Pages in topic:   [1 2] >
Contatto con un'agenzia, esperienza molto spiacevole
Thread poster: Timote Suladze

Timote Suladze  Identity Verified
Russian Federation
Local time: 19:27
Italian to Russian
+ ...
Jul 20, 2014

Buongiorno colleghi!

Non posso non raccontarvi di una cosa che mi è capitata oggi (domenica 20/07/2014).

Ho risposto all'annuncio di un'agenzia di Roma su proz.com. Hanno scritto che hanno la traduzione urgente per domani pomeriggio (quindi per lunedì). Gli ho risposto dunque allegando il mio CV. È passato qualche tempo, non mi ha scritto nessuno.

Ho deciso allora di aprire il loro sito e chiamarli per telefono. Ritengo che il gesto sia abbastanza gentile, specialmente visto la particolare urgenza dell'incarico. Invece al posto di sentire "grazie, lei è molto gentile", ho sentito la risposta del tutto maleducata e scortese. Passato qualche tempo ancora, ho deciso di inviare all'agenzia in esame il parere circa la loro maleducata risposta. Infatti gli ho scritto che con la mia telefonata volevo soltanto fargli un favore e che sono molto deluso dalla loro risposta e dall'atteggiamento così cattivo all'interlocutore.

So che non posso comunicare pubblicamente il nome dell'agenzia, diversamente rischio il reato di diffamazione. Però mi sento molto molto offeso dal comportamento così da parte loro. Detto questo, posso indicare l'agenzia in esame a chi eventualmente me lo chiederà in privato.

P. S. Quando gli ho telefonato, mi sono presentato con il nome e cognome. Poi ho detto che ho risposto al loro incarico urgente, ed ero subito interrotto dalla signora che ha detto: "Come mai questa telefonata?! A cosa serve?! Abbiamo chiesto di mandare una mail e non di telefonare! Se non Le abbiamo risposto, vuol dire che il lavoro è stato già assegnato". Poi ha detto qualcosa che non sono riuscito a capire, tipo "siccome Lei ha telefonato, La taglio subito" o qualcosa del genere. Ripeto che non ho capito bene quella frase lì.
Ho risposto allora: "Come vuole Lei" ed alla fine mi ha detto "buona giornata" e poi ha staccato il telefono. Peccato che non posso rendere per iscritto il tono e la maniera con quale la signora parlava!

[cancellato su richiesta del moderatore]

[Редактировалось 2014-07-31 04:31 GMT]


 

Giuseppe C.  Identity Verified
Italy
Local time: 18:27
Member
English to Italian
Sbaglio di entrambi Jul 20, 2014

Timote Suladze wrote:

Buongiorno colleghi!

Non posso non raccontarvi di una cosa che mi è capitata oggi (domenica 20/07/2014).

Ho risposto all'annuncio di un'agenzia di Roma su proz.com. Hanno scritto che hanno la traduzione urgente per domani pomeriggio (quindi per lunedì). Gli ho risposto dunque allegando il mio CV. È passato qualche tempo, non mi ha scritto nessuno.

Ho deciso allora di aprire il loro sito e chiamarli per telefono. Ritengo che il gesto sia abbastanza gentile, specialmente visto la particolare urgenza dell'incarico. Invece al posto di sentire "grazie, lei è molto gentile", ho sentito la risposta del tutto maleducata e scortese. Passato qualche tempo ancora, ho deciso di inviare all'agenzia in esame il parere circa la loro maleducata risposta. Infatti gli ho scritto che con la mia telefonata volevo soltanto fargli un favore e che sono molto deluso dalla loro risposta e dall'atteggiamento così cattivo all'interlocutore.

So che non posso comunicare pubblicamente il nome dell'agenzia, diversamente rischio il reato di diffamazione. Però mi sento molto molto offeso dal comportamento così da parte loro. Detto questo, posso indicare l'agenzia in esame a chi eventualmente me lo chiederà in privato.

P. S. Quando gli ho telefonato, mi sono presentato con il nome e cognome. Poi ho detto che ho risposto al loro incarico urgente, ed ero subito interrotto dalla signora che ha detto: "Come mai questa telefonata?! A cosa serve?! Abbiamo chiesto di mandare una mail e non di telefonare! Se non Le abbiamo risposto, vuol dire che il lavoro è stato già assegnato". Poi ha detto qualcosa che non sono riuscito a capire, tipo "siccome Lei ha telefonato, La taglio subito" o qualcosa del genere. Ripeto che non ho capito bene quella frase lì.
Ho risposto allora: "Come vuole Lei" ed alla fine mi ha detto "buona giornata" e poi ha staccato il telefono. Peccato che non posso rendere per iscritto il tono e la maniera con quale la signora parlava!

P. P. S. L'annuncio in questione è finora attivo.


Ciao Timote,

il primo errore di comportamento lo hai commesso tu. Se su proz.com è specificata una modalità di contatto per rispondere a un annuncio, bisogna attenersi a quella modalità, altrimenti si passa per persone superficiali o disattente o, come nel tuo caso, invadenti.

Telefonare a un'agenzia per rispondere a un annuncio di offerta pubblica di lavoro in cui è specificato come rispondere non è una gran bella idea. Immagina se un'agenzia dovesse farsi intasare le linee telefoniche dai traduttori che rispondono a un annuncio su proz.com senza che ciò sia stato richiesto: tempo di lavoro interno sprecato e attività massiccia assolutamnte imprevista oltre a quella da svolgere per selezionare il candidato per un singolo job che occorre organizzare al più presto.

Chi ti ha risposto sicuramente non ha saputo tenere a freno l'enunciazione delle ovvie conseguenze tratte nella sua mente in merito alla tua telefonata. Poteva limitarsi a informarti che quello non era il metodo specificato per rispondere all'annuncio e chiudere il discorso. Ma a scusante di chi ti ha risposto c'è il fatto che quando un PM è alle prese con un lavoro urgente, è sotto pressione, mentre a tua scusante c'è ben poco, se non una lieve ingenuità professionale che ti ha procurato uno sgradito colloquio e che non qualifica affatto la bontà e l'affidabilità di un'agenzia per altri traduttori meno inclini a effettuare telefonate non richieste.

Non te la prendere e non diffondere gratuitamente dati di agenzie che di fatto non ti hanno arrecato alcun danno e di cui al massimo puoi criticare, in modo del tutto personale e circoscritto, la modalità di reazione a un tuo personale errore sicuramente evitabile.

Buon lavoro,

Giuseppe



[Edited at 2014-07-20 15:32 GMT]


 

Timote Suladze  Identity Verified
Russian Federation
Local time: 19:27
Italian to Russian
+ ...
TOPIC STARTER
Non vedo nessun errore Jul 20, 2014

... da parte mia, ovviamente!

Ciao Giuseppe e grazie del tuo parere, anche se io non sono d'accordo con te, quindi mi attengo all'opinione contraria.

Oltre ai motivi di cui sopra, ho deciso di telefonare all'agenzia anche perché la mia mail potrebbe arrivare alla cartella spam. La cosa che succede parecchie volte. E poi, nonstante tutto, mi permetto di insistere che la parte più diligente ero io. La signora che mi ha risposto avrebbe potuto dire semplicemente "Grazie, ma il lavoro è stato già assegnato", lo impiega neanche 10 secondi. Per me è tutto così.


 

Bruno Depascale  Identity Verified
Italy
Local time: 18:27
Member (2009)
English to Italian
+ ...
purtroppo la situazione in Italia non è delle migliori Jul 20, 2014

Timote Suladze wrote:

... da parte mia, ovviamente!

Ciao Giuseppe e grazie del tuo parere, anche se io non sono d'accordo con te, quindi mi attengo all'opinione contraria.

Oltre ai motivi di cui sopra, ho deciso di telefonare all'agenzia anche perché la mia mail potrebbe arrivare alla cartella spam. La cosa che succede parecchie volte. E poi, nonstante tutto, mi permetto di insistere che la parte più diligente ero io. La signora che mi ha risposto avrebbe potuto dire semplicemente "Grazie, ma il lavoro è stato già assegnato", lo impiega neanche 10 secondi. Per me è tutto così.


Ciao Timote,
so che alzerò molte polemiche però non riesco a trattenermi dal dire la mia sull'argomento. Secondo la mia personale esperienza, le agenzie italiane sono assolutamente carenti di qualsiasi tipo di professionalità. Su una scala da 1 a 10 secondo me le agenzie italiane meritano come massimo un 3. E questo non lo dico solo da traduttore freelance ma anche da ex-tirocinante in diverse agenzie italiane.
Per fortuna, ho solo clienti esteri, e un solo cliente italiano, una casa editrice seria e affidabile. Per il resto, ho avuto solo esperienze molto spiacevoli come la tua.
Oltre a ciò, tempo fa ho personalmente visitato molte di queste agenzie, esclusivamente a Roma, alla ricerca di un lavoro in-house e quello che ho visto è questo:
-"uffici" simili a ripostigli con 1-2 persone sommerse dal disordine
-private abitazioni adibite a sedi di agenzie, senza traduttori/PM e con tanto di cameriere filippino
-un'agenzia con schiere e schiere di computer con dipendenti in giacca e cravatta tipo industria di produzione in serie
e un'infinità di altre situazioni assurde che mi hanno spinto a diventare freelance per agenzie esclusivamente estere.
Per non parlare ovviamente del fatto che sfido chiunque a trovare un'agenzia italiana che sia disposta a pagare una tariffa decente (oltre 0,05 €/w)

p.s. E comunque credo che il tuo comportamento sia stato assolutamente professionale.
Una telefonata è sempre sinonimo di cortesia.

[Edited at 2014-07-20 17:54 GMT]


 

Luca Tutino  Identity Verified
Italy
Local time: 18:27
Member (2002)
English to Italian
+ ...
Il primo errore è un altro Jul 20, 2014

Giuseppe C. wrote:
il primo errore di comportamento lo hai commesso tu.


Non sono d'accordo. La piuttosto odiosa presunzione che i candidati che "non servono più" non meritino neanche una riga di risposta è il vero primo errore, seppure comprensibile. Invece una telefonata gentile ad un'azienda che cerca con urgenza un collaboratore non può essere considerata ipso fatto come una molestia, salvo che l'annuncio non contenga una (possibilmente cortese) esplicita richiesta di evitare telefonate.

Un trattamento come quello descritto sarebbe censurabile anche nei confronti di un dipendente. Verso un potenziale collaboratore esterno è semplicemente vergognoso e Timote fa benissimo a denunciarlo come inaccettabile. La mancanza di cortesia, di rispetto e di professionalità in cui capita spesso di imbattersi purtroppo è anche un segno dei tempi, ma non dovrebbe mai essere giustificata, sopratutto quando espressa in modo violento e soprattutto quando correlata ad una presunta posizione di forza (l'agenzia che elargisce il lavoro si sente al di sopra del candidato che non le serve).

La cosa grave è che dalle nostre parti questo atteggiamento possa sembrare normale. Ma per quanto mi consta la maggioranza dei committenti raggiungibili via internet non si permetterebbe mai di reagire in questo modo.

Tutta la mia solidarietà a Timote.

Saluti,
Luca

[Edited at 2014-07-20 20:45 GMT]


 

Timote Suladze  Identity Verified
Russian Federation
Local time: 19:27
Italian to Russian
+ ...
TOPIC STARTER
La signora mi ha risposto Jul 20, 2014

Grazie Bruno!

Grazie Luca!

Nel frattempo ho ricevuto una mail dalla signora che scrive:

le consiglio di fare attenzione a quello che fa, per evitare di essere querelato per diffamazione. La sua telefonata era del tutto inappropriata e inopportuna, noi abbiamo chiesto di inviare la candidatura via mail, non di chiamare. Quindi è lei che ha seguito scorrettamente le istruzioni. Noi non vogliamo avere a che fare con chi elemosina progetti, né sottostare alle sue minacce. E la informo che segnaleremo le sue scorrettezze nelle sedi convenute.

Sottolineo che non è stata nessuna esplicita richiesta di non telefonare.

Allora le ho risposto e voglio postare la risposta qui, visto che non ci sono nomi né alcuni altri dati personali.

Chiedo scusa a voi colleghi per l'autolode, forse qualcuno la troverà esagerata, ma io ero veramente in stato di estrema necessità, mentre scrivevo questa mail.


Dunque ora Le spiego meglio, perché forse non ha capito a chi scrive e a chi minaccia.

1. Chi sono

Sono laureato in giurisprudenza, per lo più ho fatto una serie di progetti ricercatori presso l'università "La Sapienza" e l'AIA. Quindi conosco molto bene il diritto italiano, forse anche meglio di Lei. A Mosca, oltre al lavoro di traduttore e interprete, sono anche responsabile Italian Desk presso uno studio legale. Abbiamo una larga rete di partner tra gli avvocati di tutto il territorio italiano, quindi posso proporre qualsiasi domanda a qualsiasi tribunale italiano anche domattina alle ore 9:00. È chiaro questo? Spedo di sì, ora andiamo avanti. Mi è capitato di assistere come l'interprete alle trattative governative interministeriali tra il ministo della giustizia italiano (governo Monti) ed il suo omologo russo. Ci sono al massimo 5-7 traduttori a Mosca che lavorano nella combinazione ItRu nel settore legale e che hanno le competenze equipollenti a quelle mie nello stesso settore legale. Poi sono stato uno di circa 100 interpreti di conferenza chiamati da tutto il mondo (!) per lavorare a Sochi durante i giochi olimpici!

2. I miei ragionamenti

Le ho contattato via e-mail praticamente subito dopo quando Lei ha pubblicato quell'annuncio lì. Non avendo ricevuto la risposta, ho pensato che la mia mail sarebbe arrivata nella cartella "spam" (la cosa che succede spesso) e che Lei quindi non l'avrebbe vista; che Lei al momento non sarebbe stata al computer e quindi non avrebbe potuto leggerla; che Lei avrebbe avuto bisogno di assegnare il lavoro urgentemente e non avrebbe saputo a chi rivolgersi.

La gente educata e per bene lo chiama "cooperazione". Invece Lei lo ha chiamato "elemosinare progetti". Una telefonata così è sinonimo di cortesia da quando il mondo è mondo. Invece Lei ha mancato di scrivere perfino una semplice risposta (scrivere le risposte è la solita cosa tra la gente educata).

3. Conclusioni

Visto quanto esposto sopra sono io a consigliarLe di fare attenzione a quello che fa, per evitare di essere querellata per inguiria. Le do quindi 24 ore per esprimere le proprie scuse via e-mail, diversamente sarò libero di procedere in via legale nei Suoi confronti.

4. Postfazione

Peggio per Lei perché oggi ha perso la possibilità di collaborare con uno dei migliori professionisti nel settore.


 

Giuseppe C.  Identity Verified
Italy
Local time: 18:27
Member
English to Italian
L'eccesso di suscettibilità gioca brutti scherzi Jul 21, 2014

Luca Tutino wrote:

Giuseppe C. wrote:
il primo errore di comportamento lo hai commesso tu.


Non sono d'accordo. La piuttosto odiosa presunzione che i candidati che "non servono più" non meritino neanche una riga di risposta è il vero primo errore, seppure comprensibile. Invece una telefonata gentile ad un'azienda che cerca con urgenza un collaboratore non può essere considerata ipso fatto come una molestia, salvo che l'annuncio non contenga una (possibilmente cortese) esplicita richiesta di evitare telefonate.

Un trattamento come quello descritto sarebbe censurabile anche nei confronti di un dipendente. Verso un potenziale collaboratore esterno è semplicemente vergognoso e Timote fa benissimo a denunciarlo come inaccettabile. La mancanza di cortesia, di rispetto e di professionalità in cui capita spesso di imbattersi purtroppo è anche un segno dei tempi, ma non dovrebbe mai essere giustificata, sopratutto quando espressa in modo violento e soprattutto quando correlata ad una presunta posizione di forza (l'agenzia che elargisce il lavoro si sente al di sopra del candidato che non le serve).

La cosa grave è che dalle nostre parti questo atteggiamento possa sembrare normale. Ma per quanto mi consta la maggioranza dei committenti raggiungibili via internet non si permetterebbe mai di reagire in questo modo.

Tutta la mia solidarietà a Timote.

Saluti,
Luca

[Edited at 2014-07-20 20:45 GMT]



A me pare che si faccia finta di non sapere che su proz.com ogni ricerca di collaboratori è accompagnata dalla specifica della modalità di contatto preferita per ricevere le offerte di collaborazione. Non credo nemmeno che nessuno si sia accorto che spesso le risposte agli annunci si avvicinano anche al centinaio e che rispondere per tempo a un elevato numero di candidati richiede perlomeno il tempo necessario a mettere insieme l'elenco degli indirizzi e-mail a cui inviare una risposta di declino dell'offerta. Non è pensabile che, anche nel caso di una richiesta di collaborazione urgente, ci si debba attendere una risposta entro brevissimo tempo da chi ha inserito l'annuncio. A me pare che malgrado la pretesa di essere trattati con rispetto da chi ricerca un collaboratore, la suscettibilità la faccia pochino da padrone in questo caso.

Io non ho giustificato il comportamento di chi ha risposto a Timote, ma, senza ritenermi in conflitto né in sintonia con il mondo delle agenzie, sinceramente non vedo nell'accaduto nulla che possa giustificare un conflitto addirittura come quello che va delineandosi, con tanto di minacce reciproche di adire le vie legali e di "lei non sa chi sono io", tra un traduttore e un'agenzia, della quale non so nulla e non mi interessa nulla, anche perché anch'io, come Bruno, non lavoro quasi per nulla con agenzie italiane, se non con 2 che tuttavia non mi pagano 0,05 Euro a parola sorgente, ma ben al di sopra, tanto per evitare di cogliere la sfida da lui lanciata e fargliela perdere.icon_smile.gif

E' ovvio che noi traduttori siamo fornitori di collaborazione, ma è anche ovvio che i clienti devono essere compresi anche nelle loro esigenze, perché comunque sono loro che pagano per il servizio ricevuto.

Forse non molti hanno lavorato anche ricoprendo ruoli di PM e non sanno che ovviamente si seguono più progetti contemporaneamente e che l'attività può essere in certi momenti o giornate molto frenetica e imporre delle priorità nell'allocare i tempi, soprattutto nel caso di progetti urgenti, per cui il tempo di ringraziare e declinare le offerte di chi si propone come collaboratore per un determinato progetto può facilmente non essere disponibile a brevissima distanza dalla ricezione dell'offerta e non è ritenibile come requisito prioritario della giornata.

Nella fattispecie, una riposta all'indomani, ad esempio, non sarebbe stata improbabile da parte di nessuna agenzia, italiana o meno. Personalmente non avrei mai telefonato, di mia sponte, per sincerarmi del fatto che la mia offerta fosse giunta a destinazione. Avrei al massimo atteso una risposta, ma non nei tempi che a me sembrassero opportuni, ma nei tempi che sembrassero opportuni al possibile cliente, sperando che successivamente prendesse nota dei miei estremi e del mio CV e tariffario per una possibile collaborazione su progetti per cui avesse ritenuto di rivolgersi a me per chiedere la mia eventuale disponibilità. Ove fossi stato tanto interessato a un siffatto cliente, avrei al masimo chiesto conferma di ricezione della mia email in un secondo tempo.

Occorre anche tenere conto del fatto che quando si seleziona una risorsa umana, si tende a preferire e gudicare molto più favorevolmente quella dotata di maggiore diligenza, attenzione ai dettagli e alle istruzioni e prontezza di comprensione della situazione onde evitare di interferire con l'attività aziendale contingente.

Io capisco i motivi addotti da Timote che lo hanno spinto a telefonare, sono d'accordo con lui che la risposta è stata sgarbata e forse frutto di una giornata storta o magari di maleducazione innata di quel PM di quella agenzia. Ma non capisco l'intenzione di additare il tutto come affronto o danno professionale di cui informare in dettaglio e in privato i colleghi.

Questo lo capirei in caso di lavoro affidato e mal gestito, mancato pagamento della tariffa concordata, mancato supporto alla collaborazione durante lo svolgimento dell'incarico, ritardi di pagamento, ecc., ecc., ma per il resto mi pare che sarebbe bastato raccontare l'accaduto e farsi tutti una sana e amara risata su come in questo ambito lavorativo la gente ormai sia pronta a esplodere per un nonnulla, PM e freelancer entrambi stressati.

Calma ragazzi, calma!icon_smile.gif

Il nostro è già un lavoro che mette a dura prova la resistenza allo stress. Perdere le staffe e l'obiettività per robe del genere non può che fare male e non servire a nulla.

In ogni caso voglio salutare con simpatia Timote, che ritengo una bravissima persona che per sua fortuna si indigna ancora per una rispostaccia "all'amatriciana", a cui consiglio di distogliere il pensiero dall'accaduto e dedicarsi a qualcosa di più gratificante o addirittura divertente. Non vale la pena litigare con un perfetto sconosciuto con cui puoi interrompere senza problemi qualsiasi rapporto non avendolo nemmeno avviato. Basta depennarlo dall'elenco dei possibili clienti e dedicarsi a quelli con cui si va d'amore e d'accordo, e ne esistono vari in tutto il mondo, alcuni dalla professionalità, cortesia e disponibilità che a volte fanno rasentare la commozione. icon_smile.gif


 

Timote Suladze  Identity Verified
Russian Federation
Local time: 19:27
Italian to Russian
+ ...
TOPIC STARTER
Agenzie italiane Jul 21, 2014

Giuseppe C. wrote:
anch'io, come Bruno, non lavoro quasi per nulla con agenzie italiane, se non con 2 che tuttavia non mi pagano 0,05 Euro a parola sorgente, ma ben al di sopra

Forse dipende dalla combinazione linguistica, ma nel mio caso le agenzie italiane con i quali lavoro accettano le tariffe 0,07–0,09 euro a parola, mentre con clienti finali si arriva anche fino a 0,15 euro a parola.

Giuseppe C. wrote:
Non credo nemmeno che nessuno si sia accorto che spesso le risposte agli annunci si avvicinano anche al centinaio

Sicuramente non riguarda la combinazione [cancellato su richiesta del moderatore].icon_smile.gif Anche se in quello specifico caso si trattava di [cancellato su richiesta del moderatore]. Buona giornata a tutti!

[Редактировалось 2014-07-31 04:30 GMT]


 

alz  Identity Verified
Croatia
Local time: 18:27
English to Croatian
+ ...
Povera donna Letizia Jul 21, 2014

Bruno Depascale wrote:

.. Secondo la mia personale esperienza, le agenzie italiane sono assolutamente carenti di qualsiasi tipo di professionalità.


Condivido pienamente.

Un semplice "No grazie" bastava e avanzava.


E povero vecchio Toto'

http://www.corriere.it/cronache/12_luglio_07/lei-non-sa-chi-sono-io_f05455d8-c854-11e1-9d90-c5d49ff3a387.shtml


 

Manuela Dal Castello  Identity Verified
Italy
Local time: 18:27
English to Italian
+ ...
Boh Jul 21, 2014

Quello che non capisco è cosa si voglia ottenere con questa discussione.
Sarò tarda....
ma ci stiamo accapigliando per dire che le agenzie italiane lavorano male (sapendo che poi non si può generalizzare)?

Mi meraviglia, anche perché SE L'ANNUNCIO È ANCORA ATTIVO SI PUÒ RISALIRE AL COMMITTENTE e non mi sembra corretto.

Forse sarebbe meglio cancellare il filone, umilissima opinione personale....


 

Cecilia Civetta  Identity Verified
Italy
Local time: 18:27
Member (2003)
Italian to Spanish
+ ...
Concordo... Jul 21, 2014

... essenzialmente con Giuseppe e con Manuela...
La suscettibilità e l'ingenuità possono giocare dei brutti scherzi!
Spesso è meglio voltare pagina e dedicare il proprio tempo a qualcosa di più soddisfacente.
Buona giornata a tutti!


 

Angie Garbarino  Identity Verified
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Per quanto io concordi con Timote... Jul 21, 2014

Manuela Dal Castello wrote:

Quello che non capisco è cosa si voglia ottenere con questa discussione.
Sarò tarda....
ma ci stiamo accapigliando per dire che le agenzie italiane lavorano male (sapendo che poi non si può generalizzare)?

Mi meraviglia, anche perché SE L'ANNUNCIO È ANCORA ATTIVO SI PUÒ RISALIRE AL COMMITTENTE e non mi sembra corretto.

Forse sarebbe meglio cancellare il filone, umilissima opinione personale....


e con Bruno (l'educazione in Italia è in generale ormai un ricordo del passato, occhio... che in Italia c'è la denuncia per diffamazione facile... un po' difficile denunciare un Russo peròicon_wink.gif

Buttiamola sul ridere va!

P.S. l'unico mio cliente residente in Italia è un ingleseicon_wink.gif


 

Timote Suladze  Identity Verified
Russian Federation
Local time: 19:27
Italian to Russian
+ ...
TOPIC STARTER
Un'agenzia statunitense: sentite la differenza Jul 23, 2014

Di seguito l'estratto dall'annuncio di un'agenzia degli USA:

Should we feel that your qualifications are a good fit, we will be in touch soon.
NO phone calls, NO emails and NO recruiting agencies, please.
Thank you in advance for your time and interest.


 

xanthippe  Identity Verified
France
Local time: 18:27
Member (2008)
Italian to French
+ ...
"it's all about them" Jul 23, 2014

"it's all about them" insegno nei miei corsi marketing. (mi riferivo alla risposta di Timote listando tutte le sue competenze)
con questo non voglio entrare nella polemica, ma ricordare che fare polemiche e parlare di se stessi ai clienti potenziali, ma anche ai clienti non è la migliore strategia.

Inoltre volevo comunque sollevare l'attenzione al fatto che il tutto si è svolto una domenica...






[Edited at 2014-07-23 08:34 GMT]


 

A_Nespoli  Identity Verified
Italy
Local time: 18:27
Member (2007)
German to Italian
+ ...
Cliente/fornitore Jul 23, 2014

Non entro nel merito della questione agenzie italiane/straniere, tariffe più o meno alte, ecc. perché mi sembrano argomenti già dibattuti all'infinito.

Personalmente, neanche io avrei telefonato: in sé non lo ritengo qualcosa di inadeguato, però in ogni caso tendenzialmente è mia prassi tentare di evitare di apparire inopportuna o invadente.
Concordo peraltro pienamente con il desiderio di ricevere risposte ogni volta che si risponde a un annuncio o che in qualche modo ci si propone per un progetto, ma, appunto, si tratta di un desiderio che molte volte non si realizza.

Quello che un po' mi colpisce di questa discussione è che mi sembra emerga un po' di confusione riguardo alle relazioni tra traduttori e clienti (agenzie o clienti diretti, è indifferente in questo senso): il traduttore vende un servizio al prezzo che gli sembra adeguato tenendo conto di vari fattori (comprese le condizioni del mercato più o meno favorevoli, ma delle quali, ovviamente, noi stessi traduttori siamo corresponsabili) a un potenziale acquirente.

Questo per me significa che, in ogni caso, io scelgo se offrire o meno i miei servizi a un cliente sulla base di vari fattori la cui valutazione sta totalmente a me: il budget a disposizione, la qualità del rapporto umano, le condizioni di lavoro, magari anche il tifo calcistico del cliente se 'per me' fosse un parametro adeguato o un parametro che potessi permettermi (e non possoicon_razz.gif). E non devo rispondere a nessuno delle motivazioni della mia scelta.

Al tempo stesso, credo di potermi aspettare dal cliente (almeno all'inizio della collaborazione) lo stesso trattamento che posso aspettarmi da un illustre sconosciuto, che può essere gentile e disponibile, come può essere nervoso, sovraccaricato, maleducato. Come freelance credo di poter decidere liberamente caso per caso quello che per me è accettabile o opportuno e quello che non lo è; mi è già capitato di chiudere collaborazioni che per certi versi funzionavano, perché, invece, non ho trovato dall'altra parte un atteggiamento a livello personale, che mi consentisse di lavorare con serenità. Mi rendo anche conto che magari io posso contare, per specializzazione, combinazioni linguistiche o varie ed eventuali, su una condizione attuale (e magari da domani non più) tale per cui posso tener conto di diversi parametri, per cui non assurgo i miei criteri a criteri assoluti o che dovrebbero essere applicati da tutti.

Mi sembra tuttavia essenziale che, in primo luogo tra freelance, si prenda atto che si tratta sempre e solo di una relazione commerciale, forse non tra pari a causa di rapporti di forza non del tutto bilanciati, ma in ogni caso di una relazione commerciale in cui a ogni parte è lasciata la responsabilità di accettare o meno condizioni contrattuali, tariffe, PM più o meno simpatici, comportamenti più o meno professionali.

Trovo, francamente, un po' assurdo il paragone con un dipendente (tanto più se a favore del freelance): il dipendente non è in una relazione commerciale con il suo datore di lavoro, ma svolge il suo lavoro nell'ambito di una specifica gerarchia, per cui, giustamente, a fronte di comportamenti inaccettabili dovrebbe essere tutelato (e molto spesso non lo è). Quindi a me sembra molto più grave essere maleducati nell'ambito di una situazione gerarchica, perché significa approfittare di un rapporto di forza implicito nella relazione.

In sintesi, da un punto di vista di cortesia e disponibilità, da un nuovo cliente io mi aspetto quello che mi aspetto dal primo venuto che incontro al bar, cioè poco. Se poi l'atteggiamento del primo venuto al bar mi piace, gli concedo volentieri l'opportunità di continuare a chiacchierare con me, altrimenti se non mi sento trattata con rispetto o la considerazione che vorrei, mi ritengo libera a offrire a qualcun altro la mia brillante (:-P) conversazione oppure di non offrirla a nessuno aspettando giornate migliori.

Alessandra

[Modificato alle 2014-07-23 13:12 GMT]

[Modificato alle 2014-07-23 13:13 GMT]

[Modificato alle 2014-07-23 13:16 GMT]


 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Contatto con un'agenzia, esperienza molto spiacevole

Advanced search






SDL MultiTerm 2019
Guarantee a unified, consistent and high-quality translation with terminology software by the industry leaders.

SDL MultiTerm 2019 allows translators to create one central location to store and manage multilingual terminology, and with SDL MultiTerm Extract 2019 you can automatically create term lists from your existing documentation to save time.

More info »
Déjà Vu X3
Try it, Love it

Find out why Déjà Vu is today the most flexible, customizable and user-friendly tool on the market. See the brand new features in action: *Completely redesigned user interface *Live Preview *Inline spell checking *Inline

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search