Pages in topic:   [1 2] >
Sempre più in basso (seconda puntata)
Thread poster: Valter Ebagezio

Valter Ebagezio  Identity Verified
Italy
Local time: 12:30
Member (2006)
English to Italian
Jan 31, 2014

Sono reduce da un battibecco (non ancora finito, credo) riguardo a un Kudoz inserito dal solito "fantasma" (solo pseudonimo, profilo assolutamente deserto) riguardo a una frase in campo chimico. Frase complessa in generale, ma che non ha alcun problema per chi di chimica ne sappia almeno qualcosa.
Allora, oltre che lamentarci perché avventurieri non professionisti accettano lavori a due centesimi a parola, non sarebbe quanto meno doveroso - mi chiedo - evitare per giunta di aiutarli? Ci sono categorie molto più agguerrite della nostra. Non si tratta di corporativismo, ma di difendere il lavoro e gli investimenti che abbiamo fatto in studio, fatica e strumenti.


Direct link Reply with quote
 

Barbara Bonatti Divers  Identity Verified
United Kingdom
Local time: 11:30
Member (2013)
English to Italian
so cosa vuoi dire Jan 31, 2014

Sono membo da troppo poco tempo per giudicare.
Da quello che ho capito, però, chi aiuta questi avventurieri è chi pone la domanda, naturalmente senza conoscere la risposta (o non avrebbe senso chiedere).
È molto difficile, per chi non conosce la risposta, scegliere la migliore in offerta.
Il sistema è a dir poco imperfetto. Ma se l'alternativa è niente Proz.com, forse non è poi tanto male.
Tu cosa proporresti, per migliorare le cose?


Direct link Reply with quote
 
Post removed: This post was hidden by a moderator or staff member because it was not in line with site rule

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 06:30
Member (2006)
English to Italian
+ ...
. Jan 31, 2014

Povero Valter…
…oggi sembra che ti fraintendano tutti

Circa quanto espresso qui finora, simpatizzo e a grandi linee concordo. Tuttavia la tua reazione, nel caso specifico, mi sembra un po’ esagerata, nel senso che questa persona ha fatto solo 22 domande dopotutto, e non tutte semplici, in poco più di 4 anni.

Ci sono esempi molto più eclatanti mai saliti alla ribalta. Migliaia di domande, nessuna risposta, nessun contributo nei fora, profilo semivuoto, ovviamente non membri paganti. Il più delle volte si dimenticano pure di dire grazie e di chiudere le domande. Parassiti. Ma nell’ecosistema di Proz hanno, così come in natura, una loro funzione.

Io già da un po’ cerco di fare attenzione ed evito di rispondere a domande provenienti da asker con profili vuoti o da colleghi che dichiarano tariffe a mio parere incongrue ma è una scelta che ho maturato col tempo e che può non essere condivisibile da altri.

Per concludere, cento teste cento berritte, come dicono dalle mie parti, ovvero ognuno la pensa un po’ come gli pare (e agisce di conseguenza).

Ciao


PS. Non sono d’accordo sulla tua affermazione fatta altrove “i veri professionisti non si nascondono dietro un nick”, ma questo è un altro discorso.


[Edited at 2014-02-01 08:24 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Riccardo Schiaffino  Identity Verified
United States
Local time: 04:30
Member (2003)
English to Italian
+ ...
Chi pone migliaia di domande è *meglio* che non dia risposte Feb 1, 2014

texjax DDS PhD wrote:

...Migliaia di domande, nessuna risposta...


Bruna, chi pone migliaia di domande è meglio se non offre nessuna risposta: sai la qualità che avrebbero quelle risposte...


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 06:30
Member (2006)
English to Italian
+ ...
Hai ragione! Feb 1, 2014

Riccardo Schiaffino wrote:

texjax DDS PhD wrote:

...Migliaia di domande, nessuna risposta...


Bruna, chi pone migliaia di domande è meglio se non offre nessuna risposta: sai la qualità che avrebbero quelle risposte...


Non avevo considerato la faccenda sotto questo punto di vista. Mi sa che hai ragione...

Ciao!


Direct link Reply with quote
 

Luciana Trevisi  Identity Verified
Italy
Member (2013)
English to Italian
+ ...
@ Valter Feb 1, 2014

Capisco e in parte condivido le tue perplessità. In termini generali però penso che, a lungo andare, una persona che accetti lavori che non è in grado di fare, più che danneggiare altri, danneggia sé stessa e questo non vale solo nel settore della traduzione, ma in qualsiasi ambito lavorativo. Quindi è ragionevole una certa prudenza nel fornire aiuti a "fantasmi", come li definisci, senza che questo implichi come conseguenza una svalutazione dell'idea dei Kudoz, che personalmente io apprezzo molto.

Direct link Reply with quote
 

Valter Ebagezio  Identity Verified
Italy
Local time: 12:30
Member (2006)
English to Italian
TOPIC STARTER
@ Luciana Feb 1, 2014

Scusa Luciana ma non condivido la tua, pur lodevole, convinzione "escatologica" che alla fine una qualche giustizia superiore premierà i giusti e punirà i reprobi. Qui stiamo parlando di leggi di mercato: i committenti hanno (giustamente) tutto l'interesse a pagare le prestazioni il meno possibile, compatibilmente con la qualità (quando questa conti qualcosa). Ora, offrire qualità costa, in termini di preparazione, studio, investimenti, ed è giusto che sia retribuita.
In questo modo regaliamo quello che con fatica siamo riusciti a conquistare. È come se un'azienda farmaceutica, dopo avere speso milioni di euro per sperimentare e mettere a punto un farmaco, permettesse a chiunque di copiarlo e venderlo.
Le associazioni professionali esistono, ma il loro scopo non è quello di regalarsi a vicenda i "segreti commerciali", ma di sostenersi e fare lobby nell'interesse comune.


Direct link Reply with quote
 

Luciana Trevisi  Identity Verified
Italy
Member (2013)
English to Italian
+ ...
No, non mi riferivo affatto a una giustizia "superiore" :-) Feb 1, 2014

Mi riferivo semplicemente al fatto che la professionalità si fa riconoscere e, altrettanto, prima o poi, anche la non professionalità si manifesta per quello che è, con le conseguenze, a livello pratico, che ne possono derivare. Nessuna convinzione "escatologica", quindi , solo una constatazione molto generale che traggo dalla mia esperienza lavorativa.

[Edited at 2014-02-02 00:07 GMT]

[Edited at 2014-02-02 00:14 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 12:30
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Ma nel frattempo Feb 2, 2014

Luciana Trevisi wrote:

Mi riferivo semplicemente al fatto che la professionalità si fa riconoscere e, altrettanto, prima o poi, anche la non professionalità si manifesta per quello che è, con le conseguenze, a livello pratico, che ne possono derivare. Nessuna convinzione "escatologica", quindi , solo una constatazione molto generale che traggo dalla mia esperienza lavorativa.


Queste persone lavorano, rovinano il mercato e il settore...


Direct link Reply with quote
 

Cartrad
Italy
Local time: 12:30
English to Italian
+ ...
La mia opinione Feb 10, 2014

Io personalmente non giudico né chi pone mille domande, nemmeno chi non da risposte. Ognuno è libero di fare del proprio tempo libero ciò che vuole. L'unica cosa che mi da "fastidio" sono le persone che fanno domande su proz per chiedere il significato di "house" (ho preso una parola a caso, ma giusto per rendere il fatto)....li vuol dire non aver voglia di lavorare e volere la pappa pronta, come fanno molte persone al giorno d'oggi in tutti i settori... Non hai voglia di alzare il sedere dalla scrivania, prendere un vocabolario e cercarla? E' anche vero però che non è obbligatorio rispondere alle domande, chi vuole lo fa, chi non vuole per i motivi più disparati semplicemente non lo fa.
Io personalmente non rispondo quasi mai a domande (per motivi vari), cerco di inserire una domanda solo se davvero necessario e cerco sempre di essere gentile e riconoscente ringraziando le persone che mi hanno risposto.

Voglio aprire una parentesi per quanto riguarda le tariffe.....lo svendersi c'è in tutti i settori, ognuno è libero di fare quello che vuole, anche lavorare gratis se vuole....è la capacità e la bravura di una persona che diversifica il lavoro, non la tariffa. Io posso essere bravissima e avere un marito disoccupato e quindi un bisogno enorme di lavorare per pagare il mutuo e accettare anche lavori a 2 cent pur di mettere qualcosa nel piatto alla sera....Chi mi deve giudicare? Non bisogna fare di tutta un'erba un fascio....Del resto taglio e piega da un parrucchiere italiano costano 30 euro, mentre da uno cinese 10...ci sono parrucchieri bravi e parrucchieri cani....sia italiani che cinesi....Ognuno è libero di scegliere da che parrucchiere andare no?


Direct link Reply with quote
 

Valter Ebagezio  Identity Verified
Italy
Local time: 12:30
Member (2006)
English to Italian
TOPIC STARTER
Assolutamente... Feb 11, 2014

... non credo però che i parrucchieri da 30 euro, che pagano anche le tasse, si facciano in quattro per aiutare quello da 10 euro che lavora in garage, che le tasse bisogna ancora vedere se la paga e che lavora con attrezzatura scadente a rischio dei clienti.

Direct link Reply with quote
 

Cartrad
Italy
Local time: 12:30
English to Italian
+ ...
Capisco... Feb 11, 2014

Ciao Valter,

capisco e rispetto il tuo discorso... Ti dico una cosa che vale per me, per il mio modo di essere....Vivo e lascio vivere, a me sinceramente non importa molto di come / dove /a quanto lavorano le altre persone, ognuno è libero di fare ciò che vuole per i motivi più disparati. Io personalmente non vado ad aiutare chi lavora a 2 cent non avendo l'obbligo di farlo...e se anche lo facessi, non lo farei di certo gratis. Ho stabilito le mie tariffe che si posizionano su una fascia medio/bassa che sono le stesse da 3 anni a questa parte, lavoro abbastanza, potrei fare di più ma non mi lamento, per il mio modo di vivere è sufficiente, quindi son sincera personalmente non capisco le lamentele su chi fa cosa...Ognuno ha i suoi motivi... Poi ripeto è una mia opinione personale, ad altre persone può dare fastidio e hanno tutto il diritto di essere infastiditi se lo ritengono opportuno, ci mancherebbe.
Per quanto riguarda i parrucchieri....io anni fa andai da un parrucchiere famosissimo e costoso (negozi sparsi in tutta Italia), mi misero un prodotto in testa che mi provocò danni gravissimi alla cute costringendomi a cure costose dal dermatologo..... il mio compagno va da anni da un parrucchiere cinese in un negozio e si trova benissimo pagando 8 euro, io non ci andrei mai....Ognuno fa ciò che vuole secondo me.

Sara


Direct link Reply with quote
 

Stefano Papaleo  Identity Verified
Italy
Local time: 12:30
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Live and... let die... Feb 12, 2014

Il "vivi e lascia vivere" può andar bene solo a livello astratto e – a livello concreto – solo fino a un certo punto, un punto molto basso però. Perché? Perché a forza di lasciar vivere gli altri ci si suicida!

Le prove stanno intorno a noi da anni in tanti settori, non certo solo il nostro. Lamentarsi è il minimo dovuto visto che non è un fastidio leggero e fine a se stesso. La libertà individuale ci sta ed è sacrosanta, te lo dice un individualista convinto e straconvinto ma ha delle conseguenze, sia su se stessi sia sugli altri. Sono proprio queste conseguenze sugli altri il motivo delle lamentele che da anni, in tutte le salse e in tutte le lingue, trovi qui in questi messaggi. Non viviamo in bolle isolate e protette. Allora sono libero di parcheggiarti il SUV davanti al garage o al portone.. o no?

Sono lamentele che non nascono dai 4 gatti (e ormai sono ben più di 4) che lavorano a 2 cent perché sono studenti alle prime armi o per chi ha un'emergenza finanziaria perché, come dice Sara, magari il marito è disoccupato (v. quello che dicevo sopra... forse lo è proprio perché qualcuno ha vissuto e lasciato vivere). Sono i grandi numeri che modificano il mercato, sempre più rapidamente anche. Non è il singolo caso che fa 1000 domande o che chiede cosa vuol dire "house" e vuole la pappa pronta... sono le centinaia di migliaia di questi casi, non sono più mosche bianche, non sono casi isolati... ci sono ormai anche grossi LSP che offrono ai clienti, anche grosse multinazionali, tariffe imbarazzanti e non è assolutamente vero che sono capacità e bravura a farti distinguere. È vero fino a un certo punto e solo, solo una volta che il cliente ha provato i tuoi servizi e ha la capacità di capirlo.

In fondo, tuo marito si trova bene dal parrucchiere economico (da cui tu non andresti mai) solo dopo che l'ha provato... e tu hai rischiato la salute dalla catena famosa solo DOPO che ci sei andata. Ovvio certo.... (qualcuno tende a dimenticarlo però) ma se hai una massa che abitua il cliente a pochi centesimi... quel "dopo" è compromesso e potrebbe, in alcuni casi, non arrivare mai. Pensaci. Tante aziende nel nostro settore stanno andando dal cinese da 8 euro... sveglia.

Si tratta solo di guardarsi attorno e discutere/reagire a ciò che ci circonda, nulla di nuovo mi pare.


Direct link Reply with quote
 

Valter Ebagezio  Identity Verified
Italy
Local time: 12:30
Member (2006)
English to Italian
TOPIC STARTER
Stefano... Feb 12, 2014

...perfettamente d'accordo. Mi capita spesso di fare editing e di trovarmi di fronte a situazioni che non mi aspetterei di incontrare: significati addirittura capovolti o costruzioni che non ci si aspetterebbe di trovare dopo la terza media.
Non so se sia possibile far qualcosa, anche perché i clienti finali stessi sembrano non interessarsi della qualità dei loro documenti, ma proprio aiutare a trovare il sapone per la corda, questo no.


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Sempre più in basso (seconda puntata)

Advanced search






BaccS – Business Accounting Software
Modern desktop project management for freelance translators

BaccS makes it easy for translators to manage their projects, schedule tasks, create invoices, and view highly customizable reports. User-friendly, ProZ.com integration, community-driven development – a few reasons BaccS is trusted by translators!

More info »
Anycount & Translation Office 3000
Translation Office 3000

Translation Office 3000 is an advanced accounting tool for freelance translators and small agencies. TO3000 easily and seamlessly integrates with the business life of professional freelance translators.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search