traduzioni e 730
Thread poster: Cricri81 (X)

Cricri81 (X)
Local time: 16:16
May 11, 2014

buon giorno,
vi spiego la mia situazione: nel 2014 ho iniziato l'attività di traduttrice freelance. Lavoro esclusivamente con clienti stranieri, alcuni europei e altri extra UE. Non ho superato i 5.000 euro, per cui non ho versato nulla nella gestione separata. Mi sono limitata ad aggiungere nelle ricevute le marche da bollo se superavo i 77,47 euro.
Quest'anno sto facendo per la prima volta il 730 (ho anche un altro lavoro da dipendente). Mi hanno detto che non potendo i miei clienti pagare le tasse allo stato italiano devo pagare io al posto loro.
E' corretto?


 

Daniela Zambrini  Identity Verified
Italy
Local time: 16:16
Member (2005)
English to Italian
+ ...
sostituto d'imposta May 12, 2014

Cricri81 wrote:

Mi hanno detto che non potendo i miei clienti pagare le tasse allo stato italiano devo pagare io al posto loro.
E' corretto?


Il concetto è diverso:

un cliente estero non può agire da sostituto d'imposta [il sostituto d'imposta, nell'ordinamento italiano, è un soggetto (pubblico o privato) che per legge sostituisce in tutto o in parte il contribuente nei rapporti con l’amministrazione finanziaria, trattenendo le imposte dovute dai compensi, salari, pensioni o altri redditi erogati e successivamente versandole allo Stato o ad una pubblica amministrazione.]

Il contribuente sei tu, non il clienteicon_wink.gif ..che sia italiano o estero.


 

Cricri81 (X)
Local time: 16:16
TOPIC STARTER
che significa? May 13, 2014

quindi hanno ragione loro?
scusami, ma quando si tratta di tasse non capisco nulla


 

Giuseppe C.  Identity Verified
Italy
Local time: 16:16
Member
English to Italian
Esatto May 13, 2014

Cricri81 wrote:

quindi hanno ragione loro?
scusami, ma quando si tratta di tasse non capisco nulla


La legge dispone che quando si lavora su prestazioni occasionali, ossia senza superare i 31 gioni di lavoro complessivo annuale, si è esentati dai versamenti INPS, ma non si è esentati dal versamento delle imposte IRPEF. Quando si lavora con clienti italiani dotati di partita IVA, il cliente è tenuto a versare un anticipo su queste imposte, ossia il 20% di quanto dovuto al prestatore. Se si lavora con clienti italiani non muniti di partita IVA o con clienti stranieri, l'imposta IRPEF verrà versata tutta al momento della dichiarazione dei redditi dal prestatore.

Aggiungo che quando si svolge un lavoro autonomo, anche se di tipo occasionale, occorre innanzitutto consultare un commercialista per sapere esattamente a quali doveri e diritti fiscali si va incontro.

Ciò che ti ho detto è semplificato al massimo, ma dovresti informarti presso i professionisti del settore o l'Agenzia delle Entrate su ciò che devi fare quando fornici dei servizi al tuo cliente.

Non si può lavorare autonomamente senza "capire nulla di tasse".

Ho l'impressione che questo forum sia sempre meno ricco di discorsi professionali (proz) e ripetitivo fino alla nausea su faccende da principiante discusse innumerevoli volte.
Forse è la forma che sta assumendo attualmente il mondo della professione del traduttore, sempre meno proz.


 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

traduzioni e 730

Advanced search






SDL Trados Studio 2019 Freelance
The leading translation software used by over 250,000 translators.

SDL Trados Studio 2019 has evolved to bring translators a brand new experience. Designed with user experience at its core, Studio 2019 transforms how new users get up and running, helps experienced users make the most of the powerful features, ensures new

More info »
CafeTran Espresso
You've never met a CAT tool this clever!

Translate faster & easier, using a sophisticated CAT tool built by a translator / developer. Accept jobs from clients who use SDL Trados, MemoQ, Wordfast & major CAT tools. Download and start using CafeTran Espresso -- for free

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search