai 'dominus' fondatori di partito.

Insomma, in Italia non esiste il concetto di scrivere o telefonare al proprio MP, come in Inghilterra.

GF



[Edited at 2013-12-09 10:28 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Giuseppe C.  Identity Verified
Italy
Local time: 13:20
Member
English to Italian
Non è proprio la stessa cosa Dec 9, 2013

Silvia Carmignani wrote:

Per quanto riguarda le operazioni con paesi Black list inferiori o uguali a 500 euro, l’AdE ha specificato che restano escluse dalla comunicazione annuale relativa alle operazioni rilevanti IVA (v. link seguente al quesito n. 1).



Attenzione, le risposte alle FAQ devono essere lette attentamente.

La frase esatta è:

"Resta inteso, inoltre, che le operazioni
con Paesi Black list di importo uguale o inferiore a 500 euro non comunicate ai sensi dell’art. 1,
comma 1, del D.L. n. 40 del 2010, non devono essere inserite negli altri ordinari quadri del modello
polivalente."

Saltare a conclusioni così nette, senza tenere conto del comma del D.L. citato e del riferimento ai riquadri del modello può dare luogo a errori
Il burocratese è irto di complicazioni e apparenti sottigliezze.
Per fortuna, per stavolta, anche se si commettono errori, non dovrebbero essere applicate sanzioni. Ma è bene tenersi al corrente con gli addetti ai lavori, perché altrimenti si rischia la prossima volta di beccarsi sanzioni per errata intepretazione e omissioni accidentali.

Un'azienda si è beccata una grossa sanzione per avere soltanto citato in una dichiarazione INTRASTAT un acquisto effettuato all'estero che non doveva essere citato. I nostri burocrati puniscono perfino l'eccesso di zelo, figuriamoci le omissioni.

Si cerca di estrapolare ciò che interessa la nostra attività, ma in quel modello sono presenti anche molti richiami a operazioni e incombenze che non riguardano la nostra attività.

Per cui, prima di omettere le operazioni attive o passive di importo inferiore a 500 Euro, consiglio di verificare con il proprio commercialista che magari siano da dichiarare nel riquadro BL anziché in quello SE oppure altri dettagli che non è semplice dedurre per noi non addetti ai lavori.

Ciao

Giuseppe


Direct link Reply with quote
 

Franco Rigoni  Identity Verified
Italy
Member (2006)
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Non ho capito bene Dec 12, 2013

Salve ragazzi, mi scuso per il ritardo, ma ero fuori sede per lavoro.

Non ho capito bene se i clienti USA vanno inseriti o meno. Giuseppe C. dice di no, ma 2G Trad dice di sì?

Ringrazio anche Silvia (nel mio caso la fattura con la Svizzera è di 300 euro, quindi non dovrebbe essere inserito questo cliente nello Spesometro).

Jim ... ti invidio tantissimo. Ma poi riesci ad operare senza P. IVA in Europa? Pensavo fosse obbligatoria anche negli altri paesi UE.


Direct link Reply with quote
 

Giuseppe C.  Identity Verified
Italy
Local time: 13:20
Member
English to Italian
Meglio tornare dal commercialista Dec 12, 2013

Franco Rigoni wrote:

Salve ragazzi, mi scuso per il ritardo, ma ero fuori sede per lavoro.

Non ho capito bene se i clienti USA vanno inseriti o meno. Giuseppe C. dice di no, ma 2G Trad dice di sì?

Ringrazio anche Silvia (nel mio caso la fattura con la Svizzera è di 300 euro, quindi non dovrebbe essere inserito questo cliente nello Spesometro).

Jim ... ti invidio tantissimo. Ma poi riesci ad operare senza P. IVA in Europa? Pensavo fosse obbligatoria anche negli altri paesi UE.


Ciao Franco,

spero che il tuo commercialista si sia ripreso e abbia modo di aggiornarsi sulla questione spesometro. Purtroppo non è una faccenda né semplice né totalmente definita. Ci rientrano troppe categorie di attività e la modulistica è stata predisposta da poco ed è pure incoerente in vari punti. A tal propoisito la scadenza è stata prorogata appositamente al 31 gennaio e ci sarà una certa elasticità su eventuali errori proprio per questi motivi.
Poiché gli addetti ai lavori hanno già notevoli difficoltà, ti sconsiglio di rivolgerti a dei semplici traduttori per avere informazioni su questo tipo di incombenze. Qualcuno ti ricopierà delle FAQ, magari parzialmente, qualcun altro ti dirà come ha agito lui o il suo commercialista, ma è bene che ti rivolga a commercialisti, in quanto la questione implica la conoscenza della contabilità, della legislazione IVA e della legislazione in materia fiscale internazionale.
Al massimo puoi rivolgerti a dei forum di commecialisti, ma sarebbe meglio che ti rivolgessi al tuo commercialista, perché non si tratta di una faccenda da traduttori.

Ad esempio, qualcuno può ritenere che le fatture al di sotto dei 300 Euro verso e da paesi in Black List non vadano comunicate, ma in realtà a me pare che non vadano comunicate se sono state già comunicate altrove o in precedenza.

La legislazione a cui si fa riferimento è abbondante, ed esaminarla attentamente è una rogna di cui un traduttore non ha né il tempo, né la competenza, né un reale motivo di occuparsi.

Credo che o il tuo commercilista guarisce prima del 31 gennaio o dovrai momentaneamente sostituirlo con un altro che studi il tuo specificio caso.

Non è una robetta tipo dichiarazione INTRASTAT. Occorre farsi aiutare da un professionista in materia fiscale. Non è qui che troverai risposte certe su questo argomento.

L'unico luogo sicuro su Internet è il sito dell'Agenzia delle Entrate, ma devi saperlo decifrare.

Ciao,

Giuseppe


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Spesometro - Inserimento clienti Extra UE e Black List

Advanced search






SDL MultiTerm 2017
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2017 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2017 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »
CafeTran Espresso
You've never met a CAT tool this clever!

Translate faster & easier, using a sophisticated CAT tool built by a translator / developer. Accept jobs from clients who use SDL Trados, MemoQ, Wordfast & major CAT tools. Download and start using CafeTran Espresso -- for free

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search