Apertura Partitva IVA nel nuovo regime minimi - Codice ATECO/Traduzioni editoriali
Thread poster: Angela Vallone

Angela Vallone  Identity Verified
Italy
Local time: 18:51
English to Italian
+ ...
Aug 29, 2014

Salve a tutt*!

Vi sarei grata se poteste darmi qualche dritta in merito al codice ATECO da potere utilizzare per l'apertura della PI. Mi spiego meglio: ho lavorato per diversi anni facendo traduzioni in ritenuta d'acconto ed emettendo le relative notule. Ora sto valutando di aprire la partita iva nel nuovo regime dei minimi perché tra traduzioni e una nuova attività di insegnamento (corsi di inglese per bambini) penso sia il caso di regolarizzare meglio la mia posizione poiché prevedo un aumento delle entrate.

I commercialisti che ho consultato mi hanno dato queste versioni:

Commercialista A (pignolo fino alla morte, che mi fa la dichiarazione da anni):
non posso aprire la PI nel regime dei minimi perché ho già svolto tale lavoro in regime di RA e ho superato i 35 anni di età (ma per questa cosa dell'età penso abbia preso granchio). Posso aprirla solo in regime normale con il codice ATECO relativo a traduzione e interpretariato, ma non andando a superare comunque una certa soglia annua alla fine non mi conviene (gli studi di settore renderebbero i miei effettivi guadagni miseri).

Commercialista B (amica che si occupa di molti contribuenti nel regime dei minimi):
posso aprire la PI nel regime dei minimi ma devo necessariamente utilizzare un codice ATECO diverso per non creare casini con le mie precedenti prestazioni occasionali. Si tratta quindi di aggirare il sistema per continuare a fare quello che faccio e aggiungerci il nuovo.

Domanda 1) Qualcuno utilizza un codice ATECO che non sia quello relativo a traduzione e interpretariato?
Domanda 2) Finora non ho mai pensato di emettere ricevute per traduzioni editoriali (non ho mai tradotto libri, ma ritengo che il magazine interno di un'azienda possa rientrare in tale categoria, come i payoff, e tutto quello che è transcreazione, o sbaglio?), e visto che hanno un regime a parte, potrei utilizzarlo per giustificare le traduzioni (che prima facevo in ritenuta d'acconto) o l'agenzia delle entrate arriverebbe con il fucile spianato a richiedere tasse non pagate?

Vi ringrazio in anticipo, chiunque voglia condividere con la sua esperienza (nel marasma burocratico del fisco italiano).

p.s. Mi è chiaro che i minimi possano avere rapporti con clienti UE (iscrizione al VIES, etc.), ma sono confusa dalle diverse opinioni lette per clienti extra-UE: i minimi possono lavorarci o no? Thanks!


Direct link Reply with quote
 

Marina Taffetani  Identity Verified
Italy
Local time: 18:51
German to Italian
+ ...
Limiti di età Aug 30, 2014

Ciao,

ha ragione il commercialista A, se hai superato i 35 anni non puoi aprire la partita IVA nel regime dei minimi, che è previsto solo per chi apre partita IVA prima del compimento dei 35 anni di età. Cerca un po' in rete, troverai tantissime informazioni al riguardo.


Direct link Reply with quote
 

silviacasilli  Identity Verified
Italy
Local time: 18:51
Italian to English
+ ...
regime dei minimi Aug 30, 2014

in realtà si può accedere al regime dei minimi pur avendo superato i 35 anni. Tale regime sarà applicato per i primi 5 anni di attività e solo successivamente si dovrà passare ad altro regime nel caso che si siano superati i 35 anni, mentre chi non li ha ancora raggiunti può mantenerlo fino appunto al raggiungimento di questa età.

http://www.studiocommercialeonline.it/regime-dei-minimi-e-compimento-35-anni#

[Edited at 2014-08-30 11:20 GMT]


Direct link Reply with quote
 

Angela Vallone  Identity Verified
Italy
Local time: 18:51
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Scusa Marina ma concordo con Silvia Aug 30, 2014

Siamo sempre al problema dell'interpretazione delle leggi, quelle italiane oltre a tradurle vanno pure interpretate nei loro reconditi significati! Il sito dell'agenzia delle Entrate recita così:

"Il regime di vantaggio dura 5 anni dal periodo d’imposta di inizio dell’attività. I contribuenti sotto i 35 anni di età possono, invece, continuare a usufruire del regime di vantaggio oltre i 5 anni, fino al compimento del 35esimo anno. Il nuovo regime è aperto anche a chi ha già optato per il regime ordinario (fermo restando il vincolo triennale conseguente all’opzione) o per il regime semplificato per le nuove iniziative produttive in vigore dal 2000. In questi casi, i benefici proseguiranno per la durata residua al completamento del quinquennio o, per i giovani, fino al raggiungimento dei 35 anni." http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Richiedere/Regimi%20speciali/Imprenditoria%20giovanile/SchedaInfo%20Imprenditoria%20giovanile/Durata%20Imprenditoria%20giovanile/

Quindi non è scritto in modo chiaro che superati i 35 non si possa applicare il regime dei minimi, c'è scritto che se io ho 25 anni e apro con il regime dei minimi, posso usufruirne in pratica per 10 anni invece che 5. Se ne ho 36 a accedo al regime dei minimi ne potrò usufruire solo per i successivi 5 anni.

Per me il punto è riuscire ad 'intepretare' i cavilli del sistema a mio vantaggio per usufruire del regime agevolato. Diciamo che vorrei ritenermi una diversamente giovane!
Comunque grazie per le vostre risposte!


Direct link Reply with quote
 

Zea_Mays  Identity Verified
Italy
Local time: 18:51
Member (2009)
English to German
+ ...
confermo: regime dei minimi oltre i 35 anni solo per 5 anni Aug 30, 2014

ma non per proseguire un'attività già svolta in precedenza.

Anche a me interessa invece la seconda domanda, relativa ai tipi di testo che rientrano fra le traduzioni editoriali/ in regime di diritti d'autore. Vi rientrano anche testi pubblicitari per siti web e/o la presentazione di prodotti ecc.? E nel caso di agenzie estere?
Per questo tipo di traduzioni comunque non è necessario aprire la partita IVA, è sufficiente emettere una notula (anche avendo la partita IVA) - si versa il 20% di R.A. sul 75% del totale.


Direct link Reply with quote
 

Valeria Uva  Identity Verified
Italy
Local time: 18:51
Member (2013)
Spanish to Italian
+ ...
Le collaborazioni occasionali non sono un'attività in proprio Aug 31, 2014

Ciao,
anch'io fino a poco tempo fa facevo ricevute con RA e dal 2013 ho aperto partita IVA in regime di vantaggio (come consigliatemi dal mio commercialista) con ATECO 743000 e ho più di 35 anni.

La legge che disciplina il regime di vantaggio è il DL n. 98/2011 , art. 27 (e successive modificazioni).

Cito il comma 2, lettera b:

"l'attivita' da esercitare non costituisca, in nessun modo, mera prosecuzione di altra attivita' precedentemente svolta sotto forma di lavoro dipendente o autonomo"

che in effetti è una delle condizioni per poter beneficiare del regime di vantaggio.

A mio parere, però, se hai lavorato precedentemente con RA non vuol dire che tu abbia svolto un'attività che ora intendi proseguire con partita IVA. La ricevuta con RA si emette per le cosiddette collaborazioni occasionali. Svolgere collaborazioni occasionali non può essere considerata un'attività in proprio né un lavoro dipendente.

Spero aiuti.

Saluti, Valeria


Direct link Reply with quote
 

Angela Vallone  Identity Verified
Italy
Local time: 18:51
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie mille Valeria! Sep 1, 2014

Grazie Valeria per la tua risposta, diciamo che si torna sempre al problema dell'interpretazione: entrambi i commercialisti mi hanno riferito che avendo scritto sulle notule "traduzione XYZ" io ricado come lavoratore autonomo, ma penso sia appunto una questione di interpretazione.

Il tuo caso è il palese esempio di ciò che vorrei fare io ma mi dicono che visti i precedenti non posso entrare nel regime di vantaggio. Però visto che tu lo hai fatto, discuterò meglio con il commercialista questa cosa (che tra l'altro mi fa tirare un sospiro di sollievo perché in questo modo mi risparmio non pochi cavilli di qua e di là).

Avevo trovato questo documento (http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/wcm/connect/0adbc500426e223abab6bbc065cef0e8/ris.%20n.%20239E%20del%2026%20agosto%202009.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=0adbc500426e223abab6bbc065cef0e8) che mi par di capire confermi "Se hai scritto 'traduzioni' sulle ricevute, ti sei fregato a priori", come mi dicono i commercialisti, però considerato che qui si interpreta tutto...


Direct link Reply with quote
 

Valeria Uva  Identity Verified
Italy
Local time: 18:51
Member (2013)
Spanish to Italian
+ ...
Un consiglio Sep 1, 2014

Ciao Angela,
non c'è di che, mi fa piacere dare una mano quando posso.

Vorrei darti un consiglio visto che ci sono passata anch'io.
Scegliti un/una commercialista con cui riesci ad avere una buona comunicazione.
Dopodiché, se non sei sicura di quello che ti dice, senza mettere in discussione le sue competenze, chiedigli/le di approfondire la questione visto che lui/lei ha i mezzi per farlo e di argomentare le sue affermazioni con i riferimenti alle leggi. La nostra situazione fiscale può risultare molto complicata, in alcuni casi è bene e utile utilizzare lo strumento dell'interpello (come quello che hai linkato), anche ma questo è bene che lo faccia il commercialista.

Buona giornata,
Valeria


Direct link Reply with quote
 

Angela Vallone  Identity Verified
Italy
Local time: 18:51
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Lo seguirò! ;) Sep 1, 2014

Adesso mi rimetterò a tavolino con uno di loro e vediamo che ne viene fuori. In effetti sulla nostra professione devi trovare qualcuno disposto ad informarsi un po' perché altrimenti te ne dicono di castronerie (non per ignoranza in sé ma per ignoranza sulla nostra professione), ho spulciato i forum per capire meglio e devo dire che ne ho lette di tutti i colori.

Buon inizio mese!


Direct link Reply with quote
 

Valeria Uva  Identity Verified
Italy
Local time: 18:51
Member (2013)
Spanish to Italian
+ ...
assolutamente d'accordo con te Sep 1, 2014

Angela Vallone wrote:

sulla nostra professione devi trovare qualcuno disposto ad informarsi un po' perché altrimenti te ne dicono di castronerie (non per ignoranza in sé ma per ignoranza sulla nostra professione)


Buona fortuna!


Direct link Reply with quote
 


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Apertura Partitva IVA nel nuovo regime minimi - Codice ATECO/Traduzioni editoriali

Advanced search






PerfectIt consistency checker
Faster Checking, Greater Accuracy

PerfectIt helps deliver error-free documents. It improves consistency, ensures quality and helps to enforce style guides. It’s a powerful tool for pro users, and comes with the assurance of a 30-day money back guarantee.

More info »
LSP.expert
You’re a freelance translator? LSP.expert helps you manage your daily translation jobs. It’s easy, fast and secure.

How about you start tracking translation jobs and sending invoices in minutes? You can also manage your clients and generate reports about your business activities. So you always keep a clear view on your planning, AND you get a free 30 day trial period!

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search