Pages in topic:   [1 2] >
Blue Board sui traduttori?
Thread poster: Francesca Siotto

Francesca Siotto  Identity Verified
Local time: 04:06
English to Italian
+ ...
Jan 12, 2005

Ci avete mai pensato? Alla creazione di una Blue Board sui traduttori, consultabile dalle agenzie? Mi piacerebbe sentire i vostri pareri e se sareste d'accordo o meno.

Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 04:06
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Non è una nuova proposta Jan 12, 2005

Non sei la prima a proporre un'iniziativa del genere.
Ti invito a leggere l'intervento in proposito di Maurizio Valente, che pure saluto, in un forum della scorsa estate:

http://www.proz.com/topic/22510?start=60

Ciao

Rainulf


Direct link Reply with quote
 

sabina moscatelli  Identity Verified
Italy
Local time: 04:06
Member (2004)
German to Italian
+ ...
Questa discussione Jan 12, 2005

è già in atto da tempo e Henry ne stava dando gli aggiornamenti nei giorni scorsi in un analogo thread aperto dal ns ottimo Giovanni Guarnieri.

Direct link Reply with quote
 

Francesca Siotto  Identity Verified
Local time: 04:06
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
cosa bolle in pentola? Jan 12, 2005

Non sapevo che la cosa fosse già stata proposta. Non ho avuto modo di leggere il thread in questione, ci sono aggiornamenti? Non nascondo il mio entusiasmo verso un provvedimento di questo genere (mi auguro diventi effettivo).

Direct link Reply with quote
 
giogi
Local time: 03:06
visto che vogliamo parlarne, parliamone... Jan 12, 2005

Ho letto attentamente i thread in questione e, visto che, al solito ho bisogno di tempo per pensare, la prima cosa che mi passa per la mente è: Non potrebbe essere un'arma a doppio taglio che alla fine si ritorce contro quei traduttori che non accettano lavori a prezzi bassi, o che accettano qualsiasi condizione da parte di qualsiasi agenzia?
Chiedo lumi!
Giovanna


Direct link Reply with quote
 
xxxElena Sgarbo  Identity Verified
Italian to English
+ ...
Ecco, Francesca Jan 12, 2005

sabina moscatelli wrote:
è già in atto da tempo ... in un analogo thread aperto dal ns ottimo Giovanni Guarnieri.


Sabina parla di:
http://www.proz.com/topic/28252

Buona lettura,

Elena


Direct link Reply with quote
 

Gaetano Silvestri Campagnano  Identity Verified
Italy
Local time: 04:06
Member (2005)
English to Italian
+ ...
Arma contro i traduttori Jan 12, 2005

Sono perfettamente d'accordo con Giovanna. Pur condividendo in pieno le ottime intenzioni di Maurizio nell'ideazione di una Blue Board per traduttori, sono convinto anch'io che una simile iniziativa diventerebbe un'arma micidiale che si ritorcerebbe contro gli stessi traduttori.

Non è infatti molto difficile immaginare che le aziende, soprattutto quelle senza scrupoli (che ben conosciamo, purtroppo a nostre spese) andrebbero veramente a nozze con una Blue Board sui traduttori che potrebbero utilizzare per vendicarsi della Blue Board già esistente.

In questo modo avrebbero campo libero per poter inventare a loro piacimento falsi giudizi negativi contro i freelance che nella blue board attuale hanno espresso sacrosantamente dei giudizi sfavorevoli su di loro. Così al danno di non essere stati pagati o di essere stati trattati in modo scorretto, per i poveri traduttori si aggiungerebbe anche la beffa di veder compromessa la propria reputazione da persone in mala fede e soprattutto con la coscienza ...non troppo pulita.

Ciao a tutti,

Rainulf

[Edited at 2005-01-12 17:52]


Direct link Reply with quote
 

Dinny  Identity Verified
Greece
Local time: 05:06
Italian to Danish
+ ...
Condizioni pari Jan 12, 2005

Immagino che ai traduttori sarebbe lasciata la stessa possibilità che hanno le agenzie, e cioè di rispondere ai "voti negativi"? E allora non vedo quale problema potremmo avere...

Potrebbe diventare una bella "pagella" con la forza di portare dell'altro lavoro... A me personalmente piacerebbe che oltre al mio motto pubblicitario del "take my word for it" ci fosse qualche agenzia a confermare che quando faccio un lavoro non me ne devo vergognare dei risultati.

In fondo, che potrebbe dire un'agenzia di me se cerca soltanto di imbrogliarmi e di non pagarmi? Che non ho fatto bene il mio lavoro? Ma se ho la possibilità di rispondere ad un voto negativo del genere, verrà pure fuori alla fine che l'agenzia si è dovuto mangiare le sue parole e che alla fine ha pagato? (con o senza l'intervento dell'avvocato... ma se ho ragione io, se il lavoro l'ho fatto bene e l'agenzia non può dimostrare diversamente, alla fine ci guadagno io e si mette in cattiva luce l'agenzia, no?)

Mi piacerebbe sapere cosa ne pensano le agenzie di questa possibilità? Io ringrazie - non il cielo, ma la ProZ - ogni volta che posso consultare il Blue Board prima di intraprendere un lavoro... chissà che anche le agenzie lo apprezzerebbe?


Direct link Reply with quote
 
xxxtr.
Local time: 04:06
English to Italian
i punteggi come su ebay? :) Jan 12, 2005

Ma dopo possiamo anche vendere traduzioni usate?

Direct link Reply with quote
 
xxxtr.
Local time: 04:06
English to Italian
manco a farlo apposta Jan 12, 2005

Rainulf wrote:
Non è infatti molto difficile immaginare che le aziende, soprattutto quelle senza scrupoli (che ben conosciamo, purtroppo a nostre spese) andrebbero veramente a nozze con una Blue Board sui traduttori che potrebbero utilizzare per vendicarsi della Blue Board già esistente.

In questo modo avrebbero campo libero per poter inventare a loro piacimento falsi giudizi negativi contro i freelance che nella blue board attuale hanno espresso sacrosantamente dei giudizi sfavorevoli su di loro. Così al danno di non essere stati pagati o di essere stati trattati in modo scorretto, per i poveri traduttori si aggiungerebbe anche la beffa di veder compromessa la propria reputazione da persone in mala fede e soprattutto con la coscienza ...non troppo pulita.

Ciao a tutti,

Rainulf

[Edited at 2005-01-12 17:52]


Rainulf, hai appena descritto alla perfezione la classica situazione del "feedback negativo di ripicca" su ebay

E' la prima cosa a cui ho pensato sentendo di questa proposta, ma solo perché mi vengono sempre in mente per prime le ipotesi peggiori, eh... (Sia chiaro non sto facendo nessun paragone tra ebay e Proz o tra compravendita di merci e lavoro di traduzione! è solo un paragone molto "largo" sul sistema dei punti in sé).

Comunque non ho ancora un'opinione in materia perché ho saputo da poco di questa cosa, quindi non ho idea di come funzionerebbe.


Direct link Reply with quote
 

Agnès Levillayer
Italy
Local time: 04:06
Italian to French
+ ...
Molte perplessità Jan 12, 2005

Io, non sono affatto favorevole per vari motivi.
1. il principio della BlueBoard ha senso in uno spirito di scambio d’informazioni tra colleghi.
Da quando in qua le agenzie amano scambiarsi dei piaceri?!
- prima ipotesi: sono l’agenzia X, ho trovato/provato un traduttore che lavora bene, che è puntuale, che magari non costa neanche troppo ed è di facili rapporti, insomma “la perla” e poi, guarda un po’, vado a dirlo a cani e porci cosi, da disponibile al 100% per me, me lo ritrovo da qui a poco che lavora per la “concorrenza” (magari proprio per chi mi ha appena soffiato un cliente coccolato per anni!)
- seconda ipotesi: l’agenzia X ha avuto una pessima esperienza con un traduttore. Lo dice pubblicamente e dovrà spiegare tutte le sue ragioni (i torti sono proprio sempre da un unico lato?) con il rischio legale della diffamazione. A che pro, inoltre? Per evitare che il concorrente cada in trappola? Stiamo sognando!
Lo stesso discorso vale per un cliente privato (inteso come ditta): se ho trovato qualcuno di cui sono soddisfatto in un determinato campo, supponiamo “materiale ferroviario” che sa tutto delle gare d’appalto, ecc., sarà altrettanto bravo per una ditta che fabbrica “elettrodomestici” e che deve tradurre manuali per l’utente domestico? Se l’unico interessato all’informazione è una ditta rivale che concorre per gli stessi appalti, mi brucio un prezioso collaboratore così?
2. Se un’agenzia seria vuole trovare nuovi collaboratori, in un sito come Proz non mancano certo gli strumenti per mettere su una bella rosa di nomi: basta frequentare un po’ il sito (forum e kudoz) e giudicare la qualità degli interventi (dico bene la qualità, non solo la quantità), controllare il profilo, il CV… e provare. Il più semplice, tuttavia, sarebbe di dare seguito alle candidature spontanee o di dare un riscontro ai test, una “cortesia” purtroppo rara.
Come Giovanna, sono quasi certa che i traduttori che non accettano qualsiasi prezzo o condizione sarebbero penalizzati, mentre magari sono proprio quelli che sono in grado di assicurare, per la loro esperienza, un lavoro d’alta qualità.
3. Potrebbe essere simpatica l’idea, suggerita da Sarahl in uno dei fili citati, della possibilità di attribuire una stellina sul profilo del traduttore di cui si è apprezzato il lavoro. Tuttavia, è a doppio taglio anche questo: personalmente non faccio pubblicità a vanvera dei miei clienti diretti, indiretti o delle agenzie per le quale lavoro. Qualcosa si viene a sapere perché il mondo è piccolo, ovvio, ma deontologicamente mi piace un po’ di riservatezza… Se uno mi vuole dare una “stellina” dovrà pur firmare il suo dono (oppure non ha nessun valore, basta sollecitare gli amici…). Questa riservatezza viene così a mancare. Proz dovrebbe quindi consentire di rinunciare alla “pubblicità” delle firme.
Questi sono solo i primi argomenti “contro” che mi vengono in mente ma ce ne sono altri... Sono l’unica di questo parere?


Direct link Reply with quote
 

Chiara De Santis  Identity Verified
Italy
Local time: 04:06
Member (2002)
Dutch to Italian
+ ...
sono d'accordo con Agnès Jan 13, 2005

Non vedo tutta questa necessità di essere 'giudicati'. Le agenzie con cui ognuno di noi collabora hanno modo di valutate da sé la nostra competenza e correttezza professionale, le nuove, se vorranno accettare anche le NOSTRE condizioni (tariffe e tempi) potranno farlo. Le agenzie che incorrono in traduttori non ottimi sono quelle che tendono a risparmiare, ed allora, diciamoci la verità, meritano di vedersi consegnare un lavoro non perfetto. In fondo, se noi compriamo un oggetto spendendo poco, ci aspettiamo che sia di buona qualità?!?

Direct link Reply with quote
 
giogi
Local time: 03:06
pareri discordanti... Jan 13, 2005

che non mi chiarificano le idee anche se mi trovo d'accordo con alcuni che non cito perchè sono una pasticciona e che comunque si riconosceranno facilmente.
La prima osservazione che mi convince é: Proz. è un servizio per le agenzie?
A questo mi sento di rispondere (come qualcuno ha già fatto) che mi pare che il sito sia nato come un servizio per i traduttori e non per le agenzie.
In questo senso (ed è solo un paradosso, naturalmente) mi piacerebbe di più che ci fosse una barriera per iscriversi al sito e non comunque posta dalle agenzie!
Ancora più paradossale: devo fare dei test di traduzione per le agenzie? Perchè allora non fare un test per iscriversi a un sito di professionisti?
Ma questo non è lo spirito di Proz, mi pare, spirito che comunque, condivido in pieno.
Per quanto riguarda le possibili "vendette", a essere sincera non ero arrivata tanto il là, ma è una possibilità reale.
Ultima domanda: perchè questo bisogno impellente di sentirsi "giudicati" da agenzie che spesso tengono più alla quantità che non alla qualità?
Non sarebbe più proficuo interrogarci (ancora...?!?) sul valore che diamo ai nostri interventi sul sito?
Risposte a domande elementari per cui basterebbe un minimo di sforzo in più da parte del richiedente...
Risposte affrettate o peggio sbagliate che non tengono conto nè della lingua in questione, nè del contesto...
Misuso o "non-uso" degli squash e relative levate di scudi contro chi, qualche volta, si permette di usarli...?
Abbiamo, credo, degli strumenti a disposizione che ignoriamo in nome di quattro punti in più, e chiamiamo le agenzie a giudicarci?
E se il mio paradosso diventasse (periodo ipotetico del terzo tipo,naturalmente) una proposta...Giudichiamoci fra noi...così come si fa in tutti i gruppi di lavoro...cosa mi rispondereste?
Mah, sono sempre più confusa.
Non c'è ombra di polemica nel mio intervento, sto soltanto cercando di capire!!!!
Giovanna


Direct link Reply with quote
 

Francesca Siotto  Identity Verified
Local time: 04:06
English to Italian
+ ...
TOPIC STARTER
Grazie Elena Jan 13, 2005

per il link. Ho letto con attenzione gli interventi in entrambi i thread e devo dire che mi avete fatto riflettere su aspetti che non avevo considerato. Sono d'accordo con Dinny quando dice che la BB (o magari, le stelline nel profilo) possono portare più lavoro perché in qualche modo rappresentano una piccola garanzia di professionalità in più. Non avevo però mai pensato che un'agenzia potesse vendicarsi contro un traduttore.. a dire il vero, mi sembra una possibilità alquanto remota.. ma non da escludere. Insomma, sono decisamente confusa adesso. Ero partita ritenendo che valesse la pena che ogni traduttore, oltre al profilo nel quale può scrivere ciò che gli pare, potesse avere modo di distinguersi da un altro che magari, per ipotesi assurda, vanta esperienze simili, sfoggia un punteggio Kudoz simile, ma magari non rispetta i deadline e ha svolto dei lavori pessimi. Proz è nato sicuramente per i traduttori e non per le agenzie, ma da questo punto di vista utilitaristico sarebbe il traduttore che ci va a guadagnare (chiaramente il buon traduttore, tutti gli altri NO).

Direct link Reply with quote
 

Maurizio Spagnuolo  Identity Verified
Italy
Local time: 04:06
English to Italian
concordo con giovanna... Jan 13, 2005

Credo anch'io che proz sia un sito per i traduttori e non per le agenzie. Siamo già l'anello più debole (e anche l'ultimo) della catena, esposti a fluttuazioni, pressioni di vario genere da parte delle agenzie, concorrenza sleale, dumping etc. etc.

A mio avviso, realizzare una blue board che ha per oggetto i traduttori significa squilibrare ulteriormente un sito che già spesso e volentieri rivela comportamenti discutibili (di agenzie e di traduttori).

Saluti,
Maurizio


Direct link Reply with quote
 
Pages in topic:   [1 2] >


To report site rules violations or get help, contact a site moderator:


You can also contact site staff by submitting a support request »

Blue Board sui traduttori?

Advanced search






Wordfast Pro
Translation Memory Software for Any Platform

Exclusive discount for ProZ.com users! Save over 13% when purchasing Wordfast Pro through ProZ.com. Wordfast is the world's #1 provider of platform-independent Translation Memory software. Consistently ranked the most user-friendly and highest value

More info »
PerfectIt consistency checker
Faster Checking, Greater Accuracy

PerfectIt helps deliver error-free documents. It improves consistency, ensures quality and helps to enforce style guides. It’s a powerful tool for pro users, and comes with the assurance of a 30-day money back guarantee.

More info »



Forums
  • All of ProZ.com
  • Term search
  • Jobs
  • Forums
  • Multiple search