Partita IVA e contratto con agenzia americana
Thread poster: Marta Vitulano

Marta Vitulano
Italy
Local time: 06:23
English to Italian
+ ...
Aug 24, 2014

Ciao a tutti,
sono una laureanda in traduzione e sto muovendo i primi passi nel mondo del lavoro.

Poco tempo fa ho aperto la partita IVA con regime dei minimi per iniziare a fare i primi lavoretti, ma da poco ho ricevuto un'offerta di lavoro da parte di una agenzia americana in cerca di traduttori freelance. In pratica mi offrirebbero un contratto a tutti gli effetti con retribuzione fissa al mese.

La mia domanda è: se ho una partita IVA, posso sottoscrivere un contratto di lavoro a tempo indeterminato? Come funziona da un punto di vista fiscale? Stiamo parlando, inoltre, di una agenzia americana, quindi non so quanto mi convenga...
Ancora non ho ricevuto il contratto preciso, ma mi hanno detto a grandi linee che mi offrirebbero 1.500 euro al mese (spero netti!), premi e bonus inclusi, per un lavoro full-time, con gestione delle ferie all'americana (15-20 giorni pagati, il resto no).
Cosa ne pensate? Qualcuno mi sa dire se l'offerta è vantaggiosa o meno e se, essendo un'agenzia americana, devo fare attenzione a qualcosa in particolare?
Lavorare da freelance con retribuzione fissa al mese è "normale"?

Grazie a chiunque vorrà rispondermi,

Marta


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 00:23
Member (2006)
English to Italian
+ ...
? Aug 25, 2014

Ciao Marta, e benvenuta qui.

Non sono sicura di aver capito bene. Stai parlando di trasferirti negli Stati Uniti e di lavorare per loro oppure ti hanno proposto di "assumerti" con retribuzione fissa dall'Italia?

Per il momento niente di ciò che scrivi rientra nella normalità di quelle che sono le mie conoscenze.




[Edited at 2014-08-25 17:44 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Marta Vitulano
Italy
Local time: 06:23
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
No, dall'Italia Aug 25, 2014

No, in pratica mi avrebbero proposto di assumermi a tempo indeterminato dall'Italia, continuando però a lavorare da freelance: in pratica, io mantengo la mia partita IVA e fatturo quello che abbiamo pattuito nel contratto, cioè un mensile fisso di 2.000 dollari.

La prima domanda è: si può fare o è illegale?


Direct link Reply with quote
 

texjax DDS PhD  Identity Verified
Local time: 00:23
Member (2006)
English to Italian
+ ...
. Aug 25, 2014

Ciao Marta,

Quanto scrivi mi suona strano.

Marta Vitulano wrote:
Lavorare da freelance con retribuzione fissa al mese è "normale"?


No, non è normale.

Perché mai un’agenzia americana dovrebbe “assumerti a tempo indeterminato” quando può tranquillamente affidarti degli incarichi per la resa di servizi di traduzione senza alcun contratto?

Non so se sia illegale fare le cose in questo modo, però mi sembra un po’ strano.

Ti hanno precisato quante ore al giorno dovresti lavorare per loro o quante parole al giorno ti chiedono di tradurre?


Direct link Reply with quote
 

Giuseppe C.  Identity Verified
Italy
Local time: 06:23
Member
English to Italian
Quindi non è a tempo indeterminato Aug 25, 2014

Marta Vitulano wrote:

No, in pratica mi avrebbero proposto di assumermi a tempo indeterminato dall'Italia, continuando però a lavorare da freelance: in pratica, io mantengo la mia partita IVA e fatturo quello che abbiamo pattuito nel contratto, cioè un mensile fisso di 2.000 dollari.

La prima domanda è: si può fare o è illegale?


Cara Marta,

ciò che ti stanno offrendo è di lavorare a compenso mensile fisso a prescindere dal numero di parole tradotte.
Tu lavori quanto dicono loro e ti tieni la tua bella partita IVA con tutte le spese connesse. Il che significa che tradurrai a loro volontà (e sicuramente per un valore di gran lunga superiore ai 2000 dollari mensili e non voglio neanche osare immaginare quale sarebbe la loro tariffa a parola destinata a te) e guadagnerai 2000 dollari LORDI al mese, che si ridurranno a meno di 1000 dollari al netto di imposte, contributi e spese, con tutti i rischi del cambio connessi. Sempre che poi mantengano la promessa, perché nessuno sarà mai in grado di obbligarli a onorarla, e con il rischio di non avere alcun altro cliente disponibile in caso di loro improvvisa sparizione, ma dato che sei una laureanda, immagino che hai la famiglia di origine a farti da paracadute. Adesso ti sarà facile fare due conti e decidere se avventurarti in questa faccenda alquanto poco comune e che sembra uno specchietto per allodole inesperte da mettere nel sacco.


Direct link Reply with quote
 

Angie Garbarino  Identity Verified
Local time: 06:23
Member (2003)
French to Italian
+ ...
Si può fare perché è un contratto Aug 25, 2014

MVit wrote:

No, in pratica mi avrebbero proposto di assumermi a tempo indeterminato dall'Italia, continuando però a lavorare da freelance: in pratica, io mantengo la mia partita IVA e fatturo quello che abbiamo pattuito nel contratto, cioè un mensile fisso di 2.000 dollari.

La prima domanda è: si può fare o è illegale?


In realtà è un contratto, tu concordi di fatturare 2000 dollari al mese in cambio di traduzioni, un contratto che potrebbe anche essere buono SE (e solo SE) indicasse il numero di parole corrispondenti ai 2000 dollari al mese.

Come dice Giuseppe, non è per nulla a tempo indeterminato.

Edit: mi correggo è indeterminato ma solo nel senso che può durare un mese o un anno, (a loro piacere) non nel senso di lavoro a tempo indeterminato come si intende di solito nei contratti di lavoro.

[Edited at 2014-08-25 15:50 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Marta Vitulano
Italy
Local time: 06:23
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie! Aug 25, 2014

Intanto ringrazio tutti quelli che hanno risposto e aggiungo qualche dettaglio.

L'agenzia ha parlato di 2.000-2.500 parole al giorno, penso che il limite massimo verrà indicato nel contratto (poi vi faccio sapere). L'intento di questa agenzia è di formare un Project Manager che segua i lavori en-it: adesso lavorerei come traduttrice full-time, per poi diventare Project Manager dopo 6/7 mesi per i 2000 dollari indicati sopra. Ecco perché cercano un contratto, forse vogliono assicurarsi che io non scompaia da un momento all'altro...



[Modificato alle 2014-08-25 16:27 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Giuseppe C.  Identity Verified
Italy
Local time: 06:23
Member
English to Italian
Ma soprattutto Aug 25, 2014

MVit wrote:

Intanto ringrazio tutti quelli che hanno risposto e aggiungo qualche dettaglio.

L'agenzia ha parlato di 2.000-2.500 parole al giorno, penso che il limite massimo verrà indicato nel contratto (poi vi faccio sapere). L'intento di questa agenzia è di formare un Project Manager che segua i lavori en-it: adesso lavorerei come traduttrice full-time, per poi diventare Project Manager dopo 6/7 mesi per i 2000 dollari indicati sopra. Ecco perché cercano un contratto, forse vogliono assicurarsi che io non scompaia da un momento all'altro...



[Modificato alle 2014-08-25 16:27 GMT]


per assicurarsi di pagare 24.000 dollari lordi l'anno una project manager senza alcun impegno di assunzione e benefit e licenziabilità priva di qualsiasi problema.

Alla fine guadagneresti meno di 750 Euro netti al mese lavorando a tempo pieno, ma comprendo che di questi tempi una laurea si possa prendere anche per poi guadagnare queste cifre, tipicamente guadagnate da una cassiera apprendista di supermercato con la scuola dell'obbligo che ha risparmiato tutti i soldi con cui ci si diploma e ci si laurea. Con la differenza che la cassiera poi fa carriera e passa anche a 1200-1300 Euro.

Io posso dirti che dal punto di vista legale, non ci dovrebbero essere problemi, ma dal punto di vista professionale mi pare un'offerta assolutamente incongrua se non pone alcuna reale prospettiva futura di avanzamento di carriera e soprattutto di introito.

In ogni caso, non me la sento di scoraggiarti, perché questo paese, ossia quello in cui viviamo, non permette più a voi giovani laureati di sperare nemmeno in uno stipendio migliore di quello di un'apprendista cassiera di supermercato.

Magari, se davvero accetti, dopo esserti informata sui titolari di questa agenzia (sono statunitensi o sono una filiale di qualche agenzia esotica o slava?) prova più avanti a chiedere se ci sarebbe una benché minima possibilità di trasferimento su chiamata del datore di lavoro direttamente in USA. Almeno avresti sofferto per una giusta causa: abbandonare per tempo questo ridicolo paese.

In bocca al lupo e, se puoi, cerca di non svenderti.


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Partita IVA e contratto con agenzia americana

Advanced search






Protemos translation business management system
Create your account in minutes, and start working! 3-month trial for agencies, and free for freelancers!

The system lets you keep client/vendor database, with contacts and rates, manage projects and assign jobs to vendors, issue invoices, track payments, store and manage project files, generate business reports on turnover profit per client/manager etc.

More info »
LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search