Pages in topic:   [1 2] >
Traduzione con apostille di casellario giudiziale, carichi pendenti e certificato di laurea
Thread poster: Niriia

Niriia
Italy
Mar 28, 2014

Ciao a tutti! Sono un'infermiera neolaureata, conosco il vostro forum perché prima di intraprendere gli studi di infermieristica studiavo Lingue con il sogno di intraprendere la vostra professione, e quindi lo frequentavo...

ora mi serve una mano e ho pensato di rivolgermi a voi!

devo iscrivermi al Nursing & Midwifery Council (NMC, l'albo inglese di infermieri ed ostetriche) perché sto per essere assunta in un ospedale inglese.

devo produrre casellario giudiziale, carichi pendenti e certificato di laurea, tutto apostillato, e quindi farli tradurre.

le istruzioni dell'NMC dicono:

The translations must have been verified as authentic by an official translation agency or by your embassy.

(...)

Translations must be from a legally licensed and authorised translator.

ho letto su internet che molti miei colleghi si rivolgono ai traduttori giurati, e la somma di traduzione ed asseverazione varia tra gli 80 e i 300 euro.

mi sono informata in tribunale: mi hanno detto che non esistendo un albo dei traduttori in Italia, posso far fare la traduzione a CHIUNQUE, non per forza un traduttore quindi, e portarlo in tribunale a giurare.

questo vuol dire che potrei fare io stessa le traduzioni e far giurare, ad esempio, mia madre, e pagherei solamente le marche da bollo da 3,54 € + 16 € ogni 4 pagine.

è vero tutto questo?

L'NMC parla di legally licensed and authorised translator.... è il traduttore giurato? o il traduttore iscritto all'albo, perché loro suppongono che ogni Stato ne abbia uno? la differenza per me è cruciale perché nel secondo caso avrebbe ragione il tribunale

Grazie

PS: non voglio in alcun modo sminuire il vostro lavoro, figuriamoci: per anni ho pensato che sarei stata una di voi un giorno. se mi servisse davvero mi rivolgerei ad un traduttore tra i CTU della mia città, ma dal momento che ho già fatto io stessa le traduzioni mi sarebbe molto utile risparmiare qualcosa in questo momento...


Direct link Reply with quote
 

Valeria Uva  Identity Verified
Italy
Local time: 03:09
Member (2013)
Spanish to Italian
+ ...
Confermo Mar 29, 2014

Ciao Niriia,
confermo che chiunque in Italia può asseverare una traduzione. Però dovresti informarti circa la questione della terzerietà del traduttore. A me capitò di voler giurare sulla traduzione di un documento che riguardava me personalmente e il giudice di pace mi disse che non era possibile. Non so dirti se l'asseverazione fatta da un genitore sia lecita.

Inoltre, poiché si tratta di una traduzione inversa (dall'italiano verso l'inglese), visto che intendi fare tutto in Italia credo che il procedimento da seguire sia: legalizzazione (apostille) dell'originale presso la procura – traduzione più asseverazione presso tribunale o giudice di pace o notaio – legalizzazione (apostille) della traduzione presso il tribunale. Ma di questo non sono sicura visto che non ho mai asseverato una traduzione inversa.

Saluti,
Valeria


Direct link Reply with quote
 

Niriia
Italy
TOPIC STARTER
Grazie Mar 29, 2014

Grazie grazie grazie!

Per sicurezza porto un amico e non mia madre!

Devo tradurre anche ogni apostilla, vero? Ho letto qui e lì che non è necessario ma non trovo una normativa al riguardo.


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 03:09
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Diversi sistemi Mar 29, 2014

Niriia wrote:

L'NMC parla di legally licensed and authorised translator.... è il traduttore giurato? o il traduttore iscritto all'albo, perché loro suppongono che ogni Stato ne abbia uno? la differenza per me è cruciale perché nel secondo caso avrebbe ragione il tribunale


Questa figura in Italia non esiste, quindi sì, chiunque può giurare assumendosene la responsabilità, non per se stessi però.


Direct link Reply with quote
 

Giuseppina Gatta, MA (Hons)
Member (2005)
English to Italian
+ ...
L'apostille non si traduce Mar 30, 2014

Dettomi dal consolato italiano a Los Angeles (ma informati comunque presso chi riceverà la documentazione)

Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 03:09
English to Italian
+ ...
Commenti Mar 31, 2014

Niriia wrote:

The translations must have been verified as authentic by an official translation agency or by your embassy.

(...)

Translations must be from a legally licensed and authorised translator.

ho letto su internet che molti miei colleghi si rivolgono ai traduttori giurati, e la somma di traduzione ed asseverazione varia tra gli 80 e i 300 euro.

mi sono informata in tribunale: mi hanno detto che non esistendo un albo dei traduttori in Italia, posso far fare la traduzione a CHIUNQUE, non per forza un traduttore quindi, e portarlo in tribunale a giurare.

questo vuol dire che potrei fare io stessa le traduzioni e far giurare, ad esempio, mia madre, e pagherei solamente le marche da bollo da 3,54 € + 16 € ogni 4 pagine.



Ciao Niriia,

mi occupo regolarmente di queste pratiche e posso dirti che in UK, come del resto in gran parte dei paesi di mia conoscenza, non verrà accettata una traduzione asseverata da te stessa. Per avere conferma di ciò che dico, ti basterà fare una telefonata.
Ti posso dire anche che per questa pratica non viene richiesta la legalizzazione dei documenti, bensì devi produrre delle copie conformi.
Sul fatto poi di far giurare tua madre, perdonami, ma non siamo al mercato del pesce. Tua madre in quel caso si assumerebbe la responsabilità, anche penale, di ciò che giura. Il fatto di non essere necessariamente iscritti in tribunale non significa che si può far giurare chiunque, anche se non è competente con la lingua.
Infine vorrei spendere due parole sul prezzo. Ovvio che i prezzi possono variare, ma dal momento che per questa pratica sono solitamente necessari 3 bolli da 16 euro, per un totale minimo di 48 euro, chi ti chiede 80 euro si terrebbe in tasca 32 euro, il che, dovendo tradurre tre documenti e recarsi in tribunale per l'asseverazione, è abbastanza ridicolo.
Siccome comunque l'NMC parla di "legally licensed and authorised translator", il fatto di essere iscritti in un tribunale e magari avere un timbro, da loro, come da molti altri enti stranieri, è apprezzato, forse perché rassicurante.


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 03:09
Italian to Spanish
+ ...
Alternativa all'asseverazione per il NMC degli infermieri Mar 31, 2014

Buongiorno Niria,

nell'ultimo periodo mi è capitato di tradurre per diversi clienti questo tipo di materiale per il NMC degli infermieri (nell'ultimo mese ho fatto circa una decina di pratiche per il NMC e ho letto i requisiti). Ti confermo che occorre che sia un traduttore giurato e non chiunque. In Italia chiunque si assuma la responsabilità di una traduzione può giurarla ma in Inghilterra per questo tipo di pratiche sono molto rigorosi e chiedono proprio un "traduttore autorizzato". Quindi deve essere un traduttore CTU che sulla dichiarazione certificata o sul verbale di asseverazione possa apporre un timbro e un numero di iscrizione. A loro basta questo.

Tuttavia per il NMC non serve l'asseverazione. Basterebbe che un traduttore CTU in Italia o un traduttore giurato all'estero redigesse una dichiarazione, firmata e timbrata, dove si certifichi che la traduzione in lingua inglese corrisponde al testo originale. La firma e il timbro vanno apposti in ogni pagina della traduzione. In questo modo puoi risparmiarti le marche da bollo.


Direct link Reply with quote
 

Niriia
Italy
TOPIC STARTER
grazie per le informazioni Mar 31, 2014

Tuttavia per il NMC non serve l'asseverazione.


ma come??? niente giuramento? non si capisce dalle loro istruzioni!

non verrà accettata una traduzione asseverata da te stessa.


non avevo intenzione di asseverarla io stessa, ma far giurare un terzo.

Ti posso dire anche che per questa pratica non viene richiesta la legalizzazione dei documenti, bensì devi produrre delle copie conformi.


questo vuol dire che a loro non importa dell'apostille ma solo dell'autentica?

Sul fatto poi di far giurare tua madre, perdonami, ma non siamo al mercato del pesce. Tua madre in quel caso si assumerebbe la responsabilità, anche penale, di ciò che giura.


mia madre era un'iperbole per evidenziare quanto sia ridicolo il nostro sistema in queste cose: come dire, eticamente non me la sentirei di giurare io, che ho studiato lingue e sto per andare a vivere in uno stato anglofono, ma paradossalmente lo può fare persino mia madre che non ha studiato inglese neanche a scuola.

Ovvio che i prezzi possono variare, ma dal momento che per questa pratica sono solitamente necessari 3 bolli da 16 euro, per un totale minimo di 48 euro, chi ti chiede 80 euro si terrebbe in tasca 32 euro, il che, dovendo tradurre tre documenti e recarsi in tribunale per l'asseverazione, è abbastanza ridicolo.


nel mio caso sono tre facciate quindi basta una marca da 16€ + una da 3,54€ (FORSE) per un totale di neanche 20 €.
dal momento che Lei cita il mio prezzo minimo, io cito il massimo: il traduttore che intasca 300 - 20 = 280 € per tre documenti, la cui traduzione CORRETTA può essere facilmente reperita in rete, gioca sull'insicurezza delle persone.

è come se io andassi a casa di una paziente, magari anziana, e le chiedessi 50 euro per un'iniezione intramuscolare che le può fare anche la vicina di casa. anzi no, è diverso, con un'intramuscolare rischierebbe ematomi, danni tissutali e persino la morte per embolia. eppure il prezzo attuale è di 5€ (e comunque di solito si rivolgono davvero alla vicina).
più che altro lo paragonerei alla terapia orale. vado da un paziente autosufficiente, gli metto le pillole in bocca, gli porgo il bicchiere d'acqua e gli chiedo quella cifra. poteva farlo benissimo da solo, ma con me di certo si sente più sicuro... no? e io sono andata fino a casa eh! il viaggio me lo devo pagare.

parliamo onestamente, da professionista a professionista: la coscienza prima di tutto.


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 03:09
Italian to Spanish
+ ...
Non ho detto questo Mar 31, 2014

Niriia wrote:

Tuttavia per il NMC non serve l'asseverazione.


ma come??? niente giuramento? non si capisce dalle loro istruzioni!


No, non ho detto che non ci voglia il giuramento. Ho detto che non ci vuole la asseverazione.
Per loro è sufficiente una dichiarazione, una certificazione scritta, da parte del traduttore iscritto al CTU che certifica che la traduzione in inglese corrisponde al testo scritto in italiano. Quindi mi riferivo al fatto che per questo caso specifico non ci vorrebbe passare dal Tribunale. Tutto qui.
Importante è che tutte le copie siano conformi all'originale (quindi autenticate).


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 03:09
Member (2003)
French to Italian
+ ...
La figura del traduttore giurato in Italia non esiste Mar 31, 2014

In Italia sono le traduzioni ad essere giurate NON il traduttore.

Ecco un link interessante per chiarire che la figura del traduttore giurato NON esiste.


http://www.proz.com/forum/italian/190087-traduttore_giurato_e_traduttore_ufficiale.html

Il traduttore "autorizzato" è una persona che lo fa di mestiere, ci paga le tasse e traduce e fattura traduzioni, è iscritto ad associazioni e via discorrendo.

Il CTU è un CONSULENTE TECNICO DEL TRIBUNALE.

Certo il timbro è apprezzato ma non deve per forza essere il timbro da CTU, basta il timbro del traduttore professionista in quanto tale.


Buona settimana!


Direct link Reply with quote
 

Mariella Bonelli  Identity Verified
Local time: 03:09
English to Italian
+ ...
Risposte Mar 31, 2014

Niriia wrote:

questo vuol dire che a loro non importa dell'apostille ma solo dell'autentica?


Ora io non ho sotto mano le istruzioni, ma non mi risulta che l'Apostille sia richiesta. In alcuni casi i documenti mi arrivano con Apostille, perché è stata fatta apporre dal richiedente, in altri senza e le pratiche sono sempre andate a buon fine.

Niriia wrote:
mia madre era un'iperbole per evidenziare quanto sia ridicolo il nostro sistema in queste cose: come dire, eticamente non me la sentirei di giurare io, che ho studiato lingue e sto per andare a vivere in uno stato anglofono, ma paradossalmente lo può fare persino mia madre che non ha studiato inglese neanche a scuola.


È vietato giurare per se stessi, e questo è un dato di fatto.
Il mio discorso comunque vale per tutti, mamme, amici, cugini... In Italia ognuno risponde semplicemente del suo lavoro, come d'altra parte dovrebbe sempre essere. Forse ci sono sistemi migliori, ma in generale mi sento di invitare le persone (non mi riferisco a te) a non agire con troppa superficialità, perché possono esserci delle conseguenze legali.

Niriia wrote:
nel mio caso sono tre facciate quindi basta una marca da 16€ + una da 3,54€ (FORSE) per un totale di neanche 20 €.


Fai attenzione, perché in questa pratica non mi risulta che sia consentito creare un unico plico con i 3 documenti, quindi tu dovrai avere tre documenti ognuno con le marche da bollo richieste dal tribunale (e non sono sempre uguali, ad es. nel mio caso non devo apporre la marca da € 3,54).

Niriia wrote:
dal momento che Lei cita il mio prezzo minimo, io cito il massimo: il traduttore che intasca 300 - 20 = 280 € per tre documenti, la cui traduzione CORRETTA può essere facilmente reperita in rete, gioca sull'insicurezza delle persone.


In questo caso il calcolo sarebbe quindi diverso, il tuo professionista intascherebbe non più di € 252 lordi. Mi sembra ovvio che è un libero mercato e come tu può scegliere il professionista che vuoi, anche il professionista può richiedere il prezzo che vuole, senza che ciò significhi giocare sull'insicurezza delle persone. Come hanno trovato lui, ne possono trovare un altro se lo desiderano.

Niriia wrote:
è come se io andassi a casa di una paziente, magari anziana, e le chiedessi 50 euro per un'iniezione intramuscolare che le può fare anche la vicina di casa. anzi no, è diverso, con un'intramuscolare rischierebbe ematomi, danni tissutali e persino la morte per embolia. eppure il prezzo attuale è di 5€ (e comunque di solito si rivolgono davvero alla vicina).
più che altro lo paragonerei alla terapia orale. vado da un paziente autosufficiente, gli metto le pillole in bocca, gli porgo il bicchiere d'acqua e gli chiedo quella cifra. poteva farlo benissimo da solo, ma con me di certo si sente più sicuro... no? e io sono andata fino a casa eh! il viaggio me lo devo pagare.

parliamo onestamente, da professionista a professionista: la coscienza prima di tutto.


Io non conosco il tuo lavoro, quindi non so se ti conviene farti pagare 5 o 50 euro per un'iniezione. Posso darti qualche altro lume su come funziona per noi: innanzitutto le traduzioni che si trovano in rete devono essere fatte "proprie", quindi, di nuovo, si deve sapere di cosa si parla e di cosa si risponde in prima persona. Poi la procedura per asseverare richiede la traduzione di molti altri timbri, ecc., nonché il rispetto di alcune regole imprescindibili. Ti assicuro che per alcuni documenti, anche se fatti ripetutamente, c'è da togliersi gli occhi per adattarli all'originale e non sempre è un lavoro da pochi minuti. Poi vanno stampati, preparati i plichi e spesso spediti. Abbiamo anche la "fortuna" che i diversi tribunali in Italia applicano regole diverse, quindi si potrebbe imparare tutto e poi dover ricominciare da capo, perché è cambiato il cancelliere. Alcuni tribunali fanno perdere più tempo di altri, con code per le attese, ecc.
È un lavoro per molti aspetti ingrato. Ognuno di noi traduttori giurati ha imparato tutto questo sulla sua pelle e a sue spese in termini di tempo, per cui solo uno stolto potrebbe sottovalutare il tempo necessario per portare a termine la procedura. Detto questo, mi sembra chiaro che ognuno è libero di formulare il suo prezzo, e tu di scegliere di conseguenza, ma eviterei di ridurre il servizio ad uno "scopiazzamento" dalla rete.

[Edited at 2014-03-31 11:44 GMT]


Direct link Reply with quote
 

María José Iglesias  Identity Verified
Italy
Local time: 03:09
Italian to Spanish
+ ...
Si parla del NMC britannico non dell'Italia Mar 31, 2014

Angie Garbarino wrote:
In Italia sono le traduzioni ad essere giurate NON il traduttore.
Ecco un link interessante per chiarire che la figura del traduttore giurato NON esiste.
http://www.proz.com/forum/italian/190087-traduttore_giurato_e_traduttore_ufficiale.html
Il traduttore "autorizzato" è una persona che lo fa di mestiere, ci paga le tasse e traduce e fattura traduzioni, è iscritto ad associazioni e via discorrendo.
Il CTU è un CONSULENTE TECNICO DEL TRIBUNALE.
Certo il timbro è apprezzato ma non deve per forza essere il timbro da CTU, basta il timbro del traduttore professionista in quanto tale.
Buona settimana!


Invece il NMC britannico, guarda a caso, vuole che sia un CTU a certificare la traduzione, con asseverazione o con una semplice certificazione scritta, firmata e timbrata. Altrimenti dovrebbe farlo negli UK. Se fatto in Italia è un traduttore iscritto al Tribunale che se ne deve occupare. Qui non si sta parlando di quello che esiste o non esiste in Italia, quindi ancora una volta ribadisco che anche in questo caso si richiede un traduttore del Tribunale, appunto un CTU.
Non può firmare o certificare la traduzione chiunque, mi dispiace.

[Modificato alle 2014-03-31 12:04 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Elena Simonelli  Identity Verified
Spain
Local time: 03:09
English to Italian
+ ...
carichi pendenti e documenti d'indentità Apr 3, 2014

Per quanto riguarda il tribunale di Milano, posso confermare che solo i traduttori iscritti al registro del giudice (CTU) possono tradurre e asseverare documenti d'identità, carichi pendenti e casellario giudiziale. Penso che sia così anche altrove (ma non si sa mai).
Per il certificato di laurea, invece, non mi esprimo. Fino a poco fa poteva farlo chiunque, tranne l'interessato


Direct link Reply with quote
 

Sabrina Tursi  Identity Verified
Italy
Local time: 03:09
French to Italian
+ ...
Difformità di attuazione della normativa sulle asseverazioni Apr 4, 2014

Purtroppo come spesso abbiamo già avuto modo di raccontarci, in Italia la normativa in materia non trova un'applicazione uniforme.
In alcuni tribunali possono giurare solo i CTU, in altri chiunque può farlo (salvo la persona che richiede l'asseverazione e i parenti stretti, anche se a Firenze ho riscontrato eccezioni).

La questione di cui si sta discutendo è quindi difficile da sciogliere senza sapere:

- cosa richiede il tribunale dove si va a giurare
- cosa vuole il destinatario dei documenti

Se, ad esempio, per il tribunale può giurare chiunque, ma il destinatario dei documenti vuole un traduttore che sia anche CTU non c'è molto da fare: bisogna che la traduzione sia asseverata da un traduttore CTU.

Se, viceversa, il tribunale richiede che l'asseverazione sia fatta da CTU, ma per il destinatario dei documenti questa cosa non è rilevante, non si potrà giurare in quel tribunale ma si potrà andare in un altro dove chiunque è ammesso a giurare.

Come si fa a capire se il destinatario dei documenti vuole un CTU? Spesso i clienti ci dicono che i loro referenti vogliono una traduzione certificata da un "traduttore giurato", il che, per quanto mi riguarda, si traduce automaticamente in una traduzione asseverata. Siccome il CTU è la figura che più somiglia al traduttore giurato estero consiglio poi di rivolgersi per tranquillità a un traduttore giuridico che sia anche CTU. A volte suggerisco al cliente di chiarirsi col referente e spiegare la situazione in Italia, in modo da avere chiaro cosa vuole che sia fatto.

Il mio suggerimento per Nirilia (siccome in Inghilterra sono abbastanza rigidi, almeno per la mia esperienza) è di informarsi bene presso il suo referente. Se non può o non se la sente le suggerisco di far asseverare il tutto da un CTU, in questo modo è tranquilla che più di questo non le sarà richiesto e la sua procedura non sarà sicuramente invalidata per un vizio inerente alla traduzione.

Infine sconsiglio la pratica di apporre il timbro di traduttore CTU su un documento AL POSTO dell'asseverazione. Non siamo pubblici ufficiali, apporre il timbro e dichiarare che la traduzione è equivalente all'originale non significa niente più di quello, e non equivale a un'asseverazione, che è l'unico modo per attestare "ufficialmente" la corrispondenza del testo tradotto a quanto presente nel testo originale, in modo che la traduzione abbia validità nel paese in cui dev’essere utilizzata. Quindi, a meno che il destinatario dei documenti non sia d'accordo (perché magari gli basta avere il timbro di un traduttore con una certa qualifica, e non gli interessa l'equivalenza 'legale' di originale e traduzione), eviterei questa soluzione.

Molti dei miei clienti sono persone che hanno avuto problemi proprio per cercare di risparmiare e si sono trovati a dover rifare la procedura dall'inizio. Per altri di loro è andata ancora peggio perché non hanno neanche più avuto il tempo di rifare la procedura e hanno perso occasioni per loro importanti (attribuzione di borse di studio, ammissione in facoltà o enti pubblici all'estero). Per quello sono diventata srupolosa e pignola. Perché dietro a una richiesta di asseverazione ci sono spesso aspettative e progetti personali, a volte anche molto importanti per il singolo che si rivolge alle nostre prestazioni.

Non entro qui nel merito del compenso perché come ha già detto una collega, ognuno valuta la qualità della propria preparazione e del proprio lavoro in base a diversi parametri. L'altro è poi libero di accettarlo o meno. Si può anche provare a spiegare il perché di una determinata tariffa. Spesso i clienti arrivano con ben poche informazioni su quello che è il lavoro di un traduttore giuridico che va ad asseverare. Con gli anni ho imparato che con alcuni clienti si può tranquillamente ragionare...

Quanto alla legalizzazione, in questo post http://wp.me/p1ovHn-9M sono riportate diverse convenzioni internazionali che contemplano varie eccezioni a questo onere.

Un saluto a tutti, Sabrina


Direct link Reply with quote
 

Luisa Calè
Italy
Local time: 03:09
Spanish to Italian
+ ...
Traduzioni certificate Jun 7, 2014

Voglio riportare la mia esperienza, dato che l'argomento mi interessa perché ho avuto diversi clienti per i quali ho realizzato le traduzioni per l'iscrizione al NMC.
Quando è arrivato il primo cliente chiedendomi un'asseverata, e sapendo che in UK basta una traduzione certificata dal traduttore, mi sono informata telefonando direttamente al NMC.
Ebbene, per l'NMC e per il Regno Unito in generale, non serve l'asseverazione ma basta che un traduttore professionista o agenzia di traduzioni (come nel mio caso) emetta un certificato in cui dichiara che la traduzione è fedele all'originale.
Ho cercato di spiegare la questione in questo articolo http://blogoltrelingua.it/traduzione-certificata-per-il-nmc/
Non è vero neanche che il traduttore debba per forza essere iscritto al CTU, io non lo sono e le mie traduzioni sono state accettate lo stesso dall'albo inglese, ma io firmavo in qualità di traduttore e agenzia di traduzioni, quindi credo che questo bastasse a qualificarmi come "professionista". Forse il CTU serve per dar forza al lavoro fatto da un singolo traduttore.
Letteralmente nella guida predisposta dal NMC c'è scritto: The translations must have been verified as authentic by an official translation agency or by your embassy.


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Traduzione con apostille di casellario giudiziale, carichi pendenti e certificato di laurea

Advanced search






CafeTran Espresso
You've never met a CAT tool this clever!

Translate faster & easier, using a sophisticated CAT tool built by a translator / developer. Accept jobs from clients who use SDL Trados, MemoQ, Wordfast & major CAT tools. Download and start using CafeTran Espresso -- for free

More info »
SDL Trados Studio 2017 only €415 / $495
Get the cheapest prices for SDL Trados Studio 2017 on ProZ.com

Join this translator’s group buy brought to you by ProZ.com and buy SDL Trados Studio 2017 Freelance for only €415 / $495 / £325 / ¥60,000 You will also receive FREE access to our getting started eLearning program!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search